MARIANGELA CAMOCARDI.


Questa settimana , lo avrete ormai capito, ha una protagonista speciale:
Mariangela Camocardi!

Ve la vorremmo presentare con un idea innovativa: un video intervista!
Avrete cosi la possibilita' di conoscerla bene cosi come abbiamo fatto noi a Milano durante La vie en Rose!
La Camocardi , durante questa intervista, rispondera' a domande come:

Come e' iniziata la sua carriera?
Come crea i suoi romanzi?
Cosa pensa del fatto che i romanzi rosa siano considerati letteratura B.
Cosa pensa delle copertine dei romanzi.....


Fra tutti coloro che lasceranno i loro saluti alla scrittrice in questo post, sara' estratto il nuovo romanzo di Mariangela Camocardi, romanzo che andremo a scoprire nei prossimi post.Data ultima per partecipare all'estrazione sabato 13 giugno 2009.

JUNEROSS' BLOG presenta:








51 commenti:

  1. Devo dire che quando ho visto lo sfondo lacustre del blog, chissà perché ho pensato alla signora Camocardi, poi ho visto che è la copertina del suo nuovo romanzo in uscita. Bellissimo il video e bellissimo sentire la viva voce della scrittrice. Grazie alle amiche del blog per aver reso partecipe chi non c'era all'incontro del 21 marzo.
    Grazie signora Camocardi per averci raccontato gli inizi, le difficoltà che ha dovuto superare, come nascono i suoi romanzi e anche, finalmente, del successo. E' stato un vero piacere ascoltarla. Dopo averla conosciuta "virtualmente", ho saccheggiato mercatini e usato per procurami i suoi libri, ne ho già molti e me li porterò in vacanza. Molto intrigante anche la trama del nuovo romanzo, sarà mio senz'altro. Le faccio tanti auguri per la sua carriera, un caro saluto.
    Lucia

    RispondiElimina
  2. Mariangela, sei grande! Grazie per le emozioni che ci trasmetti, per la grinta che hai sempre dimostrato.. e per questo nuovo romanzo che non vedo l'ora di leggere!
    Stefania

    RispondiElimina
  3. Cara Lucia, sono una persona molto emotiva e le parole che ha espresso nei miei confronti mi sono arrivate dritte al cuore! Contraccambio con un abbraccio e un grazie per aver cercato i miei romanzi. Sapere che le sono piaciuti mi renderebbe ancora più felice. Un abbraccio anche a Stefania per l'apprezzamento espresso per me. La grinta è essenziale in un mestiere irto di ostacoli qual è il cimentarsi nella narrativa d'evasione. Ma io non mollo mai, Stefania, nella scrittura come in altre cose ben più ostiche, e quando leggo commenti come i vostri mi rendo conto una volta di più che ogni sacrificio affrontato in questi anni non è andato sprecato.
    Ancora grazie.
    Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  4. Sono così sottosopra che ho chiuso il commento senza aggiungere i ringraziamenti per Juneross, Eleonora e chi ha contribuito ad allestire tutto questo per me. Grazie, grazie a tutti di cuore! Faccio anche gli auguri a Ross per la pronta guarigione del suo bambino. Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  5. Mariangela che gioia leggerti e soprattutto rivederti nelle immagini di quella giornata, per me indimenticabile.
    Vorrei dire di più de Il Talismano della Dea, quando ho visto lo sfondo del blog di Ross mi son venuti i brividi perchè veramente è una storia così particolare che credo mi è rimasta nel cuore.
    Tengo le dita incrociate, e non solo, presto sarà in edicola e non vedo l'ora di averlo nella mia libreria fisicamente.
    Grazie ancora per la tua disponibilità, è stato un piacere ed un onore averti conosciuto.

    RispondiElimina
  6. Credo di parlare anche a nome di Ross, dicendo che "ospitarla" nel blog è nostro grande piacere...

