Intervistiamola!!

Direttamente dal microfono di Artemis774....


Salve a tutte le utenti di questo blog, oggi è mia intenzione presentare un romanzo da poco pubblicato “La gioia di ritrovarsi”.
Autrice di questo lavoro è una nostra cara amica, Lucia Scarpa.
È una gioia per noi sapere di questo evento e non potevamo lasciarci sfuggire l’occasione di fare alcune domande alla nostra Lucia.


Ciao Lucia,
sei una delle poche roselle a vedere realizzato un sogno: quello di veder pubblicato un suo lavoro, come ti senti?

R:Ciao a tutte! Mi sento entusiasta e spaventata al tempo stesso, è difficile rimanere tranquilli di fronte all’incertezza. Sapere se il mio libro sarà apprezzato oppure no mi mette l’ansia.


Parlaci un po’ del romanzo!
R: E’ stato definito: ”Un romanzo rosa immerso nella storia, con sfumature di giallo a fargli da cornice!” credo che questo sia il modo migliore per descriverlo. E’ una storia complessa. Al suo interno, non troverete solo la travagliata storia d’amore, che in alcuni punti è allegra e spensierata, ma anche altri sentimenti che si intersecano per dare al lettore la giusta attrattiva. Saranno molto accentuati i sentimenti di lealtà e amicizia, in contrapposizione alla sete di vendetta e agli intrighi creati per esaudirla. Non mancano colpi di scena, insomma, un libro da leggere rigo dopo rigo!


Immagino che la ricerca della casa editrice sia stata difficile. So che è quasi impossibile farsi apprezzare e bisogna avere molta grinta per riuscire a farsi notare, come sei riuscita a superare e rompere l’indifferenza delle case editrici?
R: E’ stato difficilissimo! Non nego che a volte avrei voluto mollare, poi un giorno sono stata contattata dalla Vitale Edizioni, voleva pubblicare una mia poesia e ho accettato. Poi partecipo ad un progetto on line e scelgono un mio racconto da inserire in una raccolta di narrativa, così comincio ad essere fiduciosa e spedisco il mio primo libro a “Il Melograno”. Quando leggo la e.mail di corresponsione sono al settimo celo ed eccomi ora al primo romanzo!


E ora passiamo a ciò che è più importante. Ti faccio una domanda a bruciapelo: come nasce la storia di “La gioia di ritrovarsi”?
R: Da un sogno. Faccio proprio dei bei sogni devo ammetterlo! In realtà la storia non era proprio così all’inizio, ma con il tempo lo è diventata e la preferisco!?


E cos’altro ti ispira nella stesura dei tuoi lavori?
R: Mi ispirano alcuni episodi realmente accaduti, la fantasia, i desideri. Alcune volte faccio qualcosa di diverso , che trovo particolare e allora dico: “ E se succedesse alla mia…” e così pensando arrivo al lieto fine.


L’ultima domanda che ti ho fatto era volutamente riferita a più di un lavoro. Infatti tu sei autrice anche di un altro libro, il cui genere è diverso da quello del romanzo di cui ci stai parlando. Il titolo dell’altro tuo libro è “I custodi della libra”, e si muove attorno ad una vicenda avventuroso-fantastica che cattura l’attenzione. Narra della impresa di alcuni giovani, prescelti, che per sconfiggere i nemici, vampiri, devono allenarsi duramente. Come hai trovato la cornice per esprimere questa battaglia dell’eterna lotta tra il bene e il male?
R: Adoro i vampiri! Anche questo libro è nato da un sogno, che poi ho modellato a mio piacimento sfruttando solo la fantasia.


Una grande e fervida fantasia dunque ti muove! Ma dicci: come superi quei naturali momenti di blocco che colpiscono tutti gli autori?
R: I momenti di blocco capitano, quando sono proprio in crisi, mi rifugio in un luogo isolato oppure, cerco di fare qualcosa di diverso dalla solita routine.


I tuoi libri, lontani l’uno dall’altro per via del genere diverso, sono testimoni della tua natura eclettica. Come fai a tratteggiare i diversi caratteri dei personaggi?
R: Non mi ispiro a nessuno in particolare, penso solo a come dovrebbe essere quel personaggio per essere perfetto ai fini della storia, e il gioco è fatto!


Quanto c’è di te nei personaggi dei tuoi libri? Chi è il tuo preferito? Chi di loro sei tu?
R: Il fatto che li crei io, li rende una parte di me! In questi primi due libri il mio personaggio preferito è il protagonista maschile, forse, perché è come vorrei il mio uomo ideale. Io invece sono sempre la protagonista, anche in quello che sto scrivendo lo sono, è più forte di me!


