Processo alle Wallflowers - Lisa Kleypas





Il libro sotto accusa: Segreti di una Notte d' Estate.
Difesa: Juneross
Accusa: Eleonora
Giuria: Le lettrici










PAROLA ALLA DIFESA

Signore della Giuria, sono qui a difendere: I SEGRETI DI UNA NOTTE D'ESTATE.

Io, prima accusatutrice delle eroine stupidine della Kleypass e dei suoi uomini "nasoni", nonche' sempre con un che` di orso, ebbene questa volta mi tolgo il cappello( anzi la parrucca) dinanzi a questo romanzo e lo difendo a spada tratta.

Annabelle, prima eroina della serie Wallflowers, finalmente ha un che di intelligente! Ha in verita` un chiodo fisso, sposarsi a tutti i i costi e possibilmente non con un contadino e nemmeno con Simons Hunt, ma perlomeno non ha la malsana idea di farsi un giro per i sobborghi malfamati in piena notte e poi cadere dalle nuvole nel qual caso venisse aggredita ( la giuria sa a che libro mi riferisco).
Un' eroina che sa quel che vuole, si vero vuole diventare ricca e sollevare dalla miseria la sua mamma e il suo fratellino, ma ha polso mie care donne!
Rispecchia nel modo piu' completo una donna "vera" davanti una decisione da prendere, donne che caricano come tori ,determinate, che vincono le loro battaglie.
Finalmente come donna, non mi sento umiliata davanti l'atteggiamento "leggero" delle eroine della Kleypas che si dimostrano alla presenza dei loro uomini donne senza spina dorsale!
E l'uomo direte voi? Quest'uomo cosi diverso dagli altri romanzi della scrittrice?
Mah? Io non vedo grandi differenze, e' sempre descritto con colori scuri, il nasone, ricco sfondato ma con un background umile e con un che di bambinesco....notate qualche differenza con il vostro amato Zack? Alcuna! In entrambi i casi questi omoni sono li a cercare di ottenere qualcosa di impossibile,( evito di dire che battono i piedi per terra stizziti schiamazzando " la voglio, la voglio"....) e che forse, essendo l'eroina in questo caso piu' "tosta", l'uomo perde il suo fascino e si rivela quello che e'? Ops...dimentico che sono alla difesa.

L'Amore, direte voi, dov'e` in questo romanzo? Ma care amiche l'amore viene tratteggiato superbamente dall'inizio alla fine: l'amore per il denaro!
Ma anche l'amore proprio, la voglia di riscattarsi e diventare qualcuno ed alzi la mano chi , dovendosi sposare, non abbia valutato prima le finanze del povero capitato....oppure siete tutte povere in canna e dividete un tozzo di pane con l'amore della vostra vita? Pfui!!!!
L'amore in questo romanzo e' mostrato nel piu' esaltante dei modi: morire con il proprio uomo!
Annabele, se fosse stata venale e basta, avrebbe lasciato morire Simon e sarebbe divenuta una vedova ricchissima! Ma l'amore alla fine trionfa!!

Ahhhhhhhhhhh(sospirone di sollievo).....Ho letto finalmente un romanzo "intelligente" della Kleypas, dove i sentimenti comuni a tutti gli uomini sono emersi, dove c'e' il miracolo dell'amore ma ci viene risparmiato quello della guarigione( meno male!)

Care donne della giuria, non dimenticate che sono stati tratteggiati anche i prossimi protagonisti in modo molto accattivante ma senza togliere nulla alla storia di Annabele e Simon.
Tanto di cappello alla Kleypas, questa volta Juneross la difende! ( ci avreste creduto...ihihihii)



Juneross


PAROLA ALL'ACCUSA




Lisaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!
Cosa ti è successo?!

Ops! Scusate ragazze! Mi stavo sfogando…non sono ammattita, anche se il caldo sta giocando i suoi brutti scherzi!

Sono qui a processare una delle mie autrici preferite!

E la cosa peggiore è che non faccio la difesa, bensì l’accusa!

Si si! Processo la signora Lisa Kleypas perché da lei mi aspetto sempre tanto e quando lei mi scrive ‘ste cose, mi delude per tre volte in più del normale!

