Eloisa James.

Diamo il benevenuto ad una scrittrice che negli ultimi anni si e' fatta conoscere ed apprezzare dalle lettrici italiane: Eloisa James!
Eloisa parla bene l' italiano, quindi se avete domande o volete mandarle i vostri saluti, lasciate pure un commento in questo post.

Andiamo ad iniziare con le nostre domande curiose...anzi le curiosita' sono di "Silvia B." che ama particolarmente questa scrittrice.

Welcome in Italy, Eloisa!

1- An element that distinguishes you, Eloisa, is certainly the fact that you insert everyday life scenes in your romances that often make a particular character more real, and give us the ability to identify ourselves with him/her. So what are, for you, the key elements that must be in every book in order to make them a success? What's the "formula" to a good novel?

I’m sure you won’t be surprised to hear me say that there’s no “formula” I can give you! People always seem to think that the winning formula could be found somewhere, perhaps on the internet… the truth is that every writer comes up with her own list of essential ingredients. For me, I want to write the kind of book that shapes itself around people whom I would like to be friends with. That means my list includes a super intelligent, funny woman, who can be beautiful or not, but has to be a good friend. I don’t trust novels where the romance comes too easily, so that’s another ingredient on my list. It’s easy to fall in love – but it’s hard to stay that way. I want my novels to tell stories about people who fight hard to make their marriage work. And finally, I grew up on a small farm in rural Minnesota, so the fantasy ingredient to my books is that my heroines have money. They can buy luscious gowns and wear diamonds in their hair. Those material possessions are not deeply important to them, but they do provide a delicious back-drop to my stories.


1) Un elemento che la contraddistingue Eloisa è sicuramente quello di inserire delle scene di quotidianeità nei suoi romance, che spesso rendono ancora più vero un determinato personaggio in cui magari riconoscersi. Mi chiedo, quali sono, per lei, gli elementi fondamentali che non possono mancare mai in una sua storia e che rendono ogni suo libro un libro di successo?

Sono certa che non sarai sorpresa di sentirmi dire che non v’è alcuna “formula” che io possa darvi! Le persone sembrano sempre pensare che la formula vincente possa esser trovata dovunque, forse in internet…la verità è che ogni scrittrice si presenta con la sua propria lista di ingredienti essenziali.
Per quanto mi riguarda, io desidero scrivere il tipo di libro che si modella sulle persone con le quali mi piacerebbe stringere amicizia. Ciò implica che la mia lista include una donna super intelligente, simpatica, che può esser bella o meno, ma deve essere una buona amica. Io non mi fido dei romanzi ove la storia viene troppo facilmente, così questo è un altro ingrediente della mia lista. È facile innamorarsi – ma è dura rimanere tali. Voglio che i miei romanzi narrino di storie su persone che lottino arduamente per far funzionare il loro matrimonio. E per concludere, io sono cresciuta in una piccola fattoria nella campagna del Minnesota, per cui l’ingrediente fantasioso nei miei libri è che le mia eroine abbiano denaro. Loro possono comprare sensuali abiti da sera e indossare diamanti sui capelli. Questi beni materiali non sono profondamente importanti per loro, ma creano uno sfondo delizioso per le mie storie.

2-We know you are a literature teacher and this is well-rendered in your work, as for example your passion for Shakespeare in the Essex sisters series. So who are your landmarks in literature and who, in your opinion, continue to be an inexhaustible inspirational source?

Well, Shakespeare. I teach his work to undergraduates and graduate students (as a professor), so it’s his language that I hear in my ear, day in, day out. But I am lucky enough to have wide training in English literature, and so I pull from all over. The last book in the Desperate Duchess series (A Duke of Her Own, to be published in the U.S. July 28), makes references to Shakespeare’s sonnets, but also to a play by Ben Jonson from the 1600s, and a play by Oscar Wilde from the 1800s.