Credo di poter dire che hai l’ammirazione di tutte quante noi e colgo l’occasione per ricordare a tutte che il Il 13 dicembre 2007 allo spazio TADINI Via Jommelli, 24 ci sarà la presentazione del tuo romanzo “La gioia di ritrovarsi”. Amiche di Milano….forza,tocca a voi rappresentare il Gruppo!


Artemis774


Lucia ci ha mandato anche un brano,per lei molto significativo,del suo romanzo:

I passi di Sofia erano rapidi e leggeri, la tremula fiammella della candela danzava nelle sue mani. Ferma davanti a un’imponente porta di legno intarsiato, sospirò incerta. L’esile mano afferrò la maniglia e con vigore la ruotò, aprendo infine l’uscio. La camera versava nel buio più totale, la sicura polvere le inondava le narici costringendola ad arricciare il naso. Facendosi forza varcò l’ingresso, piccoli rumori di legno stridulo la accompagnarono davanti ai pesanti tendaggi di velluto. Li scostò con fatica e poi, rapida, aprì le imposte: lasciando al sole e alla brezza mattutina, libero accesso. Inspirò profondamente e poi si volse a rimirare la stanza. L’aspetto era tetro: cascate di ragnatele piovevano dal soffitto, le lenzuola che ricoprivano il mobilio, un tempo candide, adesso erano soffocate da strati di polvere grigia. Un altro sospiro avvilito e si avvicinò a un mobile dalla forma allungata, afferrò il lenzuolo che lo ricopriva, e con calma, liberò l’oggetto: era un bellissimo pianoforte. Sorrise nel rivederlo. Con un timore quasi reverenziale, fece scorrere i polpastrelli sulla tastiera. Prese posto sullo sgabello: compita e fiera allo stesso tempo. Quanto aveva dovuto insistere per quel regalo. Sorrise al ricordo di quando, poco più che bambina era riuscita con astuta dialettica a impossessarsi di quel prezioso strumento. Era il primo pianoforte italiano, quello costruito da Bartolomeo Cristofori nel 1710. Fece vagare un’ultima volta lo sguardo per la stanza, notandone la desolazione, poi chiudendo gli occhi, cominciò a suonare. Le dita si muovevano leggere ed esperte, sfiorando i tasti in una danza allegorica sulle note di Mozart. Un battito di ciglia, e tutto intorno aveva riacquistato splendore, le sembrava di essere tornata indietro nel tempo, quando, insieme a sua madre suonava quelle note melodiose. Eccola lì: bellissima nel suo abito verde acqua marina, che le sorrideva radiosa, suonando l’arpa. Quelle note che ormai l’avevano investita, le infusero il cuore di pace e serenità. Senza rendersene conto stava sorridendo, un sorriso dolce, carico di ritrovata beatitudine. Con il cuore gonfio di gioia, aprì gli occhi.




Questo invece, e' un omaggio e un augurio che Juneross e tutte le amiche del Blog dedicano a Lucia Scarpa...
Credere nell'avverarsi dei propri sogni è come averli già realizzati per metà!


16 commenti:

  1. Cara dolcissima Lucia,
    voglio essere la prima a farti i complimenti e a dirti in bocca al lupo per la presentazione del libro...
    Domani avrò il piacere di averlo tra le mie mani e sono sicura che non potrà deludermi..
    Mi dispiace di abitare così lontana e di non essere lì per sostenerti ma sappi che con il pensiero ci sarò fortemente!
    Baci
    Barbara

    RispondiElimina
  2. Carissima Lucia sono felicissima di averti conosciuta grazie alla chat di Ross!
    Presto avrò modo di conoscerti meglio e di apprezzarti anche come scrittrice!
    Che dirti...dispiace moltissimo anche a me non poter essere presente alla presentazione del tuo libro...

    Un grosso in bocca al lupo!!!

    Con affetto

    Concetta

    RispondiElimina
  3. Cara Lucia,
    già più volte ti ho fatto i miei complimenti e approfitto di questa occasione per rinnovarteli. La presentazione sarà un successo quindi devi stare tranquilla, inspira profondamente e poi fai finta di essere davanti a noi, il tuo amatissimo pubblico che tanto ti stima e ti apprezza! Tu scrivi con il cuore, descrivi mirabilmente le sensazioni oltre che l'incedere di Sofia. Sei capace di trasportare il lettore nell'universo che tu hai creato e con dolcezza pieghi la sua fantasia a vedere con gli occhi del tuo cuore!
    Ti faccio tanti Auguriiiiii, è stato un piacere per me leggere le tue risposte, conoscere la tua storia.
    Resta sempre così, la nostra cara, dolce, semplice e buona Lucia. Con tanta ammirazione
    Caty

