Mary Jo Putney!

La saga degli "Angeli Caduti",ha appassionato non poche di noi.
Ed ecco a voi l'autrice che ci ha fatto sognare con il suo Lucien!

Benvenuta in Italia,signora Putney!

1) In our first contact you said, "By the way, I once wrote a novella set in Naples, called "Sunshine for Christmas." Unfortunately it is not translated in Italian. Would you like tell us something about it?

The story is about Lord Randolph Lennox, a secondary character in my book The Rake. In that book, he had been engaged to the heroine, but being young and foolish and embarrassed by his emotions, he'd said something insulting that she overheard, so she ran away from him and her life.
A dozen years or so later, Lord Randolph is a widower who is convinced that he will be alone forever. The weather is cold, wet, and very British, Christmas is coming, and rather than spend it with his extended family, Lord Randolph decides to go someplace warm and sunny. He sends his valet to buy a ticket to the next ship leaving for the Mediterranean, and ends up in Naples. Where it's cold and raining.
But the weather improves, and soon he meets Elizabeth, an English governess who has lived in Italy for several years, teaching spirited young ladies English and manners. She is between jobs, and ends up guiding Lord Randolph around the area. One thing leads to another, there is an earthquake—and you can probably guess the ending!


Al nostro primo contatto lei disse: “A proposito, una volta scrissi una novella ambientata a Napoli, "Sunshine for Christmas” .
Sfortunatamente non è tradotta in italiano. Ce ne può raccontare qualcosa ?

La storia riguarda Lord Randolph Lennox, una comparsa del mio libro The rake. In quel libro, si è fidanzato con l’eroina, ma essendo giovane e stolto e imbarazzato dalla proprie emozioni ha detto qualcosa di insultante che lei ha frainteso, così lei è scappata via da lui e dalla sua vita.
Una dozzina d’anni dopo o giù di lì, Lord Randolph è un vedovo convinto che starà da solo per sempre. Il tempo è freddo, umido, molto inglese, sta arrivando il Natale e piuttosto che spenderlo con la propria famiglia allargata, Lord Randolph decide di andare in qualche posto caldo e assolato.Manda il suo valletto a comprare un biglietto per la prima nave che parte per il mediterraneo, e finisce a Napoli. Dove è freddo e piovoso.
Ma il tempo migliora, e presto incontra Elizabeth, una governante inglese che è vissuta in italia per molti anni, insegnando a giovani donne di spirito inglese e buone maniere. Lei sta cercando lavoro e finisce a guidare Lord Randolph nella zona. Da cosa nasce cosa, c’è un terremoto e potete probabilmente indovinare la conclusione...


2)When and why did you decide to write about the Fallen Angels?


I thought it would be nice to write a trilogy about three men who had been close friends since their school days because all of them were lacking in real family. As I played with the names, I thought decided they could call themselves the Fallen Angels. (One of the group is named Lucien, and he acquired the nickname "Lucifer.") Before I'd even roughed out the concept, I was up to four when I added Rafe. (He had an Italian grandmother and was dark and gorgeous.) Eventually the series ran to seven books.
I didn't plan it that way—seven books is rather a lot for a trilogy—but I'd get interested in secondary characters and want to write about them. After seven books, I decided that it was enough—more and the series would be just too unwieldy.


2)Quando e perche' ha deciso di scrivere degli "Angeli Caduti"?

Ho pensato che sarebbe stato bello scrivere una trilogia su tre uomini che sono amici intimi dai tempi della scuola per il fatto di non avere avuto una vera famiglia. Per come ho giocato con i nomi, ho pensato che potevano chiamarsi Angeli Caduti, (uno del gruppo si chiama Lucien e ha acquistato il soprannome di Lucifero) Prima che avessi abbozzato il concetto ero arrivato a quattro quando aggiunsi Rafe (aveva una mamma italiana ed era scuro e pericoloso) Alla fine la serie e’ composta da sette romanzi.. Non lo avevo pianificato così (sette libri sono tanti per una trilogia) ma mi sono appassionata ai personaggi secondari e voglio scrivere di loro. Dopo sette libri, ho deciso che era abbastanza. Di più, e la serie sarebbe stata appena troppo impegnativa.



