"Prima, le nozze" di Mary Balogh


"Prima, le Nozze" e' un romanzo scritto con lo stile tipico della Balogh, per cui lo sconsiglio a chi non sia un'estimatrice della suddetta autrice. Non perchè il romanzo non sia grazioso, ma piuttosto perchè presenta una grande parte introduttiva, difficile da apprezzare se non si ha simpatia per lo stile linguistico dell'autrice.
Questo romanzo apre una saga che riguarda per l'appunto la famiglia Huxtable, composta da tre sorelle e un fratello, vissuti in condizioni quasi misere, che all'improvviso si trovano a dover venire a "patti" con il ton londinese, visto che Stephen diventa conte di Merton!
Ma ve li presento:
Margaret è una donna che ha rinunciato in un certo senso alla sua vita, per potersi prendere cura dei fratelli,così come promesso in punto di morte al padre. Io mi permetto di dire che la sua figura è molto assimilabile al Duca di Bedwyn (il duca di ghiaccio).
Stephen ha ancora solo diciassette anni. Ama le sue sorelle e ha voglia di diventare qualcuno per poterle ricompensare di tutti i loro sacrifici.Un personaggio scanzonato, senza ombre o segreti (almeno per ora)molto diverso dai soliti tipi "duri" della Balogh.
Katherine è la sorella bella,allegra,briosa che aspetta con ansia il suo principe azzurro...
E infine c'è Vanessa, la "brutta" della famiglia, vedova di un uomo che era il suo migliore amico e che ha sposato semplicemente perchè lo amava (come amico) e per regalargli gioia negli ultimi istanti della sua vita.
Vanessa è brutta infatti, ma ha il potere di portare la luce del sole anche in una giornata buia...
Lui, il visconte, è invece un personaggio molto tipico della Balogh: ha gozzovigliato ma adesso ha preso molto seriamente i suoi doveri, tanto seriamente da non essere più in grado di "godersi" la vita...
Esiste un'accoppiata migliore?!
In effetti, ciò che si apprezza del romanzo è senza dubbio il fatto che non parliamo di un colpo di fulmine: Elliot vede Vanessa bruttina...e nel proseguio del romanzo, non è che Vanessa diventi bella; piuttosto,è lui che la percepisce in maniera diversa...
Si accorge di piccoli tratti che prima non aveva visto,di aspetti unici che appartengono solo a Vanessa, capaci di farla divenire,ai suoi occhi,una bellezza "irresistibile"!
L'amore insomma viene con il tempo, gradualmente...e piuttosto che una folgorazione,è una scoperta!
Ma qui sta la vera "dote" della Balogh: regalare al lettore una visione dell'amore profonda, senza superficialità e guidarlo con mano per capire come un visconte così bello come Elliott si possa essere innamorato di una ragazza scialba come Vanessa...
Perchè in fondo,l'amore non ha spiegazioni...

Quindi, consiglio questo romanzo a tutte coloro che (lasciando da parte cavalli e fili elettrici!) sentono il bisogno di un vero e sottile "inno all'amore"!


Eleonora






14 commenti:

  1. Questo è stato il mio primo romanzo della Balogh che ho letto.
    Niente da dire come tipo di scrittura; bravissima!!
    I due personaggi principali non mi hanno entusiasmato molto, anzi!
    Ad ogni modo, leggerò sicuramente tutta la saga!
    Mor70

    RispondiElimina
  2. Non l'ho ancora letto, ma da quello che ho capito questo è riservato alle fan della Balogh... vedremo... sicuramente è molto interessante questa visione dell'amore come "scoperta", affascinente !
    Grazie Ele!

    RispondiElimina
  3. A ME LA BALOGH DI SOLITO PIACE QUINDI GRAZIE ELEONORA PER AVER SEGNALATO QUESTO SUO ROMANZO, SE LO TROVO MI PIACEREBBE LEGGERLO..

    RispondiElimina
  4. ciao l'ho letto alcune settimane fa e anche se avevo già letto un estate da ricordare non mi aspettavo tanto da questo libro.. pù che altro era un sensazione a pelle diciamo!
    Però devo dire che mi ha stupito molto e mi è piaciuto... ovviamente è miglio un estate da ricordare però anche questo è stato una piacevole lettura!
    Lo consiglio!!

