Passa ai contenuti principali

Orgoglio e passione di Kat Martin

Devo dire la verità...dopo aver letto il romanzo "la fidanzata del duca", libro che apre la trilogia di Kat Martin, edita Harlequin, avevo pensato di soprassedere alla lettura del successivo. Non perchè il primo era bruttissimo, ma piuttosto perchè era scontato e banale.
"Orgoglio e passione" però mi è stato regalato e inoltre ha una copertina veramente favolosa!!!
Il romanzo ha un inizio fantastico, ma pian piano perde di intensità: lui,Reese, ci viene presentato,o meglio ancora, si presenta come un personaggio ferito e per questo veramente duro, sprezzante e rancoroso nei confronti della nostra bella eroina.
Questa cosa piace molto e attira...
Dopo però, il tutto perde di intensità.
Diventa un uomo debole, e a volte, consentitemi di dirlo, un pò "maniaco", morboso.
Io non capisco come la protagonista non decida di buttarlo fuori dalla stanza a calci:va bè che si trova in difficoltà e necessita del suo aiuto, va bè che in passato ha sbagliato lei, va bè che lei aveva (e ha) sentimenti profondi per lui,ma...cribbio! A tutto c'è un limite!
Lei, Elizabeth, per parte sua è una figura a volte quasi fastidiosa...piange in continuazione e si dispera: la cosa, credetemi, mette veramente il nervoso!!!
Anche in questo caso uso tutta la comprensione del mondo, ma non la sopporto lo stesso!
L'autrice non riesce a farci sentire "compassione" per la protagonista, malgrado le peripezie che subisce.
Non riesce a farmela piacere insomma: non le dà quella profondità, capace di dare spessore e se vogliamo umanità al personaggio!
Non riesce a spiegare alcuni elementi fondamentali della storia.

E poi...mannaggia...(sono ripetitiva?!No!Nauseata!) piange sempre: se è triste, se è ferita, se ha paura, se si commuove!!!
E basta!!!

Per il resto la storia non ha elementi di rilievo, non è brutta, ma non arriva con convinzione...è scialba!
Le uniche note positive sono due:
1)Onore al merito a Harlequin che, secondo il mio modesto parere, ha cambiato "strategia" nelle traduzioni: le scene di sesso in questo libro appartengono completamente allo stile della Martin...seducenti, provocanti, complete, a tratti eccessive!
2)La storia in sottofondo tra Anna e Travis, un ex commilitone e amico di Reese è più romantica e piacevole della storia principale.

Si è capito che il libro non mi è piaciuto?!

Baci


Ele




 border=

Commenti

  1. ..Eccome se si capisce che non ti è piaciuto!!! Non immagini che sospiro di sollievo ho tirato quando rientrando a casa ieri ho notato che il romanzo della Martin che ho comprato recentemente era "La fidanzata del duca" e non questo.. (ti prego non dirmi che è smile o mi verrà voglia di gettarlo dalla finestra ancor prima di iniziarlo!) ;)

    RispondiElimina
  2. Diana tesorino,,,nemmeno il primo è degno di nota!
    ma può essere una mia impressione:l'ho venduto con piacere!

    RispondiElimina
  3. Cara ele concordo con te sul primo
    che mi ha deluso particolarmente....
    oggi inizio questo cosi poi ti aro sapere. :D un bacio enorme! cris

    RispondiElimina
  4. Non ho letto il libro e non mi accingo a farlo...però vorrei ricordare la Martin - bravissima - de "I due fratelli" uno dei romance più belli che io abbia letto!
    Un bacio a tutte
    Lilli

    RispondiElimina
  5. A me invece è piaciuto molto, sia per la storia che per i personaggi e non vedo l'ora di leggere il terzo volume.
    Secondo me è normale che la protagonista pianga spesso con quello che aveva vissuto col precedente marito fetente.
    Isa

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…