Siete pronti per gli ebook?

Prologo:

Queste poche righe, le scrivevo mentre ero a Matera, durante il Women's Fiction Festival.


La crisi c'è, e su questo non si discute! Sentire parlare i rappresentati e gli editors di varie case editrici italiane e straniere è solo una conferma di quello che si sapeva già.


Ma, e qui vorrei soffermarmi, durante questa settima edizione del WFF si respira un'atmosfera diversa, c'è aria di "aspettativa". Sembra quasi che gli addetti al lavoro siano in attesa di qualcosa che sta per succedere nel mondo editoriale.
Sempre più, infatti, si sente parlare di ebooks, kindle, librerie virtuali. Ed anzi, vi diro' di piu', in uno dei panel in cui gli agenti letterari americani discutevano della loro situazione editoriale, è saltata fuori la questione del kindle! Eh gia', candidamente gli editors e gli agenti americani hanno rivelato che spingono sempre di piu' gli autori, emergenti e non, a pubblicare in formato digitale.

Staremo a vedere allora come si comporterà il mercato italiano. La domanda che mi pongo è se noi italiani siamo pronti ad andare in giro con un piccolo schermo e una grande memoria. Vincerà il desiderio di avere a disposizione un'infinità di titoli oppure saremo vinti dalla "piccola" questione dei costi di una tale innovazione?
Matera, 25/09/2010

Notizia di ieri, 6/10/2010- Fiera del Libro- Francoforte.

Questa la risposta italiana alla nuova realta' dei libri digitali, o meglio conosciuti come Ebooks:
Nasce la prima libreria digitale italiana, alla fiera del libro a Francoforte, la presentazione dell'accordo tra Telecom Italia e il Gruppo Mondadori.

http://www.mondadori.it/Extra/Nasce-la-prima-libreria-digitale-italiana


Maurizio Costa, vicepresidente e amministratore delegato del Gruppo Arnoldo Mondadori Editore, presenta il progetto alla stampa.
Ecco alcuni punti salienti del video.

Una libreria virtuale che inizia con 1200 titoli, di cui oltre 400 sono novita', e a cui si aggiungeranno entro Natale centinaia di titoli.
Un progetto che nel tempo fara' rientrare anche i testi scolastici. Stanno infatti sperimentando lo "zainetto digitale", che gia' e` a disposizione di alcuni bambini che si trovano negli ospedali per lunghe degenze.
Alcuni libri Mondadori potranno essere pubblicati anche solo on -line, vedi ad esempio nuovi autori.

Dove si compreranno gli ebooks? Inizialmente su BOL.it, e poi su tutti gli altri canali che avranno la piattaforma per vendere il digitale. Da queste prime notizie, comunque, si evince che per navigare all'interno della piattaforma Mondadori che offrira' i titoli in ebooks, bisognera' avvalersi di TIM. ( Sto cercando di capirci qualcosa anche io...aiuto!)
Prezzi dei titoli saranno comunque decisi dagli editori.
Per chi riesce a visualizzare il video e vuole aggiungere ancora qualcosa nei commenti, non esiti a farlo!

E' il caso di chiedere: " ma voi, siete pronte per gli ebooks?"

Juneross





20 commenti:

  1. Ross, trovo tutto questo molto interessante, anche il fattore risparmio non è da poco!
    Però io personalmente non sono ancora pronta... Forse non sono attrezzata bene, ma credo che mi ci vorranno anni per abituarmi - come sempre :)
    Lety

    RispondiElimina
  2. Io NO, non li voglio!!! Io adoro la sensazione e l'emozione di girare le pagine di carta...che emozione può dare premere un pulsantino fissando un asettico schermo? Dove sta il profumo della carta? La felicità di avere un tomo nuovo tra le mani e poterlo "smanazzare" tutte contente di averlo dopo magari mesi di attesa? Dove sta la soddisfazione di andare in libreria a spulciare e a girovagare sugli scaffali? Dove starà poi la soddisfazione di avere librerie in casa che pullulano di tomi???
    No no e no! Non li voglio gli e-book! Io personalemente non ne ho, a parte quei volumi rarissimi che non si trovano più se non a cifre esorbitanti, e in ogni caso non riesco a leggerli...quindi che senso ha? Io resto tradizionalista!!!
    *Morwen*

    RispondiElimina
  3. eheh Ross, bella domanda: io mai scambierei un libro cartaceo con un libro virtuale però questa nuova realtà tecnologica si sta facendo avanti e ti dirò che sono curiosa di vedere, sapere, leggere su questo nuovo aggeggio elettronico (non nego che ogni volta che vado in un negozio di elettronica lo cerco); che sia meglio della carta non credo, ma che sia più pratico penso di si..