    RispondiElimina
  7. La stesura de Il Talismano della Dea, cara Silvietta, ha assorbito ogni mia energia e tuttora, alla vigilia dell'uscita in edicola... oddio che emozione provo all'idea!, sono riluttante a separarmi dai suoi protagonisti e da una storia cui mi sono dedicata anima e corpo, e con tutta la passione e l'impegno che comporta scrivere un romanzo del genere. Joaquin e Cora, Drake e Berenice mi hanno coinvolto sempre di più nelle loro vicende personali durante i lunghi mesi di lavoro, e già ne sento intensamente la nostalgia. Faccio sempre fatica a "staccarmi" dai personaggi che ho creato e raccontato, e quando scrivo la parola fine un pezzetto del mio cuore rimane con loro. Con i protagonisti di questa mia ultima opera mi riesce più difficile che in precedenza... forse subisco anch'io l'incantesimo del Talismano? Chissà...
    Il piacere è soprattutto mio, Eleonora. Sempre!
    Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  8. Bellissima sorpresa! Io, al contrario di Lucia, non avevo capito i riferimenti nascosti nella nuova veste grafica. Dall’intervista traspare sia un grande personaggio che una donna che parla di sé e delle sue esperienze letterarie, mi ha conquistato la semplicità, la scioltezza e l’ironia con cui parla con voi. Io non c’ero e questa intervista mi ha fatto partecipare virtualmente all’evento per cui grazie.
    I riferimenti al talismano della dea sono intriganti e quindi aspetto l’uscita di questo libro che leggerò con piacere. Quando è prevista l’uscita? I nomi dei protagonisti non sono insoliti e quindi mi sa che l’autrice stavolta non ha visitato il solito posto a cui ironicamente ha confessato di ispirarsi!Scherzo!
    Complimenti alla signora Camocardi e ancora e tanti auguri per continuare ad avere un futuro di successo. IN BOCCA al LUPO perché mi dicono che porta ancora più fortuna dei semplici auguri. Daniela C

    RispondiElimina
  9. Bellissima sorpresa trovare qui una scrittrice italiana. Ultimamente sto cercando i libri della signora Camocardi. Per ora ho letto 'una seconda occasione' che mi è piaciuto. Poi ho anche 'Appuntamento al buio', 'Sogni di vetro' e 'I fuochi di maggio'. Spero di trovarne altri! Ciao, Lidiag.

    RispondiElimina
  10. Crepi, Daniela. E grazie per ciò che ha detto di me. Il romanzo esce l'8 luglio e sono impaziente anch'io di vederlo esposto. La copia presentata a Milano era un'anteprima per il pubblico presente ma la veste grafica definitiva, come mi è stato detto, è più bella ancora. Per me, almeno, trattandosi dell'ultimo nato di Mariangela... In realtà a Milano ero emozionatissima e chi mi conosce se ne rende conto all'istante, ma il calore che avevamo intorno, la presenza rassicurante di Juneross, Silvia, Caterina e Elenonora e di tutte le signore venute a La Vie en Rose pian piano hanno sciolto il nodo allo stomaco e a un certo punto conversare è diventato piacevole, proprio come chiacchierare tra vecchie amiche. In verità ci sono nomi insoliti anche stavolta, nel romanzo, anche se devo precisare che non sempre attingo alla fonte cui allude. Per i protagonisti del Talismano ho trovati i nomi adatti in un volume che mi è stato regalato dove sono rappresentati antichi personaggi della nobiltà. Le confido un altro segreto, Daniela: quando cerco il nome di questo o di quel personaggio ci perdo parecchio tempo, e capisco che è il nome giusto solo se avverto una specie di vibrazione interiore. Un cordiale saluto da Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  11. Carissima Mariangela, per me è stato un onore conoscerla in piu' ho pure vinto un libro suo autografato!!!
    I suoi romanzi mi hanno smpre fatto sognare
    Non vedo l'ora di leggere anche il prossimo che uscira'
    Tanti cari auguri

    RispondiElimina
  12. Ho avuto il piacere di conoscere la signora Camocardi a Milano è davvero una donna piena di grinta, molto disponibile. Non vedo l'ora di leggere la sua ultima creazione. Un pò alla volta ho quasi recuperato tutti i suoi libri e non mi hanno mai delusa, sogni di vetro è il mio preferito, non so più quante volte l'ho letto.
    Spero di continuare a leggere molti altri suoi libri.
    Un affettuoso saluto
    Alessandra

    RispondiElimina
  13. Grazie, Lidiag, per aver scelto i miei libri e averli letti. Auspico che le piaccia anche il Talismano, naturalmente. Appuntamento al buio è la ristampa San Valentino o la prima edizione? Le dico questo perchè la prima edizione è stata un po' rovinata da un editing pessimo e c'è differenza tra il questo e la ristampa Millecuori San Valentino. Mi rincuora che abbia letto Sogni di vetro, che considero uno tra i migliori che ho scritto. Un grazie anche a Lara, che ricordo benissimo: quando mi dite che i miei romanzi vi fanno sognare e che vi sono piaciuti fate di me una donna felice. Un abbraccio a entrambe da Mariangela Camocardi.

