Passa ai contenuti principali

LA CONQUISTA PIU' DIFFICILE...

...di JO BEVERLEY!



Sara' che adoro i medioevali....
Sara' che avevo gia' apprezzato IL BASTARDO della Beverley....
...Ma LA CONQUISTA PIU' DIFFICILE, e' un libro che mi e' piaciuto tantissimo!!!

Terzo della saga DARK CHAMPIONS,il romanzo si legge comunque tranquillamente anche senza dover leggere gli altri.

E'un libro che consiglio vivamente a coloro che non leggono romanzi medioevali proprio a causa dell'autorita' del signore del maniero.

Tutto ha inizio dove molte storie finiscono...

Il signore del castello,Galeran, ritorna da una delle prime Crociate in Terra Santa.
Torna con onori,reliquie della Terra Santa, un nuovo amico che gli ha fatto da spalla durante la campagna, e torna dopo due anni di "astinenza"...un'astinenza dedicata a Dio!
Eh si! Perche' lui abbraccia la croce,per un voto fatto...aveva chiesto a Dio di dare a sua moglie un figlio!

Immaginate quindi, come fosse stata perseverata nella sua mente ,per due anni ,l'immagine della sua adorata moglie...
Immaginate come l'immagine di un figlio mai visto,ma donato da Dio ,gli abbia dato la forza e la determinazione di tornare a casa!

Tornare a casa da una moglie,biondissima,quanto lui era scuro,caparbia,quanto lui era determinato....una moglie bambina...sposata ad un signore altrettanto giovane!!

Un matrimonio deciso dai familiari,ma un amore che nasce e si fortifica...

E poi...poi...tornare a casa e trovare i suoi possedimenti assediati da suo padre,che vuole scacciare l'amante di sua moglie,dal suo castello!!!

Immaginate allora l'angoscia,le domande,le paure di Galeran quando e' messo di fronte a questa realta'!!

Lui,il piu' piccolo dei suoi fratelli e di suo padre stesso,che ha dovuto lavorare parecchio per poter diventare un guerriero,ma che ancora non e' considerato tale a causa del suo fisico...
Lui che ha amato tanto la moglie da poter capire la sua disperazione di non poter aver figli...
Lui...che ha conosciuto solo una donna....sua moglie!


Ma immaginate tutto questo...dalle parole e dai pensieri di Galeran!!!!!!!!!!!!!

Eh si!!! In questo romanzo la nostra eroina,solo verso la meta' del libro,ha dei pensieri.
E' tutto raccontato dal punto di vista maschile!

Ed e' stata un'idea brillante!!!

Il comportamento di questo signore cosi insolito nel medioevo,si sarebbe rivelato ancora piu' insulso se visto dagli occhi di un altro.
Invece la Beverley, mostra i suoi stati d'animo,il suo amore,le sue angoscie...e lo fa diventare un uomo sotto i nostri occhi....invece che di un perdente!

E poi c'e' anche una bella storia d'amore parallela,molto intrigante!

Ma mi fermo qui ...altrimenti vi racconto tutta la storia!!

C'e' anche una nota scritta dall'autrice stessa a fine romanzo:

L'avete inidviduato?Coloro fra voi che hanno letto i miei libri precedenti avranno riconosciuto FitzRogers,il paladino del re.E' l'eroe del libro precedente ,Il bastardo,anche se in effetti quel libro e' ambientato in anni successivi rispetto a questo.


Che altro dire??

Io mi sono domandata se e' proprio cosi che la Beverley ha scritto questo libro(visto che l'eroina non interagisce quasi mai!),o se magari il libro e' una nuova storia del traduttore!!!
Ma si sa ...i tagli sono solo leggende metropolitane!!



Saga THE DARK CHAMPIONS:










Commenti

  1. saga fantastica!! i miei comlimenti anche per le tue presentaizioni - sempre precise ed accurate!!
    Elena Micheli

    RispondiElimina
  2. In questo caso mi dispiace dissentire, ma io ho trovato il libro sicuramente "originale" per il fatto che si sentono le emozioni del protagonista maschile, ma... un personaggio troppo BUONO, permissivo, forse un pò...debole!
    Sarà che non amo i tipi privi di "polso"...
    Sicuramente un libro che fa discutere.

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…