Passa ai contenuti principali

Il Matrimonio .

L'argomento matrimonio è stato affrontato da ogni punto di vista: di lei, di lui, del papà , della mamma, delle damigelle, degli invitati, del cane, del gatto e chi più ne ha più ne metta!
Cosa c'e' da aggiungere? Mah, a conti fatti proprio nulla. Quindi ci e' sembrato bene tradurvi dal famoso libro del galateo del matrimonio dell'epoca vittoriana, le superstizioni legate alla scelta della data del matrimonio, ed anche del vestito della sposa! Leggetele attentamente, scoprirete che gli usi erano diametralmente opposti a quelli dei nostri tempi :)

In che giorni sarebbe meglio sposarsi? Ai nostri giorni si suol dire "Luna e Marte non si sposa ne` si parte!"( saggezza popolare siciliana)


Lunedi per la salute,
Martedì per la ricchezza,
Mercoledì il giorno più bello di tutti;
Giovedi per le perdite,
Venerdì per le croci,
E Sabato non porta affatto fortuna.







Anche il mese ha la sua importanza, voi in che mese vi siete sposate?

Sposa nel gelo e nella brina di gennaio,
vedova sarai prima del calar della sera.
Se ti sposi nel nevischio di febbraio,
percorrerete insieme la vita in armonia.
Se ti sposi nei ruggenti venti marzolini,
la tua casa si troverà in terra straniera
Se ti sposi sotto i cieli mutevoli di aprile
dinanzi a te si stenderà un percorso a scacchi
Se ti sposi a maggio, quando ronzano le api sui fiori in boccio
stranieri si siederanno alla tua tavola
Se ti sposi a giugno, il mese delle rose
la vita sarà una lunga luna di miele.
Sposa di luglio, coi fiori sgargianti,
avrai ricordi dolceamari a venire.
Se ti sposi in agosto, nel calore sonnolento,
amante a amico ti sarà il marito.
Se ti sposi nei bagliori dorati di settembre,
la tua vita sarà tranquilla e serena.
Se ti sposi con le foglie sottili di ottobre
l’inizio sarà faticoso e duro
Se ti sposi sotto il velo della nebbia di novembre
il tuo anello nuziale sarà baciato dalla fortuna.
Se ti sposi un giorno allegro di dicembre
la stella degli innamorati brillerà di anno in anno.


Qual e' la cosa piu' ammirata in un matrimonio: il vestito da sposa! Rigorosamente bianco per chi ci tiene, avorio per discostarsi dalla tradizione, rosso per osare.
Le ragazze per bene dell'epoca vittoriana, invece....

Sposa in grigio, andrai lontano.
Sposa in nero, vorrai tornare indietro.
Sposa in marrone, vivrete fuori città.
Sposa in rosso, vi vorrete morti.
Sposa in perla, vivrete in un vortice.
Sposa in verde, ti vergognerai di te stessa.
Sposa in giallo, ti vergognerai del tuo compagno.
Sposa in blu, lui sarà sempre sincero.
Sposa in rosa, il vostro umore affonderà.
Sposa in bianco, hai scelto bene.


Dulcis in fundo, finalmente troviamo un punto di comunione con le nostre antenate.
Cosa doveva assolutamente indossare una sposa per buon augurio?




Qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo,
Qualcosa di prestato, qualcosa di blu,
E un dollaro d'oro nella sua scarpa.



Sembrera' strano, ma alcune di queste tradizioni sono sopravvissute nei tempi. Quali ad esempio?







Commenti

  1. Allora io mi sono sposata in novembre, quindi il matrimonio è baciato dalla fortuna ; ) In bianco ; ) E avevo qualcosa, di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di blu (una giarrettiera eheheh) e qualcosa di prestato.
    Il dollaro (anzi la sterlina) d'oro nella scarpa ce l'aveva mio marito, regalo di suo padre. Quella credo sia una tradizione maschile.
    Un bacio e tanti fiori d'arancio e felici a tutte!
    Lilli

    RispondiElimina
  2. Mi sono sposata in un sabato piovoso di ottobre.
    Di vecchio avevo il vestito da sposa bianco di mia madre rimesso a posto per l’occasione con notevoli modifiche da parte della nostra sarta.
    Di nuovo avevo una stola bianca di pellicciotto ( rigorosamente ecologica! ) anche perché l’abito era molto corto e scollato.
    Di prestato avevo guanti lunghi rossi e giarrettiera anch’essa rossa.
    Mia zia volle comprarmi le calze come portafortuna ( cosa che io non avevo mai sentito...ricordo ancora con divertimento che quando vide il vestito e gli accessori le venne un colpo....dove trovare calze da sposa che richiamassero lievemente il color rosso?
    Mentre il dollaro d’oro l’aveva mio marito in tasca....!!!
    Morena

    RispondiElimina
  3. Mio marito ed io ci siamo sposati in un frizzante giovedì mattina di Aprile. Io ero in bianco, con giarrettiera blu, cavigliera prestata, che fungeva anche da cosa vecchia. Il dollaro (o sterlina che fosse) d'oro non l'aveva neanche mio marito, anzi è davvero la prima volta che sento questa tradizione.
    Ma secondo voi che significa che dovrei avere una vita a scacchi?
    baci a tutte

    RispondiElimina
  4. da noi a Bari si dice "Di Venere e di Marte nè si sposa e nè si parte"quella della Luna non la conoscevo!

    RispondiElimina
  5. Beh allora io mi sono sposata a luglio e di sabato (andiamo male), il vestito l'avevo bianco (nuovo), i guanti me li hanno prestati ed erano vecchi e poi anche la giarrettiera blu pure quella prestata, mentre il dollaro nella scarpa questa è la prima volta che la sentivo!
    ah cavoli !!!
    un bacione
    Annika

    RispondiElimina
  6. Per Morena: anch'io mi sono sposata in ottobre, sempre di sabato, quindi dovremmo avere entrambe poca fortuna!
    Per quanto mi riguarda è abbastanza vero, i nostri inizi sono stati difficili ma non per colpa nostra; però, anche se il mio vestito era di un color panna tendente al rosa, il mio umore non è affondato, anzi! E ora va tutto bene. Ah, non avevo niente di blu, niente di prestato e niente di vecchio, nemmeno la moneta d'oro (tradizione che non conoscevo), non ho voluto niente di tutto questo perchè non mi risulta che sia una tradizione italiana, ma solo importata di recente.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  7. Io mi sono sposata in dicembre e in bianco! Avevo qualcosa di vecchio di nuovo, di prestato, di blu e pure una monetina da 1 cent nella scarpa destra data da una mia amica ;)
    Se sarò o meno fortunata non lo so, per ora sono molto contenta!
    P.s. da noi diciamo che di venere nè si sposa nè si parte, nè si da inizio all'arte... ehehehe
    Lety

    RispondiElimina
  8. Io non mi sono sposata ancora ma preferirei indossare un vestito nero così posso sfruttarlo in qualche altra occasione. ^_^

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…