    RispondiElimina
  14. Alessandra, sono contenta che ha apprezzato i miei romanzi e per essere venuta a Milano. A volte, lo confesso, vado un po' in crisi perchè una scrittrice italiana è svantaggiata rispetto alle colleghe straniere... si trova davanti molti ostacoli che rendono faticoso mantenere inalterato l'entusiasmo per questo mestiere così impegnativo ma anche così esaltante. Impegnativo perchè costruire una nuova storia senza essere ripetitivi è una sfida continua. Esaltante perchè il cuore palpita di gioia e di orgoglio leggendo le cose vere e bellissime che mi scrivete voi. Vi abbraccio tutte, con tutta la gratitudine che provo per voi.
    Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  15. Io sono mancata alla Vie en rose, ma grazie a voi ragazze mi sembra quasi di esserci davvero stata!
    Sig.ra Camocardi i miei complimenti, a volte si pensa alle scrittrici esclusivamente come un nome sulla carta ma dopo averla vista e sentita in questa videointervista posso solo ringraziarla per averci messo a parte di ciò che significa essere una scrittrice, scrivere un romanzo ed affrontare tutte le difficoltà, soprattutto questo, per riuscire in ciò che si crede ed in ciò che si vuole. Io ammetto di non avere mai letto nulla di suo, però mi sono già procurata Lo scorpione d'oro(grazie Ross per il consiglio) e resto in attesa del talismano della Dea.
    Ancora le mie più sincere congratulazioni e tutto il mio rispetto per la tenacia che ha mostrato e che le ha permesso di diventare quello che è.

    Angy

    RispondiElimina
  16. Cara Angy, lei non immagina nemmeno quante volte sono stata tentata di gettare la spugna e di rimettere in soffitta la macchina da scrivere (poi sostituita dal pc). Ma questo voglia di scrivere che ho dentro da quando ero una ragazza che leggeva tutto di tutti e che sognava di scrivere a sua volta, capace magari di trasmettere emozioni con storie dove i sentimenti sono protagonisti, mi ha sempre indotta a riprendere in mano la penna, se non altro per dimostrare che chi la dura la vince, dopottuto. La forza di credere in me stessa è stata alimentata anche dalle persone che mi incoraggiavano a continuare: persone come quelle che stanno lasciando i loro commenti per me in questo blog. Significa molto per una scrittrice avere i consensi di chi legge: ciò ti aiuta a superare i momenti di sconforto e a vincere le battaglie che ho affrontato. Ce ne sono state tante, mi creda, ma mi hanno reso una donna migliore anzichè farmi desistere dal raggiungere le mete prefisse. L'abbraccio, Angy,
    Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  17. Signora Camocardi, io ho la prima edizione di 'Appuntamento al buio'. Cercherò anche la seconda ristampa, per caso è quella in cui il romanzo era stampato insieme a uno di Jo Ann Power? Grazie. Non vedo l'ora di leggere il suo nuov romanzo!

    RispondiElimina
  18. Da quello che ho potuto vedere e leggere su "Il Talismano della dea", credo proprio che sarà imperdibile...aspetto con impazienza l'8 luglio. Pensando a questo romanzo, mi torna in mente una frase: "eterno ritorno della vita, eterno ritorno dell'amore, di generazione in generazione..."

    RispondiElimina
  19. Sì, Lidiag, la ristampa è quella cui accenna. Era un'edizione con due romanzi anzichè uno, e ho così avuto l'opportunità di risistemare un romanzo che meritava di essere proposto come "io" lo avevo scritto.
    Non so come si chiama l'amica che è intervenuta dopo, ma la sua frase rappresenta proprio l'essenza stessa del Talismano: i destini dei protagonisti si intrecciano in un susseguirsi di eventi imprevedibili... non aggiungo altro e lascio a chi leggerà il libro il piacere di scoprire la storia e i misteri di questo romanzo. Un cordiale saluto da Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  20. Buongiorno Signora Camocardi,
    le volevo dire che mi è piaciuta moltissimo la sua intervista,infatti mi ha colpito moltissimo per la sua sincerità e per il suo amore per la scrittura spero che riscriverà ancora su questo sito.
    cordiali saluti
    Terry

