Passa ai contenuti principali

La gioia di ritrovarsi...

...di Lucia Scarpa!

Direttamente dalla scrivania di Concetta:

"La gioia di ritrovarsi" nasce da un sogno e... finisce col
regalarci grandi emozioni...

E' un romanzo che consiglio a tutte le amanti del romance in generale,
ma in particolar modo a tutte coloro che,come me,amano l'Ottocento
come periodo storico (dopo il Medioevo)...




Sin dalle prime pagine,grazie ad uno stile e ad un linguaggio appropriato,si ha come la sensazione di fare un viaggio a ritroso nel tempo e di ritrovarsi in pieno 800...
Chi ha letto "Orgoglio e Pregiudizio"di Jane Austen,ha riscontrato nel romanzo della nostra Lucia Scarpa elementi comuni...
Personalmente,ahimè,non ho ancora letto "Orgoglio e Pregiudizio"pertanto, lascio a voi,care lettrici il compito di verificare quanto e in che misura tutto ciò sia
vero...

Cosa ci si aspetta solitamente da un romanzo?
Sicuramente una storia che ci strappi dalla solita routine
quotidiana regalandoci momenti di piacevole ozio...
Una storia quindi che coinvolga il lettore,regalandogli un sorriso,
strappandogli una lacrima, tenendolo sulle spine fino alla conclusione...
e ancora...personaggi nei quali immedesimarsi, ambientazioni ben descritte
e una miscellanea di sentimenti...

Tutto questo è "La gioia di ritrovarsi".

Mi sono immedesimata(soffrendo con lei nei momenti più tristi) nella protagonista femminile,la giovane Contessa Sofia Sebasti.
Una donna costretta a crescere troppo in fretta a causa degli eventi,bella,forte e coraggiosa...
In lei per molti aspetti ho intravisto un pò tutte noi...(leggete il romanzo e capirete il perchè...)e in particolare ho trovato molti aspetti caratterizzanti la personalità della nostra Lucia (c'è tanto di lei in Sofia...).


Quanto al protagonista maschile,il Barone Filippo Aimondi,che dire ragazze...
E' bello,dolce,romantico,tenero...
Il principe azzurro dei nostri sogni!!!
Chi di noi non vorrebbe avere al suo fianco un uomo così???


Immaginate ora,i nostri due protagonisti che si incontrano,
si innamorano,sono costretti a separarsi e devono avere a che fare
con persone che hanno come unico scopo la vendetta...
Non sarà facile per loro affrontare le avversità che man mano
incontreranno lungo il loro cammino,ma il loro Amore alla fine
avrà la meglio su tutto e su tutti.

"I sogni...non bisogna mai smettere di crederci perchè
alla fine si avverano".

Questo il pensiero di Sofia alla fine del romanzo e, al tempo
stesso, il messaggio che la nostra Lucia vuole trasmetterci.


Grazie Lucia!


Concetta




E per tutti coloro che avessero gradito questo bel romanzo,presto ci sara' anche il seguito!

Commenti

  1. Che dire se no bellissimo!!!
    Credo di essere stata una delle prime roselle a leggerlo e mi aveva colpito molto!!!Non vedo l'ora di leggere il seguito ^__^
    Baci
    Lidia

    RispondiElimina
  2. Grazie! Grazie!
    Concetta sei troppo buona!!!!
    Mi sono emozionata leggendo la recensione è bello sapere che ti sia piaciuto così tanto!!!!!

    Per il seguito c'è ancora da aspettare un pò ma arriverà promesso ^__^.

    Bacioni
    Lucia

    RispondiElimina
  3. Cara Lucia,
    ho scritto questa recensione a caldo dopo aver chiuso il libro...
    Le parole son venute fuori direttamente dal cuore e non è stato difficile scriverle di getto...

    "La gioia di ritrovarsi"mi ha profondamente toccato emozionandomi non poco...

    Attendo anch'io con ansia il seguito!!!

    Un forte abbraccio

    Concetta

    RispondiElimina
  4. IO ce l'ho tra quelli in attesa, ma lo leggerò quanto prima! :-D
    Baci!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Sposare uno sconosciuto di Lisa Kleypas

Trama
La bellissima Lysette Kersaint, fuggita dal patrigno per evitare il matrimonio con un uomo che detesta, trova suo malgrado protezione presso il temibile proprietario di una piantagione. Non è infatti una buona reputazione quella di Maximilien Vallerand, noto per la sua crudeltà e le sue terribili collere, e con un misterioso passato. Addirittura si mormora che abbia assassinato la sua prima moglie. E quando scopre che Lysette è fidanzata con il suo nemico di sempre, decide di usarla per ottenere vendetta. Ma presto la bellezza e il cuore innocente di quella ragazza risveglieranno in lui un sentimento genuino, prologo di una passione travolgente…Per leggere la nostra Malelingua, cliccate su continua a leggere.