Cristina Obber

Abbiamo il piacere di presentarvi l'autrice di Amiche Ortiche : Cristina Obber.
Nella video intervista l'autrice, che abbiamo incontrato al WFF 2010, presenta i suoi lavori:
Amiche ortiche
Piccoli Baci
Balilla e piccole italiane.




Tutti e 3 i libri autografati saranno messi a sorteggio tra tutte coloro che lasceranno un commento in questo post. Quindi ben 3 vincitori. Affrettatevi perche' i libri potrebbero essere un bel regalo di S.Valetino. (sorteggio 9/02/2011)

Approfittando del titolo AMICHE ORTICHE, prendiamo spunto per aprire con voi una discussione un po' "orticosa" :
Le amiche, queste sconosciute. Piangi un momento sulla loro spalla, ma il minuto dopo avete bisogno di uno scuedo antiatomico per difendervi da loro. Come sono strane le donne, ma poi, alla fine, le vere amiche sono sempre quelle su cui puoi contare.
Cosa ne pensate? Anche voi avete o avete avuto delle amicizia da "orticaria"?
Commenti moderati, per favoreeeeeeeeeeeeee ^_______*





35 commenti:

  1. MMM che bell'argomento qui si che ci sarebbe da scriverci un romanzo... Purtroppo le vere amiche sono rare, molto più rare della famosa mosca bianca o di un Julian di Macedonia che esce da un libro!!!

    Amiche che spariscono quando trovano quancuno più divertente, che quando sono loro ad aver avuto bisogno tu ci sei sempre stata, poi magicamente quando sei tu ad aver bisogno diventano più veloci della luce a sparire e via dicendo, che criticano i comportamenti di altre e poi loro si comportano nello stesso modo. Amiche che davanti sono talmente zuccherose da farti venire il diabete e poi appena ti volti, magari ancora non sei neanche voltata del tutto, ti sparlano e risparlano dietro.... certo che a pensarci siamo davvero tremende noi donne!!!

    RispondiElimina
  2. Eccomi Nuvolina mia, alzo la mano e confesso, io sono una di quelle che quando ha bisogno di qualcosa( e tu lo sai che vengo sempre a scocciarti per sapere di romanzi ecc..) sono la prima a rompere...ma poi, puff! scompare :(

    RispondiElimina
  3. Ross come farei io a tenere la mia memoria allenata se non arrivassi tu a chiedermi le cose???????? Guai a te se non lo fai!!!!!

    In ogni caso il mio era un discorso in generale, non era riferito a nessuno in particolare, però è vero che spesso molto spesso le situazioni sono queste.

    RispondiElimina
  4. Argomento perfetto per un romanzo. Le donne vivono tutto in maniera totale, amicizia, amore ma anche astio e rivalsa. Quindi c'è sempre da aspettarsi di tutto, molto più divertente che esserne vittima però sarebbe comprendere le cause di certi comportamenti.

    Perchè un gesto o una parola vengono travisati? Perchè un piccolo fraintendimento scatena una voglia di vendetta pari solo alla fame di un vampiro?

    Io ho la fortuna di avere varie amiche, e la sfortuna di averne avute di tutti i tipi... o forse non è davvero una sfortuna... il lato negativo della vita ci fa crescere.

    RispondiElimina
  5. Credo di esser fortunata, ho 3 amiche che considero tali (tutte le altre sono conoscenze di passaggio)...ci conosciamo da 20 anni e , nel bene e nel male, tutto cio' che ci e' successo in questi anni ci ha unito sempre piu'!!!!

    Silvia M.

    RispondiElimina
  6. Le amiche:preziose, se sono vere, ma più che un romanzo, quasi una biblioteca, tra slanci che scaldono il cuore e nefandezze che lo gelano. Ricordo in particolare le amicizie "esasperate" dell'adolescenza, quando una delle tue amiche che ti delude rappresenta una tragedia...a sedici anni, non avevo un ragazzo, e ci soffrivo, struggendomi per un tale che nemmeno prendeva in considerazione la mia esistenza. Ricordo ancora il dolore di sentirmi dire dalla mia compagna di banco "Non puoi venire al mio compleanno...siamo tutte coppie...".
    Patrizia

    RispondiElimina
  7. Il tradimento di quella che consideri un'amica VERA è un dolore atroce. Per me non ci sono più amiche vere, ma carissime amiche, care amiche e conoscenti.
    L'unico vero amico, che sa tutto di me, è mio marito.
    (Scusate, si vede che sono di luna storta, oggi...) :-))

    RispondiElimina
  8. Si, ho avuto bisogno di un bello scudo...frequentavo le medie, avevo un'amica che consideravo tale sin da quando andavamo all'asilo anche se devo ammettere i segnali premonitori c'erano già allora...circa durante la terza media iniziai ad andare meglio a scuola, a prendere dei bei voti...lei cominciò a parlare male della mia famiglia, di me e ad essere invidiosa...non sono mai riuscita a capire bene perchè lo fece ma da quel momento in poi praticamente non ci siamo più parlate...lo so che potrà sembrarvi una storia infantile ma ci sono rimasta davvero male perchè le ero molto affezzionata. Anche adesso che sono passati molti anni quando ci penso mi sento ancora un po ferita.