    RispondiElimina
  21. Cara signora Camocardi ho avuto il piacere di parlare brevemente con lei durante l'emozionante incontro a Milano. Mi hanno molto colpito la sua disponibilità e dolcezza. La conoscevo come un'ottima scrittrice ora la considero anche una bellissima persona! Tanti cari saluti e baci

    RispondiElimina
  22. Grazie, Terry. In effetti la scrittura è una passione che non si affievolisce mai, anzi. Quando scrivo non esiste nient'altro all'infuori di loro e me, cioè i personaggi e le emozioni che mi trasmettono mentre li vedo muoversi su scenari creati dalla mia fantasia.
    Ale, grazie per le belle parole. Ho una fotografia a ricordo di quel 21 marzo 2009, di per sè indimenticabile. Un abbraccio a tutte e due! Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  23. Gentilissima Sig. Mariangela,
    ho avuto il piacere di conoscerLa di persona il 21 marzo a Milano e di ricevere il Suo autografo sulla mia copia di "Nina del tricolore";
    è una lettura emozionante per me che ho avuto occasione di visitare proprio tre giorni fa i luoghi in cui si svolge la sua storia!
    Ho potuto così immaginare la nostra giovanissima eroina correre sulle sponde del lago in pena per la vita dell'orgoglioso innamorato Furio...e mi sono di nuovo commossa al ricordo delle loro complicate vicende.
    Non vedo l'ora di avere tra le mani il Suo ultimo libro, sicura che mi darà altrettante emozioni, e di questo La ringrazio ancora!
    Un abbraccio
    Emanuela

    RispondiElimina
  24. Cara Mariangela, mi ero dimenticata di firmare il mio commento ieri sera...
    Stefania

    RispondiElimina
  25. purtroppo io non ero a Milano ma con questa bellissima video-intervista è come se un po ci fossi stata...innanzitutto complimenti sig. camocardi per la sua disponibilità, si vede che ama molto il suo lavoro perchè continua a scrivere stupendi romanzi nonostante le difficoltà e i pregiudizi che circondano (purtroppo!)il genere rosa. aspetterò con ansia l'uscita del suo nuovo romanzo perchè da quello che ha detto a riguardo promette molto bene!!

    RispondiElimina
  26. Il Lago Maggiore offre scenari paesaggistici di incoparabile bellezza, cara Emanuela, ed per questo che le sue sponde e le suggestive atmosfere lacustri fanno spesso da sfondo ai miei romanzi. Il lago, insomma è la mia zeta di Zorro, qualcosa che mi identifica immediatamente. Nina non poteva che essere ambientato lì e sono lieta che le sia piaciuto quanto i luoghi che ha visitato di recente.
    Grazie anche a lei, Diana, io e le altre autrici italiane siamo un po' penalizzate dallo snobismo pseudointellettuale con cui si guarda dall'alto in basso il romance. Le lettrici sono di una ben diversa opinione, tuttavia, e sono loro che dettano le regole del mercato editoriale. Sono certa che tutte insieme, voi e noi, riusciremo a cambiare una situazione tanto anomala, e molto prima di quanto ci si immagini: dopotutto è uno dei generi più letti e venduti nel mondo e questo significherà qualcosa, le pare?
    Un cordiale saluto a entrambe da Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  27. Cara Sig.ra Camocardi, ringrazio lei e tutto lo staff di Juneross per aver permesso a chi come me non è potuta venire a Milano, di seguire la sua intervista. Si capisce dalle sue parole quanto ami scrivere ed è bellissimo per noi lettrici trovarla cosi' disponibile a raccontarci il suo percorso di scrittrice.

    Grazie ancora di portare in alto la bandiera delle scrittrici italiane che piu' delle altre faticano a trovare un posto al sole nei romance.
    Mi raccomando restiamo tutte in attesa del suo nuovo libro!!!

