Diana Gabaldon

Molte di voi mi hanno chiesto di questa saga...
ma io sono "allergica" ai tomi!
Ho chiesto l'aiuto quindi di Miraphora che gentilmente ha fatto un piccolo sunto per voi.
Grazie Mira!



La Straniera di Diana Gabaldon

Trama
Nel 1945 Claire Randall, un'infermiera militare, si riunisce al marito alla fine della guerra in una sorta di seconda luna di miele nelle Highland scozzesi. Durante una passeggiata la giovane donna attraversa uno dei cerchi di pietre antiche che si trovano in quelle zone. All'improvviso si trova proiettata indietro nel tempo, di colpo straniera in una Scozia dilaniata dalla guerra e dai conflitti tra i clan nell'anno del Signore 1743. Catapultata nel passato da forze che non capisce, Claire si trova coinvolta in intrighi e pericoli che mettono a rischio la sua stessa vita e il suo cuore.

A dispetto di quanti possano dire, questo romanzo non è solamente una storia d’amore. Questo è anche quello che pensa la Gabaldon che, anche se accetta la dicitura romance, ci tiene sempre a sottolineare come la sua serie sia molto più complessa. Dopo tutto 800 e passa pagine sono tante per far sviluppare una classica storia d’amore fra i due protagonisti. Ed ecco quindi che attorno al nucleo centrale della storia, il rapporto tra Jamie e Claire, ruotano tanti elementi che rendono questo romanzo un misto di tanti generi diversi: quello più importante è il time-travel, ovvero il viaggio nel tempo che in questo caso viene affrontato da Claire, l’eroina, che torna indietro nel tempo di 200 anni. Il salto temporale è la molla che mette in azione tutta la storia: Claire si ritrova esattamente nello stesso luogo da cui era partita, solo che cambia il periodo storico e con esso anche le persone che le stanno attorno. L’inizio del libro può sembrare strano in quanto Claire è già sposata con Frank, ma anche se per alcuni questo è un freno nella nascita dell’amore per un altro uomo, il primo matrimonio non verrà dimenticato con facilità ma allo stesso tempo non sarà un ostacolo nel rapporto tra Jamie e la protagonista. Claire infatti è convinta fin da subito di non poter tornare indietro nel suo tempo e tutto quello che fa, è dettato dallo spirito di sopravvivenza. Nel 1743 Claire incontrerà un antenato del marito, Black Jack Randall e un gruppo di scozzesi in continua lotta con gli inglesei, tra cui anche un certo Jamie Fraser…

“Tu sei sangue del mio Sangue, e Ossa delle mie Ossa.
Ti dono il mio Corpo, così saremo una sola Cosa.
Ti dono il mio Spirito, finchè l’Anima nostra non sarà resa.”
(La Straniera, Capitolo 14 pagina 266)




Non mi dilungherò sulla trama, perché questo è uno di quei romanzi che vanno scoperti con la lettura, ma anche perché gli avvenimenti della trama sono talmente tanti che sarebbe impossbile riassumere il tutto senza tralasciare parti importanti. Così mi limito a presentarvi il primo romanzo della serie, che volendo può anche essere letto come titolo singolo, per molti lettori, infatti, la fine de La Straniera è più che soddisfacente, ma per molti altri la curiosità di sapere cosa dovranno affrontare i protagonisti è tale che è quasi impossibile resistere al loro richiamo.
Perché questo romanzo è così avvincente? Per esperienza personale posso dire che lo stile di Diana è così fluente e scorrevole che unisce ogni diverso elemento con facilità. Un momento potrete trovare l’eroe che si scatena in una serie di insulti da far impallidire un marinaio (ma che farà sorridere voi) e quello dopo far uscire dalla bocca dello stesso personaggio dei brani di poesia che vi faranno sciogliere. Non fraintendetemi, la volgarità non è gratuita. Diana ha ricostruito non solo le vicende storiche e le ambientazioni, ma anche le abitudini, i modi di dire e gli atteggiamenti dei personaggi con molta cura, cercando di essere il più fedele possibile alla storia (quella con la S maiuscola). Non rabbrividite, non è un romanzo storico di quelli noiosi in cui non si fa altro che leggere di battaglie e di grandi eventi storici. Ne La Straniera troverete la storia presentata come un’avventura attraverso gli occhi di Claire, che è la voce narrante, ed assieme a lei la vivrete.