2) Sappiamo che e' una professoressa di letteratura e questo traspare anche nei suoi lavori, come ad esempio la sua passione per Shakespeare nella serie delle sorelle Essex. Chiaramente mi chiedo quali siano i suoi punti di riferimento nella letteratura e chi, secondo lei, continua ad essere fonte inesauribile di ispirazione?

Bene, Shakespeare. Insegno i suoi lavori a studenti universitari e laureati (in qualita' di professore), per cui è il suo linguaggio che sento nelle mie orecchie, giorno più, giorno meno. Ma sono abbastanza fortunata ad avere una profonda formazione di letteratura Inglese, e così estrapolo da tutto ciò. L’ultimo libro della serie The Desperate Duchess (A Duke of Her Own, in pubblicazione negli States, il 28 luglio), contiene riferimenti ai sonetti di Shakespeare, ma anche ad un lavoro di Ben Jonson del 1600, e ad uno di Oscar Wilde del 1800.

3 -Which was, until now, the most difficult scene to describe in one of your books? What difficulties have you found and how have you solved them?

The most difficult scenes to write, without question, are the sex scenes. I have to strike a very delicate balance there – so that I don’t end up just talking about body parts with no emotion, or all emotion with no sexual tension. They’re tough! I solve that problem by rewriting. A single scene might be written and rewritten ten or twelve times.


3) Qual è stata, fino ad ora, la scena più difficile da descrivere in un suo romance? E chiaramente, quali sono state le difficoltà incontrate e come sono state superate?

Le scene più ardue da scrivere sono, senza discussione, le scene di sesso. Qui devo raggiungere un equilibrio molto delicato – così da non finire col parlare solo di parti anatomiche con nessuna emozione, o tutte emozioni senza tensione sessuale. È dura! Io risolvo tale problema riscrivendo. Una singola scena potrebbe essere scritta e riscritta dieci o dodici volte.

4-Who are your most interesting couples that you wrote about?

I can’t answer this very well – because the couple about whom I am writing at the time is always the most interesting to me. So the most interesting couple is always the one on my computer, and not yet in a book.


4) Qual è la coppia più bella o quali sono i protagonisti più interessanti che, secondo lei, sono usciti dalla sua penna?

Non posso rispondere molto bene a questo – perché la coppia di cui sto scrivendo attualmente è sempre la più interessante per me. Per cui la coppia più interessante è sempre quella sul mio computer, e non già nel libro.

5 - Who is the first person that reads your books as soon as you are finished writing it?

My research assistant. She is a wonderful retired librarian, who makes sure that I am historically accurate.


5) Chi è la prima persona che legge un suo romanzo appena terminato? Per intenderci, di chi si fida ciecamente e dal quale accetta critiche e consigli?

Il mio assistente alla ricerca. Lei è una meravigliosa bibliotecaria in pensione, che si accerta che io sia stata storicamente accurata.

6- On your site I often see pictures of you with some other famous writers so I thought that probably you are friends also in your everyday life. Do you like to read the books that your friends write? Do you give each other advice when you’re writing new novels?

Yes, that’s exactly how it goes! I have a number of friends, writers, who happen to be famous. At any given time Lisa Kleypas or Connie Brockway or Christina Dodd might write a note to a group of us and ask what a synonym for “libido” is, or what we think she should do in the next scene. The internet is a wonderful thing!


6- Nel suo sito spesso mi è capitata di vedere delle foto che la ritraggono in compagnia di alcune autrici molto conosciute, mi sembra di aver capito che sono sue amiche anche nella realtà. Mi chiedo a questo punto se le piace leggere anche i libri delle sue colleghe e se vi è mai capitato di consigliarvi a vicenda.

Si, è esattamente quello che succede! Ho un numero di amiche, scrittrici, che sono famose. Ogni tanto, Lisa Kleypas o connie Brookway o Chrsiina Dodd, capita che scrivino una nota per alcune di noi per chiedere, ad esempio, un sinonimo per "libido", oppure su cosa pensiamo dovrebbe fare in una scena successiva. Internet è una cosa meravigliosa!

