Sabrina Jeffries...

Lo stile,cosi frizzante di questa autrice, ha conquistato molte di voi e leggendo l'intervista,vien voglia di leggere i suoi romanzi!

Conosciamo meglio la signora JEFFRIES!



1.) When and why did you decide to write about the "Royal Brotherhood" ?


It happened while I was toying with having three noble half-brothers share the same mother. I was always intrigued by the idea of three lords joined in a connection they despise. My critique partner Rexanne Becnel once wrote a secondary character whom I loved, a bastard son of a king, but she'd never centered a book around him. One night, my noble half-brothers idea melded with research I’d been doing on Prinny and my wish that she'd develop her character, and voila, a series was born.


1)Come e quando ha deciso di scrivere la saga "Royal Brotherhood?"

Tutto è iniziato mentre mi stavo rigirando nella testa l'idea di scrivere di tre fratellastri nobili che avevano la stessa madre in comune.
Mi ha sempre intrigato l'idea di tre nobili uniti da una parentela che disprezzavano.
Il mio partner critico Rexanne Becnell,una volta scrisse di un personaggio secondario che amai,un figlio illeggittimo di un re,ma non scrisse mai un libro su di lui.Una notte,l'idea dei miei nobili fratellastri si e' unita con la ricerca che stavo facendo su Prinny(Giorgio IV) e il mio desiderio che sviluppasse il suo personaggio,e voila',la saga era nata.



2.) Which one of your books has been the most enjoyable to write?

This changes with my mood, to be honest. But my latest tends to be my favorite--I'm not sure why. I always think that the one I just finished is the best one . . . until the next comes along. Some books are harder than others to write, but that doesn’t make them any less satisfying in the end. Sometimes it makes them MORE satisfying.

2)Quale dei suoi libri e' stato il piu' divertente da scrivere?

Ad essere onesta,questo dipende dal mio umore.Ma i miei ultimi lavori ad essere i miei preferiti--non so perche'.Ho sempre pensato che quello appena finito e' il migliore...fino a che non arriva un altro.Alcuni libri sono piu' difficili di altri da scrivere,ma questo non da meno soddisfazioni alla fine.A volte da MOLTE piu' soddisfazioni.



3.) Which has been the most un-enjoyable, if there has been one?



I always enjoy writing, even though it can at times be both trying and hard. But I can’t think of anything I’d rather do.



3)Quale e' stato il meno gradevole da scrivere,se ce n'e' stato alcuno?

Mi piace scrivere, anche se a volte può essere un lavoro duro e difficile. Ma non c'è un'altra cosa che vorrei fare.




4.) Is there a particular reason why you set your novels in the regency age?Or writing in which period makes you fell more at ease?

To me, each period has its own pleasures. I do love the Regency and the Restoration a lot, however—those are the two I’m most comfortable writing in. The two periods have one thing in common—a love of fine wit. But my favorite romances of all time were always the Regency-set ones, so that’s why I ended up settling in that period. I love the costumes, which are simpler than in any other period, and I like the turbulence of the war and the changing mores. It makes for lots of creative choices. I'd like the Georgian period, too, if it weren't for the icky costumes and the wigs. And the Victorian period is just too humorless for me.


4)C'e' qualche ragione particolare perche' ambienta i suoi romanzi nel periodo Regency?O scrivere in quale periodo le viene piu' facile?

Per me,ogni periodo ha il suo piacere.Mi piace molto il Regency e la Restaurazione,ad ogni modo-questi sono i due periodi in cui mi sento piu' a mio agio.
I due periodi storici hanno una cosa in comune, l'amore per il sottile umorismo.
Ma i miei romanzi preferiti sono sempre stati quelli ambientati nel periodo Regency,per questo finisco per ambientare in quel periodo.Adoro i costumi,che sono i piu' semplici di ogni altro periodo,e mi piace la turbolenza dovuta alla guerra e il cambiamento delle usanze. Fornisce molte possibilità di scelta (narrativa).Anche il periodo Georgiano mi piace,se non fosse per gli abiti tristi e le parrucche. E il periodo Vittoriano e' troppo serio per me!



5.) How much of yourself, if there is any, do you put into your heroes/heroins?