Parlo dell’ultimo libro pubblicato, il primo della saga delle Wallflowers, “Segreto di una notte d’estate”!
Andiamo per ordine…

La Kleypas è una maestra per quanto riguarda i personaggi maschili: pensiamo per un attimo al mio adorato Zack (Alba di Sogni) o ancora a Dereck…o ancora Devlin!

Insomma, la Kleypas scrive di uomini alfa, uomini che non devono chiedere mai, uomini fantastici, complessi, sensuali, amanti straordinari.

E che mi trovo io in questo libro?! Un povero Signor Hunt che chiede a quella strega della protagonista (si si ho proprio pensato in questi termini di questa ragazza (infantile, maleducata, altezzosa, ) di ballare con lui…e lei che fa?! Niente palpitazioni, niente tentazioni, niente patemi d’animo. Piuttosto:

Simon: Mi concedete l’onore di un ballo?!
- No, grazie
- Perché no?
- Sono stanca. (Ma se stai seduta da una sera!!!!!!!!!!!)
- Allora danzerete con me?
- No. Ora andatevene per favore.
- Che male può farvi solo un ballo? Sono un compagno piuttosto abile: potreste perfino trovarlo piacevole. (Il mio eroe cerca di convincerla?!!! Ma lasciala perdere a ‘sta scema!!!)
- Signor Hunt l’idea di avervi come compagno in qualsiasi modo e per qualsiasi attività mi fa raggelare il sangue!

VIPERA! STREGA!

Ma Lisa che mi fai?!
E la situazione non migliora affatto! Anzi degenera!

Dopo che questa eroina…(antipatica!) sposa il mio pseudo eroe (uno normale…non i MIEI uomini alpha-formato Kleypas!) arriva la prima notte di nozze e dopo che lui le ha dato piacere (come solo un uomo-Kleypas sa fare!) lei dice : ho dimenticato tutto del mio conto in banca! No no e ancora no!
Va bè che è una battuta…ma che battuta è?!

Più avanti, lui le regala un anello e lei:

- lo so bene che sembro orrendamente mercenaria.
Simon - Ora ho l’opportunità di raccogliere i frutti della tua gratitudine.
Lei - E lo farai adesso. Sono tutta tua. Inizia pure a raccogliere la ricompensa che ti aspetta.


No, no e ancora no! Ma lui si è preso l’amante?! Ma lei non aveva detto che non lo voleva nella sua vita per nessuna attività?!

Insomma, ho trovato questo eroe, un uomo perfettamente normale…anche un po’ deludente: esci gli attributi e maltrattala: questa non merita nulla!

Lei invece proprio odiosa. E io sono una di quelle lettrici che si interessa poco della protagonista femminile! Ma questa veramente ha una vena così fortemente venale che non si può fare a meno di odiare…dall’inizio alla fine!

Non c’è riscatto né giustificazioni: potete dirmi che lei era diventata povera, che aveva bisogno di stabilità anche per la sua famiglia…ma a me non ha incantato…e mi dispiace dirlo nemmeno lui!

Avida lei, “accattone” (e un po’ senza carattere) lui!)

Lisa, Lisa…che mi combini?!




Eleonora

PAROLA ALLA GIURIA





...e siamo proprio curiose di leggere i vostri commenti!!

13 commenti:

  1. Concordo e sottoscrivo quanto scritto da Eleonora...pensavo che Amore a ogni costo fosse bruttino...questo lo ha superato di gran lunga....spero che il prossimo...ci regali un altro romanzo indimenticabile tipico della Kleylas!

    Lady Akasha aka Lady Ariel

    RispondiElimina
  2. eleee hai splendidamente espresso tutte le mie titubanze riguardo a questo romanzo; anch'io non ho sopportato l'atteggiamento della protagonista nei confronti di lui (poveretto, ma un'altra no?)tanto innamorato di questa qui da farsi trattare come zerbino ( la scena descritta del ballo mi ha fatto accapponare la pelle, ero imbarazzatissima x lei)
    certo nell'insieme questo romanzo lo salverei perchè qualcosa di buono ce l'ha; è molto ironico,c'è la bella amicizia tra le 4 donne e comunque il suo bel lieto fine; non è tra i suoi migliori e mi auguro che col seguito vada meglio..