    Silvya76

    RispondiElimina
  28. Dopo avere letto "l'angelo della notte" mi sono chiesta perchè non avevo mai preso in considerazione le autrici italiane... l'ambientazione e la cura storica sono molto più familiari del solito, infondo tutti abbiamo studiato la storia d'Italia, e poi riuscire a vedere fisicamente i luoghi d'ambientazione da tutto un altro significato alla lettura.
    Complimenti ancora per non avere desistito e per aver portato avanti il romanzo rosa italiano... adesso mi immergo nella lettura de "la signora del lago"
    Lidia (non la vostra)

    RispondiElimina
  29. Siamo poche e ce la mettiamo tutta per farci onore, Silvya76, ma siete soprattutto voi che potete far spostare l'ago della bilancia verso le scrittrici italiane. Come? Acquistando e leggendo i nostri romanzi. Ma dai vostri commenti direi che è qualcosa che già fate e vi ringrazio.
    I luoghi che scelgo come sfondo devono essermi cari e familiari, Lidia... devo aver visto e respirato quello che descrivo altrimenti sarei poco convincente. Il lago è uno dei posti che prediligo, anche perchè romantico e misterioso. Poi la campagna lombarda, terra dei miei antenati paterni, particolarmente Mantova, che è una città stupenda che trasuda storia da ogni pietra. Ma anche il caldo sud dell'Italia. Mi è stato detto che le autrici straniere stanno cercando scenari italiani per ambientarci i loro romanzi... se ne comprende bene il perchè. Un caro saluto da Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  30. Uh che splendoreeeee *_*, questa sì che è una bella iniziativa, ho letto la trama e devo dire che mi ispira moltissimo!!! Speriamo in bene :-D! E un grazie alla signora Camocardi per l'attenzione che sempre ci dedica!

    *Morwen*

    RispondiElimina
  31. Morwen! Che piacere il tuo commento! Dirti grazie per gli splendidi disegni che hai creato e firmato per i miei personaggi, Lo scorpione in particolare, è inadeguato alla tua gentile disponibilità nei mie riguardi. Mi auguro di poterti conoscere, prima o poi, e ringraziarti personalmente.
    Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  32. E' la prima volta che scriviamo qui, ma non potevamo mancare per fare un saluto a un'autrice divertente e cosi piena di entusiasmo ed amore per ciò che fa, Mariangela Camocardi...grazie per l'intervista, che ha reso disponibile, neanche noi siamo potute venire a Milano....e grazie allo staff di questo bellissimo sito, che seguiamo sempre fedelmente, che ci ha fatto scoprire questa autrice che prima non conoscevamo....noi adoriamo "Lo scorpione d'oro"...
    Le auguriamo che il suo nuovo libro abbia un grandissimo successo perchè se lo merita veramente.
    Le mandiamo i nostri più sinceri "in bocca al lupo"...

    Francesca e Vittoria

    RispondiElimina
  33. Crepi! Francesca e Vittoria, vi ringrazio tanto! Quando l'apprezzamento è così sincero fa bene al cuore. E ringrazio Juneross per avermi aperto le porte di "casa sua", da ospite squisita qual'è, e di aver tirato fuori dalla naftalina romanzi avvincenti come Tempesta d'amore e Lo scorpione d'oro. Virtualmente dedico Il Talismano della Dea a tutte voi, amiche del blog, che mi state dimostrando quanto affetto provate nei miei riguardi, e vi auguro altrettanta fortuna. Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  34. Devo dire che conoscerla alla vie en rose è stato fantastico, ha grinta è fantastica nn vedo l'ora di leggere questo suo nuovo romanzo!!!!
    Grazie perchè ci fa sognare!!!
    Annika

    RispondiElimina
  35. Ci vuole grinta per imporsi nell'editoria italiana, cara Annika, con tutta la concorrenza che c'è. A parità di valore un'autrice italiana viene sempre valutata con occhio più critico, rispetto all'autrice straniera. Ovviamente occorre talento, ma anche fortuna e soprattutto persone che credono in te e ti offrono l'opportunità di dimostrare che "sei all'altezza". Insomma, ho spesso constatato che per chi è "di queste parti" gli esami non finiscono mai. Finora li ho superati tutti, credo.
    Aproffito di questo spazio per ringraziare Paola Ronchi, Direttore Generale di Harlequin Mondadori per aver espresso un sincero apprezzamento per il mio nuovo romanzo. Ringrazio inoltre Alessandra Bazardi, Direttore Editoriale, per aver destinato Il Talismano della Dea nella collana migliore delle edizioni Harlequin Mondadori, e un grazie anche a Alessandra Roccato per il suo contributo professionale nella sistemazione definitiva del Talismano. Infine ringrazio Annika per la bella opinione che si è fatta di me. Sono anche questo genere di cose che rendono la vita degna di essere vissuta. Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  36. Cara Mariangela,
    sei il portabandiera e la degna rappresentante del Romance italiano e una donna con le palle.
    Non dimenticherò mai quanto mi hai spronata a credere in me e quanto tu, nonostante tutte le battaglie che hai dovuto sostenere in ambito professionale (e non)hai sempre creduto e continui a credere nei sogni.
    Cos'altro dire che tu non sappia già? Che sei davvero unica, come autrice e come persona.
    Ti abbraccio!
    Eli