    RispondiElimina
  5. che bella recensione ele, brava!
    ho il libro e prima o poi lo leggerò, tempo permettendo. mi intriga molto il fatto che lei non sia bella che che lo diventi agli occhi del nostro lui...
    lety

    RispondiElimina
  6. Mai e poi mai! La Balogh è tristissima...lagnosissima...no e poi no!
    Mi spiace Ele, ma io e te siamo agli antipodi con i gusti letterari!
    :oDDDDDDDDDDD

    Bacioni
    Lady Akasha

    RispondiElimina
  7. Non avevo mai letto nulla di questa autrice e devo dire che mi ha conquistata fin dalla prima riga. Ho adorato questo libro, al punto che ne ho subito cominciato un altro della Balogh, eh eh eh.
    Sai per caso se verranno pubblicati in Italia anche gli altri della serie "Huxtable"?
    Complimenti per la recensione!

    RispondiElimina
  8. Quando si parla di Mary Balogh mi inchino e mi prostro fino a terra.
    La adoro.
    E' una grande signora, dallo stile elegante, dalle storie "credibili" e dai personaggi contestualizzati.Che dire?
    Sin dalle prime pagine questo romanzo mi ha conquistato. Lo sto leggendo, centellinandolo poco a poco... e non posso che essere d'accordo con la splendida recensione di Eleonora!
    stefi

    RispondiElimina
  9. Per bello è bello! Non è, secondo me, tra i suoi migliori, o perlomeno tra quelli che io preferisco.
    I punti di forza di questo sono la sua dolcezza, la forza dei legami famigliari, la nascita e la crescita molto credibili dell'amore.
    Non è particolarmente malinconico (per essere un Balogh, intendo!) né ha parti drammatiche (alcuni di quelli che preferisco hanno un lato drammatico non indifferente...).
    Un difetto? La docezza, che pure è un suo punto di forza, è un po' troppa ...

    RispondiElimina
  10. Ho letto questo libro e mi è piaciuto. Io amo molto questa scrittrice. Ha la capacità rara di farti entrare nel romanzo e di farti sentire i protagonisti e quello che provano come fossero reali. Certo è vero che solitamente non scrive storie molto ironiche o buffe (sullo stile della Quinn, intendo) ma ha una profondità di scrittura che mi disarma completamente. A volte, anche nei suoi romanzi più briosi (tipo Il duca di ghiaccio) c'è comunque un avvenimento doloroso o drammatico che prima o poi viene fuori. In questo libro no, state tranquille ^____^
    Questa volta la scrittrice gioca a carte scoperte fin da subito. Almeno per i due protagonisti di questo primo della saga... per gli altri vedremo. Credo che faccia parte della saga Huxtable anche il misterioso cugino illeggittimo Constantine Huxtable e che leggeremo un romanzo con lui protagonista. Magari il prossimo... almeno spero... he he he
    Comunque io mi sento di consigliare questo romanzo a tutte, anche a chi non ama la Balogh. E' veramente molto carino. Ciao. Erica

    RispondiElimina
  11. il libro prima le nozze della m.balogh a caserta non è per nulla arrivato.come posso fare per prenderlo in altro modo?grazie ste1971

    RispondiElimina
  12. @ste1971
    La Mondadori non ha purtroppo un sito di vendita online, come la Harlequin...
    Hai tre possibiltà. La prima, che ti sconsiglio: lo ordini come arretrato ma lo paghi 3 volte il prezzo di copertina. La seconda: trovi una che te lo compra e te lo manda per posta, in questo caso hai il libro nuovo e in più paghi solo le spese di spedizione.
    La terza: vai su cvl e lo prendi usato, dovresti trovarlo abbastanza facilmente ormai.
    Anche nella mia edicola gli Emozioni non arrivavano (ora sì!) e così, visto che mi sembra siano più o meno tutti da prendere, ho fatto l'abbonamento.

    RispondiElimina
  13. scusate ma cosa è cvl non riesco a capire ????

    RispondiElimina
  14. Ciao, cvl è comprovendolibri un sito in cui gli utenti possono inserire dei titoli da mettere in vendita senza commissioni.
    Se cerchi dei romanzi, lì e su ebay è probabile che li trovi,.

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!