La “guerra” dei vampiri!

Eccomi ragazze a proporvi una pseudo trincea virtuale con due lati della barricata.

Ovviamente, non voglio considerarla una guerra con nemici perché si sa, qui ci vogliamo tutte bene…
Però voglio mettere da una parte i sostenitori dei vampiri e dall’altro i “contro-vampiri”.
Insomma, mi piacerebbe che in questo post ognuna di voi esprima il proprio punto di vista.



Perché amate questi nuovi esemplari del genere romance?
O al contrario, perché non riuscite ad accostarvi a questi sexy vampiri?




Sono proprio curiosa di leggere le vostre opinioni e chi sa che qualcuna di voi riesca a convincere la “fazione” opposta! Magari riuscirete a convincere Juneross che e' barricata dietro una collana di aglio, vero Ross?

Intanto sappiate che i vostri commenti hanno un valore!
Abbiamo ben tre libri da regalare. Infatti tra tutti i commenti pervenuti verra' sorteggiato il romanzo di J.R.Ward LOVER AWAKEND ( Grazie Mondolibri per questo gradito dono) e poi ben due Bluenocturne ( ripescati nel paccone che ci ha regalato Harlequin).

Ultimo giorno per partecipare all'estrazione sara' sabato 10 ottobre. Il primo numero estratto sulla ruota nazionale, sara' associato con il commento che vincera' il romanzo della Ward, e poi gli altri due numeri vinceranno un bluenocturne.


Parola alle lettrici!








Eleonora

41 commenti:

  1. Per anni siamo state abituate a leggere romanzi rosa che pur bellissimi, la maggior parte delle volte si assomigliavano un pò tutti.
    Le trame, pur avvincenti, alla fine la conclusione è sempre stata la stessa.
    Un inizio di un amore difficile o complicato, una famiglia "contro", mille inconvenienti, per poi sfociare in un legame che durerà tutta la vita.....!
    Io stessa ho amato e amo ancora questo genere di romanzo.
    Poi, ecco arrivare una nuova ondata di romanzi fantasy; vampiri, licantropi, etc.
    Non che questi, in conclusione, come trame sentimentali siano in realtà, diversi dai classici rosa, ma la differenza stà , forse, nel sogno dell'impossibile e soprattutto nella magia che prende il sopravvento nel lettore! Ma qui entra in gioco la bravura dello scrittore che, a mio avviso, non deve trasformare il proprio romanzo nel....diciamolo..."ridicolo"..!
    Io personalmente mi sono incuriosita e ho cominciato a leggere gli urban fantasy e mi sono appassionata a tal punto che sono sempre alla ricerca di uno scrittore che mi possa trasmettere emozioni sempre nuove e, perchè no.... sognare di restare in panne in un bosco con la macchina e di essere aiutata da una persona "speciale"...
    Sognare insomma l’impossibile!!!!
    Io, personalmente, li consiglio!!!!
    Spero di non aver annoiato
    Ciao a tutte
    Morena

    RispondiElimina
  2. Per quanto mi riguarda, sin da bambina ho amato sia le storie romantiche "classiche", con preferenza le ambientazioni storiche, ma al contempo mi è sempre piaciuto anche l'aggiunta di un tocco magico, magari anche oscuro, per cui ben vengano folletti, streghe, maghi ed ogni creatura fantastica in generale, compresi i "cattivi" come i vampiri o licantropi. Il fatto che finalmente si sia sviluppato un genere ad essi dedicati (cioè finalmente distrubuito in italia) è veramente un grande passo avanti - come dice anche morena - sia per accontentare chi come me vede il romance anche a caratteri un po' tetri, ma anche e soprattutto per variare dal romance sia storico che contemporaneo che talvolta rischia di essere un po' ripetitivo. E' poi dopo tutto, non ci è sempre piaciuto l'eroe un po' tormentato, magari con un passato oscuro e misterioso, suo malgrado vittima della sua fama o del suo passato??? Beh, chi meglio di un vampiro può rapprentare il personaggio di eroe oscuro, sì, ma forte e malinconico, pronto ad essere redento???
    Riassumento W la varietà dei generi e la possibilità di scegliere!
    ciao
    lety

