Passa ai contenuti principali

Il Bacio della tenebra...

... di Lucy Blue!

Direttamente dalla scrivania di FairyRain

“Coinvolto in un feroce scontro fra vampiri, Simon viene viene tramutato lui stesso in un non-morto. Intrappolato in una notte senza fine, si mette sulle traccie di un calice leggendario, l'unico oggetto che potrebbe salvarlo. Una ricerca che lo porta al castello della splendida Lady Isabel e la sua vita viene nuovamente sconvolta. Isabel non sa di possedere la chiave per la redenzione dell'affascinate cavaliere oscuro. Né può immaginare i percoli in agguato nella passione che subito li avvolge.”


Il bacio della tenebra ha una trama interessante, articolata in maniera intelligente, e un notevole approfondimento dei personaggi. La scrittura è lineare ma non banale e, soprattutto, l’autrice Lucy Blue è bravissima nel mostrarci i suoi personaggi, la loro personalità senza raccontarcela: sono gli stessi personaggi, con i loro pensieri ed azioni, a mostrarceli nella loro interezza e profondità.
L'ambientazione medievale, non è tra le mie preferite; nondimeno, conserva intatte le tinte cupe, gotiche di questo romanzo, la cui storia si arricchisce di miti celti e misteri dei druidi, conferendo al racconto un alone magico dalle tinte noir.
Se però si considera questo libro un romance con elemento paranormale di sottofondo, ci si sbaglia: questa è un vero racconto di vampiri, con una storia d’amore come filo conduttore.

Simon ha trascorso gli ultimi dieci anni della sua esistenza come un vampiro, ha cercato con tutte le sue forze di non uccidere degli innocenti, ha combattuto per mantenere la sua umanità. Abbiamo, dunque, un personaggio che non cambia improvvisamente, “ravvedendosi” per amore della protagonista, e che invece si dibatte in una continua lotta interiore.
Per tutto il racconto, Simon resterà fedele a se stesso: il suo desiderio di “fare la cosa giusta” si scontrerà con la sua natura di vampiro. Natura che sempre combatte e il più delle volte riesce a sconfiggere. Isabel è una vera co-protagonista, non un pretesto per far risaltare l’eroe della storia: è indipendente, forte e coraggiosa, ma allo stesso tempo non teme di chiedere aiuto quando ne ha bisogno. Simpatica nella sua franchezza e determinazione, non risulterà in alcuna situazione, dalla più difficile alla più assurda, mai stupida o sventata.
Leggetelo se vi piacciono i personaggi maschili forti e tormentati ed una storia d’amore profonda ed avvincente.

Claudia (FairyRain)







Se vi piace il genere vampiresco-rosa,FairyRain ha un bel blog "vampiresco"!!

Commenti

  1. complimenti Clauda, bella recensione. Condivido la tua descrizione dei due protagonisti e aspetto con molta curiosità la pubblicazione del seguito.
    ^_^

    RispondiElimina
  2. Ciao Claudia, bella recensione :-)
    Questo romanzo lo avevo aspettato tanto ... mi intrigava parecchio. Devo ammettere però che non mi è piaciuto! La storia c'era, bella l'ambientazione ... ma non è scattato il famoso Click ... (soprattutto con i personaggi).
    E'stata una lettura piacevole ma ... mi ha lasciata indifferente al seguito!
    Scusatemi :-(
    Baci
    Barbara

    RispondiElimina
  3. braca claudia... mi è piaciuta un sacco la tua recensione, specie quando dici, giustamente, che questo NON è un romance con elementi di paranormale, ma è proprio un romanzo di genere vampiresco.
    Hai perfettamente ragione.. a me ha fatti paura (Oo)ed ero stata ingannata dal fatto che era pubblicato nei Mistere!!
    Verrò quanto prima a vedere il blog
    LLucya73

    RispondiElimina
  4. intendevo "brava", non "braca"...
    ^_*
    llucya73

    RispondiElimina
  5. anche io come lallletta non l'ho messo tra i miei preferiti...forse sono abituata ai target del vampire romance contemporaneo, perchè un vampiro in ambientazione medievale, che nn è nemmeno la mia preferita,mi ha lasciata un pò distaccata. è stato cmq un libro carino, speriamo nei seguiti!
    Mira

    RispondiElimina
  6. Vi ringrazio molto per i complimenti per la mia prima recensione su questo fantastico blog. Non nego che ero un po' in ansia, essendo abitauata a scribacchiare solo nel mio piccolo angolino virtuale!
    Giada ha avuto le mie stesse impressioni nella lettura di questo romanzo, mentre ad esempio a Lalletta non è piaciuto. Ma forse è questo il bello dei libri, ognuno ne percepisce e ne esalta gli aspetti a sè più vicini e ne rifugge gli altri. Le classifiche sono utili per gli acquisti, ma a volte fuorvianti... il criterio di scelta mogliore, per me, è... se trovate una lettrice coi vostri stessi gusti, allora seguitela!
    Un saluto affettuoso a tutte e un grandissimo GRAZIE a Juneross per lo spazio concessomi!

    RispondiElimina
  7. Bravissima Claudia!
    Non mi posso certo definire
    un'amante dei racconti sui vampiri,
    ma la tua recensione mi ha messo un pò di curiosità...
    Quasi,quasi mi hai convinta
    a leggere "Il bacio della tenebra"!

    Baci

    Concetta

    RispondiElimina
  8. Grazie infinite Concetta, se vuoi provare il genere ti consiglio "Il vampiro che mi amava" della Medeiros tra i Mystere di febbario!
    Ciao! :)

    Claudia

    RispondiElimina
  9. Cara Claudia, sono stata a fare una visitina al tuo sito e con enorme piacere ho visto che abbiamo due punti in comune: la Austen e i vampiri!!
    Se sono pienamente daccordo con te con il libro della Medeiros devo però dire che sul Bacio della tenebra ho qualche riserva..( a parte la copertina con Cherif!!) non che sia brutto ma non mi ha coinvolta più di tanto...
    Il mondo é bello perché varia!!
    Complimenti per la recensione e per il sito, brava!
    Bacioni
    Barbara

    RispondiElimina
  10. Grazie Barbara dei complimenti, sei molto gentile!
    Jane Austen è unica e inarrivabile, peccato che in Italia non arrivino tutti quei bei film tv, prodotti ultimamente dalla televisiione inglese!

    Claudia

    RispondiElimina
  11. Grazie Barbara dei complimenti, sei molto gentile!
    Jane Austen è unica e inarrivabile, peccato che in Italia non arrivino tutti quei bei film tv, prodotti ultimamente dalla televisiione inglese!

    Claudia

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…