Passa ai contenuti principali

Le pagine della nostra vita...

Ritorniamo a parlare di films!
Questa volta la recensione e' di Giada!!!



Film tratto dall'omonimo romanzo di Nicholas Sparks




cast: Ryan Gosling, Rechel Mcadams, James Garner, Gena Rowlands

regia di: Nick Cassavates

Trama: Allie e Noah si incontrano una sera di un carnevale ed è subito amore. Un amore contrastato dai genitori di lei, in particolare dalla madre che riesce a dividerli. Poco dopo la loro separazione scoppia la seconda guerra mondiale e Noah si arruola mentre Allie diventa infermiera. Conosce così un giovane soldato, Lon, ricco e di buona famiglia.
I due si fidanzano con l'approvazione dei genitori di Allie, ma a pochi giorni dalle nozze Allie vede sul giornale una foto di Noah che dopo essere tornato dalla guerra ha realizzato il loro sogno: restaurare una vecchia casa. Allie capisce che prima di iniziare la sua nuova vita con Lon deve chiudere definitivamente col passato. Ma è veramente tutto finito?



Recensione: La storia ha inizio nei giorni nostri, in un ospizio che affaccia sul lago. Qui consciamo due anziani, un uomo e una donna, lui con un libro tra le mani artritiche che sfoglia le pagine consumate mentre lei lo guarda un pò timorosa, un pò incuriosita. L'uomo comincia a leggere e di colpo ci ritroviamo catapultati negli anni quaranta, la calma della casa di riposo sostituita dal ritmo incalzante delle giostre, i suoni della festa, la calca della gente. Il tutto fa da cornicie all'incontro tra due ragazzi, Allie e Noah, due giovani di diversa estrazione sociale, ma attratti irrimediabilmente l'uno dall'altra. Prende così il via la loro storia d'amore, una storia intensa, vissuta senza un attimo di respiro quasi che sappiano di non avere futuro.
E infatti ad un certo punto il loro idillio viene distrutto da una madre convinta che il denaro e l'estrazione sociale siano più importanti di tutto, di sicuro più di un amore estivo.
Separati, i due giovani prenderanno strade diverse, lei si costruirà una vita, mentre lui si dedicherà a realizzare quelli che erano stati i loro sogni insieme. La loro separazione durerà sette anni, fino a quando Allie capirà che deve vedere Noah per l'ultima volta prima di poter andare avanti con la sua vita.
La forza del loro amore, l'attrazione, la passione sono così forti ed intensi che si percepiscono in ogni momento del film. Il loro primo incontro dopo i tanti anni passati fa restare col cuore in attesa una reazione da lui, sommerso dal chiacchericcio incessante di lei. Poche parole escono dalle sue labbra, parole che sagnano il loro destino: vuoi entrare un momento?
Questo meraviglioso film è tratto da un libro altrettanto bello: le pagine della nostra vita di Nicolas Sparks.
Le stesse intense emozioni descritte nel libro vengono riprodotte con maestria nel film, non facendo rimpiangere la carta stampata. Come accade nelle trasposizioni cinematografiche di libri, ci sono delle differenze, ma a mio parere trascurabili, niente che riesca comunque ad intaccare la magia che Sparks voleva trasmettere al lettore.


Giada!




Grazie Giada!!


C'e' una bella novita' nel web!!

Nasce un nuovo sito dedicato al cinema!
Troverete di tutto un po'...
Chi poteva essere l'ideatore....se non la nostra Silvia???

CINEMIAMO...

...il piacere del cinema [cinemiamo]

Commenti

  1. Brava Giada!
    Una bella recensione per un bel film... mi hai fatto venire voglia di leggere anche il libro!!
    ^^
    bacio
    llucya73

    RispondiElimina
  2. Beh... che dire? Incuriosita dalla recensione mi sono messa in cerca del libro e l'ho trovato! Spero di poter trovare presto il tempo per leggerlo!
    Complimenti per la bella recensione!

    Laura

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…