Pu' di un desiderio di Jess Michaels

Lo so, ormai siete convinte che noi del blog leggiamo i romanzi solo per criticarli, per Malelinguarli. Nossignore! Sono i romanzi che si presentano a noi, ci sventolano sotto il naso delle frasi assurde e delle situazioni ancor piu' improbabili. Non possiamo tacere se loro, i romanzi, cosi gentilmente ci forniscono materiale Malelinguoso, non credete?
Vi faccio un piccolo esempio, forse riuscirete a capire cosa intendo.

Piu' di un desiderio di Jess MIchaels, extra passion Mondadori.
Trama non originalissima: lei senza soldi baratta la sua innocenza per il bene della sua famiglia.
Alla veneranda eta' di 17 anni lady Miranda assiste per caso ad un atto sessuale consumato nel bel mezzo della natura. Lei si eccita, continua a guardare fino a quando e' costretta a scappare. Fine prologo.
Passano tre anni e in maniera confusionaria si intuisce dalla lettura che questa brava donzella per tre anni di fila ha fatto la "guardona", spiando il suo vicino, un libertino debosciato, mentre usava il suo "uccello" con l'amante di turno. E qui ci sta a pennello il detto: Uccell di bosco!
Stiamo leggendo un romanzo erotico, anzi super erotico, e quindi uccello ci sta', cosi come ci sta' il sangue nelle vene che ruggisce...da' meglio l'idea della passione, non trovate?

Voglio sorvolare sul fatto che la scrittrice nel giro di qualche capitolo mi ripete centocinquantamila volte che l'eroina tornava a casa e si "toccava", per soffermarmi sulla frase che mi ha lasciato con il libro a mezz'aria :
"Basto' quel pensiero per farla trasalire e un fiume umido le bagno` le cosce...."
Alzi la mano chi di voi, mie care donne adulte, abbia mai avuto un fiume umido tra le cosce! Io si! Mi si erano rotte le acque ed ero quasi pronta per partorire!!!
E' bastata questa frase a mettermi sull'attenti e farmi perdere il gusto della lettura. Una cappa rossa che mi veniva sventolata sotto il naso. La mia mente Malelinguosa si e' risvegliata e...tacchete: poche pagine piu' in la' ed entriamo nell'assurdo della situazione.

Questa innocente, pura donzella decide che sara' proprio Lord Ethan a salvare la situazione finanziaria della sua famiglia. Come? Finanziando il debutto delle sue tre sorelle! Fermiamoci un attimo, la domanda che mi sono sempre posta e': quanto sarebbe potuto costare un debutto in societa' ad una famiglia londinese? Qualcuna di voi ne ha idea? Presupponiamo per ipotesi che il costo si aggirava intorno ai 10,000 dei nostri euro, piu' o meno il prezzo di un matrimonio ai nostri giorni.
Le sorelle erano 3, quindi, 30,000 euro, sempre per ipotesi.

Questa sprovveduta donna(ormai ha 20 anni), arriva cacchia, cacchia, toma, toma con la bella pretesa di ottenere dal suo vicino un finaziamento.
"Cosa mi darete in cambio?" domanda logica che le rivolge il libertino.
"Ma, non lo so", risponde lei "prima avevo pensato ai gioielli di famiglia, ma poi mi sono resa conto che mio padre li ha gia' falsificati. Poi avevo pensato ad una somma di denaro che potrei avere dopo che le mie sorelle si saranno sposate. Io non ho denaro..."
Mi prudono i polpastrelli, credetemi, vi prego, ditemi voi, se questo ragionamento e' logico...mi sta venendo l'orticaria da scrittrici imbecilli.
Andiamo avanti.
Il libertino dunque cosa puo' proporle: " Io voglio voi!"
La dama : "Ohhhhh! Ma la mia innocenza e' tutto quello che ho!!"
Silenzio, un minuto di silenzio per tutte le cavolate che si scrivono nei libri in nome delle eroine pseudo-innocenti.



Finito il minuto di silenzio.
Nel giro di poche pagine lui non solo la convince a diventare la sua amante, ma la zocc...emmm...la Lady, tranquillamente ammette che persa la sua innocenza avrebbe potuto continuare a fare la mantenuta per qualche riccone. Cornuto e mazziato! Si dice cosi anche dalle vostre parti? Non solo il conte avrebbe speso 30,000 euro( sempre per ipotesi) per un paio di scopate- scusate il francesismo ma quando ci vuole, ci vuole- ma sta` bella innocentina avrebbe imparato l'arte della seduzione per riguadagnarci dall'esperienza.
Bella zoc ...emmmm...innocentina.

Sono ancora ai primi capitoli, e la mia orticaria ormai si e' estesa in gran parte del corpo, e non e' eccitazione, vi assicuro, l'unico fiume che sento scendere sono le mie lacrime di disperazione.

Accordo proposto: 1 mese per ogni sorella = 3 mesi totali.
Accordo raggiunto:
" Che ne dite se venissi una volta alla settimana? Resterei per ventiquattr'ore e accettero' di fare qualunque cosa vogliate....
Questa arrendevolezza, nei limiti dei nuovi termini, vi aggrada?"
Inutile dire che l'uccello del libertino si e' fatto fare scemo!