    RispondiElimina
  9. Tricheco, ferma li. Ma non avevi vinto qualcosa qui nel blog e poi non hai scritto per il premio? fammi controllare, ma nel frattempo mi mandi una mail privata, per favore?

    RispondiElimina
  10. Le mie amiche sono un'ancora di salvataggio nelle procelle della vita.
    Io ne ho tre che considero quasi sorelle e ne abbiamo passate, insieme!
    Come dimenticare i pomeriggi a studiare insieme e i terrificanti esami all'università mano nella mano,
    oppure le telefonate-fiume dell'amica innamorata dell'amore che mi riversava nell'orecchio l'amarezza per l'ennesima delusione sentimentale.
    E poi ci sono le uscite in disco, le serate da cattive ragazze e le confidenze sugli uomini; quante risate!.
    Anche adesso non è cambiato quasi nulla fra noi, sono solo diversi i problemi. Siamo una sorta di Carrie e amiche di provincia.
    Ma su di loro, soprattutto su una, so di poter contare e lo stesso è per lei.
    Auguro a tutte almeno un'amica così nella vita.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  11. Mi piace l'argomento!!!!io sono fortunata ho amiche che mi porto dietro dai tempi della scuola e mai nessuna di loro mi ha delusa...è vero che ho conosciuto anche pseudo-amiche che fortunatamente sono riuscita ad allontanare prima che si rivelassero diverse da come si presentavano...la cosa importante nella vita è fare delle selezioni!!!!:-) minicicciola

    RispondiElimina
  12. Ehhhhhhhhhhh...
    Come molte di voi hanno detto si tratta proprio di una fortuna avere un'amica così. Se poi se he ha più di una si è vinto a "Il milionario".
    Purtroppo, per vari trasferimenti sin da quando ero bambina, non ho potuto far crescere un'amicizia vera con le ragazze che via via ho conosciuto. Solo da grande ho incontrato una donna che da rivale è diventata un'amica. E anche se adesso siamo lontane non possiamo telefonarci spesso, appena ci sentiamo è come se non ci fossimo mai lasciate.
    Per me l'amicizia è come l'amore. Totale.
    E come l'amore va curata e custodita.

    RispondiElimina
  13. Ciao Lullibi, hai girato l'Italia? Dove sei stata e dove sei adesso?
    Lucilla

    RispondiElimina
  14. rulli di tamburiiiiiiiiii. visto mai che ste due, Lullibi e lucilla, abitano di fronte e magari si prendono anche a mattarellate e manco sanno che sono anime gemelle nel web.
    Care mie, state entrambe in toscana...o no?

    RispondiElimina
  15. Cara Lucilla, magari avessi almeno girato l'Italia. I miei genitori si sono spostati in alcuni paesi della Toscana e a Roma. Traslocando varie volte anche lì. E Roma è grande come una regione fra un po'.
    Adesso sono in Toscana, provincia di Grosseto.
    So che anche tu sei in Toscana. In quale provincia?

    RispondiElimina
  16. Amicizie da orticaria??? A bizzeffe! Il genere femminile è un genere che ahimè per mia sfortuna non apprezzo molto, vuoi che sin da piccola stavo sempre con cugini e amici maschi ma vuoi soprattutto per le brutte esperienza. Una cosa che non mi è proprio andata giù è stata una mia ex migliore amica che si era presa una cotta per il mio ragazzo e ci ha fatti per giunta lasciare. Ma che amicizia è???E dire che ci conoscevamo da anni e anni... Devo dire però che almeno da due anni finalmente ho accanto a me due ragazze su cui fino ad adesso ho sempre potuto contare...ma a dirvi la verità sono sempre allerta. Vabbè sorvoliamoci:)

    RispondiElimina
  17. Eccomi Lullibi, io abito in provincia di Livorno, a Cecina e non mi sono mai trasferita (la mia famiglia era già qui prima dei Romani!)
    Grosseto, eh? Splendido posto, tanti cinghiali, non solo a quattro zampe.
    Ma almeno ti trovi bene?
    Ci tengo, per la mia amata regione.
    Lucilla

    RispondiElimina
  18. Dimenticavo: ci vediamo a "La vie en rose" se non c'incontriamo prima.
    Lucilla