    RispondiElimina
  37. Elisabetta, ti ho già risposto ma devo farlo di nuovo. E' vero, sono una donna combattiva perchè arrendermi non fa parte del mio carattere: dopotutto è bello vincere quando si lotta con lealtà, faccia faccia con chi non immagina nemmeno quanti e quali sacrifici comporta dedicarsi a un genere di narrativa tuttora bistrattato. Ecco, io voglio adoperarmi affinchè quando parlano dei loro romanzi autrici come me, te, Ornella Albanese, Roberta Ciuffi, Sylvia Summer, per citarne alcune, l'interlocutore si guardi bene dal torcere il naso e pronunciare il termine "rosa" in tono condiscentente, se non proprio dispregiativo. Sarà un gran giorno quello in cui si parlerà di scrittrici brave o meno brave in generale, e mai più di generi giudicati inferiori solo perchè imperniati sui sentimenti. Con affetto, Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  38. Cara Mariangela (ormai è un'amica, mi permette di chiamarla per nome?), non ho aspettato le vacanze, ma ho accantonato i libri più recenti e mi sono messa subito a leggere i suoi romanzi. Ho già finito Sogni di vetro, molto bello anche se molto sofferto, mi è piaciuta l'eroina per la sua integrità morale. Adesso sono a metà di L'Angelo della notte e mi prende tantissimo, terribile Fulco nella sua ira, vedremo come finirà...apprezzo moltissimo anche i riferimenti storici e musicali (le opere di Verdi)al nostro Risorgimento e poi, altro che letture di serie B, io ho imparato tantissima storia leggendo! Grazie ancora per le emozioni che queste letture mi danno.
    Lucia
    p.s.- cara Ross, questo è il mio secondo intervento, non voglio barare per l'estrazione, perciò non tenerne conto.

    RispondiElimina
  39. Tranquille ragazze, cogliete questa opportunita' per parlare con Mariangela Camocardi, penseremo in seguito a prendere un solo commento ( il primo lasciato) per l'estrazione.
    La Camocardi prossimamente sara' impegnata in una nuova esperienza , e non avra' piu' tanto tempo da dedicarci!

    RispondiElimina
  40. Lucia, quale soddisfazione sono per me per le sue parole! Entrambi sono romanzi di cui vado orgogliosa e che le lettrici hanno gradito molto. Quanto al Juneross blog, tempo da decicare a questo bel salotto letterario ci sarà sempre. Come potrebbe essere diversamente, dopo l'emozione indimenticabile di questi giorni trascorsi insieme a tante affettuose amiche? Mi avete fatta sentire speciale, ma anche voi siete speciali in ogni senso. Un grande abbraccio a voi tutte da Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  41. Eccomi qua anch'io... in ritardo come sempre... Sono Erica. Per fortuna che Ross e il suo staff (insuperabili!!) hanno messo a disposizione questo contributo, così pure io (non presente purtroppo alla meravigliosa Vie en Rose) ho potuto vedere e sentire che donna eccezionale è la signora Camocardi. Che passione! Che entusiasmo! Cavoli, non pensavo che fosse così difficile per un'autrice italiana, a parità di bravura con autrici straniere se non migliore, affermarsi in Italia! Allora è proprio vero il detto "profeta in patria"! Mentre parlava me la immaginavo proprio davanti a questa famigerata macchina da scrivere a ridere a crepapelle per le suore armate di mattarello. Quanto stupore ed umiltà nel raccontare poi di aver scoperto un bel giorno di essere diventata Mariangela Camocardi!!!
    Mi è rimasto nel cuore quel "è vero o non è vero?", ho sentito proprio una persona protendersi verso di me con una umanità, una sensibilità fuori dal comune. Anch'io adesso, come già altre amiche del blog, voglio reincontrare Mariangela Camocardi nei suoi libri! E adesso vado subito a leggermi l'estratto del Talismano della dea in anteprima... A dopo. Intanto ciao. Erica

