Passa ai contenuti principali

Il Barone Libertino di Julia Justiss.

Direttamente dalla scrivania di Gio.


Ho finalmente consegnato un lavoro che mi aveva assorbito tempo ed energie e allora stasera posso finalmente dedicarmi a quello che da qualche giorno non vedo l’ora di fare: scrivere una “recensione” de Il barone libertino di Julia Justiss partecipando così anch’io alla redazione di questo fantastico sito.

Ho acquistato questo libro incuriosita dai commenti positivi che ho trovato in giro per la rete e non ne sono rimasta delusa. La trama non è particolarmente originale, e alcune trovate sono un po’ troppo forzate, ma originali e meravigliosi sono i protagonisti.

Allegra, per metà italiana, è una giovane che definirei moderna, senza paura di esprimere le sue idee e i suoi sentimenti. Insomma un’eroina tenera, intelligente, sicura di se stessa e onesta con se e con gli altri. Lui, Will, è dolce e scanzonato (io proprio non riesco ad accostargli il termine libertino che assume per me un significato troppo negativo), ha anche lui un passato che lo ha fatto soffrire (caratteristica questa che, ho notato, hanno tutti, ma proprio tutti, i protagonisti dei romanzi d’amore....però pensandoci chi non ha sofferto nella vita?) ma non per questo ha atteggiamenti rudi e non nasconde l’interesse che subito prova per la nostra eroina. Ed ecco la cosa che più mi è piaciuta del romanzo: l’innamoramento.

Io ho trovato che in questa storia i due personaggi si siano proprio innamorati, proprio come capita a noi: senza passioni che bruciano in pochi istanti senza irresistibili impulsi sessuali, certo c’è anche questo, ma con la conoscenza, la dolcezza e nella storia vediamo raccontata la lenta evoluzione del meraviglioso sentimento dell’innamoramento. Non so se sono riuscita a spiegarmi, posso solo consigliare a chi non lo ha fatto di leggerlo perché è una storia che da gioia e che credo appagherà tutte le romantiche lettrici di letteratura rosa.

Una solo nota dolente, di cui chiedo conferma a voi: ho avuto la sensazione di errori di stampa o di parti mal tradotte o mal riportate...non so. Pazienza, intanto buona lettura a tutte.

Gio

Commenti

  1. e' vero, una lettura romantica...senza tanti scossoni, alla maniera della Justiss oserei dire. Una storia comunque che suscita tanta tenerezza e romanticismo...

    RispondiElimina
  2. Benvenuta Gio!
    Complimenti per la recensione: appena mi capita lo leggerò di certo!

    RispondiElimina
  3. che bella che dev'essere questa storia.. grazie gio, se riesco a trovarlo lo comprerò di sicuro

    RispondiElimina
  4. Lo sto leggendo e mi sta piacendo un sacco!!! lui è proprio dolce ispira tanta tenerezza e nn solo.... ^_^
    bellissima la recensione!!! azzeccata e sono d'accordo con te su qualche errore ma sembra di scrittura o di traduzione ma piccole cose!

    RispondiElimina
  5. Brava Gio, bella recensione.
    Non ho ancora iniziato questo libro ma spero al più presto di farlo.
    Adoro la Justiss e devo dire che per ora non mi ha mai delusa.
    Sicuramente non mi deluderà nemmeno ora

    RispondiElimina
  6. Non ho mai letto nulla della Justiss cara Gio ma la tua racensione m'induce a porre rimedio a cotanta mancanza. Baci, Carla.

    RispondiElimina
  7. Ciao Gio!
    non ho trovato questo romanzo anche se mi ero ripromessa di farlo... cercherò di rimediare al più presto perchè mi sembra, dalla tua bella recensione, che sia il genere di lettura romantica di cui mi piace ''cibarmi''.

    noco

    RispondiElimina
  8. Premetto che la Justiss mi piace moltissimo come autrice, però questo romanzo non mi è affatto piaciuto.L'ho trovato talmente poco intrigante che ho impiegato una settimana per riuscire a leggere i primi 2 capitoli! Il seguito per fortuna si è un po’ animato in particolare quando i protagonisti si trasferiscono in Toscana. Tuttavia nulla di eclatante.
    un bacione

    RispondiElimina
  9. Questo libro sta aspettando su il mio scaffale dei libri da leggere... sentire le vostre opinioni e leggere la tua recensione, Gio, mi hanno fatto venire voglia... Spero di trovare il tempo di leggerlo.
    Lety

    RispondiElimina
  10. Ciao e complimenti Gio
    ma ti devo dire che non ho mai letto nulla della Justiss, le anteprime della trama dei suoi libri non mi hanno mai attirato e per questo l'ho sempre evitata, ma rimedierò..
    Daniela C

    RispondiElimina
  11. Urca... lo sapete che alla fine mi sono presa talmente in ritardo ad acquistare i libri che questo non l'ho più trovato (anche se avevo votato nel sondaggio che l'avrei preso)?? Dai vostri commenti mi sembra di sentire che tutto sommato mi è andata bene o sbaglio?
    Ciao. Erica

    RispondiElimina
  12. Riporto lo steso commmento che ho messo su anobii!!!!
    Ecco uno di quei libri che aspetti con ansia di leggere, vuoi perchè ne parlano tutti, vuoi perchè ti intriga la trama...o la copertina!!!!! o perchè hai avuto modo di apprezzare in altri libri l'autrice.
    Questo è stato per me uno di quelli......Peccato che però che il risultato non abbia rispecchiato le aspettative.....Personaggi perfetti, ambientazione perfetta..ma manca il movimento , la passione, l'alchimia pura e quel carisma che li rende indimenticabili. Troppo poetico, forse scritto in maniera un pò antica, peccato però......perchè gli ingredienti c'erano tutti. Ho faticato non poco a finirlo, e all'ultima pagina ho pensato "finalmente è finito".......

    RispondiElimina
  13. Recensione che condivido in pieno.

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…