I personaggi fondamentali sono la protagonista, Claire, che da donna sposata e in luna di miele diventerà una viaggiatrice nel tempo, prima ostaggio degli scozzesi e poi moglie di uno di loro, Jamie. James/Jamie Fraser è il secondo personaggio principale di tutta la storia, compare come ‘uno dei tanti’ in mezzo al gruppo di scozzesi che prenderà Claire in ostaggio, per poi diventare suo amico e alleato e poi marito. Il loro rapporto subisce una continua evoluzione, dal loro primo incontro e fino alla fine della storia saranno uniti da degli obblighi, dagli eventi storici e soprattutto dal loro amore, che nonostante le circostanze nasce e cresce fino a diventare un legame che supererà anche la barriera del tempo.

"C'era un altro motivo. Il principale."
"Motivo?" chiesi stupidamente.
"Per cui ti ho sposata."
"E sarebbe?" Non so cosa mi aspettassi che dicesse, forse qualche altra rivelazione sulle contorte faccende della sua famiglia. Quello che mi rivelò invece mi procurò un'emozione ben più forte, in un certo senso.
"Perchè ti desideravo." Si girò dalla finestra per guardarmi in viso. "Più di quanto avessi mai desiderato nessun'altra cosa in vita mia", aggiunse sottovoce.”
(La Straniera, Capitolo 27 pagina 585)


Tutti gli altri personaggi hanno un loro scopo all’interno della storia, si collegano sia nel passato che nel presente (tempo della narrazione) in una serie di colpi di scena che vi lasceranno a bocca aperta.
Riderete e piangerete, vi arrabbierete e maledirete i personaggi fino a voler entrare nelle pagine del libro per tirare il collo ad alcuni di loro. Li sognerete anche di notte e non solo ad occhi aperti, vi innamorerete della Scozia e di un certo scozzese ;) leggerete e rileggerete dei passaggi che vi faranno sospirare, diventerete la migliore amica di Claire (o il migliore amico ^_^). Tutto questo e molto altro perché voi come me sapete bene quello che una buona storia può lasciare.
La serie Outlander viene pubblicata dalla casa editrice Corbaccio in edizione cartonata, e dalla TEA in edizione economica a copertina morbida.

E’ composta da:
1. La Straniera
2. L’amuleto d’Ambra e Il Ritorno
3. Il Cerchio di Pietre e La Collina delle Fate
4. Passione oltre al Tempo e Tamburi d’Autunno
5. La Croce di Fuoco e Vessilli di Guerra


N.B. : La Corbaccio dal secondo volume della saga ha adottato la politica della ‘divisione’, infatti un volume che in patria è uscito come unico in Italia viene diviso a metà, stroncando la narrazione. La motivazione è legata al fatto che da noi i libri troppo voluminosi non vendono bene.




Vi abbiamo stuzzicato un po' l'appetito??
Da dire c'e ne ancora e ancora...
Ecco perche' vi consiglio di dare un'occhiata al sito di Miraphora

8 commenti:

  1. brava miraphora!!! splendido riassunto!!! io sono una fanatica.. adoro la saga outlander!!!
    e credo che jamie non sia mai abbastanza apprezzato qui da noi!!
    ;>
    llucya73

