Passa ai contenuti principali

E la saga continua...

Direttamente dalla scrivania di Barbara:


Carissime “amiche”,

bè sì … non utilizzo – “carissime colleghe” – perché siete tutte state a dir poco eccezionali, meravigliose e precisissime a rispondere a questo post.
Vi avevo chiesto di unire le forze, ma mai pensavo ad un interesse e ad un impegno così collaborativo!
Non posso che ringraziarvi per le vostre segnalazioni, correzioni, precisazioni. Ritengo che molto sia stato chiarito ed ordinato … e sono fiera del risultato!
Il “nostro” lavoro mi sembra più che soddisfacente e chiarificatore del “caos” che regna nelle nostre “amate” saghe!
Inutile confermarvi che la lista sarà costantemente aggiornata rispetto alle prossime uscite. Quindi continuate a consultarla se cercate informazioni!
Ragazze … grazie, grazie, grazie!
Un forte abbraccio.

Barbara


Ed ecco a voi il risultato del vostro lavoraccio:

E LA SAGA CONTINUA....CLICCATE QUIIIIIIIIIIIII!




Commenti

  1. Ottima idea e grande lavoro, utilissimo anzi indispensabile per noi accanite lettrici! Bravissime! :)

    RispondiElimina
  2. Volevo ringraziare tutte le ragazze che hanno contribuito a creare questo splendido schema... grazie a tutte, mi sarà più che utile!
    Grazieeeeeeeee

    RispondiElimina
  3. Complimenti gran lavoro da certosino,non ho visto, ma può essere una mia svista la saga della "Confraternita del Drago" della Catherine Archer che consiste in tre libri "L'eredita del Drago", "Lo scudiero del Drago" e "La figlia del Drago", comunque molti complimenti e un appunto personale amo molto i romanzi rosa ma odio il colore rosa non si poteva fare una pagina bianca in alternativa al rosa non credo di essere l'unica a NON amarlo :-)

    RispondiElimina
  4. ciao claugusta,provvederemo a mettere anceh la saga della archer...
    il colore rosa, ti riferivi allo sfondo di questo blog, o alla lista delle saghe?
    facci sapere.
    ciao
    juneross

    RispondiElimina
  5. puro e semplice sfondo del blog nulla di complicato non ci posso fare nulla il rosa mi fa allergia mi vengono le bolle se lo vedo :-) ovviamente scherzo...ciao

    RispondiElimina
  6. come ti do ragioneeeeeeeee...certe volte sto sfondo da sui nervi anche a meeeeeee...ma il guaio e' che scelsi questo sfondo all'inizio ed ora ci sono oltre 160 post ho il sacrosanto terrore di cambiare qualcosa e far saltare tutto il blog...magari se trovo qualcuno che mi aiuta a fare una cosa piu' soft...si cambia tutto...
    vediamo,qualche anima pia uscira' fuori ad aiutarmi :))
    Juneross.
    P.s. vienici a trovare anche in chat, ci fa sempre piacere avere suggerimenti e nuove idee, il blog cosi si rinnova !!!

    RispondiElimina
  7. un'informazione ho amato molto la saga dei "The Burgh" della Simmons ed ho tutti e 5 i libri ma i fratelli non erano più di 5? Gli altri non li ha "raccontati" oppure sono inediti in Italia?

    RispondiElimina
  8. bisogna controllare nel sito della simmons...ma credo che la simmons stia scrivendo poco..
    juneross

    RispondiElimina
  9. Ragazze non ci sono parole per il vostro lavoro...
    Grazie a voi sto riuscendo a catalogare tutti i miei romanzi raggruppandoli per saghe...


    Grazie,grazie e ancra grazie!

    Un bacione

    Concetta

    RispondiElimina
  10. Per quanto riguarda la Simmons, le storie che ha scritto sono solo 6, in Italia hanno incluso un racconto breve intitolato "Un ospite a sorpresa" nel romanzo Briganti e Cavalieri.Il racconto ha per protagonista lord Fawke, conte di Campion, il potente padre dei fratelli de Burgh.
    Questo racconto lo potete trovare solo nell'edizione Grandi Saghe Medioevali della Harlequin

    RispondiElimina
  11. Ragazze siete state bravissime, finalmente riuscirò a stare dietro alle saghe, ho sempre perso il filo, adesso mi devo solo mettere tra i preferiti questo link e tutte le volte che sono indecisa di che saga fa parte un libro lo consulterò
    Grazie mille
    Graziella

    RispondiElimina
  12. ciao ragazze.
    ho fatto una scoperta.
    la saga Bride di Susan Spencer Paul è uscita tutta in italiano, ovviamente in ordine casuale (leggi a casaccio, come capita).
    comunque l'ultimo libro The prisoner bride è uscito come Un magico viaggio nei grs.
    baci
    Lety

    RispondiElimina
  13. Secondo me il rosa va benissimo, ormai mi sono abituata a vederlo così O__O oltre al fatto che lo adoro! E poi per il genere romanzi "rosa" mi sembra uno sfondo più che adatto ma, ovviamente la parola finale spetta a Ross, al capo ;-)
    Bellissimo comunque il lavoro svolto, complimenti a tutte soprattutto per la pazienza e la tenacia *__*
    Bacioni.
    Sonia

    RispondiElimina
  14. Accidenti! Più "gironzolo" nel sito e più apprezzo l'enorme lavoro che avete fatto un'informazione perché nel libro che ho io "Briganti e cavalieri" non c'è il racconto dal titolo "Un ospite a sorpresa"? :-( Ciao Claudia

    RispondiElimina
  15. per clauagusta:
    un ospiste a sorpresa e' un racconto breve( almeno in Italiano, non so in originale) e lo trovi solo nelle grandi saghe dove hanno ripubblicato tutta la saga. Nella vecchia edizione non c'e' il racconto... :(
    Juneross

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…