Passa ai contenuti principali

La danza degli inganni di Anne Stuart

Direttamente dalla scrivania di Noco.

Accusato di parricidio, Valerian Romney deve fuggire, e per farlo non c’è modo migliore che fingersi qualcun altro: addirittura una donna. D’accordo con il fratello Phelan, impersona sua moglie. Ma la vita dei fuggiaschi si complica quando incontrano Julian, un giovane tormentato, e l’intellettuale Sophie. Phelan ben presto inizia a sospettare che in realtà Julian sia una Juliette, e nello stesso tempo Sophie diventa intima amica di “lady” Valery. Quando l’amicizia si tingerà d’amore, sarà il momento in cui tutti dovranno gettare la maschera…“L’amore può trionfare anche fra mille travestimenti”





Ragazze!!!!
Non so se definire questa recensione “Bocca di Rosa “ non sia riduttivo! Sono a parlare di un libro che mi ha colpito come pochi altri!

L’autrice è di prim’ordine: ho letto poco di suo, ma visti i risultati, rimedierò al più presto.

La storia è originale e calibrata con cura: le storie sono due e si intrecciano tra travestimenti e bugie.
Ora chiarisco , perché è complicato.

Una ragazza si traveste da ragazzo per sfuggire ad un amico del padre che, alla sua morte, l’ha costretta a sposarlo con l’inganno, e che si rivela essere infimo e violento .

Un uomo, con la complicità del fratello, si traveste da donna per sfuggire all’ingiusta accusa di omicidio di suo padre. La ragazza/monello incontra e s’innamora del maggiore dei due fratelli (quello vestito da uomo per intenderci) mentre il fratello travestito da donna diventa “amica” di una giovane e graziosa vicina di casa che la crede una rispettabile dama, eccentrica , ma saggia, con cui intrattenersi.

La prima storia è più “limpida” perchè ognuno è consapevole del sesso dell’altro; mentre la seconda è più delicata, ha un percorso più complesso, infatti la ragazza inconsapevole deve metabolizzare l’idea di essersi innamorata di una donna, più grande, indipendente, originale e un po’ fuori dal tempo, ma pur sempre una donna, per poi scoprire che quella creatura meravigliosa è uno splendido uomo…

Vedete: per me è già difficile spiegare la trama a grandi linee, l’autrice, invece padroneggia e gestisce il tutto con una maestria fuori dal comune!

Mi son ritrovata ad immaginare una dama meravigliosa, femminile, civetta e sensuale, ma mai per un momento ho dimenticato che sotto era nascosto un uomo virile, appassionato e bellissimo. Il minore dei due fratelli è delineato magistralmente e rispecchia l’ideale “cavalleresco “di ogni donna.

Il fratello maggiore, invece, è un classico uomo tutto d’un pezzo, che non vuole innamorarsi, forse perché non si ritiene degno di tale sentimento, e che si sente “stretto” nel ruolo che la società gli impone: fugge da ogni cosa, anche da se stesso, ed ostenta una sicurezza di cui si è autoconvinto, ma che non possiede.
Trova nella sua bella l’esatta metà mancante… come ci si aspetta.... Per chi conosce l’autrice, un classico”cattivo ragazzo”, redento, ma non troppo.

Unico neo sono i personaggi femminili che, a mio parere risultano un po’”dimenticabili”, rispetto ai maschili: infatti sono secondari, comprimari nella costruzione delle storie… ma, d’altra parte, questi uomini sono quasi perfetti ed è decisamente difficile che gli altri personaggi non ne restino oscurati!!!
L'happy-endidng e' d'obbligo ma non per questo scontato! Meraviglioso!

L’autrice è riuscita a mantenere questa storia a dei livelli altissimi, senza mai scendere in torbide volgarità, mostrando un indubbio talento ed un’abilità narrativa davvero rara.