    RispondiElimina
  2. Premetto nel dire che non sono un amante del genere "viaggi nel tempo". Mi feci convincere almeno a leggere il primo "La Straniera" e da lì è stato amore. Lasciando stare il bel Jamie, l'intrepida e insolita Claire questa storia la si adora nella sua interezza. Nelle sue ambientazioni, situazioni, personaggi, dialoghi ... è di un realismo spaventoso ... dove troviamo "esseri umani", con i propri limiti, con i loro pregi ... uomini e donne che sbagliano, che hanno paura, che vengono segnati profondamente dalle vicissitudini della vita.
    E non li troviamo nelle loro belle residenze, nei loro thè ... ma entriamo nel vivo di come si viveva all'epoca: con le malattie, la sporcizia, i limiti della mentalità dell'epoca.
    E poi c'è l'amore con la A maiuscola ... con le sue crepe, i suoi risnamenti, il suo crescere ed intensificarsi giorno per giorno.
    Insomma, c'è tutto. Se non lo avete letto ... provvedete!!!

    RispondiElimina
  3. Adoro i libri della Gabaldon,ma soprattutto adoro Claire e Jamie.
    Ho scoperto la saga quest'estate e ho letto tutti i libri d'un fiato.Ho terminato Vessilli di guerra ieri sera.E ora come faccio?!?? Ormai questa storia fa parte di me e non credo se ne andrà.Spero solo che il prossimo libro non ci faccia aspettare troppo.Maria Luisa

    RispondiElimina
  4. Adoro La Straniera e tutta la saga di Jamie e Claire. Mi mancano da leggere solo gli ultimi 2, nn vedo l'ora di acquistarli!
    Il problema è che ormai qs personaggi mi sono entrati dentro: Jamie poi...grande sospiro!Quando finiranno di pubblicare la saga, sicuramente mi sembrerà di aver perso 2 amici ;_;
    Qs libri mi coinvolgono così tanto che più volte mi sono trovata a singhiozzare...e nn solo per i momenti tristi, ma per alcune frasi di Jamie...
    La Gabaldon è veramente brava!
    Sicuramente a qualcuno nn piaceranno, perchè alcune parti sono veramente forti, ma nn potrà di certo affermare che siano dei brutti libri.
    Consiglio a tutte la lettura!
    Un bacio da silvietta

    RispondiElimina
  5. La saga della Straniera della Gabaldon è una serie che adoro ed è anche stata la prima che ho letto in tutta la mia vita.
    E' più di un romance,più di un'avventura,più di un libro...per me è un mondo fantastico!!!
    Un complimento speciale per Mira che è riuscita a racchiudere con le parole la magia di questo meraviglioso romanzo.
    **Gabri**

    RispondiElimina
  6. molti scambiaranno questo per una delle solite storie d'amore, ma non è cosi..ne la straniera vi è molto di piu di una semplice storia qualsiasi..vi è amore,disperazione,paura,separazione,dolore,gioia,sorpresa...tanti sentimenti diversi che si mischiano con magistrale maestria.Si viene catapultati nel mondo della scozia così..su due piedi e non si potrà fare a meno di essere completamente rapiti da questa storia..si sorriderà e piangerà insieme ai protagonisti...e proprio questa grande immedesimazioni vi renderà intollerabili alcuni passaggi pieni di sofferenza e completamente amabili altri pieni di amore e passione( che passerà i confini della fisicità). ne vale davvero la pena leggerlo...

    RispondiElimina
  7. La mia amica Geka parlava spesso della saga e mi ha regalato quest'anno"La staniera"..è stato una scoperta continua,emozioni dimenticate ke nn pensavo di riuscire a riprovare leggendo...ho fatto le 5:20 del mattino e considerato che devo alzarmi alle 6:30 x andare a lavoro,non mi sembrava possibile.L'adrenalina a mille,ogni singolo minuto libero passato a leggere x sapere di Jamie e Claire.Ho riso,ho pianto e nel parlare con le mie amike ke stanno leggendo la saga,riprovo le stesse senzazioni iniziali anke a distanza di mesi.Abbiamo deciso di andare a fare quel viaggio in Scozia appena"Geka"si laurea..Le abbiamo detto di sbrigarsi!!!!!!Jamie e Claire ci stanno aspettando!

    RispondiElimina
  8. Ciao Ida, vedo che sei capitata anche tu nella magia della Gabaldon!

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!