Passa ai contenuti principali

Ritrovarsi a Green Valley - Prefazione.

Care amiche,

Come molte avranno letto, tempo addietro abbiamo postato il nostro "Diario Astrale" per la bellissima esperienza alla Vie en Rose...
Beh da questa collaborazione, è nata quella che possiamo definire un'associazione a delinquere!
Qualche settimana fa, chattando & chattando abbiamo inventato una serie di personaggi assurdi, più o meno di pura fantasia (o di pura follia potremmo dire) ma anche una storia molto trash ambientata negli anni 80.
Narrava di una zittella americana dell'Idaho (tale Katy Sue), che ritrovava dopo tanti anni l'antico amore di gioventù, Ralph Stuart.
Per una disgraziata coincidenza Ralph aveva perso la memoria in guerra e che risvegliatosi in Cina non sapeva più chi era... aveva quindi preso il nome di Chang Pei ed aveva sposato l'infermiera cinese che lo aveva curato, tale Ming Mei.
Beh, il destino, ma soprattutto la fantasia di Lilli & Lety, hanno voluto che la devota Ming Mei passasse a miglior vita e che Ralph aka Chang Pei, ormai di mezza età, decidesse di partire per un lungo viaggio negli Usa in cerca delle sue possibili origini.
I nostri due eroi si ritrovano così a Green Valley, cittadina immaginaria dell'Idaho, ad una specie di mercato/festa della contea.
Inizialmente lui non riconosce nessuno, ma grazie ad una maracalla di Peter Small (Peter il terribile), la peste cittadina, che inavvertitamente incendia il tendone contenente i fuochi di artificio e ricrea così le condizioni che hanno portato alla perdita di memoria di Ralph... quindi miracolo: riconosce la sua Katy Sue e l'amore trionfa!
Ovviamente vissero felice e contenti, la storia in chat è stata annaffiata abbondamente di stereotipi di tutti i tipi, immagini abbastanza raccapriccianti sull'abbigliamento sia di lei che di lui, animali da compagnia improbabili etc, ma da tutto questo è nata un'altra storia, quello che in gergo possiamo dire lo Spin-off.
E qui scatta la carrambata, Ralph aveva una sorella (Dorothea, Thea per tutti) che si sposò con Robert (Bob) Small ed ha avuto un figlio, Richiard (Rick) a sua volta padre di... (ma certo) Peter!!!
Quindi Peter il terribile è in realtà un pronipote di Ralph!!!!
Facciamo un salto in avanti di oltre 20 anni, ai giorni nostri, Peter Small non è più Peter il terribile... ma il nostro eroe, che giustamente avrà la sua eroina!
Ed è su questa storia che stiamo lavorando.
Gentilmente Ross ha deciso di postare un capitolo ogni settimana, in modo da condividere con tutte voi le nostre fatiche.
Vi preghiamo di non giudicare il racconto troppo severamente.
Per noi è stato ed è soprattutto un divertimento, non siamo scrittrici e non pretendiamo di esserlo!
Forse non sarà il massimo dell'originalità (d'altra parte la storia è sul filone Collezione Harmony, trame a parte, gli archetipi si ripetono spesso) e soprattutto perdonate le varie licenze che ci siamo prese soprattutto sull'ambientazione, non siamo mai state in Idaho e Green Valley è un luogo di totale fantasia.
Ripetiamo, ci stiamo divertendo come due matte, ci sembra di essere davvero ritornate alle medie! C'è molto di noi sparso qua e là in tutta la vicenda, staimo scrivendo quello che vorremmo leggere e nemmeno vi stiamo a raccontare i commenti di quando ci passiamo i capitoli l'una all'altra, la trama è tutta in divenire, è ignota anche a noi!
Non sappiamo infatti dove mai ci porterà la storia e il suo seguito, sappiamo solo che a quello che scrive una si aggancia l'altra e andremo avanti così fino alla fine.
Insomma una vera e propria avventura!
Che altro dire? A presto con il capitolo nr. 1

Lilli & Lety



Cosa aggiungere ancora? L'idea a me non e' dispiaciuta, ed ho pensato che anche ad altre lettrici avrebbe fatto piacere leggere il romanzo di Lilli e Lety.
Appuntamento quindi a venerdi prossimo per la pubblicazione dei primi capitoli.







Commenti

  1. Rosssssssssssss l'hai fatto davvero!!!!! Non ci posso credere! Grazie :) Ho appena inviato sms a Lety per informarla in tempo reale!!! Grazie ancora a te e a tutte le amiche che vorranno leggere la storia di Peter e Rebecca, come scritto nella prefazione, per noi è stato ed è davvero un divertimento e non abbiamo alcun tipo di pretesa, se poi vi piace tanto meglio. E grazie soprattutto a Lety, mia compagna d'avventura e sorrisi, oltre che amica speciale, ti voglio bene :)
    Un bacio a tutte
    Lilli

    n.b. mi fa sorridere il fatto che ci sia stò titolone "Ritrovarsi a Green Valley" e una pensa, vediamo cosa ha scritto di nuovo la Balogh, o la Kleypas o via discorrendo, poi legge e si ritrova noi....:)

    RispondiElimina
  2. Oh che emozione!
    Grazie a Ross che ci ha dato questa bella opportunità, grazie alle mia socia Lilli con la quale divido "le fatiche" della scrittura e grazie soprattutto alle amiche che vorranno leggerci!
    Lety

    RispondiElimina
  3. Ma che bella iniziativa! Brave ragazze!!!

    RispondiElimina
  4. non ci credooooo!! Lilli Lety ecco cosa stavate a combinà!! perlomeno ora potrò leggere con calma tutta la vicenda e non sentirvi straparlare senza capirci nulla...un bacio a tutte e due e buon divertimento a noi che leggeremo!!

    RispondiElimina
  5. ahahahaha!
    Solo voi potevate osare tanto!!!
    C'è un detto che dice:"Dio li fa e poi li accoppia!"
    Siete uniche!Già sto pregustando le risate che mi farò!!!!!
    Non vedo l'ora di leggere questa storia!
    Stefi

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…