Un libro originale, scorrevole, coinvolgente, perfettamente equilibrato anche in difficili giochi d’intreccio: assolutamente consigliassimo!!!!










Noco

Commenti

  1. Ahhhh quanto mi è piaciuto questo romanzo! E' così sensuale.... Phelan è sensuale! E l'autrice mi piace tanto come scrive.
    Brava Noco!

    RispondiElimina
  2. Devo trovare il libro e leggerlo quanto prima....dopo questa bellissima recensione non ho scampo!Complimenti Noco!!
    Daisy

    RispondiElimina
  3. Avevo già deciso di leggerlo, ma adesso non vedo l'ora che arrivi il plico con il mio libro...complimenti per la recensione, la trama mi aveva incuriosito, di questa autrice avevo letto qualcosa pubblicato nella linea "romanzi americani" della Harmony, se ha lo stesso stile coinvolgente mi sa tanto che mi metto di guardia sulla porta di casa ad aspettare il postino con il mio plico!
    Un affettuoso saluto
    Lidia (non la vostra)

    RispondiElimina
  4. Devo trovarlo! I romanzi di questa collana che ho letto finora mi sono piaciuti moltissimo ed ora, dopo la tua recensione, ho una gran voglia di leggere anche questo!

    RispondiElimina
  5. Ahime' io ho abbandonato la Stuart dopo Il valzer del diavolo ed un altro romanzo che usci in contemporanea...ummmm e come si chiamava? BOH?
    Come vogliamo fa' ,Noco? Ti prendi la responsabilita' di questo mio acquisto?
    Donde sta Eleonora? Cara, Ele, ma a te e' piaciuto sto libro? PErche' , se a te e' piaciuto, io mi risparmio i soldini...

    RispondiElimina
  6. Brava Noco!
    Il romanzo della Stuart è piaciuto anche a me.
    Ciao Daniela C

    RispondiElimina
  7. Ah Noco, concordo con tutto ciò che hai scritto! Ho amato tantissimo questo libro...e a mesi di distanza mi trovo ancora a sognare Valerian...splendido *_*!

    *Morwen*

    RispondiElimina
  8. mmmhhhh... dopo una recensione così ben scritta ed appassionata.. quasi quasi... ci faccio un pensierino!
    nel frattempo, complimenti, Noco, per l'ottima presentazione!
    xoxo
    stefi

    RispondiElimina
  9. Anche io l'ho adorato, ma non faccio testo, sono una fan sfegatata della Stuart! *_*

    Sonia aka Ainos

    RispondiElimina
  10. Io non ho mai letto nessun libro di questa autrice... ma dalla trama non sembra male... cercherò di recuperarlo...
    Grazie per la dritta Noco =)

    RispondiElimina
  11. L'ho messo in lettura giusto oggi!!!!! Dany

    RispondiElimina
  12. Effettivamente la storia mi intrigava assai ma poi, non so neanch'io perchè, questo libro non l'ho più comprato...Quasi quasi adesso mi mangio le mani... Grazie Noco. Ciao. Erica

    RispondiElimina
  13. l'ho comprato per la trama na ero molto indecisa per l'autrice che di solito non mi piace ...vedi il principe di spade che tante l'hanno osannato ma a me non è piaciuto....
    sono stata mooolto contenta dell'acquisto perchè mi è piaciuto molto nella sua complessità e diversità delle sue storie d'amore ambedue bellissime
    ciao Marianna

    RispondiElimina
  14. p.s. brava noco per la tua recenzione... mi ero dimenticata di dirtelo nel post precedente
    ciao Marianna5

    RispondiElimina
  15. Rossssss, ti consiglio di comprarlo....Io lo sto leggendo, sono a metà libro e sogià che lo metterò fra i miei preferiti....Davvero bello...Dany

    RispondiElimina
  16. bella recensione Noco, anche se di solito non mi piacciono molto le storie dove i protagonisti si travestono nell'altro sesso..

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…