Passa ai contenuti principali

Una Duchessa Americana....?


Pochi sono i romanzi che mi hanno fatto irritare veramente.
Alcuni che ho letto, mi hanno fatto venire voglia di trasformarmi in un personaggio del libro e dare un bel calcione all'eroe o all'eroina, o magari a tutti e due!
Ma mai, credetemi, mi era capitato di voler mettere tutti i personaggi su di un albero della cuccagna, e lasciarli li`, appesi come salami.

Trama:
Un' americana sta per sposare un Duca Inglese.
Lei ha la "grana" e lui ha dissipato il suo capitale gia' prima di nascere.


Mentre leggerete questa Malelingua, tenete a mente che l'eroina conosce perfettamente la situazione finanziara del futuro marito.

Non ci puo' credere sta ragazza Americana:
"Noi in America, se ci mancano i soldi, mica ci vendiamo le proprieta', le facciamo fruttare, mettiamo in moto la mano d'opera e cominciamo a ricavare soldi, altrimenti andiamo a lavorare"...
Questo il succo di quello che dice la nostra eroina per la maggior parte del romanzo.
Giusto, giustissimo...vale per gli altri pero'! Perche'??
Ma perche', quando i suoi genitori cadono in miseria( attenzione, hanno sperperato,sti bravi e laboriosi Americani, tutto l'eredita' del nonno), cosa pensate che facciano? Pensano all'americana e vanno a lavora'?? Macche'!! Pensano all'Inglese e vogliono far sposara la figliola, cosi da avere la rendita derivante dall'eredita' della primogenita! Alla faccia della coerenza...
E da qui, gia' i genitori mi sono sul groppone!

La nostra eroina e' la tipica Americana, (scritto nel libro ne'!), bassina, vitino da vespa, seno abbondante....Manco a farlo apposta , la prosperosa ragazza ha una sorellina di 14 anni, che si prospetta diventare una bella donna.
Come la vedono gli uomini, si illuminano e le rivolgono frasi assurde.
Durante un discorso serio con l'eroina , l'eroe adocchia la ragazzina e le dice:
" Perche' non vieni a sederti sulle mie ginocchia?"
UMMMMMM...e ricordiamoci che queste sono Americane, il senso del decoro mica lo hanno.... e ricordiamoci pure che non si puo' entrare magicamente in un libro e prendere a testate un presunto molestatore e tanto meno dare cento sberle alla ragazzina. Eh si! Perche' la ragazzina, sara' carina si, ma e' tanto antipatica quanto il resto dei personaggi!! Sa di essere bella e non trova occasione per punzecchiare la sorella grande!!!
E pensare che la sorella, invece di mandarla a lavorare come qualunque bravo Americano, si sposa per garantire anche a lei una dote che le permettera' di sposarsi con un riccone e passare la vita a non fare nulla!
E pure la ragazzina di 14 anni mi sta sul groppone!

Suocera...suocera...suocera...
Beh! Chi di voi ha avuto la sfortuna di avere una suocera - padrone, non ha bisogno di tante parole per capire come e' descritta nel romanzo. Vi basti sapere che e' chiusa in una stanza, ma ha autorita' su di una casa intera.
Ma il fatto irritante e' che la nostra eroina sopporti le sue regole!
Direte voi: "Il romanzo e` ambientato nel fine '800, normale che una ragazza debba sottostare alla regole della societa', nonche' della suocera!"
NO! E sapete perche'???
Quando una suocera mi dice:
" Allora sei tu, quella che vuole sposare mio figlio??...prendi nota di come si deve mangiare i piselli e le carote il mio adorato figliolo..",
IO, da "brava Americana", le posso solo rispondere:
"prendi la tua zappetta e vai a coltivare l'orto cara suocera, perche' i soldi ce li ho io...e se io non sgancio ...tu e il tuo figliolo andate a coltivare le rape!" PFUI!!!
Naaaa...questa da brava Americana, mette la testa sotto e scrive per DUE ore appunti di come servire e riverire il futuro marito e la suocera!
A chi devo prendere a pugni sulle gengive? Alla Americana gia' proiettata nel ventesimo secolo( lo dice lei nel romanzo), oppure alla suocera inglese ancorata nel 1800?