    RispondiElimina
  3. Io invece, incredibilmente sono tra le scettiche!
    Non sono ancora pronta!
    Ho amato Dracula di Bram Stoker trasposto al cinema da Coppola.
    Ho adorato telefilm come Buffy e Angel (tanto da aver la collezione di tutti i dvd)...
    Ma quando leggo le trame dei libri della Ward e simili mi spavento: i "tormenti" di questi demoni, il loro lato oscuro mi frena, forse perchè mi fa riflettere il fatto che questi "lati oscuri" sono tutt'altro che paranormali, ma anzi, talvolta sono parte integrante dell'umana debolezza!

    Sarà anche che io leggo rosa da relativamente poco tempo,e , poichè ritengo la lettura un'arte, proprio per questo vado a periodi (come Picasso, ihihih) e questo è il mio periodo dei romanzi rosa storici, non contemporanei non panormali...

    Devo però confessare che ogni tanto mi chiedo: se cominciassi, riuscirei a smettere?
    Che sia l'inizio della fine? ;)

    RispondiElimina
  4. E' vero anche io ho iniziato a scoprire il mondo dei romanzi rosa leggendo le storie tradizionale della bella fanciulla povera che incontra il cavaliere dall'armatura scintillante che dopo peripezie vari e incompresioni riescono a coronare il loro sogno d'amore. Poi con il passare degli anni e precisamente leggendo prima fantasy lover ( letto in lingua originale come tutti gli altri della saga) della Kenyon e in seguito la saga del pugnale nero della Ward mi sono accorta che leggere un libro dove l'eroe era un bel vampirozzo era una novità che mi piaceva parecchio. Insomma era un diversivo dal resto dei romance, e un gran bel diversivo. Spero che sulla scia di queste autrici possano prenderne in considerazione anche altre e ringrazio Juneross per l'attenzione e tutta la fatica che mette in questo blog.

    GRAZIE
    LULU'

    RispondiElimina
  5. Ciao!
    Anch'io sono tra le scettiche di questo genere e quindi non mi interessa partecipare alla discussione per poter vincere il libro (lo cederei a chi ama il genere eventualmente).
    Posso solo testimoniare i miei gusti. In questo periodo amo le storie leggere oppure profonde con una certa spiritualità. Ammetto di essere un po' prevenuta ma se devo leggere una storia paranormale, preferisco un fantasy doc come La signora delle tempeste. I vampiri li associo agli incubi e gli incubi li associo a questa specie di vita che chiamiamo realtà.
    Chiedo perdono per la nota un po' pessimistica del mio commento e saluto tutti.
    Sally

    RispondiElimina
  6. eheheh, anch'io sono ben ancorata a una collana di aglio!! proprio i vampiri non mi attirano! nonostante le entusiasmanti recensioni lette qui sui vari post proprio non mi riesce di capire cosa ci possiate trovare nel leggere di demoni tormentati che mostrano canini degni di quelli del mio cane, succhiano sangue, e si divertono in altre oscure azioni...
    questa è la mia visione, può darsi che sbagli in qualcosa, che un giorno mi capiti tra le mani un libro e mi ricreda, ma per ora ne sto alla larga...

    RispondiElimina
  7. Ciao a tutti, personalmente sono tra le sostenitrici dei "vampiri" nei romanzi rosa, il perchè sono dei principi, per l'eroina di turno, mi spiego meglio per lei sono; i più belli i più forti e sono eterni, l'amore che loro provano è a prova di tempo ti fa sognare che la frase " Ti amero per sempre" con loro si realizzera.