    RispondiElimina
  4. Io anche amo il cartaceo, ma se l'ebook serve ad evitare lo strozzinaggio dell'usato, allora ben venga e ragazze vi prego svincoliamoci dal mesozoioco ; )
    Un bacio a tutte
    Lilli

    RispondiElimina
  5. secondo me l'emozione di leggere un libro cartaceo, la sensazione delle pagine tra le mani e il profumo caratteristico è una cosa che mai e poi mai cambierei.... ma sinceramente è da un po' che mi sono adeguata e leggo parecchi libri in ebook perchè pensare di comprarli con i prezzi spropositati che ci sono in giro anche nell'usato sono intollerabili
    Bacioni
    Arianna ^^

    RispondiElimina
  6. Io sono pronta, anche se non rinuncerò mai al libro stampato.

    Degli ebook mi piace l'idea di poter leggere ROMANZI ROSA in pubblico SENZA IL PROBLEMA DELLE COPERTINE!!!
    Però vorrò sempre avere anche l'edizione cartacea a casa, al sicuro e lontana dagli sguardi della gente!

    Ma non credo di poter andare oltre la narrativa... per leggere un saggio ho bisogno del libro vero!

    Però sono andata nel sito e... ammazza che prezzi! Alcuni costano quasi quanto i libri cartacei! Se compro un ebook VOGLIO RISPARMIARE SUL SERIO, e visto che l'editore risparmia sui costi di stampa e distribuzione mi sembra il minimo. Altrimenti compro il libro di carta!

    Laura

    RispondiElimina
  7. Bè, faccio un esempio: essere in spiaggia, aver voglia di leggere un libro che hai appena visto sul giornale e avere un aggeggio che ti permette in due minuti di averlo...ok, ci stò.
    Non ci stò al fatto di rinunciare per sempre a un libro cartaceo....questo no!
    Detto ciò, queste diavolerie moderne saranno sempre più presenti nel nostro futuro e noi, dovremo adeguarci; vent'anni fà, non avrei mai pensato di trovarmi sul divano con un pc portatile sulle ginocchia...!!!
    Cè anche da dire che noi in Italia ci arriviamo sempre dopo rispetto agli altri paesi....ma questa è un'altra storia.
    Morena

    RispondiElimina
  8. Io adoro l'odore dei libri, la magia di sfogliarli ed anche il solo fatto di avere una libreria per guardarli... ma ... eh sì c'è un ma, costano! Quindi benvengano gli ebook, mi debbo solo attrezzare adeguatamente per poter leggere ovunque ^_^

    RispondiElimina
  9. Sììììì! Sono prontissima! Io voglio affogare nei libri, ne voglio milioni e milioni. E solo con gli ebook si può fare. Adoro i libri cartacei, così spero che, prendendo piede gli ebook, cadranno i prezzi dei libri e, noi tapine, malate di "leggite", potremo scegliere tra i due.
    Lucia

    RispondiElimina
  10. Io non posso rinunciare ai libri. Andare in libreria, girare tra gli scaffali, leggere le trame sulla quartina per scegliere quello più interessante. Sfogliarlo appena comprato e dopo averlo letto abbraciarlo quando ti ha lasciato particolari emozioni. No, non si può proprio rinunciare ai libri.Però l'ebook sarebbe la soluzione per i libri fuori catalogo o troppo vecchi per essere reperiti solo in questo caso potrei acquistarli. Niki.

    RispondiElimina
  11. Io ho iniziato a leggere ebooks per avvicinarmi ai libri in madrelingua, libri che qui arriveranno fra anni, o mesi, che magari ho voglia di provare ma non è detto che poi valgano i 15-18 euro che pago... e si che c'è Anobii e si può sempre scambiare, però che rosic...
    E nessuno dice che si debbano abbandonare i libri cartacei... ma è una realtà che l'america è avanti, il giornale si legge con kindle (ma non ci dimentichiamo che loro hanno una wireless ovunque, minima ma pur sempre ovunque).
    Harmony secondo me fa un'ottima cosa, che altre editrici permettono solo nell'area giornalisti e poche al di fuori da quel che comunque ho visto in giro. Pubblica online il primo capitolo dei suoi Bluenocturne, in fondo è solo pubblicità per invogliare ma è sempre un passo avanti dal riportare le poche righe della quarta di copertina.

    Poi sarà.. io leggo un po' ovunque anche in piedi sull'autobus e spesso i libri da viaggio si rovinano anche se sto molto attenta, un formato elettronico mi permetterebbe di viaggiare leggera e non temere un acquazzone, o di partire in vacanza senza dover fare la conta ma con mezza libreria dietro, magari anche di titoli già letti, un classico da rispolverare.

    Secondo me all'italia servirà tempo, ma non vedo l'ebook come una minaccia piuttosto come un confort... una volta in macchina avevamo le cassette, poi i cd e ora si gira con la pennetta carica di mp3...evoluzione e la musica è sempre bella allo stesso modo.