    RispondiElimina
  3. Mmmmmm Ross antiKleypas che difende la Kleypas? Questa è stata una difesa d'ufficio,non posso credere che il libro sia cosi' deludente, ci resterei troppo male.
    Io lo comincio in serata e spero proprio di rimanere incollata al libro come faccio di solito con questa scrittrice e di poter rovesciare i commenti .
    Vi faccio sapere al piu' presto
    Silvya76

    RispondiElimina
  4. Ross, Ele??
    Ma siete voi vero??
    Ditelo che avete invertito i nomi su su...

    (occhio a qualche spoilerino eh?)

    Cmq, caro clone di Ross, stavolta mi schiero con l'accusa. Tu dici che ha spina dorsale la cara Annabelle, invece secondo me è molto più falsa delle pseudo eroine tipiche della Kleypas...per intenderci, la tizia di sognando te, ammetto che quella proprio aveva grossi problemi di dabbenaggine, ma se proprio devo parlare di una eroina Kleypas tutta d'un pezzo e pragmatica io nominerei piuttosto l'eroina di All'improvviso tu, che secondo me è uno dei migliori romanzi della Kleypas. La cara Annabelle venale, signore mie, è anche quella che salta addosso a simon nella sala da musica (dietro una tenda!!), è quella che si fa baciare proprio nella prima scena al teatro dal caro Simon dopo appena due minuti da che l'ha incontrato...a me questo particolare ricorda molto l'inizio dell'alba dei sogni, per cui questa integerrima donna con le balls io non l'ho proprio vista. Ho visto piuttosto una con la fissa per i soldi, che sotto sotto spasima per l'eroe di turno e talmente rincitrullita che neanche l'ammette! No no no...non ci siamo proprio, ma in compenso non vedo l'ora di leggere la storia delle altre tre, soprattutto quella della ragazza rossa con la balbuzie (se non l'avrete capito oggi ho evidenti problemi nel ricordare i nomi ^^)

    un bacione Angy

    RispondiElimina
  5. Ah no l’accusa è prevenuta, si è lasciata condizionare dall’Alba dei sogni e da Zachary, libro che non ho letto, ma a cui vi siete riferite per fare dei paragoni con Simon , e per questo dico prevenuta , ogni “caso” deve essere visto a sé, non ci possiamo far frenare dai precedenti.
    E quindi diamine come non apprezzare l’idea originale di parlare delle Wallflowers: di quelle ragazze che fanno tappezzeria, sempre costrette a guardare chi si diverte , balla, flirta, e sempre “umiliate” perché tutti le snobbano e qui affermo, e a chi non è capitato almeno una volta nella vita di sentirsi esclusa dal gruppo, e di fare tappezzeria? Se non vi è successo beate voi, io per la mia timidezza spesso ho provato questa sensazione.
    Ma soprattutto ho apprezzato l’amicizia tra di loro, il patto d’unione contro i pregiudizi, contro gli snob contro il trito e stantio bon ton che le emargina. Bella la loro amicizia, la loro solidarietà verso tutte quelle che sono timide, o povere e tristemente impopolari. Beh basterebbe questo per continuare a leggere e ad apprezzare, e non è neanche vero che Annabelle sia una meschina eroina, la sua motivazione di cercare di accalappiare un marito ricco e aristocratico è storicamente veritiera, difficile che nella nobiltà si sposassero per amore, certo noi siamo “viziate” dal genere rosa e per sognare vorremmo essere subito che l’amore si presenti in tutta la sua esplosione e che sia perfetto. Annabelle lo trova, l’amore vero; certo come è il detto? "chi disprezza compra", perché a volte si parla con sdegno di ciò che, in fondo in fondo, si vorrebbe possedere... e sia Annabelle che Simon ognuno a modo loro, rifiutano di riconoscere che la loro attrazione è amore non solo sesso e possesso per Simon e momentanea aberrazione e distrazione dal compito che Annabelle si è proposta e cioè salvare la sua famiglia dall’indigenza e dal perfido uomo che circuisce sua madre e molesta lei.
    E che dire di Simon? Mi è piaciuto, lui non nobile, ma che è riuscito a diventare ricco a cui non importa il giudizio del bon ton (molto intelligente in questo), si è fatto da solo. Volete dire che è volgare, rozzo? Non ci provate, a che servono le stupide regole del galateo, se queste ci imbalsamano e non ci fanno godere e ci limitano? Al diavolo, meglio un uomo vero che sa ciò che vuole che non un damerino che sa le regole ma è noioso e fatuo.
    Vabbé finisco qui, non vorrei annoiare, ma sai quanto ancora avrei da dire… lascio ad un’altra la difesa.
    Ciao Ciao Daniela

