Il lord del mistero di Anne Stuart

La "coralita`" del Blog Juneross e` ormai risaputa. Sentire tante "campane" , o per meglio esprimere tanti diversi giudizi su di un romanzo, e' intrigante e divertente. Ma aiuta anche a vedere e capire elementi che magari erano sfuggiti alla nostra lettura o che avevamo assimilato con sentimenti diversi.
Il Lord del Mistero di Anne Stuart, e' un romanzo che ha suscitato emozioni totalmente differenti.
La prima "campana" e' quella di Eleonora, il rintocco e` quello di Valeria (Minicicciola per le amiche di Anobii).
Due pareri diametralmente opposti.
E voi? Avete letto questo tanto atteso romanzo della Stuart? Cosa ne pensate?
Juneross



Direttamente dalla scrivania di Eleonora:

Vi dico la verità..."Il lord del mistero" è un romanzo su cui, in un primo momento, avevo pensato di non fare nessun commento.
Io sono drastica nei miei giudizi e quasi sempre mi piace scherarmi a favore o contro un dato romanzo.
Il lord del mistero è per me quasi inclassificabile perchè concorderei con chi lo ha amato, ma non sarei capace di criticare in maniera sostenuta chi non lo ha sopportato: capisco entrambi i punti di vista.

Questo e' sicuramente un romanzo da leggere e rileggere e non perchè sia il classico capolavoro della letteratura moderna, ma piuttosto perchè una prima lettura, che ahimè in genere è sempre più superficiale, non riesce a far carpire tutta la bravura dell'autrice nè le piccole sfumature che in maniera magistrale ha saputo regalare ai suoi personaggi.

C'è chi criticherà la protagonista perchè poco delineata...o ancora, chi criticherà la nonchalance con la quale commette un omicidio (e quasi un secondo!), ma io dico "un pò di originalità, non guasta!".
Tra l'altro questo clima un pò macabro è il contesto giusto ove intercalare un eroe contorto, complesso, in perfetta sintonia con il buio...

In questo romanzo, l'eroe di turno è veramente un uomo...dannato!
Insomma, questa cosa può dare sui nervi, ma in realtà è piacevole.
Cioè di solito, le autrici presentano i protagonisti come belli e dannati, ma non appena incontrano la protagonista, diventano di pastafrolla (tranne una sola eccezione che ricordo: "Notte dopo notte!")
Non e' questo il caso, dove l'autrice mantiene una coerenza ammirevole: il nostro eroe è tetro, un pò perverso, a volte crudele...ma lo è fino alla fine.
Perchè non basta un'eroina a rimbambirlo...no,no!
Io penso sempre, e forse ve l'ho già detto, che ciascuno di noi è il frutto di ciò che è stato, di ciò che ha vissuto.
In questo romanzo, James è così a causa delle sue esperienze, delle colpe che si trascina dietro...fatti che lo hanno formato, con i quali è maturato, talmente radicati in lui che non può cambiare dall'oggi al domani per una donna, un essere frivolo e superficiale che potrebbe deluderlo come tutti gli altri o che peggio ancora, lui può ferire o condurre alla perdizione...
L'autrice imprime al suo eroe un vero carattere, una vera personalità e non la cambia con facilità...è un percorso molto graduale, appena percettibile che può cogliersi solo tra le righe, facendo molta attenzione a dei piccoli particolari...
James capisce subito che Emma è pura, ma vuole usarla per i suoi scopi perchè lui deve usare tutto e tutti prima che gli eventi lo distruggano...
James sa che per lui non c'è più speranza di redenzione e per questo si getta a capofitto dentro un tunnel scuro, sempre più in basso...finchè l'autrice non gli getta una fune con la quale James risalirà a piccoli passi per raggiungere quella sorgente di luce che è la sua Emma...

Eleonora


Direttamente dalla scrivania di Valeria


"Mi dispiace sempre un pò dover dare giudizi negativi su dei libri, perchè ammiro molto chi riesce a trascrivere su carta una storia, svilupparla e darle vita.
Ma questo libro mi ha lasciata perplessa.
La scrittrice ha voluto a tutti i costi creare un personaggio cattivo, spietato e senza scrupoli...diciamo che su questo fronte c'è riuscita perfettamente, ma il problema è stato ricostruire all'interno della storia la fase della redenzione, cosa che non è avvenuta assolutamente fino alle ultime pagine!
Ho capito che i cattivi-cattivi non sempre risultano poi delle canaglie pentite (o almeno in modo credibile) infatti la conversione di Lord Killoran è stata tirata troppo per le lunghe e concludendo il lieto fine in due pagine (senza esagerare!!)

Emma assolutamente un personaggio inutile, quasi marginale, con pochissime battute all'interno del libro e sinceramente non ho capito nemmeno da cosa si evince tutto il suo coraggio ed eroismo. Per tutta la trama , in modo quasi surreale, si lascia trasportare dagli eventi senza combattere, soprattutto quando tutti i personaggi elogiano proprio il suo carattere forte...mah!?
Concludendo tra tentati stupri, incesti e pedofilia questo libro, nonostante sia stato scritto bene , non è riuscito a trasmettermi le emozioni desiderate."
Valeria ( Minicicciola)

16 commenti:

  1. Se posso dire la mia, sono più vicina al parere di Minicicciola che a quello di Ele (... e te pareva!!!! :-PPP )
    Io l'ho trovato noioso: irritante lui, inetta lei, personaggi e luoghi stereotipati al massimo. E dire che lo avevo comprato piena di aspettativa. Delusa, delusissima!

