Passa ai contenuti principali

"CAPODANNO CON MISS PARIS..."

Ciao darling,
rieccomi con i miei consigli, stavolta per un ultimo dell'anno esplosivo, dopo il candore della prima notte di nozze direi di osare con abbigliamento e accessori per accogliere l'anno nuovo.





Come vedete, ho scelto un abito di seta e voile rosso di Valentino, l'ho scelto corto, così da poter andare bene sia per una serata frizzante in discoteca che per un galà più d'elite.
Scarpe in pelle bordate di camoscio, sempre rosse, di Salvatore Ferragamo, molto particolari perchè sembrano a punta aperta, ma è la bordatura di un rosso più cupo che da questa idea.
Semplice cappottino, taglio calssico di Dior e a complentare la mise esterna, pochette in velluto nero di Prada e guanti da sera a mezzobraccio Blumarine.
Intimo minimal d'effetto Victoria's Secret, per un "dopo brindisi" tutto da scoprire ( a certe feste e con un pò di champagne in corpo non si sa mai cosa potrebbe accadere...).
Sulle labbra un rosso intenso, il rosso delle dive, ovvero il Russian Red di Mac ( se volete poi possiamo parlare un'altra volta di questi fantastici trucchi ) e di Chanel lo smalto n. 219 Black Satin, mai dimenticare un tocco dark...

Lo so, cari e dolci amiche, che per vestirsi così tocca accendere un mutuo, ma io sono Miss Paris...vi sembra mai possibile che vi proponga l'Oviesse? Solo la parola mi provoca uno sfogo!
Un bacio a tutte e che il 2011 vi possa portare tante Visa & Mastercard











La vostra Griffatissima Miss Paris




Commenti

  1. Cara miss Paris! elegante ed eterea come vostro solito! auguro a voi e a tutto lo staff un felicissimo anno nuovo!e grazie x i vostri preziosi consigli!!!!!
    a tutte auguri e buone letture!!!!
    a presto
    annina

    RispondiElimina
  2. Grazie Miss Paris,

    anche se avrei aggiunto una scatola di preservativi da tenere nella pochette, onde evitare girini per il Nuovo Anno!
    =^_^=

    Buon Anno a tutte Voi!
    ;o))))

    RispondiElimina
  3. Ehhh, cara Miss Paris, se mi aveste conosciuta da ragazza, sapreste che è proprio così che mi abbigliavo per la notte in cui tutto si può!
    Certo i guanti non ho mai osato portarli.
    Auguri di Buon Anno a tutte le Rosine (volevo scrivere Rosette, ma è troppo da panino!)
    Lucia

    RispondiElimina
  4. Grazie dei consigli Miss Paris!
    Ne terrò debito conto.

    Buon anno a tutte voi!

    RispondiElimina
  5. Auguri a tutte! :-)
    ehhh miss Paris... dovrei chiederle un consiglio personalizzato per un capodanno a 1200 mt con neve temperatura fissa sotto i -5°C!!! altro che vestitino!!! :-)
    vado con calze di lana sotto i pantaloni e calzettoni nei tronchetti! sopra toppino di velluto rosso, anche se ho con orrore scoperto che non riesco a infilarci sotto nessuna canottiera! e tanto meno la guepiere rosso ciliegia che avevo in programma!!! :-/ ho dovuto ribaltare tutto il cassettone per trovare un reggiseno che ci stesse!!!
    sopra vado di stola di chachemire E cappotto rosso!
    sperando che non ci sia da star troppo fuori casa... che se no faccio la fine di Otzi (la mummia congelata).

    RispondiElimina
  6. Ho ancora in guardaroba il mio primo vestito per capodanno, un tubino nero aderentissimo, senza spalline e con un bordo rosso sottile. Chissà che non lo tiri fuori per mio marito....
    Di sicuro metterò l'intimo più sexi che ho, per il dopo brindisi!
    Speriamo che lui non beva troppo!
    Augurissimi
    Lucilla

    RispondiElimina
  7. @Giò carissima, se fossi stata a conoscenza prima, avrei potuto mettere in alternativa qualcosa per la neve, qualcosa di molto glamour ovvio! La prossima volta mi adopererò per presentare più di un'alternativa, grazie della dritta!
    Lucilla tu invece facci sapere come è andato il dopocena col tubino...o senza?

    Miss Paris dopo una notte di bagordi, ma sempre con classe

    RispondiElimina
  8. Cara Miss Paris,
    Grazie per tutti i tuoi consigli!
    Prometto che se mai enterò in una taglia 42 mi metto il vestitino suggerito!
    Lety

    RispondiElimina
  9. Cara miss Paris, sono oltremodo lieta di comunicarti che la notte di Capodanno ha superato tutte le aspettative; il tubino nero è rimasto in guardaroba, ma la biancheria nera con tanto di giarrettiera ha sortito un effetto strepitoso! La raccomando a tutte.
    Ciao e.... continua con i tuoi consigli, sono preziosi.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…