    RispondiElimina
  42. Cara Erica, leggo in questo momento quanto ha scritto più sopra e, mi creda, io che ho fatto delle parole il mio mestiere, non so cosa rispondere a quanto ha espresso su di me... può sembrare banale ma sono profondamente commossa. Ognuna delle mail giunte in questi giorni mi è entrata nel cuore, la sua in particolare. Lei ha capito quanta abnegazione, quante rinunce e quanta costanza comportano una professione dove il talento è l'ultima cosa che interessa agli editori. Se ti chiami così anzichè cosà ti devi strasudare tutto e non ci sono scorciatoie. Da noi si pubblicano senza problemi le rivelazioni più o meno attendibili dei personaggi televisivi in voga, senza offesa per nessuno, pagati fior di quattrini per quattro cavolate che lasciano il tempo che trovano. Ho scritto trenta romanzi e nessuno di essi ha fatto bella mostra di sè sugli scaffali di una libreria. Devo a voi e solo a voi, il pubblico, se sono arrivata così oltre... le pare giusto? Faccio lavorare tante persone, dal cartaio al tipografo, e sono quella che di tutta la ruota produttiva guadagna meno. Ma questo dopottuto ha poca importanza. Ho la fortuna di scrivere, di pubblicare e di aver ottenuto così tanti consensi da voi tutte per il mio lavoro.
    Frasi di apprezzamento come le sue mi ripagano ampiamente di ogni amarezza, glielo assicuro.
    Grazie Erica.
    Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  43. Una bella intervista sul serio! Ho trovato simpaticissima la Signora Camocardi e, soprattutto, molto vicina alle lettrici. Un saluto e grazie per l'iniziativa
    Grazia Di Bella

    RispondiElimina
  44. La ringrazio, Grazia. A La Vie en Rose è stato facile per tutte noi confrontarci con il pubblico presente... erano amiche venute apposta per noi ed è bastato poco per rompere il ghiaccio. Una giornata piena di emozioni, il 21 marzo 2009, da conservare tra i miei ricordi migliori.
    Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  45. Sigh, sono arrivata in ritardissimo!!!! gentilissima la signora Camocardi!!!!!....ha risposto a tutti!!!!...allora lascio il commento nell'ultimo post......

    RispondiElimina
  46. Salve sig.ra Camocardi le lascio solo un saluto per omggiarla;
    Spero di poter leggere al più presto tutti i post qui a lei dedicati e lasciarle un commento!
    Un saluto grande e un abbraccio affettuoso!
    Stefi

    RispondiElimina
  47. Io ho letto MATRIMONIO PER PROCURA e mi è piaciuto tantissimo...
    Complimenti!!!

    RispondiElimina
  48. Grazie Stefi, sono stata ospite gradita di Juneross e le vostre visite nel suo accogliente salotto mi hanno colmato di felicità... é bello avere intorno il calore degli amici quando si fa una festa, e questo incontro con voi è stata una grande festa tra voi e me!
    Matrimonio per procura è un romanzo con una girandola di personaggi divertenti come il cugino Epifanio e la stralunata Vanessa, e due bambini scatenati e adorabili. Sono contenta che le è piaciuto, Eden76.
    Un caloroso saluto da Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  49. Apprezzo molto la signora Camocardi,ho letto "una seconda occasione",e desidero molto leggere altri suoi libri.
    Grazie per regalarci sempre grandi emozioni con i suoi libri.
    Valeria

    RispondiElimina
  50. Ce la metto tutta, Valeria, per scrivere romanzi che arrivino dritti al vostro cuore. Sapere tramite le vostre parole di esserci riuscita mi rende estremamente orgogliosa. Grazie per le emozioni che voi tutte regalate a me.
    Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  51. So che sono un po' in ritardo in questo post (ho già commentato nei successivi)...
    Ma ci tengo a sottoscrivere la definizione di Elisabetta che definisce Mariangela la portabandiera del Romance italiano.
    Vorrei aggiungere un'altra definizione: "L'angelo delle autrici in crisi", anche e soprattutto di quelle che vivono nell'ombra per le ragioni che tu hai spiegato benissimo...
    Grazie di cuore. Sei impagabile come amica ed instancabile come autrice.
    Un abbraccio da Flora

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!