Non Ingannarmi di Kresley Cole

Non ci credo! Ci sono cascata di nuovo! Basta che qualcuno mi dica "com’è bello questo romanzo", che io mi precipito a comprarlo con il cuore in gola per la paura di aver perso il libro dell’anno! Libro incriminato questa volta: Non ingannarmi! Di Kresley Cole. Non e’ una malelingua, tranquille, almeno non una malelingua contro il romanzo, ma piuttosto contro di voi. Capito bene, care donzelle, avrete da spiegarmi alcune cose. Comincio con lo spiegarmi io.

Dopo aver concluso la lettura del romanzo, sono qui a battere freneticamente la tastiera con un’unica idea in testa: ” Perchè, perchè questo libro è tanto piaciuto alle ragazze?” Credetemi, più ci penso e più vado in tilt.
Una possibilità è che forse vi siete immedesimate con l’eroina? Oddio non che fosse possibile passare i guai che ha passato lei: morte del padre, sbattuta fuori di casa per debiti, la mamma si risposa, ma poi muore e quindi di nuovo per strada. Scampata a tre epidemie di colera, ad un incendio, alle pallottole vaganti dei bassifondi francesi e salvata in estremis da un usuraio. Dimenticavo, tutto questo nel corso di 10 anni.
Converrete con me, che è quasi umanamente impossibile sopravvivere a tutto questo , e chi lo ha fatto, oggi ha un appellativo : Santo.
Mumble, mumble, forse ci sono.
Non è forse perchè tutte queste tragedie sono state causate da un uomo e vi torcevano le budella nel leggere le disavventure della ragazza, impotenti ma consapevoli che c’è sempre un uomo dietro ad ogni disgrazia di una donna? Va beh, sorvoliamo Adamo ed Eva, perchè li si è solo dimostrato il potere della ...emm...del fico, inteso come frutto - malpensanti!

Ebbene, io ho chiuso il romanzo con un enorme peso sullo stomaco, ho pianto per le disgrazie di questa poverella, e sono rimasta terrorizzata dal pensiero che le prossime campane del mio paeselle potessero suonare per il colera. Possibilità non del tutto remota considerando tutta la “munezza” di cui siamo attorniati!.
Sì, il libro è carino, lo si può definire forte in alcuni passaggi ed anche molto sensuale, ma farmi scavezzecollare per andarlo a comprare perché è “davvero troppo bello?”

Donne, lettrici, so che siete tutte riparate sotto un bell’ombrellone ed occhieggiate il bagnino, ma se un giorno leggerete questo post, fatemi sapere cosa di questo libro vi è realmente piaciuto.
Buona estate a tutte!


Juneross







 border=

16 commenti:

  1. E' Kresley Cole !!!

    RispondiElimina
  2. Sembra più la sceneggiatura originale di un film con Amedeo Nazzari e Yvonne Sanson.
    Lucilla

    RispondiElimina
  3. Io SAPEVO che se a me piaceva questo romanzo a te non sarebbe piaciuto!!!
    Sei insopportabile!
    I romanzi si leggono con trasporto e questo è proprio bello!!!

    RispondiElimina
  4. Dopo aver letto "Dark pleasure" mi sono fiondata a comprare tutti gli altri della Cole editi in Italia. Kaderin mi era piaciuta tantissimo. Finalmente una protagonista con le p***e e un eroe che le tiene testa, una storia incalzante ed avvincente. Ma tutte le altre eroine e gli altri eroi sono stati una delusione dopo l'altra. Non avevano nerbo, non entusiasmavano e la scrittura non ho ancora capito se sia ancora una volta colpa dei poveri traduttori o piuttosto di una scrittrice dai pensieri parecchio confusi! Alla fine nonostante la Cole sia abilissima nelle scene più hot - e, verrebbe da aggiungere, in null'altro - anche mentre stavo leggendo di amplessi da urlo mi ritrovavo semiaddormentata.
    E chi di voi ha letto "Se mi vuoi" dove delle fanciulle del bon ton di metà '800 si comportano come disinibite protagoniste di "Sex and the city", in coda fuori di un capannone, aspettando di entrare ad una festa equivoca come fossero fuori di un locale alla moda della grande mela. Anacronistico e pure assurdo.
    Ora ho detto basta, la Cole non mi frega più!
    Susanna

    RispondiElimina
  5. Cosa !!! criticare la Cole ??!! ma non se ne parla proprio !! Detto questo, avete ragione la trilogia non mi e' sembrata un gran che, ma la Cole si puo' comprare sapendo gia' in partenza cosa si trova. E' anche vero che a certi suoi protagonisti, una " mazzaroccata " tra capo e collo gliela darei tutti i giorni della settimana, e certe sue donnine esagerano un po' visti i tempi, ma leggendo le sue storie passi allegramente un'oretta, alla fine dici " Mah !! " e passi oltre. Io la trilogia l'ho letta perche' spinta da recensioni positive che leggevo qua e la.Devo dire che non mi ha entusiasmato piu' di tanto ma ho letto di peggio. Un saluto a tutte Anna

    RispondiElimina
  6. Quindi, se ho ben capito, si tratta di romanzi popolati di protagonisti un pò giuggioloni (eufemismo) ed eroine fastidiosamente fuori dal tempo?!
    Bè, non è grave, ce ne sono tanti così, mi sembra.
    Lucilla

    RispondiElimina
  7. Vai Ross!!!
    A me è piaciuto, proprio perchè lei ne passa di tutte ma non si suicida e perchè lui è un po' bastardo, almeno all'inizio! Poi c'è quel senso di predestinazione in tutta la serie, quella magia un po' velata che me l'ha fatto gradire!