    RispondiElimina
  19. Sì Lucilla tanti, tantissimi cinghiali. A due zampe.
    Sì mi trovo bene. Sono toscana di nascita e di famiglia. Adesso abito nel paese di provenienza dei miei genitori. Adoravo i miei nonni materni e ci venivo le estati.
    La Toscana la giudico la regione più bella, ma sono campanilista. Però sui toscani ho un giudizio un po' negativo. Senza offesa, naturalmente, anche perché ne faccio parte. :))

    RispondiElimina
  20. He sì, siamo maledetti toscani. Magari sono un pò campanilista anch'io, ma quei paesaggi di campagna, quei paesini da presepe mi commuovono. La campagna toscana dà dei punti alla famosa campagna inglese.
    Lucilla

    RispondiElimina
  21. Amicizie da orticaria? Moltissime!
    Però questo mi è capitato al lavoro e non nella vita di ogni giorno, per fortuna.
    Morena

    RispondiElimina
  22. Oddio, Morena, ti sembra poco? Roba da mobbing. Come fai a resistere?
    Lucilla

    RispondiElimina
  23. Amiche da ortiche!! purtroppo ne ho incontrate molte alle elementari soprattutto poi è andata migliorando anche se la batosta più grossa l'ho presa finite le superiori, dopo di chè la mazzata finale è stata quando hanno definito mia figlia un "problema"! da li ho cercato di tenere a distanza tutte le amiche che arrivano, anche se per fortuna qualcuna di speciale c'è lo stesso, e non mi abita pure vicino anzi stiamo ad una distanza notevole io a Verona e lei a Siracusa, ci sentiamo poco ultimamente ma è l'amica più cara che ho! e poi c'è qualche new entry ultimamente ma solo il tempo mi dirà come procederà l'amicizia ho troppa paura a ributtarmi le scottature bruciano subito ma lasciano anche segni! però devo dire che come esperienza mi ha fortificato molto adesso mi sento più sicura di me.... cmq ho trovato più amicizie negli uomini sarà che quelli più caroi sono mio fratello e mio marito!
    Annika

    RispondiElimina
  24. Hai avuto delle brutte esperienze, Annika, e questo ti ha reso diffidente, rendendoti difficile fidarti di una persona che si presenta come amica. Anche se è bello a volte stare con se stessi anche avere un'amica con cui confidarsi è importante; non perdere occasioni di gioia e prova a fidarti di più: non tutti ti daranno fregature.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  25. L'amicizia è rispetto e il rispetto è verità. Ed entrambe le cose si vedono dal prendere posizione per difendere chi è nel giusto, soprattutto se chi si trova nei pasticci lo è per nostra responsabilità. Della serie o non ti vengo a dire quelle che le altre dicono di te o te lo dico e mi prendo la responsabilità di quello che ho detto mettendoti nella condizione di difenderti. Il resto sono solo chiacchiere, semantica e noia. Per fare UNA DONNA, paradossalmente ci vogliono palle.
    Un bacio a tutte
    Lilli

    RispondiElimina
  26. Devo dire che negli ultimi tempi di delusioni in amicizia ne ho avute parecchio. Non mi considero una persona perfetta, anzi ho molti difetti e ne sono consapevole, ma quando qualcuno che definisci amica, preferisce ascoltare le malignità altrui, e ti elimina dalla vita senza neanche chiederti spiegazioni oppure quando le pretendi ti da delle risposte che non stanno ne in cielo ne in terra, ti rendi conto di quanto povera sia quella persona. Pertanto in quelle occasioni godo nel sapere che frequenta delle false che prima o poi si comporteranno male anche con lei...è una ruota che gira, le infami sono ovunque e di solito sono così brave che la maggioranza neanche si accorge di averci a che fare... finché non è troppo tardi.
    Per questo mi associo alla mia amica Lilli, meglio una brutta verità che delle belle bugie.
    La verità è rispetto.

    RispondiElimina
  27. amiche ortiche? no grazie, per fortuna ne ho avute poche, forse solo che credevo amica sin dai tempi della scuola ma poi per gelosia si è defilata...
    per il fatto di avere "certa" età o per mio stesso carattere, onestamente trovo che amicizia significhi sì esserci nei momenti del bisogno, ma anche e soprattutto rispetto e libertà reciproca...
    non ho più 15 anni, non mi serve l'amica francobollo, non sono gelosa di condividere le amicizie, quindi ben vengano le amiche nuove, ognuna con la sua vita, la sua famiglia, le sue esperienze e anche i suoi problemi!
    se poi qualcuna si allontana, non è detto che non si riavvicini...
    tutto questo può accadere comunque se si è sempre sinceri, le malignità le lascio agli altri, sarò ingenua o molto tonta, ma a me sembra sempre di aver dato rispetto e anche per fortuna di averlo ricevuto.
    lety

