Leggiamo insieme - Novembre 2010



Eccovi qui, care le mie amiche!
Quanti pareri discordanti ho sentito ultimamente sui libri che stiamo leggendo tutte insieme. Beh, che dire, il mondo e' bello perche' e' a colori, ma soprattutto perche`, anche se siamo delle "oche incipriate", possiamo esprimere liberamente i nostri pensieri. Orsu' dunque, non esitate, mani sulla tastiera e fatemi sapere.
Cosa ne pensate di Mistero al Castello di Deanna Reybourn? E di Lasciati amare di Elizabeth Hoyt?
Mentre prendete il vostro te, raccontatemi tutto....


Mrs Ross





12 commenti:

  1. Ciao, ho letto solo "Mistero al castello" della Raybourn e non mi è piaciuto troppo; è ben scritto, come sempre, l'autrice sa come creare l'atmosfera gotica, ma mi sembra davvero poco originale: una storia di vampiri ambientata in Romania nell'ottocento, con protagonista una signorina tardo-vittoriana, una nobile famiglia decaduta in odor di stregoneria di nome Dragulescu(!)....
    Mi sbaglierò, ma mi sembra una scopiazzatura del "Dracula" di Bram Stoker.
    Dall'autrice della serie di Julia Grey mi aspettavo molto di più.
    Sul protagonista maschile poi è meglio stendere un velo pietoso delle dimensioni di un burka: al posto della protagonista lo avrei preso a calci nei nobili bip.
    Ah, dimenticavo: neanche il titolo in inglese è originale: si tratta di una citazione del poema "Lenore", che compare anche in "Dracula" (il famoso:"..Poichè i morti camminano veloci.")
    Sottolineo che questo è solo il mio personalissimo parere, se a qualcuno il libro è piaciuto non intendo offendere.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  2. So bene che com questo commento, mi renderò impopolare, ma a me il romanzo della Hoyt non è piaciuto granchè...
    Ammetto che l'autrice scrive bene, che la fiaba narrata all'inizio di ciascun capitolo è molto piacevole e che la storia stessa ha elementi belli: mi piace anche la dichiarazione finale!
    Però...
    1) il romanzo è lento, soprattutto all'inizio...
    2)Il protagonista è un ex soldato con profonde ferite nell'anima, ma io sono dell'idea che è un pò pazzo è!
    SPOILER
    Cioè questo corre che è un piacere fino a ridursi i piedi sanguinanti e osceni e lei lo capisce...e non ha nulla da dire o da pensare:mah!!!

    Perdonatemi e non linciatemi per favore...
    in compenso...mi è piaciuto un romanzo -2diverso" di cui vi parlerò a breve

    RispondiElimina
  3. Sono d'accordo con Eleonora, il libro della Hoyt mi ha deluso. E invece Mistero al Castello, stranamente, mi è piaciuto, per la scrittura elegante e per la prima persona che ti coinvolge nel mistero da scoprire. Mi ha soltanto deluso alla fine per alcune cose che non dirò per non fare spoilers.
    Saluti a tutte
    Lucia

    RispondiElimina
  4. Eccomi qua ad elargire le mie perle di saggezza. =^_^=

    Ho trovato Mistero al Castello insulso, personaggio maschile inesistente, inoltre detesto la prima persona perché non permette approfondimenti su gli altri personaggi.
    A me piace sapere cosa passa per la testa del protagonista maschile.
    Concordo con Lucilla, sembrava una scopiazzatura di Dracula, e anche mal riuscita direi.
    Oltre che il ritmo lentissimo, quell'aria surreale mi ha solo annoiato.

    Ora passiamo a Lasciati Amare.
    Scusami Eleonora, ma a me è piaciuto molto. Persino io ho compreso il demone interiore che lo induceva a correre sino all'estremo. I suoi sensi di colpa.
    UN protagonista forte ma anche fragile, intenso. La cosa che più ho adorato è stata la sua determinazione in amore, ha accettato i suoi sentimenti, e si subito messo all'opera per la conquista del suo amore. Meraviglioso.
    Lei era il classico prodotto del suo mondo, eppure ha avuto la forza di liberarsi da quei vincoli restrittivi, e scegliere l'amore invece del dovere.
    Ora sono curiosissima di leggere i continui...ma anche cosa accadrà tra la sorella di Lui...e l'affascinante valletto dagli occhi verdi.
    Scusate se ho omesso i nomi...ma non li ricordavo!