    RispondiElimina
  2. a dire il vero , io non l'ho proprio comprato. Lessi due romanzi della Stuart , e per me e' una scrittrice contorta e "buia"...

    RispondiElimina
  3. Ele è proprio vero, tutti i belli e dannati diventano di zucchero dopo l'incontro fatale con l'unica eccezione, come dicevi, di "Notte dopo notte". Tutti i romanzi letti successivamente alla lettura di questo libro e sulla sua stessa falsariga, si sono rivelate solo pallide e incosistenti imitazioni. Non mi inoltro oltre sennò finirò per essere pedante e parlare sempre della perfezione cosmica di Notte dopo notte. Ti dico solo che è difficile parlare di un altro Jhon Damnien e di un altra Alexandra, preferisco bearmi nel ricordo dei miei protaginisti preferiti, anzichè ricevere l'ennesima delusione.

    RispondiElimina
  4. Scusate non mi sono firmata il commento precedente è mio
    Lilli : )

    RispondiElimina
  5. CHE BELLO QUANDO CI SONO QUESTI CONFRONTI!!Dal mio canto questo romanzo non l'ho ancora incominciato perchè ho timore di rimanere delusa: ne ho sentito parlare benissimo quando in Italia non c'era ancora e poi, una volta tradotto, molto meno...
    Dopo averlo letto cercherò di capire se noi italiane siamo proprio così diverse dal resto del mondo...

    RispondiElimina
  6. Io sono d'accordo al cento per cento con Valeria e devo ammettere anche che, a un certo punto, questo romanzo ha cominciato ad annoiarmi da morire. E dire che di solito io amo l'originalità, ma non è il caso di questo romanzo, purtroppo.

    RispondiElimina
  7. Complimenti a Valeria per la recensione che esprime il punto di vista comunque corretto.
    Ragazze, non è che il libro mi sia piaciuto da morire...ma ammetto che è scritto bene ed è molto coerente!
    Diciamo che ogni tanto mi piace "uscire" dal solito tram tram...

    RispondiElimina
  8. Purtroppo per Ele
    concordo con June e Valeria non mi è piaciuto il romanzo e non mi piace l'autrice "buia" (anche se Buio non l'ho letto) ma con questa parola si descrive bene.... Anche l'osannatissino "principe di spade" non mi era piaciuto... anche se invitata a rileggere per cogliere le sfumature..... se non mi piace... non ci torno. Avevo avuto un piacevole incontro con la Stuart, che avevo trovato più solare, nel suo penultimo romanzo pubblicato nella collana emozioni (non ricordo il titolo mi sembra "danza degli inganni")ma ora di nuovo ....il buio BRRRRR!!!!
    baci a tutte Marianna

    RispondiElimina
  9. Non ho letto Il lord del mistero ma ho letto e riletto Notte dopo notte. Bellissimo!

    RispondiElimina
  10. Ossignur, io l'ho trovato orrido!!!!
    E dire che l'ho cominciato piena piena di aspettative...
    Riporto quello che ho scritto su anobii:
    Finalmente sono riuscita a terminarlo!!!! Tanta attesa..e una delusione totale....Lui può sembrare anche diabolico, ma manca dello spessore per farlo sembrare veramente tale...è messo li, fa..sfa..insomma, lui se la canta e lui se la suona..
    Lei, un'idiota che non fa che pensare alle sue forme abbondanti, se piaceranno o meno a "lui"....Sembra una storia che si svolge in 3 ore.....

    RispondiElimina
  11. Io sono pienamente d'accordo con minicicciola... mi dispiace disprezzare il lavoro e sacrificio di questa scrittrice ma il suo modo di scrivere non mi piace proprio

    RispondiElimina
  12. Spero di non essere stata troppo cattiva con questa autrice, infatti spero di rifarmi leggendo altri libri scritti da lei, suggerimenti???
    Adesso mi è venuta troppa curiosità..."notte dopo notte"???mi dispiace mai letto, ma adesso deve essere mioooo....^^

    RispondiElimina
  13. Ho letto il libro piena di aspettative che purtroppo sono andate deluse. Mi aspettavo una storia che mi catturasse dall'inizio alla fine e invece ho faticato non poco a finire di leggerla. Ho preferito di gran lunga la storia dei due co-protagonisti che quella tra Killoran e Emma....

    RispondiElimina
  14. ps: Grazie Ele, questi confronti mi piacciono tantissimo...hai ragione quando dici che questo romanzo è inclassificabile perchè non è nè un bestsellers ,ma non è nemmeno un romanzo scritto male...è uno dei classici libri "o si amano o si odiano"!!!^^
    aaaa pps: "Notte dopo notte" invece l'avevo cercato, ma ahimè è un pò caro per le mie finanze, per ora lo lascio nella lista dei desideri :-D

    RispondiElimina
  15. okokokk ancora non l'ho letto non vedo l'ora arrivi cosi decido se sono della campana o del rintocco!!!! nel frattempo complimenti ad entrambe per le recensioni!!! crissss

    RispondiElimina
  16. Io questo libro non l'ho capito. Mi sono annoiata dall'inizio alla fine. Anche i personaggi non mi sono sembrati credibili, specialmente lei. Non so, credo che la Stuart mi scivoli addosso senza lasciare tracce. Preferisco la K.E.W., la Quick, la Lowell, la Kleypas e al di fuori del puro Romance la Ward.
    Lucia

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!