For my heroes, I just put into print the kind of man I'd find attractive. But my heroes sometimes do have some of me in them,(my latest hero, Anthony Dalton, has a lot of me in him, but then so does the heroine, who has this insatiable curiosity about how things work). As for the heroines, I grew up with a very strong mother and a father who encouraged me to be the best I could, so I've always had the expectation that women should be strong. Plus, I was argumentative in my youth, so my heroines reflect that. I’d say the heroine that is probably closest to me in personality is Rosalind from A Dangerous Love.


5)Quanto di lei,se ce ne' alcuno,mette nei suoi eroi/eroine?

Per quanto riguarda i miei eroi, semplicemente metto su carta il tipo di uomo che io troverei affascinante.Ma i miei eroi,a volte,hanno qualcosa di me in loro,(il mio ultimo eroe,Anthony Dalton,a tanto di me in lui,ma anche l'eroina,che ha questa insaziabile curiosita' di capire come le cose funzionano).
Come per le eroine,io cresciuta con una mamma dalla personilita' forte e un padre che mi incoraggiava a fare meglio che potevo,cosi ho sempre avuto l'aspettativa che le donne debbano essere forti.Inoltre,ero polemica da ragazza,quindi le mie eroine riflettono questa qualita'.Direi che l'eroina che probabilmente e' piu' vicina alla mia personalita' e' Rosalind in A dangerosu love.



6.) Have you ever met a character more difficult than others to manage? A hero or a heroine so overbearing or simply domineering that "he" or "she" didn't want to keep within your plot line?


Absolutely. Morgan from A Notorious Love was originally supposed to turn nasty once he got Juliet away from her family. When I started to write his first scene, however, he just refused to behave villain-like and insisted on being the hero for the next book. He and I argued about it while I was in the shower one day (yes, I talk to my characters). He won. That’s how he ended up as the hero in After the Abduction.
But honestly, I let characters go where they feel compelled to go, when at all possible. I know that it’s my subconscious telling me something, so if a character makes a change to my carefully constructed plot, I try to accommodate him or her.


6) Ha mai "incontrato" un personaggio piu' difficile da gestire di altri?
Ha mai creato un eroe o un'eroina cosi prepotente o semplicemente dominante che non sottostava alle sue trame?

Assolutamente!Morgan del romanzo: "A Notorious Love", in origine si supponesse dovesse diventare cattivo una volta che avrebbe allontanato Juliet dalla sua famiglia.Quando iniziai a scrivere la sua prima scena,comunque,si rifiuto' di comportarsi come un villano e insistette per diventare l'eroe del libro seguente.Io e lui ne abbiamo discusso anche quando ero in doccia un giorno(si,parlo con i miei personaggi!).Ha vinto lui.Cosi e' diventato l'eroe di "After the Abduction."
Ma sinceramente, lascio che i miei personaggi vadano dove devono andare, quando è possibile.So che e' il mio subconscio a dirmi qualcosa,cosi se un personaggio fa qualche cambiamento alla mia trama,cerco di accontentare lui o lei.



7.) Has one of your characters been so good, so "Mr. or Miss Right" that you regret he or she was a background figure? Have you ever regretted killing off a character?

Actually, no. If they turn out to be larger than life, I go ahead and put them in a separate book. I’m easy like that (see the above question J). I’ve never killed off a character whom I didn’t think was absolutely villainous. But then I don’t kill off many characters.


7) Le è mai accaduto di accorgersi che un suo personaggio fosse talmente buono da farle rimpiangere che fosse irreparabilmente una comparsa?Si e' mai rammaricata di aver "eliminato" un personaggio?

Per il momento,no.Nel caso in cui questi personaggi dimostrano di avere un gran carisma, li metto in un romanzo separato
Non ho problemi in questo(vedi la risposta data su).NOn ho mai eliminato un personaggio che non pensavo fosse assolutamente villano.Ma poi,non elimo molti personaggi.



8.) How easy is it for you to mix passion and romance? Does it come naturally, or do you have to work for the words?

Fortunately, I've always had an active fantasy life where sex is concerned, and I haven't even come NEAR to touching on all my fantasies! But so many authors hate writing love scenes. Some feel it’s required, and that turns it into a drudgery that shows in the writing. Either that, or authors don’t put the same creative energy into it as they do into the rest of the book, because they think all love scenes are the same. But that’s not true. Love scenes should be as much a part of the story as the plot and characters; they should differ accordingly. So if I do have to work at it, it’s only because I want to make it more special or because I don’t want to fall into clichéd scenes.

