Passa ai contenuti principali

Saga Bridgerton!

Direttamente dalla scrivania di Germana:



La saga Bridgerton,è una serie di romanzi che hanno riscosso molto successo tra noi lettrici,qualcuno è piaciuto di più qualcun altro di meno.
Ma di certo li abbiamo tutti,e se a qualcuna manca qualche libro sono sicura che è alla forte ricerca del pezzo mancante.
Perché se una saga appassiona,allora la si vuole avere tutta,a prescindere dalla gradevolezza di ogni singolo componente!
I Bridgerton sono una meravigliosa famiglia composta da 8 figli,il cui nome è stato scelto in base all’ordine di nascita dalla A alla H.Ognuno protagonista di una storia.
Orfani di padre,con una madre, Violet, attenta ai singoli caratteri ed alle vere esigenze dei figli.

Mi è piaciuta tantissimo l’idea della Quinn di aprire ogni capitolo di ogni romanzo con una specie di breve e singola prefazione,che va dai pungenti articoli di Lady Whistledown( primi 4 romanzi), alle lettere tra i protagonisti( 5°e 6°) e all’interagire direttamente con il lettore( 7°e 8°).

Ogni libro ha saputo regalarci sensazioni diverse:
un romanzo ci ha fatto ridere...
uno piangere...
uno ci ha emozionato tanto..
un altro per nulla!!

Personalmente non ho trovato un libro in assoluto migliore degli altri.

Allora mi sono chiesta:

1) Qual è la trama che mi è piaciuta di più?
2) Il protagonista preferito?
3) La protagonista preferita?


Io ho trovato la risposta a queste domande in volumi diversi.
Con:

1) Il visconte che mi amava, storia divertentissima, briosa(a volte fantascientifica, riguardo la prima notte di nozze).

2) Colin Bridgerton, simpatico, affascinante, mai eccessivo come gli altri maschi della famiglia(per me meritava una trama più avvincente).

3) Francesca Bridgerton, l’eccezione tra i fratelli, pensatrice, riservata sa essere una donna forte e perfettamente calata nel suo tempo( niente stranezze del tipo: caccia al documento, al cane, al marito….).


Ecco i Bridgerton sono questo ed ancora tanto di più, il mio unico rammarico legato a loro è che l’autrice abbia voluto scrivere dei secondi epiloghi disponibili solo in ebook( in inglese).
Chissà se li avremo mai stampati in Italiano?
Bòh, ma come si dice la speranza è l’ultima a morire!







ROMANZI:




Saga Bridgerton

Titolo

Anno

Lui

Lei

1 Il duca e Io 1813 Simon Basset,Duca di Hasting(n.1784) Daphe Bridgerton (n.1792)
2 Il Visconte che mi amava

1814

Anthony Bridgerton (n. 1784) Kate Sheffield (n.1793)
3 La proposta di un gentiluomo

1815

Benedict Bridgerton (n. 1786) Sophia Beckett (n. 1794)
4 Un uomo da conquistare

1824

Colin Bridgerton (n. 1791) Penelope Featherington (n. 1796)
5 A Sir Philip con amore

1824

Sir Phillip Crane (n. 1794) Eloise Bridgerton (n. 1794)
6 Amare un libertino

1824

Michael Stirling, Conte di Kilmartin (n. 1791) Francesca Bridgerton (n. 1797)
7 Tutto in un bacio

1825

Gareth St. Clair (n. 1797) Hyacinth Bridgerton (n. 1803)
8 Il vero amore esiste

1827

Lady Lucinda Abernathy (n. 1809) Gregory Bridgerton (n. 1801)








Germana.






Le copertine nel post, sono quelle dell'edizione Inglese.
Sono deliziose, nevvero?

P.S. Avete notato da dove e' stato preso il mio avatar? Guardate un po' l'ultima copertina.... ^__^
Juneross.

Commenti

  1. Le copertine dell'edizione inglese sono carinissime!!!
    Posso rispondere anche io alle 3 domande? Premetto che mi mancano La proposta di un gentiluomo e Il vero amore esiste.
    1) Amare un libertino. Molto diverso dagli altri, più cupo, introspettivo e decisamente...HOT.
    2) Beh...sui protagonisti c'è da fare una distinzione. Ci sono stati personaggi che in tutti i libri mi hanno intrigato tantissimo, ma nel libro dedicato a loro mi hanno deluso; ed altri sui quali non avrei scommesso nulla ma che mi hanno conquistato nel loro libro.
    Nella prima categoria Colin, nella seconda Michael Stirling.
    3) Anche in questo caso faccio una distinzione: nei vari libri mi erano piaciute molto Penelope e Eloise, ma il migliore personaggio femminile è Hyacinth.
    Baci
    Susa

    RispondiElimina
  2. Belle le copertine inglesi:-) E idea sfiziossima ragazze!
    Allora premetto che mi mancano da leggere gli ultimi due, ma al momento, posso dire senza ombra di dubbio, che il più intenso per me è stato il primo "Il duca e io". Ho sofferto con Simon, con le sue insicurezze e la costante amarezza causatogli dal rifiuto del padre. E come personaggio femminile ho adorato Eloise in "A Si Philip con amore". L'unico che un pochino mi ha deluso è stato "Un uomo da conquistare". Ho adorato anche questo, intendiamoci!, però qui la Quinn ha un pò smorzato la simpatia e l'euforia di Colin!
    La trama che meno mi piaciuta? Bè "Amare un libertino", sinceramente un pochino angoscinte :-)
    Ragazze ripasso come avrò terminato la serie ;-)
    Barbara

    RispondiElimina
  3. Allora...
    1)Le trame che mi sono piaciute tanto sono "il duca e io", "il visconte che mi amava" e soprattutto (al primo posto) "Amare un libertino";
    2)Il protagonista Michael Stirling
    3)La protagonista "Francesca!

    RispondiElimina
  4. Li ho tutti, ma per ora ho letto solo "Il duca e io", quindi non posso fare una scelta. Comunque è molto carino e interessante questo post, tornerò a commentare quando mi sarò portata avanti con la saga!

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…