    RispondiElimina
  8. E' un pò che manco, anche se vi leggo spesso, ma non potevo lasciarmi sfuggire l'occasione di lasciare il mio commento. Premessa necessaria, amo il genere rosa, ma più ancora amo la letteratura horror, da E. A. Poe a Stephen King. Detto questo, mi trovo persnolamente e pienamente d'accordo con Morena, perchè non sognare l'impossibile? E fin qui tutto bene. Su una cosa però mi permetto di aprire una parentesi. Queste storie, per quanto oscure e particolari, sono storie d'amore con tutta la bellezza e il fascino che le contraddistingue. Perchè dico questo? Perchè più di una volta mi è capitato di sentire (preciso, a scanso di equivoci, non in questa sede, mi riferisco a conversazioni avute dal vivo) qualcosa il cui senso ero più o meno questo "amo il genere horror perchè mi è piaciuto da pazzi Twilight(&co)" ehhhhh???????? Cosa??????????? Come????????????? Twilight un horror?????? Oltraggio e profanazione!!!!!!!!! Amo entrambi i generi ( rosa e nero ) e rispetto qualsiasi tipo di gusto o propensione letteraria, ma vi prego si rispetti la divisione delle categorie! Se Twilight è horror libri come "La casa d'inferno" di Richard Matheson, "Pet Cematary" di Stephen King o "La donna in nero" di Susan Hill, come verrebbero classificati???????
    Scusa Eleonora se ho svirgolato dal senso del tuo post, non ho scritto per il libro che già ho, per cui nell'improbabile eventualità che dovessi vincerlo io, cedilo pure a qualche altra ragazza.
    Saluti a tutte
    Lilli

    RispondiElimina
  9. Anche io non riesco ancora ad accostarmi ai romanzi vampireschi!
    avrei potuto conprarli..però non mi attirano sono troppo attacata al genere rosa tradizionale! Premetto che non li ho mai letti e quindi permettetemi di fare questa differenza: come si fa a preferire un vampiro..invece che ad uno dei protegonisti della Kleypas oppure a quelli della Lindsey...o a quelli dell Chase?
    Non so ditemi voi!
    Stefi

    RispondiElimina
  10. eccomi! anche io con la mia bella collana d'aglio, proiettili d'argento in borsetta, paletto di frassino sotto il letto e l'immancabile scopa di faggina alla porta.. non ho particolari pregiudizi contro vampiri, licantropi & C., semplicemente preferisco incontrarli in altro genere di libro, dove succhiano sangue, sbranano e divorano persone per il solo gusto di farlo, da buoni mostri che si rispettino. nel romance non amo molto la componente magica e soprannaturale, leggo molto più volentieri dell'Amore, nella sua semplice complessità. quando trovo un vampiro, mi piace che mi incuta paura e terrore, insomma: che sia un libro horror!
    fede

    RispondiElimina
  11. PER CHI E’ CONTRO IL GENERE “VAMPIRESCO”:
    anch’io ero molto scettica nel leggere questo tipo di romanzi.
    Appassionata come sono di libri in generale e cercando di mantenermi sempre informata sulle ultime uscite in libreria, notavo sempre piu’ che la rete era bersagliata di siti sul genere vampiresco. E sempre il comune determinatore era TWILIGHT. Accipicchia…., mi son detta….ma basta con questo nome!….era menzionato dappertutto; navigavo in rete e addirittura un giorno me lo trovo menzionato in un sito di ricette culinarie, mi è venuto un rigetto!..…Poi, a un certo momento, stufa di non capire il motivo di tanto successo e soprattutto non capendo come questo fenomeno attirasse lettori di tutte le età, ho deciso di leggere questa famosa Meyer. Mi si è aperto un nuovo mondo! Il genere non sarà un capolavoro nella letteratura, ma credetemi…….ho ricominciato a sognare. E ne avevo bisogno. Certo bisogna, per chi si affaccia la prima volta al genere, fare molta attenzione alla scelta dello scrittore, altrimenti si rischia veramente di incappare in libri che io ho trovato assolutamente ridicoli. Scrivo tutto questo, non per vincere i romanzi che Ross ha gentilmente messo in palio ( Li ho tutti, non me la sentirei di accettarli, privando così le altre persone che non li ha letti!), ma proprio per cercare di convincere le “scettiche” ( come del resto lo ero anch’io) a PROVARE! Ah sì , dimenticavo, ho 39 anni…..
    Spero di non sembrare patetica!
    Ciao e tutti
    Morena