3) Have you ever met a character more difficult than others to manage? A hero or a heroine so overbearing or simply domineering that "he" or "she" didn't want to keep within your plot line?


No, my characters are not in charge—I am! It might take me time to figure out what will work in a character, but I never feel that they're out of control.


3)Ha mai "incontrato" un personaggio piu' difficile da gestire di altri?
Ha mai creato un eroe o un'eroina cosi prepotente o semplicemente dominante che non sottostava alle sue trame?

No. I miei personaggi non comandano. Comando io! Potrebbe volermici del bello e del buono a realizzare “cosa va” e “cosa non va” nei miei personaggi, ma non sentirei mai che sono fuori dal mio controllo.


4) Has one of your characters been so good, so... "Mr. or Miss Right" that you regret he or she was a background figure? Have you ever regretted killing off a character?

Whenever I feel that way about a character, I'll write a different book featuring him or her.I almost never kill off anyone nice. About the only time I've done that is when it was essential so that my heroine would be left alone and in dire circumstances. I hate killing off nice people!


4) Le è mai accaduto di accorgersi che un suo personaggio fosse talmente buono da farle rimpiangere che fosse irreparabilmente una comparsa?Si e' mai rammaricata di aver "eliminato" un personaggio?

Quando la penso così circa un personaggio, scrivo un libro differente e ulteriore che lo riguarda. Non ammazzo mai qualcuno di carino! L'unica volta in cui è accaduto, è stato quando era essenziale che la mia eroina fosse lasciata sola e in circostanze difficoltose. Odio far fuori gente carina!


5) Writing which book made things awkward for you, if it ever happened?

My contemporary romance, The Burning Point, was about a young couple who separated because he was sometimes abusive. Many years later, after they've divorced and matured, they meet up again and rebuild their relationship. People who never read the book condemned it on general principles. Yet romance is about growth and change and hope, so for me, the book made perfect sense.



5) Scrivere quale storia le ha creato difficoltà, se ciò si è mai verificato?

Il mio romanzo contermporaneo, The Burning Point, riguardava una giovane coppia che si era separata perché lui diventava aggressivo ogni tanto. Molti anni dopo, dopo che avevano divorziato e lui era maturato, si rincontrarono e ricostruirono la propria relazione. La gente che non ha letto il libro lo condanna in base a principi generali. Il romance è ancora in fase di crescita e cambiamento e così spero, per me, che il libro dia l'impressione giusta.




6) You are so good at setting your books in different ages, but writing in which period makes you fell more at ease?

I like the English Regency—the early 19th century. The era was exciting, with war and social change and the Romantic era in art and writing. Great clothes, too.


6)E' molto brava ad ambientare i suoi romanzi in epoche diverse,ma in quale periodo si trova piu' a suo agio?

Mi piace la reggenza inglese, l’inizio del XIX secolo. Il periodo è eccitante, con la guerra e i cambiamenti sociali e l’era Romantica nelle arti e nella letteratura. Abiti favolosi, inoltre.



7) What can you tell us about your latest book? Unfortunately It will take a few years before we see it translated :(


I won't give a title because that hasn't been decided, but it's the first book of a new Regency historical series rather like the Fallen Angels. In this case, the boys didn't meet at Eton, but at a special school for young men of "good breeding and bad behavior."
The hero of the first book is a half-Hindu duke. His father was serving in India and not particularly close to inheriting the dukedom, so he married a lovely Hindu girl of high birth. My hero, Adam, is now an English duke, and feels some conflict with that role. So he has an accident, and the heroine pulls him out of the sea—and things go on from there. The book is currently scheduled for July 2009—a long way off!



7)Cosa ci puo' dire del suo ultimo libro?Sfortunatamente ci vorranno vari anni prima che venga pubblicato in Italia.


