La Sfida è Terminata. . .

... dopo giorni di trepidante attesa abbiamo la Vincitrice.
Colei che con astuzia e ardimento ha gettato le rivali in pasto agli squali.
Sino all'ultimo minuto si è combattuto.
Sino all'ultimo voto si è sospirato.
Ed ecco a Voi la Bucaniera Invincibile.
La Regina dei 7 Mari.

SILENT DEATH

alias
Tamara Palaggi

che con il suo racconto
Bloody Mermaid

ha conquistato le nostre affezionate lettrici.





E un grazie alle nostre affezionate lettrici, che con pazienza e dedizione ci hanno sostenute, seguite e VOTATE.
Senza di voi Officina e questa Sfida non avrebbero potuto arrivare a decretare la vincitrice.
Dobbiamo dire con orgoglio che abbiamo superato nel mese di Marzo quota 2000 accessi al Blog Officina Romance.
Questo significa che i nostri racconti piacciono e c'è seguito ed interesse.

Lo scopo di questa Sfida era di comporre un racconto con solo 13.000 caratteri compresi gli spazi. Vi chiederete il motivo. Perchè Officina Italiana Romance è un Laboratorio di Scrittura.
Ogni evento che proponiamo ha come scopo il miglioramento e la crescita delle autrici che ci seguono.
Ogni racconto che viene presentato deve passare al vaglio dei giudici più severi: le nostre lettrici.
Perchè sono loro il fine ultimo dei nostri sforzi. Sono loro che alla fine hanno il diritto di pretendere prodotti validi.
E noi come Officina vogliamo fare in modo che le autrici che accettano di mettersi alla prova possano diventare tanto brave da meritarsi delle pubblicazioni.
Per dimostrare che anche nel Romance il Made in Italy non è secondo a nessuno. Anzi. Noi scriviamo meglio e con più qualità. Siamo più fantasiose.
Pertanto spero che in futuro ci saranno più aspiranti autrici che ci seguiranno in questo cammino. Un percorso che deve portare ognuna di noi a migliorare sempre di più tecnica e capacità di espressione. Oltre che nei contenuti, innovativi e originali.
Per questo coadiuvate da Romance Forumfree di Miraphora, che da sempre da spazio alle nuove autrici, e con una Madrina d'eccezione, Mariangela Camocardi, abbiamo lanciato la Prima Sfida.
Ne seguiranno altre e siamo sicure che saranno altrettanto sostenute da tutte Voi.
Grazie a Juneross che ha seguito con noi quest'evento ( cercando in ogni modo di farsi dire il nome delle partecipanti, sperando in uno scoop...ma non c'è riuscita! =^_*=), pronta a prestarsi per questa sorpresa alla vincitrice.
Un'intervista esclusiva ad uno dei blog più gettonati del web. Da cui è partito l'evento dell'anno: La Vie en Rose.

Officina Italiana Romance




Juneross- Ed ora, le lettrici sono curiose di sapere qualcosa di piu' di Tamara Palaggi.
Congratulazioni Tamara per la tua vittoria e benvenuta nel Juneross Blog. Parlaci un po' del tuo racconto.

Tamara- Il mio racconto narra le “Avventure di Howl” un pirata spietato e
sanguinario.
Howl trova in mare una bambina alla deriva e la porta in salvo sul vascello
su cui fa il mozzo.
Inizialmente il capitano non è molto contento della situazione, ma in poco
tempo tutti si affezionano a Sophia e quando durante uno scontro viene rapita
dall’acerrimo nemico del suo capitano, inizia l’inseguimento.
Passano anni e ormai deluso dai continui fallimenti Howl, ormai capitano,
comincia a temere che la fanciulla sia morta. Finche non incontra sulla sua
strada la temeraria “Bloody Mermaid”. La piratessa che ha ucciso l’unico uomo
che poteva dirgli dove fosse nascosta la bambina. Lo scontro tra i due
corsari è senza esclusioni di colpi. E Howl avrà una sorpresa inaspettata.

Juneross- Cosa pensi abbia colpito il lettore al punto di votare il tuo racconto?

Tamara-Ad essere oneste, me lo sto chiedendo anch’io. Il racconto per essere
conforme alle regole è stato tagliato moltissimo, perdendo molte spiegazioni
che a pare mio erano necessarie. Non ero convinta e non volevo consegnarlo
ma una mia amica ha insistito molto e quindi credo il merito vada più a lei
che a me. Se non mi avesse assillata e spronata a continuarlo nonostante le
mie lamentele per il dover eliminare i miei pezzi preferiti, non avrei
partecipato. E il tutto sulla fiducia perché non le ho permesso di leggere
ne di sapere il mio nick.