    RispondiElimina
  28. Scusate non posso esimermi dal dire, visto che di amicizia si parla, che per fortuna non esistono solo le ortiche, le paracule e le furbe, ma anche persone meravigliose, sincere e umanamente speciali come i due commento che mi hanno preceduta. Lety e Giusy ( Lady Akasha ), mi immense amiche. Del cuore, ma soprattutto nel cuore.
    Vi voglio tanto bene anche se ve lo dico poco
    Lilli

    RispondiElimina
  29. Lilli cara,

    il giorno in cui la mia strada si è incrociata con te, Lety, Libera, Lidia e Lucia è stato davvero un giorno fausto. Forse saremmo lontane, ma ci siamo sempre le une per le altre che se virtualmente. E come dice Lety, c'è posto sempre posto per nuove amiche, perché essere possessive e con manie del controllo in amicizia significa solo non aver senso dell'amicizia, ma considerare le amiche come oggetti per il proprio tornaconto. Purtroppo di gente simile il mondo è pieno...!!

    Dovremmo invitare Lucilla ai nostri the del pomeriggio...visto che Juneross è stra impegnata in questo periodo...e Eleonora ha paura di essere usata come scudo!!
    :oDDDDDDDDDDDDDDDDDD

    RispondiElimina
  30. Oh Giusy... mi hai emozionata -_-'

    Beh non posso che sottoscrivere gli interventi che mi hanno preceduta... Soprattutto Aka e Lety... davvero è imppossibile raggiungere un numero massimo di amicizie!

    RispondiElimina
  31. E io adesso che dico? La mia tazza di the sarà annacquata dalle lacrime di commozione :)e di sicuro mentre spreco tempo ad asciugare le lacrime voi avete fatto sparire tutti i pasticcini, soprattutto quelli al cioccolato...
    Belle parole, ragazze.
    L'amicizia è un tema spinoso, le erbacce mascherate da piantine delicate sono esistite, esistono ed esisteranno. Alcune di esse lasciano delle tracce, altre fanno terra bruciata.
    Molte nuove conoscenze, fanno presto a diventare amicizia, sarà che tutte le passate esperienze ci hanno fatto acquisire la giustà conoscenza per fare la distinzione?
    Le amicizie, virtuali non sono meno vere di quelle reali, anzi proprio con quelle "virtuali" abbandoni tutte, ma proprio tutte le maschere.
    Le amiche sono tutte vere, se non sono tali non possono essere che conoscenze!

    Con affetto
    Lidia S

    RispondiElimina
  32. Interessante!!
    L'amicizia è una delle cose importanti della vita, assieme alla famiglia..
    Prediligo le " orticarie" alle amiche ipocrite, a coloro
    che ti fanno la predica e poi contraddicono il significato della predica.Del tipo "ascoltate quello che dico, ma non guardate a quello che faccio."
    Eva

    RispondiElimina
  33. Argomento molto spinoso!
    Delusioni in amicizia ne ho avute tante ma in particolare due:
    1) quando avevo 15 anni che mi ha fatto stare malissimo.
    Ai tempi l'amica per me era un idolo quasi... Col tempo ci siamo riparlate, ma non è stata più la stessa cosa. E' come se si sia spezzato qualcosa!
    2) Due anni fa, con una che consideravo una carissima amica: si è volatilizzata senza motivi reali nè apparenti!

    Come sapete, io sono una persona molto socievole e tendo a fare amicizia con tutti!
    Ma la vera amicizia è una merce preziosa... Non credo sia fondamentale da quando esiste...
    L'importante è capire che quella persona è quasi fondamentale nella vita di tutti i giorni!
    Io oggi posso dire di avere solo due amiche così e me le tengo strette!
    Anche se per tenermi stretta Ross...ci sono km di distanza!

    RispondiElimina
  34. Fortunatamente di amiche "ortiche" non ne ho avute. Ho un'amica conosciuta sui banchi delle medie e con cui ho fatto insieme le superiori e l'università. Ancora oggi pur avendo vite separate ci sentiamo una volta a settimana per raccontarci le cose. Da qualche anno poi ho conosciuto due persone veramente speciali, incontrate grazie ai romance a cui sono molto legata. Niki

    RispondiElimina
  35. Grazie per l'invito al the, Lady Akasha, cosa porto?
    Ho parlato delle mie belle amicizie, tralasciando le delusioni (rimosse?).
    Una, però, fu grossa e non fu a causa di un'amica ma di un amico: lo consideravo un fratello, anzi un complice, ma volle contaminare l'amicizia con l'amore, un amore malato ed egoista che non accettava rifiuti. Arrivò a tentare di ricattarmi e con dolore lo cacciai dalla mia vita. Fu un bene, me ne resi conto da subito, dal senso di liberazione che provai.
    Non l'ho più rivisto ma non lo rimpiango; semmai rimpiango la bellezza del rapporto che riuscì a rovinare.
    Lucilla

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!