Non posso darvi un titolo perché non è ancora stato deciso, ma è il nuovo libro di una nuova saga regency piuttosto simile a Fallen Angels. In questo caso, i ragazzinon si sono incontrati a Eton, ma in una scuola speciale di ottima famiglia e pessimo comportamento.
L’eroe del primo libro è un duca mezzo indiano. Suo padre era di stanza in india e no particolarmente vicino a ereditare un ducato, così ha sposato una deliziosa ragazza indu di alto lignaggio. Il mio eroe, Adam, è ora un duca inglese e sente qualche conflitto con questo ruolo. Gli capita di avere un incidente e l’eroina lo trae in salvo dal mare e le cose poi iniziano da lì. Il libro è attualmente in catalogo per luglio 2009, ne passera' di tempo!


8)This last question is for my personal curiosity: in the Italian translation of Lord Lucifer there is a very big section missing –in fact the entire second chapter is missing. My question is :do you know about this unusual edit of you original work? Could an author (talking in general) do thing to prevent something like that from happening?


I'm sometimes asked by a publisher to grant permission for them to shorten a book to fit their parameters for length. I always say yes since I figure they know their own business best, and they do have cost considerations. As with translations, the author just has to hope a good job is done with producing the book in another language.
I just took a look at that book, and I put the second chapter in to show how strong and dangerous Lucien could be, and what his life was like. It helps to reveal his character, but isn't essential to the romance plot, so I can see why they cut it out. I don't specifically remember if I was asked if they could shorten this book, but I have gotten that request from my Italian publisher, and the English original is a long book, so I'm guessing they were trying to get the length down, with my general permission.


8)Quest’ultima domanda è per mia personale curiosità: nella traduzione italiana di Lord Lucifero c’è un ampia parte mancante, effettivamente l’intero secondo capitolo è stato tagliato. La domanda è: sa di questa insolita edizione del suo lavoro originale? Parlando in termini generali: un autore può fare in modo di evitare che accadano cose del genere?

A volte gli editori mi chiedono di dare il permesso di abbreviare il libro per adeguarsi ai loro parametri di lunghezza. Acconsento sempre, perché immagino che sappiano fare il proprio lavoro e che abbiano considerazioni di costi. Come per le traduzioni, l’autore deve solo sperare che sia fatto un buon lavoro di produzione del libro in un'altra lingua.
Ho dato solo uno sguardo al libro, e ho messo il secondo capitolo solo per mostrare come Lucine possa essere forte e pericoloso e come era la sua vita. Aiuta a capire il suo carattere, ma non è essenziale per la trama, così posso capire perché lo abbiano tagliato. Non ricordo specificamente se mi chiesero se potevano accorciare questo libro, ma ho avuto la richiesta dal mio editore italiano e l’originale inglese è un libro lungo, così immagino che abbiano cercato di abbreviarlo, con il mio permesso generico.


Thanks again Ms. Putney! It is very nice to have this opportunity to interview you and best wishes from your Italian fans!

Grazie ancora Ms Putney!E' stato molto bello avere l'opportunita' di intervistarla e i migliori auguri dalle sue fans Italiane!



Thanks so much! It's been lovely to chat with you.
Mary Jo Putney.

Sito ufficiale.

11 commenti:

  1. Io mi sono appassionata a questa autrice leggendo "Tuono di passione", infatti ora ho quasi tutta la saga. Mi manca solo, purtroppo, Lord Lucifero *_*
    Complimenti a Mary Jo Putney che ammiro e stimo tantissimo e complimenti a Ross che ci delizia sempre con queste simpatiche interviste, dando a noi il modo di conoscere meglio le nostre autrici preferite.
    Baci.
    Sonia

    RispondiElimina
  2. Anche a me è piaciuta un sacco questa saga e in generale posso dire che mi piace proprio lo stile della Putney...
    Complimenti per l'intervista!