    RispondiElimina
  12. Ciao a tutti!E'la prima volta che lascio un commento sul vostro blog anche se lo seguo da tempo e trovo sempre notizie interessanti!Io mi metto decisamente dalla parte dei vampiri(come capirete anche dal mio nickname!),li ho adorati fin da ragazzina(ho trascinato mia mamma a vedere intervista con il vampiro il giorno di Natale!).Mi piacciono perchè aggiungono un pizzico di suspance ma sono pronti a tutto per difendere le loro donne!E poi l'idea di essere morsa sul collo...Oltre alla Ward,che rimane il mio mito,ho apprezzato molto anche la serie Brotherhood of blood di Kathryn Smith. LadyVampiretta

    RispondiElimina
  13. Sono sempre stata attratta da tutto ciò che è oscuro, paranormale, magico. Mi hanno sempre intrigato eroi dai poteri fuori dal tempo e dalla fisica, e fatto il tifo per l'affascinante cattivo della situazione. Pertanto è stato facilissimo trovarmi immersa in questo mondo oscuro e seducente, popolato da creature con grandi poteri, ma anche con debolezze e fragilità. Demoni tenebrosi che accendono la fantasia e portano in mondi lontani, che inconsciamente ci fa chiedere: forse esistono davvero???

    Lady Akasha

    RispondiElimina
  14. Io non mi ero mai posta il problema, nel senso che leggo da tantissimo i romance classici dove, si cambiano i personaggi e le trame, però dove c'è sempre in linea di massima la stessa atmosfera. Mi ero stancata e così ho provato con i mystere sempre rigorosamente storici ma non sono impazzita, le atmosfere erano si un pò diverse, però la storia era sempre la stessa, solo con qualche cosa "strana".
    Dopo un pò mi consigliano un libro contemporaneo, anche quello però era "normale". Mi è piaciuto e ho iniziato a leggere anche cose ambientate ai giorni nostri.
    Poi un giorno mi arriva il catalogo Dell'Euroclub, e c'è Dark Lover. Ne avevo sentito parlare, dovevo fare l'acquisto e così l'ho preso, senza aspettarmi niente di che. Appena l'ho iniziato a leggere è stato un fulmine.
    Era completamente diverso da qualsiasi cosa io avessi mai letto, mi ha conquistata e da li ho iniziato a cercare sempre più di questo genere, anche se a dire il vero a parte alcuni carini come i libri della Ward non ho ancora trovato, da alternare al romance storico. Spesso mi capita di avere il blocco del lettore, ne leggo veramente moltissimi e ad un certo punto mi sembrano tutti uguali, e per me è indispensabile leggere qualcosa del genere fantasy, che comprende non solo i vampiri, ma il mondo dell'oscuro in generale. Mi serve per staccare dal reale, per immergermi in qualcosa di assolutamente impossibile da trovare. Mettiamola così, mi serve per ripulire la mente da pizzi, merletti, balli, duchi , conti e via dicendo, che per quanto io li adori ad un certo punto li scaraventerei dalla finestra.

    RispondiElimina
  15. Io potrei quotare il commento di Nuvolina...:) Ho letto un'infinità di romance normali e poi ho provato qualcosa di paranormale, spinta dai commenti più che favorevoli che leggevo nel forum...però all'inizio è stata una delusione, mi sembravano tutte stupidaggini. Forse non avevo provato con i libri giusti.
    Quando è uscito Dark Lover l'entusiasmo che ho visto mi ha convinta a riprovare ed ho fatto benissimo, perché ho trovato una serie di libri fantastici.
    Potrei dire che sono difficile da accontentare, mi piacciono alcuni libri con vampiri, non tutti. Twilight, ad esempio, per quanto ben scritto, piacevole da leggere, non mi ha entusiasmato, troppo adolescenziale forse.
    Per cui, sì ai vampiri, ma con limitazioni.