7 -Again on your site and on your facebook page, I noticed that you like to meet with your readers. What do the readers ask you most often? What was the most embarrassing or interesting question that a reader put to you? What was the most beautiful compliment you received? What do you like to know about them? Does the feedback that you get from your fans influence the way you write? Would you like to meet your Italian fans?

I really like meeting readers. The people in my books are alive to me – and if a reader bothers to come out and meet me, they’re probably alive for her as well. That’s like the joy a mother feels when someone will discuss her kids! I love it. Readers often ask me where I get my ideas from, but I don’t really know the answer.
The most embarrassing questions definitely have to do with sex scenes – and the answer is no, I’ve never made love in a boat on a river.
The most beautiful compliments, for me, are from those people who were quite ill or even dying.
A reader wrote me once and told me that she and her mother read aloud my latest book while her mother was in hospice care, and her mother laughed. I’ve never forgotten that; I treasure it.

The feedback I get from fans definitely influences my writing. Because I have a very active Bulletin Board (shared with Julia Quinn, a great friend of mine), readers have even changed the way a story is told within a series. For example, I hadn’t thought much about the youngest Essex sister when I wrote the first novel in that series. But over time, she gained her own fan club, and readers’ comments and questions really shaped her love affair.

I have had the pleasure of meeting a group of Italian fans who came to Florence: it was great! My husband is Florentine, and so we spend most summers there. It’s always fun to meet readers.


7- Sempre dal suo sito e dal suo spazio su facebook, ho notato che ha una particolare predilizione per gli incontri con le lettrici. Cosa le chiedono più spesso le lettrici che incontra? Qual è stata la domanda più imbarazzante o interessante che le ha mai rivolto una sua lettrice? Quale il complimento più bello? Cosa invece le piace conoscere di loro? Le piacerebbe incontrare le sue estimatrici italiane? Il pubblico che la stima e la segue, la influenza in qualche modo con i suoi commenti nella stesura di un romance?

Mi piace davvero incontrare le lettrici. I personaggi nei miei libri sono vivi per me – e se una lettrice si prende la briga di venire a conoscermi, vuol dire che probabilmente sono vivi anche per lei. E'come la gioia che una madre prova quando qualcuno parla dei suoi figli! Lo adoro.
Le lettrici spesso mi chiedono da dove io prenda le mie idee, ma non conosco davvero la risposta.
Senza dubbio le domande più imbarazzanti hanno a che fare con le scene di sesso – e la risposta è no, non ho mai fatto l’amore in una barca sul fiume.
I più bei complimenti, per me, provengono da quelle persone che sono state molto ammalate o addirittura in fin di vita. Una volta mi scrisse una lettrice e mi disse che lei e sua madre leggevano ad alta voce il mio ultimo libro mentre sua madre si trovava in una casa di cura( per malati terminali), e sua madre rideva. Non l’ho mai dimenticato; lo custodisco gelosamente.

Senza dubbio il riscontro dei miei fans influenza il mio lavoro. Poiché possiedo un Bulletin Board molto attivo (condiviso con Julia Quinn, una mia grande amica), le lettrici hanno addirittura cambiato il modo in cui una storia era narrata all’interno di una serie. Per esempio, io non avevo pensato molto alla più giovane delle sorelle Essex quando scrivevo il primo romanzo di quella serie. Ma nel mentre, lei ottenne il proprio fan club, ed i commenti e le domande delle lettrici diedero davvero forma ai suoi affari di cuore.

Ho avuto il piacere di incontrare un gruppo di fans italiane che vennero a Firenze: è stato grande!

Mio marito è fiorentino, e così trascorro lì molte estati. È sempre meraviglioso incontrare le lettrici.


8- One of your romance novels is a finalist for the RITA. I'm sure you are very proud about it, but does the book represent the very best of what you have done?

I am very proud of that novel (Duchess in Love). I wouldn’t say it was my best novel – or my worst. I’m incapable of judging my own work that way. But I was honored to be nominated for this terrific prize!