AHHHHHHHHH....avevo scordato un particolare!
La casa e' PIENA di parenti, che non si spiega il perche'( sto romanzo ha tanti lati oscuri), sono tutti ospiti permanenti di questa famiglia ducale.Tutti strambi e con delle manie schizzofreniche.
Arriva l' Americana, che sanno bene risollevera' la loro casata o che per lo meno provvedera' a dargli da mangiare per i prossimi anni...e loro?
Tappeto rosso per l'Americana che li salva? Riconoscenza eterna alla dolce donna che si sacrifica per farli mangiare invece di mandarli a zappare la terra?
NOOOOOOOOO....non le rivolgono nemmeno la parola!!!!!!!
La poverina e' in questo castello decadente da settimane o mesi( non si capisce),e nulla! Continuano a guardarla in cagnesco!
Che gli possino!!!

In tutto questo calderone, non poteva mica mancare l'ex amante dell'eroe!
Scherziamo? Ci voleva il colpo di grazie al povero lettore che e' gia' in preda a crisi apolettiche!
Una donna stupenda, che parla benissimo l'inglese, ma che si diverte a prendere in giro l'eroina, nella sua lingua natale, il peshano o qualcosa del genere. Il colmo? L'eroe che traduce esattamente all'eroina quello che la sua ex amante le dice:
"Hai troppo seno, la pelle troppo scura, sei troppo bassa, i colori che porti sono orribili...."
Non ce la faccio... veramente !!

Ho tralasciato l'eroe, avrete notato. Ma un tipo che mette la testa sotto e continua a dire: "Non e' la mia vita. Non prendo decisioni per gli altri"...quale forma di tortura pensiate si meriti??!!
Non si merita nemmeno di essere nominato nelle "Malelingue!!"

A questo punto, avrete compreso che ogni cosa che questi, dicono o fanno, mi fa saltare i nervi!
Mai trovati tanti personaggi assurdi in un solo libro.
Sara' il caldo che mi esaurisce , ma invece di riderci su...mi ha fatto imbestialire non poco sta cosa...
Ah gia'! Il titolo del libro: LA DUCHESSA di Jude Deveraux.
"Ma come", state pensando, "non e' stato appena descritto come un bel libro nel post precedente??"
IHIIHIHIH....
Ormai mi conoscete, lo sapete che sono contro corrente e soprattutto...una MALELINGUA!!!


A questo punto non vi rimane che leggerlo!! Chi avra' ragione?
Io oppure Angy ?
A voi l'ardua sentenza!








Juneross

Commenti

  1. Adesso non so se leggerlo oppure lanciarlo direttamente dalla finestra :-)

    RispondiElimina
  2. Io a dire il vero l'avevo aggiunto alla lista dei romanzi da comprare ma, dopo aver letto il post di Ross ho provveduto immediatamente ad eliminarlo...

    Baci

    Concetta

    RispondiElimina
  3. Beh se sul serio fa venire così il nervoso mi spiace ma no grazie nn mi interessa leggerlo!
    me ne è bastato uno che mi ha fatto venire le crisi!
    un bacione
    Annika

    RispondiElimina
  4. volevo mettere qesto libro tra qelli da cercare ma mi sà ke lo metterò nella lista di qelli da evitare molto "carino "qesto commento e "gentile"credo ke non cercherò qesto libro xdar ragione ad 1a di voi quindi se propio ci tenete a combattere vi invito a fare un ring baci Dalia

    RispondiElimina
  5. Io invece lo comprerei x farmi due risate pensando al post di Ross!!!
    antipatico o meno mi ha molto incuriosita!!!
    Kiara...

    RispondiElimina
  6. Oddio Rossetta mia, sei uno spasso :-D ah ah ah mi hai fatto sbellicare dalle risate!
    Menomale che non era nella mia lista di acquisti O_O

    Bacio.

    Sonia

    RispondiElimina
  7. ...e pensare che ero lì lì per prenderlo...perchè attirata dalla copertina!mi sa che mi son salvataaaaaaaaaaa...hihihigrazie june,baci

    RispondiElimina
  8. Avessi letto questo commento prima di comprarlo e leggerlo...purtroppo ho fatto questo sbaglio, sull'onda degli altri romanzi della Deveraux molto belli, l'ho comprato...e condivido tutto ciò che dici...insopportabile!!

    Lady Akasha aka Lady Ariel

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…