Juneross- Che genere scrive solitamente Tamara?

Tamara- Ho sempre amato scrivere, la mia fantasia purtroppo non si ferma mai. Ho i racconti che ho scritto per Officina Romance pubblicati sul blog e qualcosa sul mio forum.
Sto finendo di scrivere un libro tratto da uno di questi racconti. Il mio
genere preferito è il fantasy, ma i pirati sono sempre stati la mia passione,
quindi è probabile che io scriva ancora di loro in futuro. Questo racconto ho
già in mente continuarlo con la mia amica Stefania Barbieri che come me
condivide questa passione.

Juneross- Questa e' una mini- intervista, ma speriamo che un giorno avrai tanto da raccontarci professionalmente. Il nostro augurio e' che presto la tua passione possa portarti ad ottenere cio' che desideri. Ancora tanti complmenti per aver vinto la "Sfida della Fliibusta"!!

Juneross


10 commenti:

  1. Bravissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!! Mi raccomando, continua così!

    RispondiElimina
  2. Grazie a Juneross per essersi prestata ad aiutare Officina!

    Bravissima Tamara che sta dimostrando con i fatti che le autrici di Officina crescono e maturano! =^_^=

    RispondiElimina
  3. Ne approfitto per fare le mie congratulazioni a Tamara. E' stata bravissima. E un grazie a tutte voi ragazze che avete avuto la pazienza di leggere i nostri racconti e votare. Siete state grandiose!!!

    RispondiElimina
  4. Tantissimi complimenti e 1000 congratulazioni a Tamara. Era uno dei due che preferivo! L'altro era quello di Luna70 (Brava Laura ti avevo quasi riconosciuto!) ma è uscito in semifinale.
    Mi piacerebbe tanto leggere il racconto completo perché è vero che mi ha fatto sognare la magia che traspariva, ma mi è rimasta la curiosità delle motivazioni della protagonista!

    RispondiElimina
  5. Le congratulazioni sono d'obbligo per Tamara, vincitrice di questa prima stupenda sfida della Filibusta. Ma tutte le autrici sono state brave e meritano un plauso.
    Per quanto mi riguarda l'anonimato è servito moltissimo, avevo riconosciuto un pò dallo stile solo Stefania Auci, per il resto ero veramente in mare aperto!:D
    Attendiamo con ansia nuove sfide da parte di Officina, saremo pronte a leggere e votare!;)
    Complimenti ancora.

    RispondiElimina
  6. Tammi non è stata brava, lo è stata di più! Ha stile, fantasia e sono sicura che si farà strada!

    ps: Sivia... non sono riuscita a scrivere un romance puro, non senza un filo di Pauuuuuuuuuuuuuuuura!! :-DDD

    RispondiElimina
  7. "Bloody Mermaid" è veramente un bellissimo racconto. Costruito in modo perfetto e ben narrato...Se ci ha catturate così, tagliato, figuriamoci in versione integrale...non sarebbe possibile vederla pubblicata?
    Susanna.

    RispondiElimina
  8. Come madrina di questa avvincente gara mi congratulo con Tamara Palaggi e con tutte le autrici che si sono sfidate a colpi di penna. Ho letto tutti i racconti, ovviamente. A tale proposito va detto che i nomi italiani sono veramente pochissimi nell'editoria di casa nostra, dunque ben vengano iniziative come quelle organizzate da Officina. Sono rampe di lancio da encomiare perchè offrono il vantaggio, a coloro che aspirano a pubblicare, di essere poste all'attenzione delle lettrici, anche grazie al risalto dato dai blog. Brava Juneross! Mi permetto solo una raccomandazione: stile e fantasia sono indispensabili, ma anche sintassi e punteggiatura lo sono. Scrivere significa saperli usare con proprietà e non semplicemente come un optional.
    Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  9. I miei sinceri complimenti a Tam Tam per la vittoira.
    Te l'ho sempre detto che sei brava... no?
    E grazie a Ross per aver sostenuto l'iniziativa della Filibusta e per dare sempre spazio alle nuove leve del romance!
    Un bacio,
    Elisabetta Bricca

    RispondiElimina
  10. tantissimi complimenti alla vincitrice per il bellissimo racconto ma complimenti anche alle altre autrici che hanno partecipato, siete state tutte molto brave!!

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!