    RispondiElimina
  4. (....eh eh! scusate se posto di nuovo, ma non potevo non dire a Ross una cosinaaaaaaa e per non farla passare inosservata credo sia meglio un post a parte......;)!) Complimenti anche a Ross, unica e magica nostra ospite.....bellissimo video, molto toccante ed evocativo,
    un bacio grande
    Caty

    RispondiElimina
  5. Lucia, questa intervista mi ha letteralmente conquistata...
    non vedo l'ora di leggere il tuo libro e ti auguro che sia l'inizio di una sfavillante carriera!!
    Sono sicura che alla presentazione farai un figurone!!
    Baci baci
    LLucya73
    ps: Rox, i tuoi video sono sempre super!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao scrittrice, come richiesto sono passato a dare un'occhiatina e che dire, un'intervista stupenda e un video azzeccato! Sai che mentre lo guardavo mi sono venute in mente alcune immagini del libro. Avendo letto il libro, so con assoluta certezza che è bellissimo, quindi, mi unisco alle altre facendoti un enorme in bocca al lupo!
    Con affetto Zoolo.

    Complimenti per il blog!!! Tanto rosa per un maschietto come me, ma realizzato in maniera interessante... Saluti

    RispondiElimina
  7. grazie zoolo per essere passato!
    magari qualche volta fermati anche in chat,gli argomenti che trattiamo non sno sempre riguardanti il rosa!
    ^^
    juneross

    RispondiElimina
  8. Ciao Lucia!!!
    Complimenti e auguri per la presentazione! Andrai alla grande!!
    Fatti valere...sono con te!! Bacioni
    Sara

    RispondiElimina
  9. Ciao Lucia, dopo la recensione positiva che ho fatto al tuo libro, cosa aggiungere se non imbocca al lupo!!! Stendili tutti hai le carte in regola per riuscirci.....

    Baci Lidia

    RispondiElimina
  10. Ragazze volevo ringraziarVi tutte/i
    siete state carinissime!!!Adesso sono pronta per la mia avventura^__^
    Un bacione
    Lucia

    RispondiElimina
  11. Io ho avuto il piacere di conoscere Lucia all'incontro milanese e dire che � una ragazza dolcissima e modesta � dire poco...
    Complimenti per il tuo libro, le mie amichette me lo regaleranno per Natale e non vedo l'ora di leggerlo ^__*

    Bacioni

    RispondiElimina
  12. Complimenti per l'intervista, poiché ha chiarito in ogni punto l'intera storia, ma questo, è parso lampante a me che ho già letto "La gioia di Ritrovarsi" e devo asserire che l'ho trovato di una bellezza unica. E pur vero che, essendo un maschietto, non avevo mai letto niente che riguardasse la letteratura "rosa", ma di questo, devo ringraziare Zoolo che parlandomi di quel romanzo mi consigliò di leggerlo. Fortunatamente l'ho ascoltato e ora, posso dirmi sicuro che, anche in questa letteratura, che fino a ora ritenevo di II categoria, vi è qualcosa, se non di più, che in tanti altri libri. Comunque rimando a voi, ragazze, molto più esperte di me nel giudicare il "Rosa", l'ultima parola. Un in bocca al lupo a Lucia Scarpa per la presentazione della sua opera, che so in programma per il 13, il giorno, tra l'atro, nel quale si festeggia la santa di cui porta il nome, un augurio anche per questo, da un tuo già affezzionatissimo lettore.

    RispondiElimina
  13. Ciao Lucia,
    come ti ho già anticipato nel tuo blog ho comprato il libro e domani dovrebbe arrivarmi. Ammetto di essere notevolmente curiosa, poichè vedo che anche alcuni uomini lo hanno letto e ne sono rimasti entusiati. Ti faccio i miei migliori in bocca al lupo per il 13 ^__^. Stendili.....

    Un complimento va anche a Rosaria e Artemis, per lo splendido lavoro svolto!!!
    Baci
    Michela

    RispondiElimina
  14. Ma che meraviglia questa intervista :-D Bravissima Lucia! Anche se non potrò essere presente alla tua presentazione, ti faccio una grande in bocca al lupo! Qui siamo tutte fiere di te, meriti veramente tanto ;-)
    Bacioni.
    Sonia

    RispondiElimina
  15. ciao lu io lo so farai faville.....vedrai ne venderai miolioni questo e il mio imbocca lupo che ti do con tutto il mio cuore....a rincontrarci per milano un bacio.....

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!