Passa ai contenuti principali

Una settimana D' Amore & di Ventura!



















































 border=

Commenti

  1. Bellissimi versi Elisabetta! Ed io che ne scrivo tanti so quanto è difficile a volte trovare la rima adatta ^_^
    Se non fosse che già attendo Cesare con impazienza, grazie ai vari scampoli che ci hai regalato, questi versi mi avrebbero convinta a leggere il romanzo anche da soli ^_^

    Una domanda: da qualche pettegolezzo web e dalla forte personalità di Cesare, mi sembra, che non solo sia la forza portante del romanzo, ma che sia causa ed effetto del libro stesso... Com'è nato in te questo personaggio e la sua storia?

    RispondiElimina
  2. Concordo, i versi sono stupendi!!! Ahimè io non sono mai stata capace di scrivere versi ^^ Questi però sono bellissimi!!! Non vedo l'ora di poter leggere di Cesare!!!

    RispondiElimina
  3. Bellissima questa filastrocca rinascimentale!

    RispondiElimina
  4. P.S. Elisabetta, sei un mito!!! :-)

    RispondiElimina
  5. Ciao Libera, grazie per i complimenti ai versi! Secondo me, se li prendi come un gioco, sono abbastanza semplici da scrivere... però quando non viene la rima baciata e sensata, lì sì che sono guai!
    Pettegolezzi web? :-)
    Che dire di Cesare... è nato dalla mia costola maschile e dalla mia volontà di voler affrontare sempre nuove sfide. Per natura, sono un bastian contrario. Nel primo libro, avevo creato un eroe "leggero", canaglia, mi è venuto naturale virare totalmente all'opposto per il protagonista femminile del secondo libro. Ma di Cesare, quando dovevo ancora abbozzare il libro, avevo sempre in mente una scena particolare...un'immagine che tornava sempre e nei momenti più impensati (e ti lascio immaginare quali. L'ho preso come un "segno", e sono partita proprio da quella scena per poi scrivere il resto del romanzo. Lui, beh... ha una forte personaltà, sì, ma è un uomo che soffre molto, un tormentato ed è stato naturale che abbia preso in mano le redini della storia... ogni tanto, cercavo di rimetterlo al suo posto, ma lui si ribellava :-)
    Un bacio,
    Elisabetta Bricca

    RispondiElimina
  6. @Lady Aredhel: grazie! Spero che il libro ti piaccia e che Cesare possa lasciarti un piccolo ricordo. Un bacio!

    @Laura: grazie e Buon Compleanno!
    Un abbraccio.

    Elisabetta Bricca

    RispondiElimina
  7. ELIIIIIIIIIIIIIIIII !! ma quanto ci hai fatto aspettare per leggere di Cesare, del suo modno fatto di odio e di violenza redento dall'amore per Viola? Sono icura che il tuo libro sarà un successo, uno degli indimenticabili! Del resto, Italians do it better... ;-)

    RispondiElimina
  8. Manca pochissimo finalmente!!!!!

    Si nota molto che lo aspetto con ansia questo libro??? hihihihhi

    Non ti dico in bocca al lupo Eli, perchè il lupo lo hai già fatto secco ^_^

    Un bacione!!!!

    RispondiElimina
  9. Nuvolina, ti temo!
    Un bacione

    Elisabetta Bricca

    RispondiElimina
  10. Sono in attesa... Come già detto sarò la prima della mi edicola il 3 agosto!!!
    Irene

    RispondiElimina
  11. Grazie di cuore, Irene :-)

    Elisabetta Bricca

    RispondiElimina
  12. bellissimi versi Elisabetta, mentre li leggevo mi sembrava di essere davvero nel rinascimento, nella corte di qualche nobile in attesa che accada qualcosa.. beh, fra quache giorno ancora qualcosa accadrà, finalmente potremo leggere il tuo romanzo...e non vedo l'ora!!

    RispondiElimina
  13. bellissimi versi e splendido inizio per il tuo romanzo!non vedo l'ora di leggerlo!grazie alla tua generosità ( grazie per i brani che ci hai anticipato) e talento Cesare mi si è presentato in tutta la sua complessa personalità!sono così curiosa di poter leggere di più di lui e soprattutto di vederlo confrontarsi con la sua amata!che donna sarà mai per essere amata da nostro capitano?Ancora complimenti e auguri per i tuoi romanzi!!

    RispondiElimina
  14. Alessandra, in realtà Cesare farà poco per Viola, è troppo preso da se stesso e dalla propria vendetta. E lei, poverina, ne passerà di cotte e di crude.
    Grazie, sei un tesoro!
    Elisabetta Bricca

    RispondiElimina
  15. Cesare Mocenigo conquista i cuori femminili al primo sguardo, la sua autrice ci affascina con madrigali capaci di evocare romantiche atmosfere rinascimentali. Manca solo la dolce melodia di un liuto per intrigarci del tutto. Elisabetta, tifiamo per D'amore e di ventura e per te.
    Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  16. Mariangela, ti ringrazio dal profondo del cuore. Tu sai, più di ogni altro, quanto lavoro mi è costato questo libro e avere la stima di una autrice da dieci e lode, come lo sei tu, mi riempie di orgoglio. Un bacio.
    Elisabetta Bricca

    RispondiElimina
  17. Elisabetta!! Attendo da tempo il tuo libro e mi sono quasi consumata nell'attesa di fare la conoscenza di Cesare... pensa quando lo conoscerò!!

    Sai che ho apprezzato molto il tuo precedente libro, ora attendo di vedere come avrai saputo creare nuovi spazi, personaggi atmosfere...

    noco
    A presto ed in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  18. bellissimi versiiiii :)complimenti elisabetta.... non vedo l'ora esca!!! intriga sempre di più!

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…