Passa ai contenuti principali

Viaggiamo...nel tempo!!

Direttamente dalla scrivania di FairyRain:


Il concetto di viaggio nel tempo è un'idea che affascina da tempi immemorabili l'umanità ed io sono tra quanti hanno sempre sognato una tale possibilità. Cosa accadrebbe se ci si potesse spostare tra diverse epoche temporali, verso il passato o il futuro? Chi potremmo incontrare, quali avventure potremmo vivere?
Il viaggio nel tempo è il tema centrale di due romance molto belli, di cui vi voglio parlare: “L'uomo dei miei sogni” di Jude Deveraux e “Amore senza tempo” di Jasmine Cresswell.



L'uomo dei miei sogni di Jude Devereaux (Euroclub 1990)

Dougless Montgomery, sofisticata bellezza americana, desiderava essere il prototipo della donna d'oggi, indipendente, sicura, pronta per amare ed essere amata. E, specie in amore, un insuccesso era impensabile.
Aveva preparato con ogni cura questa vacanza in Europa con Robert, tutto doveva essere perfetto, indimenticabile. E ora uno stupido litigio aveva guastato tutto: parole amare, fulminei risentimenti, e alla fine Robert l'aveva piantata in asso, in quella chiesa sperduta nella campagna inglese.
Era sfrecciato via in macchina senza neppure uno sguardo per lei, lasciandola senza bagagli, o denaro o carte di credito. Rabbia e impotenza scuotono Dougless mentre piange sulla tomba di un antico cavaliere... quasi invocando il suo aiuto.
E all'improvviso, come in risposta alle sue preghiere, un uomo straordinario appare al suo fianco.
E' Nicholas Stafford, conte di Thornwyck, morto nel 1564 come è scritto sulla sua tomba. Alto, forte e gentile, terribilmente attraente con le vesti intessute d'oro vivo e argento... a sua volta folgorato dalla visione di lei, con i capelli sciolti sulle spalle, l'insolito vestito e le gambe così impudicamente nude.
Spinta verso di lui da una forza che oscura ogni ragione, Dougless "sente" che Nicholas è un arcano mistero e un abbagliante miracolo. Insondabili legami li uniscono e li avvolgono in un incanto senza tempo, fuori dal tempo, in una storia resa possibile dalla magia dei sentimenti...



Amore senza tempo di Jasmine Cresswell (I Romanzi Mondadori 1995 n. 271)

Robyn Delaney è una donna moderna che non crede nel soprannaturale. E’ innamorata del suo capo Zach Bowleigh ma il mistero che lo circonda la mette in grave pericolo e... la proietta nell’Inghilterra del diciottesimo secolo, in un luogo e in un tempo che non esistono più. Eppure Robyn li rivive concretamente, insieme all’affascinante antenato di Zach, William Bowleigh, barone di Starke.




L’uomo dei miei sogni” è uno dei romanzi più belli ed emozionanti che io abbia mai letto. Impossibile non innamorarsi di questa storia così appassionante, impossibile non innamorarsi di Nicholas Stafford, così come apprezzerete la fragilità e l’insicurezza iniziali di Dougless, destinati ad evolvere in un coraggio e una forza d’animo non comuni.

La Deveraux ha una scrittura lineare e coinvolgente, in una sola parola affascinante. I sentimenti emergono così potenti dalle pagine che non potrete fare a meno di gioire e di piangere insieme a questi due formidabili protagonisti. Non voglio addentrarmi nella trama per non rovinarvi la lettura, ma per farvi capire quanto essa sia particolare, vi racconterò una cosa: qualche mese, fa parlai di questo libro nel mio bolg, ma ancora non l’avevo acquistato.
Mi scrisse subito una ragazza che lo aveva letto, a puntate (fascicoli ), una quindicina di anni fa su una rivista femminile e aveva perso l’ultimo, il finale. Erano 15 anni che aveva il rovello di sapere come fosse finito! Naturalmente, poi gliel’ho raccontato…
Dimenticavo… il primo bacio tra Nicholas e Dougless…non credo d’averne mai letto uno così intenso ed emozionante.