8)Quanto facile e' per lei miscelare passione e romanticismo nei suoi romanzi?Le viene naturale,o deve lavorare per trovare le parole?

Fortunatamente,ho sempre avuto un'attiva famtasia riguardante al sesso,e non sono mai arrivata nemmeno VICINO a toccare tutte le mie fantasie!
Ma molti autori odiano scrivere scene di sesso.Alcuni pensano che sono necessarie,e questa idea trasforma (le scene di sesso)in un lavoro ingrato,che traspare nei loro scritti.Altri autori non mettono la stessa creativita' in queste scene come fanno con il resto del libro,perche' pensano che tutte le scene d'amore siano uguali.Ma non e' vero.Le scene d'amore dovrebbero essere parte della storia come la trama e i personaggi;queste dunque dovrebbero differenziarsi. Quindi se devo lavorarci su,e' solo perche'le voglio fare diventare speciali o perche' non voglio cadere in scene cliche'.



9.) What can you tell us about your latest book?


Let Sleeping Rogues Lie is book 4 in the School for Heiresses series, and it was released February 19, 2008. It’s about Anthony Dalton, the Viscount Norcourt. He grudgingly agrees to teach a few rake lessons at the school under the "supervision" of Miss Madeline Prescott, math and science teacher extraordinaire, who is way too pretty for a schoolteacher. Little does he know that Madeline secretly needs his help…or that helping her is liable to put an end to his rakehell existence once and for all.


9) Cosa puo' dirci dei suo ultimo libro?

"Let Sleeping Rogues Lie" e' il quarto libro della serie "School for Heiresses" ed e' stato pubblicato il 19 febbraio,2008.Parla di Anthony Dalton,visconte di Norcourt.A malimcuore egli ha accettato di impartire alcune lezioni di dissolutezza nella scuola sotto la "super visione" di Miss Madeline Prescott,una straordinaria insegnante di matematica e scienze,troppo carina per essere un insegnante.Ma non sapeva che Madeline segretamente aveva bisogno del suo aiuto...o che aiutandola probabilmente avrebbe posto fine alla sua vita dissoluta una volta per tutte.




Thanks again for your time, if you like say something else to your Italian readers, you are welcome.

Grazie ancora per il suo tempo,se ha qualcos'altro da dire alle sue lettrici Italiane,prego...




I’d just like to say thanks for supporting my books! I couldn’t keep going without my readers.

Sabrina Jeffries

8 commenti:

  1. Un'intervista davvero moooolto simpatica! Bravissima Ross :-D
    Anche perchè m'hai messo una copertina con quel gran bonazzo di Nathan Kamp :-P
    A parte gli scherzi, la Jeffries mi piace, anche se ho letto solo un suo romanzo e cioè Matrimonio con una sconosciuta. Ho apprezzato molto la sua ironia e il suo stile!
    Baci!
    Sonia

    RispondiElimina
  2. Io adoro questa autrice!! Ho letto quasi tutti i suoi libri e mi sono piaciuti tutti! E' frizzante, divertente e passionale!
    Complimenti per l'intervista Ross!!!
    Sara

    RispondiElimina
  3. Bellissima intervista ad un'autrice che adoro!

    Non vedo l'ora che esca Gavin! *__*

    Grazie mille anche alla Jeffries!

    Miraphora

    RispondiElimina
  4. Bella intervista!
    Unì'autrice veramente simpatica con una nota di ironia e romanticismo apprezzabili....
    anche io aspetto con ansia la storia di gavin!

    RispondiElimina
  5. Ancora un'altra bella intervista,
    brava Ross!!!

    Con certe copertine poi...


    Un forte abbraccio


    Concetta

    RispondiElimina
  6. Bellissima intervista,è un'autrice che ho scoperto da poco,ed è già diventata una delle mie preferite.

    Germana

    RispondiElimina
  7. Lady Akasha aka Lady Ariel11 settembre 2008 14:16

    Sabrina Jeffrey...favolosa...l'ho scoperta per caso con la trilogia dei fratellastri regali...dopo di che ho cercato e comprato tutto quello che hanno pubblicato di lei...non vedo l'ora di leggere l'ultimo della saga SwanSea!!
    =^__^=

    RispondiElimina
  8. La ringrazio per Blog intiresny

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!