    Bacioni

    RispondiElimina
  5. Di solito mi piacciono tantissimo le atmosfere gotiche i vampiri,ma ho trovato Mistero al Castello noioso.
    Forse dipende dal fatto che non amo le narrazioni in prima persona.
    Comunque il racconto a mio avviso manca di originalità e sinceramente non mi ha emozionato,con dispiacere devo dire che viste le premesse mi aspettavo di più.
    ciao da Jamira.

    RispondiElimina
  6. Mah! Sarà perché io non leggo molti romanzi gotici, anzi non li leggo mai, ma invece la prima persona mi ha coinvolto piano piano nella storia. E non mi ha annoiato. Lui l'ho trovato affascinante e seduttivo. Ad una prima lettura mi era sembrato che scene d'amore ce ne fossero poche, ma invece rileggendo con calma ho trovato dei passaggi molto seduttivi. Il modo di scrivere della Raybourn mi piace, anche se le scene di passione latitano assai per i miei gusti.

    RispondiElimina
  7. io avevo già dato il mio parere su Mistero al castello. Ribadisco che mi è pisciuto e l'ho trovato coinvolgente ed originale (onestamente Dracula di Bram stocker mi sembra proprio su un altro pianeta, in tutti i sensi...)

    Ribadisco anche che la narrazione in prima persona , pur fornedo una lettura degli eventi unilaterale, mi ha coinvolta e soddisfatta moltissimo!

    noco

    RispondiElimina
  8. Per quanto riguarda la Reybourn, questo titolo non l'ho letto e neppure lo leggerò: mi piace molto il suo stile, ma è l'atmosfera e la latitanza delle scene d'amore che mi allontana dall'autrice...

    @Lady Akasha:
    Per quanto riguarda Lasciati amare: comprerò di certo i seguiti anche perchè come te, sono curiosa di leggere la storia della sorella di lui...ma non so che dirti:a me non ha preso più di tanto.
    Insomma, mancava la voglia e l'aspettativa di finire il libro!

    RispondiElimina
  9. Invece io ho apprezzato tanto Lasciati amare. Come Aka trovo che i due personaggi siano coerenti con il loro vissuto e non solo li ho ben compresi, ma mi hanno coinvolto.
    Ho comprato il libro solo per leggerlo insieme a voi, ora mi ritrovo immersa in una serie e curiosa di leggerne gli sviluppi... soprattutto quelli tra Rebecca ed O Hare.

    L'altro non l'ho letto ancora.

    RispondiElimina
  10. Buongiorno,
    ho preso Mistero al castello perchè consigliato da voi e devo dire che mi è piaciuto molto, anche se non è il classico romance (anzi forse proprio per quello).
    Non ho letto Dracula quindi non posso fare confronti anche se effettivamente l'autrice si poteva risparmiare il cognome Dragulescu che mi ha fatto un po' sorridere.
    Per quanto riguarda la Hoyt l'avrei comprata comunque perchè mi piace molto, ma devo dire che questo romanzo non mi è piaciuto come altri da lei scritti.
    Forse perchè introduce una nuova saga ho trovato l'inizio troppo lento, sono comunque curiosa di leggere i successivi.
    Fio

    RispondiElimina
  11. Anch'io concordo con Fio, su un inizio troppo lento per "Lasciati amare". Dov'era la sensualità sottile, l'elettricità tra i due protagonisti nelle prime 200 pagine, dove cominciano a conoscersi?Una narrazione calcolata, un po' fredda e pure un po' noiosa. Il romanzo per fortuna recupera poi alla grande nelle ultime 100 pagine con tanta passione e quei forti sentimenti che, mentre leggi, ti fanno "stringere" lo stomaco. Ecco, secondo me vale la pena di comprarlo solo per quell'ultimo terzo del romanzo che ti tiene in sospeso fino all'ultima pagina.
    Susanna

    RispondiElimina
  12. Io ho finito proprio ieri sera Mistero al castello e devo dire che mi è piaciuto molto; nemmeno io ho mai letto Dracula, forse è per questo che l'ho trovata una buona storia? mi è piaciuta l'atmosfera gotica, questo castello lugubre abitato da personaggi strani e misteriosi, uno su tutti l'affascinante conte che mi ha conquistata dalla sua prima uscita, mentre scendeva nell'ombra le scale per porgere il suo benvenuto alla sua ospite. ho anche apprezzato la scrittura in prima persona, l'ho trovata molto più coinvolgente, mi sembrava di essere io quella che viveva li, vedeva ombre ed occhi gialli che la fissavano durante la notte, sentiva i lupi ululare, assisteva nella buie tombe di famiglia a macabri rituali..

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!