“Amore senza tempo” ha in comune col primo solo l’idea dello spostamento spazio-temporale. Mentre tutto il resto, compreso come questo avviene, la caratterizzazione dei personaggi, la strutturazione della trama…sono del tutto differenti.
In questo caso, è Robyn a ritrovarsi improvvisamente nel 1700 e crede di essere stata rapita e che tutto sia una messiscena. Quando ogni cosa intorno a sé, compresi il suo stesso aspetto, le risulteranno estranei, passerà dal ritenersi pazza ad accettare la situazione.
Quando Robyn inizierà ad interagire con quanti le stanno intorno, cambierà la loro esistenza. In particolar modo, vedremo il nascere di un sentimento ogni giorno più profondo nei confronti di William Bowleigh, barone di Starke.
Quale amore sarà più forte? Quello del presente o quello del passato? Robyn tornerà da Zach o…? La scelta in ogni caso avrà un gusto amaro.
Ma, per saperlo non vi resta che leggerlo!


FairyRain


Lupi, lupetti, e viaggiatori del tempo, ma sempre alla ricerca del romantico, tutti invitati nel blog di FairyRain!!





Commenti

  1. Fairy bellissimo post! Complimenti! Ed inutile dire che mi hai veramente incuriosita. Non avevo mai sentito parlare di questi due romanzi. Ammetto che non è il mio genere ... ma non nego che una delle serie a me più care (ehm ... diciamo che ne ho una vera malattia), è quella della Gabaldon.
    Molto bello anche "La signora di Hay" di Barbara Erskine.
    Grazie mille per la segnalazione!
    Barbara

    RispondiElimina
  2. Grazie a te per i complimenti, sei carinissima!Quella dei viaggi nel tempo, è un'idea che ho sempre amato, quindi i film e i libri che ne parlano cerco di non farmeli sfuggire, quandi si può. Il primo romanzo che ho letto è stato proprio "La straniera" che ho adorato, poi da lì ho iniziato le mie ricerche per il web e i mercatini (veri o virtuali) dell'usato.

    RispondiElimina
  3. Bel post Fairy!
    Non sono un'amante dei romanzi rosa cossidetti paranormali, ma il genere 'timetravel' a cui appartiene 'L'Uomo dei Miei Sogni' è forse quello che mi incuriosisce di più e per il quale ho meno remore, mentre per licantropi, vampiri & C. una certa prevenzione ce l'ho ancora. Anch'io lessi LDMS quando uscì in Italia nell'edizione Euroclub e lo conservo gelosamente perchè mi piacque moltissimo. L'ho poi comprato in versione originale l'anno scorso, quella 'un po' riveduta e corretta' del 2002. Da tanto non lo rileggevo e ne conservavo un ricordo come ho detto splendido. Rileggendolo, in parte certi entusiasmi si sono smorzati, ma rimane un libro molto carino che riesce a fare un interessante mix di diversi elementi. Affascinante, soprattutto, la collocazione temporale nel periodo elisabettiano ( quando la protagonista viaggia nel tempo) che non è visitato così spesso dai romazi rosa storici. L'amore che trascende il tempo è qualcosa che coinvolge, non c'è che dire!
    Dico la verità, prima o poi vorrei tornare a leggere quella mia copia Euroclub in italiano (1989) perchè non vorrei che nella nuova edizione 2002 qualcosa invece di aggiungersi si sia perso...me lo ricordavo talmente bello!
    Sempre a proposito di libri 'timetravel' a me è piaciuto anche molto 'Tyger Eyes' di Marjorie M.Liu (solo in inglese), che unisce al genere viaggio nel tempo (ma qui solo perchè lui è praticamente immortale) anche elementi paranormali, visto che l'eroe è una specie di 'genio della lampada' super sexy ( e con la capacità di mutare la sua forma) che la protagonista, senza volere, ha liberato da una schiavitù millenaria, aprendo un antico cofanetto comprato per caso in un mercatino di Pechino...io non sono una normalmente portata per il genere paranormale, ma questo, giuro per me è un vero keeper!Ve lo consiglio!

    Francy

    RispondiElimina
  4. Francy, ti ringrazio! L'uomo dei miei sogni credo che la Deveraux l'abbia un po' cambiato nella versione recente, ma non saprei dirti quanto (ho letto qualche commento di lettrici americane in proposito). Purtroppo leggere in inglese per me è macchinoso (dovrei munirmi di dizionario...)altrimenti non sai quanto mi piacerebbe leggere il romanzo di cui hai parlato!
    Claudia

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…