    RispondiElimina
  3. Ringrazio Rosaria per averci dato questa splendida opportunità!
    La Putney è una delle mie autrici preferite, e ho tutti i suoi libri pubblicati in italiano, anche se per il momento ne ho letti solo 4.
    Ho notato una cosa: è la prima volta che un'autrice dice di non farsi trasportare dai suoi personaggi, ma di comandarli!
    Una domanda: l'autrice può leggere i nostri commenti?
    Susa

    RispondiElimina
  4. ciao susa,se hai delle domande da fare all'autrice mettile pure qui nei commenti,sara' mia premura fargliele avere...
    grazieeee

    RispondiElimina
  5. Sempre interessanti le tue interviste Ross!!!
    Per quanto mi riguarda non ho letto moltissimo della Putney, ( ho anche alcuni suoi romanzi ancora in pianta stabile fra quelli non ancora letti), però mi piace molto il suo stile.
    Fra i suoi regency il mio preferito continua sempre ad essere 'The Rake', che è anche uno dei primi regency che ho letto in versione originale e da allora mi è rimasto nel cuore. Anche il suo contemporaneo 'The Spiral Path' è interessante e molto intenso, con un eroe sofferto al punto giusto, come spesso sono i suoi protagonisti.

    Francy

    RispondiElimina
  6. Splendida intervista come sempre!!
    Io non ho ancora letto nulla di quest'autrice,ma adesso andrò a caccia degli angeli caduti!!^_^

    Germa

    RispondiElimina
  7. Complimenti per l'ottima intervista. Io ho diversi libri della sig.ra Puteney da leggere, tra cui Lord Lucifero, che ho dovuto ricercare tra l'usato. Ora,sono ancora più curiosa d'iniziarli!

    RispondiElimina
  8. Grazie per quest'intervista!!! MJP è la mia autrice di romance preferita! La saga Fallen Angels è bellissima, ma è splendida anche la trilogia della seta ('il fiore del deserto' è il primo suo romanzo che ho letto e mentre andavo avanti di pagina in pagina ero incredula: non avevo mai letto un romanzo così ricco, documentato e affascinante! da lì in poi è stato AMORE!). Ho un po' di timore a leggere i suoi contentemporanei, perchè in genere preferisco decisamente le ambientazioni storiche, ma di sicuro un contemporaneo scritto da lei sarà qualcosa di meglio di quel che posso temere! (tipo lei mamma single che va a fare la segretaria dell'avvocato ricchissimo che lavora 16 ore al giorno -e nonostante ciò ha un fisico da culturista ed è abbronzato come un pirata- e dopo qualche ruzzolata sotto la scrivania se lo sposa nonostante le malelingue e l'opposizione della cattivissima cugina di lui etc etc -sono rimasta scottata da trame peggiori di questa... questa è logorrea da trauma!-)
    Mary Jo Putney è una tosta!!! La vera mamma e padrona degli uomini più affascinanti del mio immaginario! Ma come può non essere una donna forte la donna che ha messo al mondo Rafe, Nicolas, Lucien e Michael? :oD

    RispondiElimina
  9. Mamma mia Gio!Non c'e' che dire la Putney ti piace sul serio...se riesoc a tradurre il tuo commento lo spedisco alla Putney..le fara' di sicuro piacere..
    :D

    RispondiElimina
  10. Spero che non faccio assai sbaglie qui.

    Sono da cordo che la seria 'Fallen Angels' e' bravissima. Ogni libro piu bravo del'altro e', per me, l'ultimo libro e' un capo lavoro - Una Rosa Perfetta. Lo scritto bene?

    Grazie per l'oppertunita di scrivere del mio passione per romanza della Signora Putney. Grazie mille.

    RispondiElimina
  11. in vacanza ho letto la china trilogy (wild child, china bride, bartered bride) FANTASTICA. quel che adoro della Putney è che non mi delude mai! ogni libro è bello quanto gli altri... e anche il mio ragazzo ha ceduto!!! :o) ne abbiamo letti 2 insieme e anche se faceva tanto il perplesso e il finto annoiato appena giravo le spalle lo beccavo ad andare avanti di nascosto!!! :oD troppo dolce!
    adesso se riesco a studiare un po' per gli esami poi per premio mi rileggo 'one perfect rose' (che avevo letto in italiano e mi era piaciuto, quindi mi aspetto che la versione integrale sarà ancora meglio!)

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!