    RispondiElimina
  12. Anche secondo me gli ebook si affiancheranno ai libri cartacei tradizionali che non scompariranno assolutamente (sarebbe come dire che non dovrebbero più aver luogo concerti perchè esistono i dischi); ci si avvarrà di una opportunità o dell'altra a seconda delle occasioni (libro tradizionale a casa, ebook in viaggio, vacanza, mezzi di trasporto, ecc). E' importante, però, l'uso di un supporto ad hoc (tipo kindle), perchè leggere libri sul pc è scomodissimo (lo so x esperienza personale, ho scaricato 2 ebook reader, ma li uso pochissimo proprio perchè poco pratici).

    RispondiElimina
  13. MA VOGLIAMO PARAGONARE UN LIBRO IN CARNE....E OSSA, IL SUO PROFUMO. LA MERAVIGLIA DI TENERLO FRA LE MANI, DI SFOGLIARE LE PAGINE, CON UNA MACCHINA FUNZIONALE SENZA DUBBIO MA FREDDA E IMPERSONALE....NN CREDO PROPRIO CHE LO UJSERO'. PREFERISCO LA MIA CASA INVASA DA VOLUMI E VOLUMI.
    CIAO
    SILVANA

    RispondiElimina
  14. Io sono super favorevole! Ho preso un lettore e-book (Kindle) perchè in casa lo spazio per mettere i libri cartacei scarseggiava, e devo dire che sono entusiasta! Certo, se un libro mi piace molto o se stò collezionando quell'autrice mi compro anche il libro "normale". I vantaggi sono molti: immediatamente disponibili, con un aggeggino che pesa pochissimo mi porto dietro decine di libri, non c'è la copertina... Dal punto di vista economico il risparmio ahimè non è altissimo perchè un e-book costa come o anche poco più di un libro cartaceo (parlo sempre di libri stranieri comprati dagli USA o dalla GB) ma se contiamo le spese di spedizione che sarebbero abbastanza alte è comunque conveniente. Sono felice che anche il mercato italiano si stia muovendo!

    RispondiElimina
  15. Io la penso ESATTAMENTE come Morwen! Avere un libro tra le mani non ha prezzo!!!!!!

    RispondiElimina
  16. Io sono d'accordissimo con l'idea di adeguarsi ai tempi e riconosco i molti vantaggi di un kindle ... ma mi assicurate che si riesce a leggerlo anche a letto, nelle fredde notti d'inverno, sotto le coperte fino alle orecchie, coi piedi gelati infilati tra i polpacci bollenti del marito??? :P
    Susanna

    RispondiElimina
  17. Io non so se riusciro' ad abituarmi! vedere la mia libreria che scoppia di libri mi mette gioia! sfogliarli mettere il segnalibro, magari regalato da un'amica! vi rendete conto che spariranno pure quelli!! Nooo il libro in carta è unico! io ho degli ebook sul pc, uno strazio leggerlo per carità non c'è la copertina che si vede fuori quindi niente imbarazzi, ma anche quella fa parte del gioco! un libro senza copertina è anonimo boh vedremo come si evolverà la storia! sono curiosa!
    Ma il libro in carta non lo abbandonerò mai!
    Annika

    RispondiElimina
  18. Non sono ancora pronta per gli ebooks forse tra qualche anno dovrò abituarmi per forza ma potendo ancora scegliere scelgo sicuramente i bei libri cartacei....sfogliare le pagine, annusare il profumo della carta appena stampata, entrare nelle librerie e tovare migliaia di copertine colorate che invitano a essere prese in considerazione...troppo bello!
    Un saluto
    Daisy

    RispondiElimina
  19. Io da circa 1 anno ho un ebook ed è fantastico!!! niente occhi stanchi e la possibilità di avere sempre con me .. una biblioteca di ...almeno 4000 volumi( calcolando un 3 mb a libro)ed in caso di spostamenti in aereo... fà!!!. Questo non significa abbondonare la carta , tutt'altro,i libri che amo alla fine finisco sempre per diventare "fisici" ma così si ha la possibilità di poter fare tentativi con autori nuovi senza doversi salassare visto che i libri in formato digitale costano di meno, e la libertà di poter leggere tutto ciò che voglio quando voglio... evitando così situazioni magari un po' spinose!
    Le edizoni harmony hanno avuto un incremento delle vendite non indifferente grazie ai testi in formato .pdf!!
    Quindi W la tecnologia.. se ci permette di sognare!
    un saluto
    Morgana

    RispondiElimina
  20. Io sono tradizionalista e la tecnologia mi piace fino ad un certo punto. Sono convinta che tra cento anni i libri di carta non li stamperanno pià, saranno oggetti d'antiquaritato, quindi dato che fra 100 anni non ci sarò più nemmeno io, sono felice di poter continuare a leggere i libri di carta finchè avrò vita. L'e-book non fa per me. Neanche per sogno!
    MonaLisa

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!