E, in tutto questo, sono ancora al capitolo 4, cosa dite, vado avanti nella lettura?


Juneross











29 commenti:

  1. Sissì, Ross, vai avanti, sai le risate! Ma dove le trovi tutte queste battute? Mi sto divertendo come una pazza!
    Proporrei un sottotitolo per questo grande classico: "Impara l'arte e mettila da parte",in vista del prospettato futuro sfruttamento dell'esperienza da parte della zocc..la (scusa, ma la parola pulita non mi si scrive, viene da ridere anche al pc).
    Quanto ai fiumi più o meno in piena, qualcosa mi sovviene: pare che ci sia qualcosa del genere in un cartone animato porno visibile su Sky; inutile dire che è ridicolo anche quello!
    Continua così Ross, salvaci da queste autrici in corto circuito: una risata le seppellirà!.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  2. Troppo divertente.....ti capisco perchè ho letto pure io il libro e a tratti l'ho trovato assurdo.
    Ritag

    RispondiElimina
  3. Brava Ross!!!
    Ma quest'autrici ci considerano sceme.
    Niki

    RispondiElimina
  4. A me il romanzo è piaciuto, anche se alcune locuzioni sono proprio comiche altro che erotiche.
    La signorina comunque non viene affatto presentata come innocentina e anche quella frase sottolineata da Ross sull'innocenza in realtà la dice per immagine, ma lei ha sempre sperato e voluto un tale accordo.
    Come sempre mi resta il dubbio se le frasi, assonanze, locuzioni linguistiche variamente comiche, siano originali o grazie al puntiglioso lavoro di traduzione ^_^

    Comunque ho letto entrambi gli extra passion ed anche se ho preferito la Schone, anche questo non è male.

    RispondiElimina
  5. Rosaria io penso di non aver mai riso tanto e, tra l'altro, aver rabbrividito al cumulo di stupidaggini che questa è riuscita a scrivere.
    Partiamo dall'uccel di bosco che praticamente mi ha fatto rotolare, per non continuare sulla guardona con tanto di fiume incorporato... perchè veramente sono cose illegibili. Una finezza inaudita!O_O
    La sopradescritta lady, che di lady ha veramente poco, detto tra noi... non sapeva come giustifacare la sua inclinazione a trasformarsi in una mantenuta.
    Che consiglio vuoi che ti dia... sia se continui o meno, prenditi un antistaminico... per l'orticaria almeno!;):D

    RispondiElimina
  6. Ma scusa, dopo che lo vede rotolarsi nel bosco con allegre signore sempre diverse per tre anni, lo vuole ancora???
    Io me ne sarei cercata uno di meno sciupato...oltre tutto non vorrei che dai oggi, dai domani, con l'umidità dell'erba il libertino mi si blocca sul più bello con la sciatica :-P
    Susanna

    RispondiElimina
  7. hihihihih.... Mioddio, anche la sciatica.... Susanna, questa è arte della malalingua!
    E comunque secondo me il mandrillone se ne era accorto, di quella che lo spiava,era tutta una finta!
    Qualcuno dovrebbe fare in modo che certe autrici parlassero veramente con le lettrici, farebbe loro un mondo di bene!.
    Lucilla

    RispondiElimina
  8. Ok....ok.....ho capito che io e te cara Ross abbiamo gusti proprio opposti...... -.-

    RispondiElimina
  9. ........... In caso non si fosse capito a me è piaciuto un sacco ^_^

    RispondiElimina
  10. Ho comprato il libro e dopo aver saltellato qualche pagina tanto mi stavo rompendo le scatole alla fine mi sono accorta di aver letto al massimo una decina di pagine. All'ultimo dopo un "sentito " "romano" "liberatorio" : ma vattelapia' in quel posto, ho buttato il libro nel secchio dell'immondizia. Ma che cavolo ! ma santa peppa ! ma queste scrittrici che pensano ? credono che siamo tutte delle emerite cretine ! Sta' tizia mai piu'. Un saluto a tutte Anna

    RispondiElimina
  11. Ok, ok....alzo le mani!siete piu' brave di me con le Malelingue, concordo con Lucilla, l'arte delle Malelingue.
    Ad ogni modo, il libro e' carino, ed anche intrigante, ma...ma...ma...ma da Malelingue. Anna! niente meno lo hai buttato?ahahahah :))

    RispondiElimina
  12. Io l'ho trovato molto piacevole...non un capolavoro, si capisce, ma meglio di molti altri! E' un erotico e, come molti erotici (ricordate la Holly, la Valdez...) alcune scene e parte del linguaggio sono piuttosto comici. D'altra parte, per quel poco che ho letto di erotico, mi sembra che ci siano due possibilità: o sono (involontariamente?) comici o hanno una venatura piuttosto drammatica.
    Riguardo il romanzo in questione a me è sembrato piuttosto evidente che Miranda, quando ha chiesto la sovvenzione, avesse già le idee chiare su quello che era disposta ad offrire, in caso contrario poi la storia non reggerebbe!
    Inoltre un erotico ambientato in un periodo dove non c'era libertà di costumi, è per forza non del tutto credibile...in qualche modo l'autrice deve far finire i protagonisti a letto, e il modo in cui lo fa è difficile che possa essere logico o storicamente corretto...

