Passa ai contenuti principali

Sondaggio Bedwyn vs Cinster:(conclusioni)

IL sondaggio e' conlcuso.
Ci e' piaciuto tanto ed abbiamo votato in tantissime!
Vediamo, ora,cosa la nostra sondaggista,riesce a ricavare da questi numeri!

Se poteste passare mezza giornata nella season londinese del 1800, come la vorreste trascorrere?

1) Vorrei partecipare a una festa campestre con il clan Bedwyn, in campagna in una giornata di sole, per conoscerli tutti in un ambiente informale 22 (20%)

2) Vorrei partecipare a una elegante festa in maschera con i Bar Cynster, per vederli in azione in una scintillante sala da ballo londinese. 29 (26%)

3) Vorrei un appuntamento a tu per tu con il mio Bedwyn preferito, a cavallo lungo la Rotten Row: sarei l’invidia di tutte! 21 (19%)

4) Vorrei assistere a uno spericolato duello di spade combattuto da qualcuno di quei “diavoli di Cynster” contro il fellone di turno… 19 (17%)

5) Vorrei un solitario quarto d’ora su una terrazza al chiaro di luna con il mio eroe preferito… 51 (47%)


Direttamente dalla scrivania di LLucya 73



Innanzitutto grazie, “Roselle” e “Junerosette”, per la partecipazione a questo sondaggio: 108 di voi hanno letto, guardato, sbuffato, sognato e votato.

L’argomento era talmente buono che il rischio era non “rendere” quella patina di fascinazione che avvolge i personaggi veramente “riusciti” del mondo rosa.

Non dipende interamente dalla scrittrice e dal suo talento la nascita di un eroe “riuscito”, ma è il risultato di molti fattori.
In questo caso, nelle due saghe con cui abbiamo “giocato”, ad essere azzeccato non era solo UN eroe, ma una dinastia, o meglio due: quella dei Bedwyn e quella dei Cynster.

L’interesse che ha suscitato il sondaggio deriva quindi dalla bellezza dell’argomento!
Così, dato il Signor Argomento trattato (le creature di due bravissime scrittrici) e l’interesse ottenuto, possiamo dire che le nostre due autrici hanno dimostrato ulteriormente la loro capacità.

I principi azzurri da loro ideati si sono sollevati dal foglio e sgranchiti le gambe, schiarendosi la voce e lisciandosi la giacca dalle lunghe code, e hanno preso vita, per la soddisfazione di tutte quelle che hanno guardato il video, letto il sondaggio e fatto la propria scelta.








Ha vinto il quarto d'ora romantico a tu per tu con l’eroe preferito, con più della metà dei consensi.
Come sempre, io mi ripeto ma è perché ci credo, ha vinto la scelta più romantica.
Come sempre, vi dimostrate donne attente e avete privilegiato la qualità rispetto alla quantità.
Quindi, va bene andare nel passato a conoscere i nostri eroi, ma piuttosto che un lungo pic nic al sole con una delle due famiglie, o una serata danzante con l’altra, avete scelto poco tempo (un quarto d’ora) da vivere da protagoniste, vis a vis con l’eroe preferito.
Ciò significa che preferiamo stare – anche per poco tempo – in compagnia dei nostri sogni, del nostro ideale: ciò significa che desideriamo lasciare libertà a quella parte segreta di noi che “immagina rosa”.
La scelta che ha vinto indica che siamo ragazze forti, che conciliano la propria determinazione con la capacità di sognare… brevemente, dati gli impegni quotidiani, ma intensamente.
Questo significa che noi donne moderne, tutte realismo e doveri, sentiamo l’intimo bisogno di un momento di contatto con la parte più romantica di noi.

È la nostra voglia di sognare, d’altronde, che ci rende capaci di sopportare le “giornate no”, i rospi quotidiani che non diventano mai principi, o principi poco azzurri che inciampano nel mantello e qualche volta cadono, deludendoci un po’, e tutte le sorellastre gelose e le matrigne malvagie che incontriamo lungo il cammino.

E allora ragazze, continiamo a sognare!
Proprio noi, moderne Cenerentole che ramazzano la dura realtà anche senza l’aiuto di passerotti canterini e cerbiatti languidocchiuti, continuiamo a leggere rosa e a parlarne e a divertirci e a sognare.
Sogniamo…
…alla faccia di tutte le sorellastre del mondo!


LLucya 73

Commenti

  1. Brava Lucy ^__*

    Anche se io avevo scelto il picnic campestre... ho sempre pensato che poi qualche posticino nascosto si trova sempre!!!!

    Complimenti e aspetto il prossimo sondaggio

    RispondiElimina
  2. Lucetta bravissima!
    Anch'io avevo votato la scelta più romantica, ma anche la più furba!!! ^__^V

    RispondiElimina
  3. Io non ho votato.....perché non sono riuscita ad entrare nella situazione, perché non sono riuscita ad immaginarmi! Forse la mia fantasia si è un pò esaurita o forse la realtà è così sconfortante che piano piano mi ha tolto la capacità di vedermi in un mondo rosa accanto ad un uomo vero!
    Sapete....pensandoci bene....io le sopporto pure le matrigne, le sorellastre, ma ciò che non riesco a mandar giù è la mancanza di uomini, la mancanza di principi o più semplicemente la presenza di tanti e tanti e tanti rospi che si nascondono dietro una finta elegante armatura!
    Ciaoooooooooo ragazze e viva la letturaaaaaaaaaaaaaaaaaa!
    Caty

    RispondiElimina
  4. Caty sicuramente hai ragione tu: è sempre difficile trovare un principe (magari nascosto dietro un rospo!).
    Ma io sono dell'idea che ogni giorno ci riserva una sorpresa (brutta o bella che sia)...
    chissà se la prossima sia quella che stai aspettando tu...
    Intanto, perchè non sognare con un bel personaggio e pensare:"chissà forse lo incontrerò!!!"

    RispondiElimina
  5. Si.....Ely, hai proprio ragione, bisogna continuare a sognare e non c'è niente di meglio di un buon libro!
    Spero di incontrare Darcy di "Orgoglio e pregiudizio" oppure Wort di "Il dandy della reggenza"!
    Ciaoooooooooo
    Caty

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…