    RispondiElimina
  16. Già pure io ho iniziatto a leggere i rosa 2 anni e mezzo fà , è mia colpitto molto i racconti come I DUE FRATELLI DI KAT MARTIN ! KE MI HA FATTO SOGNARE è dal quel' giorno li ho compratti tutti !
    pure HARMONY compro ! ! dicco ke con questi romanzi una personna sogera delle storie bellissimi e li scivera lui stesso nuovi !!! Come io ke vorei scivere un romanzo ma ho paura di presentarlo all' mondo !!! sperò ke + noi sognammmo e ci innamoriamo per sembre ! da bunny

    RispondiElimina
  17. Io di anni ne ho un po di piu'Morena ma lo stesso amo leggere di vampiri tanto innamorati che mi fanno sognare. Anche io da piccola amavo strefghe e folletti. Insomma storie un po' al di fuori dalla realta' nuda e cruda.
    Quindi w i vampiri.

    Silvana

    RispondiElimina
  18. Assolutamente PRO PRO PRO vampiri e demoni streghe maghi e company!! Adoro il paranormale in ogni sua forma anche perchè io sono da sempre stata una fanatica di Poe Stoker Davidson e di tutta la letteratura Horror (come dimenticare la Rice?). Per cui posso solo dire a coloro che diciamo "temono" queste letture che i libri della Ward e della Showalter non sono per nulla paurosi, anzi trattano di bellissime storie d'amore un pò fuori dall'ordinario ma proprio per questo meraviglioseee!!

    Un bacione
    Angy

    RispondiElimina
  19. Anche se ho sempre adorato i romanzi storici con la magia (tipo i Mistery per intenderci), sono una neofita del genere dark. Ho acquistato Illusioni nella notte e Demon's pleasure e mentre il primo mi ha deluso il secondo mi ha conquistato, tanto che sto cercando i primi due. Inoltre, ho anche ordinato i libri della Ward sul sito librincasa.it. Ragazze, ma volete mettere uno splendido, seducente, romantico, passionale vampiro o guerriero demone che fa l'amore tutta la notte? Eh sì, diciamo anche questo, oltre a tutto il resto. Chi non ha sognato un uomo così? Mi sono sempre piaciuti i belli e dannati!
    Lucia

    RispondiElimina
  20. Non sapremmo dire da dove nasce questo nostro amore per i vampiri, e per tutto il soprannaturale in genere, perchè lo abbiamo sempre amato fin da piccole. L'amore per la figura del vampiro romantico invece ci è venuta quando per la prima volta abbiamo visto in "Dracula" di Coppola come sarebbe potuto essere un amore eterno, un amore cosi forte da portare un uomo a maledirsi l'anima pur di vivere nei secoli per cercare la donna amata. Quello era un amore vero, uno con la "A" maiuscola, che ci ha lasciate senza fiato e ci ha fatto battere il cuore. Abbiamo cercato per anni, nei libri e nei film sui vampiri un amore cosi travolgente, ma solo nei libri romance vampireschi siamo riuscite in parte a ritrovare lo stesso batticuore.
    Non ci sentiamo di spiegare cosa i vampiri provocano in noi, ma vorremmo lasciarvi con un consiglio spassionato, amiche care, non date per scontato che una cosa sia brutta solo perchè la giudicate cosi, provate a vedere invece se può piacervi, provate a leggere anche solo un libro, e vedrete che vi si aprirà davanti un universo bellissimo ed oscuro...

    Baci

    Francesca e Vittoria

    RispondiElimina
  21. OSSIGNUR!!!!! Da quando ho scoperto i vampiri romantici io non so più farne a meno....Il fascino di domare un uomo del genere????? NON HA PREZZO.....e lo so per tutto il resto c'è master card, per chi ce l'ha ovviamente....Scherzi a parte, io perdo la percezione del tempo quando mi tuffo in un romanzo della Ward....o di chiunque scriva storie su di loro...Ho amato anche twilight, anche se i personaggi sono adolescenti....e la Medeiros ( e loso, forse sono una delle poche che ha amato la sua trilogia)!!!! Adesso dopo la mia ritrovata "singletudine" ehehe..sperimao che la vita mi regali un bel pezzo di vampirozzo!!!!