    RispondiElimina
  8. Ciao Marty, a te e' piaciuto eh? Hai ragione, la forza che aveva la ragazza e' una cosa miracolosa,ed avevo il magone in gola per tutta la lettura. Mi ha ricordato un po' i vecchi schemi dei romanzi, dove le donne subivano ma poi alla fine l'amore aggiusta tutto. Pero' il senso di predestinazione, quello non l'ho avvertito, ma forse questo dipende dal fatto che non avevo letto gli altri romanzi.
    Adesso, domanda alle piu' esperte, quale romanzo di questa autrice consigliate? A quanto pare ne ha scritti alcuni piu' bello di questo!!
    Amiche mie, ma siete ancora davanti al pc? Non vi aspetta la spiaggia o la montagna? Niente ferie?

    RispondiElimina
  9. Presto per le ferie, e poi tanto me ne starò a casa :-(
    La predestinazione in effetti c'è nel motivo conduttore dei tre libri, ovvero che solo una donna specifica li salverà dalla maledizione. Considera che Ethan sia prima che dopo essere stato sfregiato non ha mai considerato le donne niente di più di un passatempo, mentre con Maddie sente da subito che c'è qualcosa di diverso.
    Il migliore della Cole, che a me piace da morire, è nella serie paranormale degli Immortali ed è il terzo, Dark Passion: la protagonista è eccezionale, i dialoghi sono brillanti, la trama regge bene. E' una bella serie questa e poi la Cole ha il merito di essersi inventata il personaggio di Nix, valchiria veggente e fuori come un balcone che vale la lettura di tutti i libri da quanto è divertente.

    RispondiElimina
  10. Oh cavolo! scrive paranormal!! Peccato, al momento ancora non mi sono accostata a questo genere...uff, uff..pero' questo personaggio fuori come un balcone...ahahha, si che deve essere bello!

    Rimani a casa Marty? nemmeno un po' di piscina? :)

    RispondiElimina
  11. Mi è saltato il viaggetto previsto, mi arrangerò con gitarelle...

    Nix è fantastica, la adoro, ma un po' tutti i personaggi hanno quel lato ironico che li predispone a poter fare battute da tagliarti le gambe al ginocchio!
    L'unico problema con questa serie è che il primo libro è stato tradotto veramente male, sembra fatto di corsa, e allora ti verrebbe la voglia di mollare la lettura, ma poi con gli altri migliora tantissimo.
    Dai Ross, prima o poi prova i paranormal anche tu, voglio sapere il tuo giudizio!

    RispondiElimina
  12. ihihih, per dirti quanto sono impressionabile: ho letto per un paio di sere di fila il libro della Kentz( amanda quick, contemporaneo), non c'era nulla di paranormale, ma solo una vicenda umana abbastanza comune ai nostri giorni. Ci credi che ho passato due notti in bianco a sobbalzare per il minimo rumore? Figurarsi per un paranormal! Anche se, a pensarci bene, ho il romanzo della ciuffi che mi attende, tu lo hai letto?

    RispondiElimina
  13. Ma come, intendi Una notte da ricordare? Ohi ohi Ross, se è quello l'ho finito l'altro giorno, capisco che ci si possa immedesimare nella storia di Irene, ma per non dormire devi essere proprio veramente impressionabile. E' un libro bellissimo comunque, molto coinvolgente. In genere nei paranormal che ho letto io vicende così intense comunque non ce ne sono.
    Quello della Ciuffi ce l'ho ma lo devo ancora cominciare.

    RispondiElimina
  14. Gia', una notte da ricordare, molto belloooooo, ma per me pauroso! Ho avuto negli occhi le immagini di quel bastar.... per giorni. E poi tutti la morte di quella ragazza, brrr...eh si! sono oltre l'impressionabile, di piu'!!

    RispondiElimina
  15. Dai Ross, leggi quello della Ciuffi, così oltre a sobbalzare guarderai con apprensione tutti i cani del vicinato.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  16. Mi accodo a June in questo caso...della trilogia della Cole ho apprezzato solo il secondo ma non gli altri due...per quanto questa terza puntata l'avevo attesa con ansia intrigata dalla personalità del protagonsta...e invece mi ha molto deluso! :o(((

    Concordo sul personaggio di Nix...non vedo di leggere il romanzo a lei dedicato! =^_^=

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!