8 - Uno dei suoi romanzi, e' finalista nei premi RITA( importante premio Americano per scrittori Romance). Sono sicura che ne sara' orgogliosa, ma pensa che il libro che concorre rappresenti il meglio di quello che hai scritto?

Sono molto orgogliosa di questo romanzo (Duchess in Love). Non direi che si trattava del mio migliore romanzo – o del mio peggiore. Non sono in grado di giudicare così il mio lavoro. Ma sono onorata di essere stata nominata per questo premio straordinario!

9- What's your next project -any juicy details that you can tell us?!

I just finished the last book of six in the Desperate Duchess series (don’t worry – Mondadori will be publishing them in Italy over the next few years). So I’m taking a happy break! I’m toying with the idea of writing a Cinderella book next…with all the economic turmoil over here in the U.S., I think that particular story would be a pleasure for everyone to read.
But before I start writing, I’m packing up my house, and coming to Florence for the summer, and then Paris for the year… I have a wonderful year ahead of me! I hope your upcoming months are just as exciting…


9- Quali progetti ha per il futuro? Qualche anticipazione che puo' rivelarci?

Ho appena terminato l'ultimo dei sei libri della serie "Desperate Duchess" ( ma non preoccupatevi- Mondadori li pubblichera' in Italia nel corso dei prossimi anni). Quindi sto prendendo una meritata pausa. Mi sto trastullando con l'idea di scrivere prossimamente un libro su Cenerentola....con tutti le agitazioni economiche che abbiamo qui negli States, penso che questa storia particolare possa essere letta piacevolmente da tutti. Ma prima che inizi a scrivere, sto imballando casa, per trascorrere l'estate a Firenze e poi la fine dell'anno a Parigi... ho un bellissimo anno davanti a me! Spero che anche i vostri prossimi mesi possano essere così eccitanti!

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~



Bene care amiche, se passeggiando per Firenze, questa estate, vi capitasse di scorgere una donna che assomigli alla James, non esitate a fermarla per un autografo....e' proprio lei!!


Sito ufficiale di Eloisa James - Link-

Intervista di Silvia B.
Traduzione di Angy.

33 commenti:

  1. Son contenta che la James abbia avuto il tempo di rispondere a qualche mia curiosità.
    E' una scrittrice che mi piace davvero tanto, non perdo la speranza di incontrarla personalmente a Firenze, un giorno o l'altro! ;)
    Per il momento la ringrazio per essere stata così gentile da dedicarci un pò del suo tempo.
    Grazie ancora
    Silvietta

    RispondiElimina
  2. Mi mancavano le interviste!
    E la James si è rivelata esauriente e simpatica!
    Naturalmente la stimo e l'apprezzo come autrice!
    Grazie quindi a Lei e complimenti allo "staff" che non sbaglia un colpo!

    RispondiElimina
  3. Che bella questa intervista! E' approfondita ed esauriente. Complimenti a Silvietta. Mi è venuta proprio voglia di conoscere questa autrice. Oltre tutto non ho mai letto nulla di lei, mi sa che devo immediatamente riparare a questa mancanza.
    Grazie
    Caty

    RispondiElimina
  4. Io ho davvero adorato questa autrice, e dall'intervista mi sembra una tipa molto simpatica e brava!
    Spero che escano presto altri suoi libri, come la serie delle ereditiere...
    Complimenti,
    Lety

    RispondiElimina
  5. Un'intervista sincera e divertente!
    Traspare la sua simpatia e disponibilità: grazie!
    Non vedo l'ora di leggere altro perché ho adorato la serie delle sorelle Essex!
    Baci.

    P.S.
    Fortuna che Silvietta non ha fatto TUTTE le sue domande...

    RispondiElimina
  6. Bellissima e interessante intervista!!!!! Ho diverse cose della James, ma adire il vero devo ancora tutto da leggere.....
    Dany

    RispondiElimina
  7. complimenti per la stupenda intervista!! e ovviamente un grazie alla sig. James per la sua disponibilità verso tutte le sue lettrici...