    RispondiElimina
  13. Ho sentito parlare abbastanza bene di questo libro, ma mi sono divertita tanto a leggere il post!
    Brava Ross!!

    RispondiElimina
  14. Che ridere Ross, proprio bella questa malelingua! cmq sono curiosa lo stesso di leggerlo questo romanzo anche per farmi 4 risate!
    baci
    Annika

    RispondiElimina
  15. Parlatene, pure male, ma parlatene...

    RispondiElimina
  16. ummm...e questo saggio consiglio ci viene da...?

    RispondiElimina
  17. Scusa, Ross, l'ultimo commento di sopra l'ho scritto io ma l'altro no, non so chi l'abbia lasciato. Comunque la frase credo fosse proprio di Talleyrand.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  18. Cara Ross, meglio buttare il libro nel secchio dell'immondizia, che farlo volare dalla finestra!!! Saro' strana, ma sto leggendo il libro della Holly, quello sui vampiri, e mi sa che fara' la stessa fine. L'avevo comprato leggendo recensioni positive. Mi sa che devo tornare all'antico quando entravo in libreria e acquistavo seguendo l'istinto. Spendo meno soldi !!! un saluto Anna

    RispondiElimina
  19. Perchè non rifili il libro a qualcuno? Magari alla suocera, o all'amica del fegato.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  20. Lucillaaaaaaaaaaaaaaaaa...non si dice!! Piuttosto , Anna, invece di buttarlo potresti mandarlo a me, lo regalo ad Eleonora che ancora non lo ha letto...ihihhih

    RispondiElimina
  21. Sai com'è, Ross, un libro che non piace non si butta, semmai lo si ricicla, in caso si abbia bisogno di qualcosa da regalare all'ultimo momento ad una persona taaanto simpatica....
    hehehe
    Lucilla

    RispondiElimina
  22. Sei stata fortissima, ho riso tutto il tempo! :)) Non ho letto la sola eh il capolavoro, ma ti approvo completamente!

    RispondiElimina
  23. continuo a pensare che faccio bene a non comprare erotici!!!!
    w i regency!!!!!
    Laura Ge

    RispondiElimina
  24. Divertentissimo il commento, la porchetta protagonista aveva già puntato il maschione fin da giovanissima, non vedeva l'ora che lui le facesse la proposta indecente... ho letto il libro e l'ho trovato accettabile (specialmente se paragonato all'ultimo della Valdez).
    Isa

    RispondiElimina
  25. Oddioooo devo riprendermi per il troppo ridere !!! Ho le lacrime agli occhi e comunque la penso esattamente come la nostra Ross !
    Innocentina un corno..questa qui (mi riferisco alla Lady ;)) è altamente scaltra !
    Un caro saluto, ogni volta che passo dal blog mi fate sempre sorridere .
    MissGabrielle

    RispondiElimina
  26. WOW WOW WOW WOW WOW
    Ross, non ci posso credere, ma sei pù cattiva di me!
    Sai che invece io ho apprezzato abbastanza questo romanzo?
    Le incongruenze che mi hanno dato fastidio sono la sorpresa di lei quando il libertino le fa la proposta. Ma come? Ci sei andata apposta con la scusa del prestito per diventare la sua amante. Hai sognato per tre anni di farlo e ti sorprendi?
    Eppure ho giudicato la protagonista come una donna forte e che sapesse ciò che voleva. Non giudico se è zocc... o no. Non mi interessa, se lei voleva quello ha fatto bene a prenderselo!
    Ho trovato la madre eccessiva nella sua cattiveria e nella sua ingordigia di denaro. Esistono persone così? Per fortuna non ne ho mai incontrate.
    Ho trovato ripetitiva (ma possibile che parecchi Romance usino sempre lo stesso stratagemma?) la scena della dichiarazione pubblica. Preferirei delle dichiarazioni intime e appassionate e non davanti a tutta l'aristocrazia in occasioni mondane.
    Ma questi sono i miei gusti.
    Per il resto ho trovato ben scritte le scene passionali, senza ridicoli termini per descrivere le parti anatomiche (altra cosa che mi dà molto fastidio).
    L'ho letto tempo fa e non mi ricordo se vi fossero versi di animali, che come ben si sa mi rendono nervosetta.
    Insomma, un romanzo decente e leggibile.
    Naturalmente, per i miei gusti.
    Un saluto a tutte e, inoltre, un bacione a Ross (cara mia è difficile far parte del Club delle Malelingue, ma credo che tu sia la Presidentessa!)
    Lucia

    RispondiElimina
  27. E tu sei la Gran Ciambellana del club, cara Lullibi! Come dimenticare lo zoo erotico?
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!