    RispondiElimina
  22. Io ho provato a leggere 'Dark Lover' dopo un bel pò che era uscito, spinta dalla curiosità e da tutti i commenti di chi amava questi stupendi vampiri. E .... dopo averlo letto bè..... sono rimasta anche io folgorata, conquistata da questo gruppo di fighissimi vampiri!!!! Della serie: dopo aver letto di loro ... niente è più come prima! *_* Li amo, li amo tutti... chi più, chi meno, lasciano un'impronta! per cui, consiglio di provare a chi non lo ha ancora fatto e vedrete che rimarrete conquistate!

    RispondiElimina
  23. Amo leggere e i bei libri sono per me adrenalina pura. Non mi interessa il genere: rosa, giallo, noir, fantasy... se una storia è avviccente e ben scritta non mi pongo problemi di genere ed etichette. Adoro la Balogh e la Showalter allo stesso modo e allo stesso modo mi rifiuto di leggere un altro libro della Kilpatrick. Semplicemente perchè non mi piace quest'autrice... cult del genere o meno.
    Baci, Lady Night!

    RispondiElimina
  24. Vediamo. Perchè mi piacciono...

    A getto mi viene da dire perchè un eroe che non è reale, può essere tutto quello che si vuole, può fare tutto...non ha limiti, né per il lettore né per lo scrittore. Si esce facilmente dallo stereotipo dell'eroe del romanzo d'amore, dove è sempre bello, bravo e coraggioso. Che noia! I vampiri (esempio) hanno un lato oscuro che li giustifica nei momenti più estremi (ovvio, se squarta e uccide a gogo allora è un horror e questo discorso neanche si pone) per cui anche l'eroina (e la lettrice) hanno un senso di libertà che nei romance normali nn si prova.
    L'atto in sé del succhiare sangue, in genere, viene sempre associato alle scene d'amore, come un ingrediente in più per dare sapore.

    Non saprei che altro aggiungere...magari mi viene in mente altro dopo XD ;)

    Mira

    RispondiElimina
  25. La mia passione per i vampiri è nata recentemente e per caso leggendo tutti i libri di mia figlia della saga di TWILIGHT,mi si è aperto un mondo! Abituata a conti, duchi e altro mi sono ritrovata in questa nuova dimensione che mi ha lentamenete ma inesorabilmente catturato...ovviamente il passo successivo non poteva essere altro che leggere i libri della Ward (più adatti a me) ma presa dalla frenesia ho letto anche libri di A. Rice...insomma si sarà capito: adoro i vampiri se poi sono sexy chi resiste?
    Ciao a tutte
    Daisy

    RispondiElimina
  26. Il vampiro, licantropo o demone che sia per me è un valore aggiunto. Mi aiuta a sognare ancora di più, mi fa ricordare le favole, quelle che sai che non esistono ma che ti fanno sentire bene, che ti regalano un happy end ancora più duraturo.
    In fondo leggiamo questo genere per sognare e in questi casi il concetto di eternità mi sembra che rafforzi il sogno! Benvengano vampiri e lupacchiotti purchè il sogno continui!

    RispondiElimina
  27. devo ammettere che inizialmente ero un pò titubante verso questi nuovi sexissimi personaggi, poi leggendo qualche libro consigliato da amiche e dei quali avevo letto ottime recensioni su internet, mi sono convinta e piano piano sono sempre più entusiasta di leggere questi libri..il primo romanzo di vampiri che ho letto è stato Twilight..e beh devo ammettere che edward ha contribuito nel farmi amare i vampiri

    RispondiElimina
  28. Io sono e resto scettica, per carita' li leggo e se sono belli me li gusto pure pero' diciamo che non vado pazza per il paranormale Preferisco restare ancorata alla realta'