    RispondiElimina
  8. Salve, care amiche e lettrici!
    Sono molto contenta che l'intervista vi sia piaciuta. Spero che la Mondadori pubblichi al piu' presto altri romanzi (come mi hanno promesso che faranno). Vi sono molto grata per i vostri commenti e per l'entusiasmo e l'attenzione con cui leggete i miei libri.
    Baci,
    Eloisa

    RispondiElimina
  9. Bella intervista, molto accurata! Brava Silvietta!!!
    Mi piace lo stile della signora James e così le storie delle sorelle Essex che ho letto e molto apprezzato. Il mio preferito? Mah, sono indecisa tra Rafe ed Imogen e Nel nome del piacere.
    Ovviamente da lettrice affezionata,aspetterò, speriamo presto, i nuovi romanzi che la scrittrice ci ha anticipato, anche ora nel messaggio che precede.
    Saluto la signora Eloisa e spero, dato che risiede anche in Toscana, abbia visitato anche la mia Maremma.
    Ciao Daniela C

    RispondiElimina
  10. Grazie signora James per la bella intervista e naturalmente grazie anche a Silvietta. Ho appena finito di leggere, uno di seguito all'altro, tutti e quattro i libri della saga delle sorelle Essex e devo dire che mi sono piaciuti tantissimo, anche il capitolo aggiuntivo dell'ultimo libro che ho trovato un'idea originale. Adesso aspetto con ansia la serie delle Duchesse, speriamo che la Mondadori non ce la faccia sospirare troppo.
    Complimenti per il suo lavoro, le auguro un'estate rilassante e soleggiata nella nostra bella Toscana.
    Lucia

    RispondiElimina
  11. Amo molto lo stile fresco e coinvolgente della James. Aspetto anch'io con ansia le nuove uscite. Piacevole l'intervista. Siete sempre SUPER! Baci, Carla.

    RispondiElimina
  12. Ho avuto il piacere di parlare con la signora James su facebook! Ho saputo che trascorre le vacanze nella meravigliosa isola d'Elba che era la terra natia di mio padre. Spero di poterla incontrare quest'estate per dirle di persona quanto apprezzi i suoi libri, la sua gentilezza e disponibilità! Grazie Eloisa per le emozioni che ci regali!

    RispondiElimina
  13. Bella intervista della signora James.
    Che dire, mi piace come scrittrice, la saga delle sorelle ESSEX momentaneament ho letto solo i primi due libri.
    Devo dire che mi hanno molto appassionato, in special modo gli uomini, hanno un loro fascino di amare le loro donne, possessivi am non soffocanti, e meragigliosamente amanti.
    Si devo dire che per me è stato un piacere scoprirla con questa saga.
    Complimenti a tutti per la pazienza di farci leggere sempre qualcosa delle nostre autrici.
    Grazie di cuore.

    RispondiElimina
  14. Ho adorato anche io i libri di Eloisa James soprattutto per la loro originalità e per lo stile!!! Grazie all'autrice per la sua diponibilità e simpatia!!

    Angy

    RispondiElimina
  15. Complimenti alla Signora JAMES!!
    Aspettiamo con ansia le nuove uscite!!
    P.S. x Ale = Se la Sigra James viene all'Isola D'Elba questa estate fammi un fischio che vi raggiungo

    Silvya76

    RispondiElimina
  16. Ho letto l'intervista, ed è molto curata e ben fatta. esauriente, e soprattutto con domande intelligenti e coerenti, come non trovavo da tempo. complimenti a silvietta, ottimo lavoro!!! ^^

    RispondiElimina
  17. Ammetto che dopo ogni intervista mi viene voglia di leggere un romanzo dell'autrice e siccome nn ho mai letto niente di suo adesso devo porre rimedio a questa mia mancanza!!!!
    Complimenti silvietta!!! e grazie alla sig.ra James!
    un bacione
    Annika

    RispondiElimina
  18. Anche a me piace tantissimo lo stile di questa autrice e non vedo l'ora di leggere i suoi prossimi romanzi. Bellissima la coralità dei romance incentrati sulle sorelle Essex. Complimenti e grazie per questa intervista. Ciao. Erica

    RispondiElimina
  19. Approfitto per ringraziare la signora James per mettere in palio questi libri.. ua bellissimo regalo!
    Grazie Eloisa!