    RispondiElimina
  6. Care ragazze,
    vi ringrazio per il supporto!
    In realtà, (per concordare con Diana), in questo libro c'è sempre la bella amicizia che vale il libro, l'inizio della storia d'amore dell'amica americana Lilian che di certo sarà una figata, e ovviamente le scene di sesso in cui la Kleypas è maestra.
    Ma io da lei mi aspetto di più!

    Ross in realtà mi processa sempre il mio grande amore Zachary (secondo solo al mio Shura!),ma quello è l'OMMO, quello che fa palpitare, mentre questo come dite giustamente voi è per molti versi zerbinotto!
    Ross dice "chi , dovendosi sposare, non abbia valutato prima le finanze del povero capitato"
    MA L'UNICA SCEMA SONO IO?!


    Lieta come sempre di leggere i vostri pareri...

    P.S. Ma ci credevate che Ross mi difendeva la Kleypas?!
    Secondo voi a questo punto non è logico concludere che me lo fa apposta?!!!!

    RispondiElimina
  7. Scusa Eleonora ma chi è Shura?
    me ignorante. !!!

    e sì secondo me Ross te lo fa apposta a lei la kleypas non è mai piaciuta
    ciao Daniela C

    RispondiElimina
  8. Shura, alias Alexander, è il bellissimo magnifico stupendo protagonista de "il cavaliere d'inverno" di Paullina Simons...manca la faccina con i cuoricini...

    Angy

    RispondiElimina
  9. ciao ragazze,
    purtroppo io ancora questo libro non l'ho letto quindi non posso esprimere un opinione però non appena lo farò vi farò sapere.
    un kiss

    RispondiElimina
  10. Stavolta concordo con Eleonora.... ma solo per quanto riguarda quella ODIOSA che hanno messo accanto a Simon. Simon che come sempre è un uomo meraviglioso stile Kleypas (...... è vero meno del solito sigh!) capace di rendere felice la sua donna anche se quella cretina ( e sono troppo gentile a chiamarla così) rovina sempre tutto!!!!!! Speriamo nel seguito che secondo me sarà meglio già conoscendo i due protagonisti ^_^

    Eleonora non sei l'unica scema.... purtroppo hahahaahhahah ci sono anche io!!!!!

    Ross l'unica volta che ti vedo difendere la Kleypas è per difendere il suo libro con una str... del genere???? Non ci posso credere!!!!!!! Dopo tutto ciò che hai detto dello STUPENDO, PERFETTO INDIMENTICABILE ZACH!!!!!!!!! Hai bevuto???? Ti sei fumata qualcosa????? Hahahaahahahahah

    RispondiElimina
  11. Mi accodo a Ele e Lidia, lei è da strozzare per quasi tutto il libro!!!
    Menomale che alla fine riesce a riscattarsi quando va a salvarlo dall'incendio, ma certamente non è stata tra le mie eroine preferite della Kleypas.
    Credo e spero che la storia di Lilian sarà piu' coinvolgente se non altro x far cadere la mascherab dell'impassibilità al conte!!!
    Silvya76

    RispondiElimina
  12. Inutile disperarsi, la Kleypass ha fotografato la realtà dell'epoca vittoriana. Era considerato riprovevole sposare una persona di rango inferiore, si diventava emarginati sociali. E amarla poi! Se vedete la vicenda sotto questo aspetto, Annabelle è piuttosto coraggiosa. Si capisce che mi è piaciuto? Aspetto al varco le altre wallflowers... RitaS

    RispondiElimina
  13. Спасибо понравилось ! Thanks !

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!