    RispondiElimina
  29. Ho finito di leggere da poco il 3°libro della Ward ed ancora mi domando come faccio ad appassionarmi ad una serie così violenta io che sono una persona pacifica che sfugge qualsiasi controversia... Tutto quel sangue sparso mah!... Pensare che il 1° dopo aver faticato tanto per trovarlo , dopo poche pagine l'avevo abbandonato per riprenderlo dopo qualche mese incuriosita dalle scalmanate seguaci (come sono io ora)che scrivevano sui vari siti"rosa" chiedendo quanto sarebbero stati pubblicati i seguiti ed invidiando chi leggeva in ringlese ! Mi dicevo ed io ora che ce l'ho non lo leggo cosa avrà mai questo libro?"
    Sarà la passione ed anche il sentimento di cui sono impregnati i libri, sarà che l'autrice è brava a tener presenti tutti i protagonisti, mi piacciono i romanzi corali! Non lo so ma certamente quanto si era sparsa la voce che non ci sarebbe stata un 4^ pubblicazione sono andata... in crisi di astinenza
    Ai vampiri mi sono avvicinata gradualmente, prima con Teresa Mereidos, poi con il film Twilight.
    ciao Marianna

    RispondiElimina
  30. Ops! premetto che in genere sono un'amante del classico: per intenderci io sono un'amante di pizzi, merletti e sale da ballo. Ciò che realmente cerco in un libro è la qualità e non mi interessa particolarmente se la trama è già sentita! Insomma, purchè sia scritta bene con parole e emozioni capaci di suscitare il mio interesse.
    Per fare un esempio, io in linea di massima ODIO i romanzi ambientati durante la guerra che è ovvio che che comprende dolore e sofferenza; ma quando ho letto Il cavaliere d'inverno mi sono innamorata di questa storia d'amore, del modo in cui l'autrice la rende e ho dimenticato persino l'ambientazione...
    Per i vampiri onestamente ero un pò restia, ma Dark lover della Ward mi ha letteralmente conquistata.
    Il romanzo insomma mi serve per evadere dalla mia routine e per sognare una storia particolare con personaggi che riescano a "uscire" dal libro: se poi sono vampiri o licantropi...pazienza!

    RispondiElimina
  31. a questo punto... VAMPIRI 4 EVER!

    RispondiElimina
  32. ragazze, la discussione che è scaturita da questo post è fantastica! può piacere o non piacere, ma di sicuro incuriosisce e fa parlare! ribadisco quello che è stato già detto, ma se una storia d'amore è bella, è romantica, piena anche di mistero e suspance, ma che ce ne frega se parla di vampiri o di marchesi? poi se il vampiro è anche un marchese e vive nell'800, ragazze è il massimo :-)))
    lety

    RispondiElimina
  33. Vincere il libro sarebbe x me l'occasione per leggere finalmente una storia con questi vampiri tanto decantati al cui genere pero' non riesco ad avvicinarmi. Ad ogni uscita mi dico adesso lo prendo e poi appena preso il libro in mano lo poso di nuovo.
    Che vi devo dire,nonostante fossi pazza di Buffy l'ammazzzavampiri e
    x-files i libri ancora
    non mi attirano.

    Silvya76

    RispondiElimina
  34. Quoto Nuvo e Miraphora!

    Mi piacciono i vampiri (soprattutto quelli della Ward) perché anche se sembrano educati e civili hanno un lato istintivo che prevale e che unito alle scene di azione contro i cattivi di turno danno quel giusto mix di amore e azione che piace a me!

    Laura

    RispondiElimina
  35. Io quoto sia il commento di Nuvolina che quello di Lucy-one. Leggo moltissimo di tutto e quando voglio evadere e rilassarmi leggo romanzi rosa contemporanei ma soprattutto storici e al paranormale sono arrivata leggendo i commenti entusiastici delle ragazze del blog e del forum.
    Non tutto quello che ho letto mi è piaciuto, spesso si insiste troppo sull’aspetto sessuale, grandi trombadeur , per me eccessivi, e la storia passa in secondo piano. Ma se trovi l’autrice giusta che sa ben combinare il binomio trama e erotismo allora ti entusiasmi come mi è capitato con la Ward e con la Kenyon. Twilight è stata una lettura piacevole, ma il resto della saga non mi ha preso, anzi… “Per cui, sì ai vampiri, ma con limitazioni” e soprattutto con garanzie che sono date solo dalle brave autrici che non scopiazzano il genere di moda ma lo creano , arricchiscono o lo rinnovano.
    È bello provare nuovi generi ma come sempre accade è quella scrittrice che poi ti rende fan!