    RispondiElimina
  20. Good Morning mrs Eloisa James,
    I enjoyed your interview a lot a I wanted to tell you that I have your novels about Essex sister's stories and I find them really interesting and charming
    I hope you to have a lot of success
    Terry

    RispondiElimina
  21. Bella intervista,una grande scrittrice Eloisa James,ho letto nel nome del piacere e mi è piaciuto molto,non vedo l'ora di leggere altri libri suoi,grazie
    Valeria

    RispondiElimina
  22. bella intervista, complimenti!
    molto interessanti alcuni passaggi, ho già voglia di iniziare un suo libro!!
    federica

    RispondiElimina
  23. Mrs. James davvero un pensiero carino per tutte le lettrici di romance che frequentano il bellissimo Blog di June!!!

    Spero di avere un pizzico di fortuna!!!

    Un saluto a tutte ragazze :D

    Bye Bye
    Moira

    RispondiElimina
  24. Ciao a tutte, della James conosco solo la saga delle sorelle Essex, sto iniziando a leggere "amare un duca" (che fatica reperirlo)...e devo dire che dopo la perplessità che ho avuto nella lettura della prima parte di "non senza di te" questa scrittrice mi ha catturata, mi riprometto, anche grazie a questa intervista, di leggere altri lavori di questa autrice.
    Intanto grazie allo staff che ha curato questa intervista, è sempre bello conoscere qualcosa in più.
    Saluti
    Lidia (non la vostra)

    RispondiElimina
  25. Bellissima la saga dlle sorelle Essex!
    Complimenti di cuore Signora James.
    Un caloroso saluto.
    Silvana

    RispondiElimina
  26. Complimenti per l'intevista!
    Già in precedenza mi era capitato di complimentarmi con l'autrice per "Non senza di te" ed ora posso aggiungere che mi è piaciuta tutta la serie per la sua particolarità di essere molto "corale", non abbandona i personaggi che ci ha fatto amare ma ce li fa rincontrare come vecchi amici. Ci sarà un'altra serie così?
    Volevo ancora chiedere quale libro "romance" delle sue colleghe le sarebbe piaciuto che l'avesse scritto lei?
    Saluti Marianna

    RispondiElimina
  27. Bellissima intervista ! Ho letto solo qualche romanzo di Eloisa James e mi piace parecchio il suo modo di scrivere!
    Grazie alla Signora James e alle ragazze che hanno contribuito a questa bella intervista !
    Gabriella

    RispondiElimina
  28. Come al solito, bella intervista.
    La James mi è sempre sembrata un'autrice molto attaccata alle sue lettrici e questo lo apprezzo molto. Non mi resta che continuare a leggerla! ^_^

    RispondiElimina
  29. ciao a tutti!!! nn ho mai letto nulla della James..
    speriamo presto!!

    RispondiElimina
  30. Ciao,
    ho letto tutti i romanzi della James, e mi sono piaciuti proprio tutti, aspetto con trepidazione la pubblicazione della saga "Desperate Duchess"

    Fede

    RispondiElimina
  31. Io adoro Eloisa James, la saga delle sorelle Essex mi ha incantata, non potete immaginare la mia tristezza quando ho letto l'ultimo libro. Spero proprio che ve ne siano altre
    Baci

    RispondiElimina
  32. Compro sempre tutti i libri della Sig.ra James e sono x me meravigliosi, fanno sognare!!!! Aspetto con ansia la saga Desperate Duchess. Complimenti e continui a regalarci sogni.....

    RispondiElimina
  33. hello!This was a really splendid blog!
    I come from roma, I was luck to come cross your website in bing
    Also I get a lot in your topic really thanks very much i will come again

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!