    RispondiElimina
  36. Io sono ancora tra le indecise, anche se ormai l'ago della bilancia scivola sempre di più verso un bel vampirozzo, anche un bel demone, certo ancora alcuni scrittori/scrittrici mi lasciano un poco perplessa ma in generale devo dire che questo genere da una qualche soddisfazione.
    Ancora faccio parte di quelle lettrici renitenti alla Ward, mi dico di acquistarla ma ancora non l'ho fatto, i motivi sono parecchi tra cui anche il fatto che vorrei tutta la saga, odio quando devo aspettare anche anni prima di leggere la fine della storia (vedi Harry Potter), non so voi ma quando una trama "mi prende" e arrivo all'ultima pagina e so di non avere il seguito a disposizione.....grrrrr
    Che altro aggiungere? che ben vengano i vampirozzi & soci, infondo chi di noi non ha iniziato le letture rosa/fantasy con Biancaneve? e già sono andata molto indietro nel tempo ma credo di poter far risalire la mia prima lettura rosa proprio a questa favola, per passare alla Bella e alla Bestia infondo nel primo c'erano tutti i tratti di un bel "myster" nel secondo un mostro, non demone e neanche vampiro ma teniamo presente che erano-sono libri per bimbi, e poi non dimentichiamo la saga della bussola d'oro di Philip Pullman.....ok rilegendo il mio post devo dire che l'ago della bilancia è scomparso, il genere fantasy è entrato prepotentemente nella mia bibblioteca, anzi c'è sempre stato solo che davo precedenza al bell'aristocratico di turno, ok lo ammetto sono malata anch'io di "vampirite" anche se la "duchite" prevale :))
    Un affettuoso saluto a tutte
    Lidia (non la vostra)

    RispondiElimina
  37. Ogni tanto, quando ho un attimo torno a commentare e, su questo post, non potevo non dire la mia! ;) Io parto da un altro punto di vista, ho sempre amato la figura del vampiro (molto prima di approdare ai romance). Il mio primo amore è stato Spike del telefilm Buffy, poi sono andata a scoprire i bellissimi vampiri di Anne Rice, dopo quelli della Hamilton (vedi Jean-Claude). Prima di Twilight, qui da noi, non c'era molto altro sul genere... poi anche troppo! Non mi sono appassionata a loro perchè mi piace il genere horror, anzi, ma mi piace l'eroe dark, tormentato e bellissimo; un essere solitario che attraversa i secoli come un doloroso angelo caduto. Nei vampiri dei romance ho trovato molto meno questo elemento "romantico" e molto più l'aspetto fisico della faccenda, per cui spesso mi trovo a storcere il naso per le incongruenze, ma non smetterò sicuramente di prenderli. E' più forte di me! ;) Scusate il papiro!
    Claudia

    RispondiElimina
  38. Ciao a tutte ragazze,
    è da un pò che non ci sentiamo (sono stata abbastanza occupata).Dunque la controversia qui presentata è molto interessante e voglio subito dire che a io dalla parte dei vampiri anche se devo dire che mi piacciono in generale tutti i personaggi un pò noir se cosi' possono essere definiti.Innanzitutto i vampiri richiamano in sè l'idea di proibito e di peccaminoso e già basta questo a renderli affascinanti però oltre a questo l'idea di amore tra un vampiro e una mortale in genere viene inteso come un amore contrastato e quindi molto più appassionante da leggere.
    Infine a mio parere l'idea di un vampiro che cerca di succhiarmi il collo è abbastanza eccitante.
    Ora vi lascio.
    Ci sentiamo presto
    Kisses

    RispondiElimina
  39. Perchè amo leggere storie di vampiri ?
    beh perchè sono una cosa completamente fuori dalla mia vita. A me per esempio piacciono molto i libri "vampirosi" della Ward perchè sanno mischiare bene la passione e il sentimento. Sono figure di uomini a cui forse per paura non mi accosterei mai ma grazie ad un libro posso calarmi nel personaggio della loro eroina e sognare che un vampiro del genere (bello,virile e sexy) perda la testa per me !
    Insomma mi fanno sognare l'impossibile ! Ed io AMO sognare !
    Ciao da Gabriella

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!