Passa ai contenuti principali

Vampire Empire

Molte di voi lettrici romantiche si sono convertite 'al vampiro', dunque, speriamo farvi cosa gradita segnalandovi, o per meglio dire ricordandovi, l'uscita(26 ottobre) di una nuova trilogia: Vampire Empires.
Trama:

NON POTEVA AMARE NE' ODIARE. MA QUANDO LEI ERA ENTRATA NELLA SUA VITA, AVEVA CONOSCIUTO LA GIOIA DELL'AMORE, E ANCHE LA DISPERAZIONE

ANNO 1870. I VAMPIRI HANNO CONQUISTATO LA PARTE SETTENTRIONALE DEL PIANETA, SEMINANDO MORTE E DEVASTAZIONE

Le grandi e sfarzose capitali dell'era industriale sono diventate cimiteri. I pochi sopravvissuti hanno dovuto cercare rifugio ai Tropici, il cui clima torrido è nocivo alle grigie creature della notte. Così, dall'Egitto al Centro America, fino ai templi immersi nelle foreste della Malesia, sono sorte nuove civiltà del vapore e del ferro, fondate sull'arte e la tecnologia. Anno 2020. Quello che resta del glorioso impero britannico è ora il regno di Equatoria, la cui erede al trono è la principessa Adele, un'intrepida guerriera, ma anche una ragazza colta e raffinata, che trascorre intere giornate immersa nella lettura nei silenziosi saloni della mitica Biblioteca di Alessandria. La sua intraprendenza e il suo spirito indomito risveglieranno però la crudeltà di un efferato clan di vampiri decisi a scatenare una nuova guerra. In questa lotta all'ultimo sangue, Adele troverà al proprio fianco il principe Greyfriar, affascinante signore delle tenebre dal volto mascherato. E il misterioso protettore le rivelerà la vera natura del conflitto tra gli uomini e i non-morti, combattendo con lei una battaglia epocale per la vita e per l'amore.


La casa editrice, Sonzogno,cosi descrive questa trilogia:

Vampire Empire, un'appassionante saga epica in cui il bene e il male si insinuano nello scontro di civiltà tra umani e vampiri. Ma Vampire Empire è anche una grande storia d'amore e una magistrale combinazione di generi - fantasy, steampunk, romance, storico - che si è guadagnato il plauso della critica e del pubblico americani per avere portato una boccata d'aria fresca nel sovrappopolato mondo dei vampiri.


Cos'e' il genere Steampunk?
Riportiamo direttamente da Wikipedia:

È spesso definita genericamente steampunk fantasy ogni opera di genere fantastico che combini la magia con la tecnologia del vapore o l'ingegneria meccanica. Talvolta si usa il termine steamfantasy per indicare uno steampunk fantasy dove la tendenza fantasy è più importante che nello science-fantasy delle prime opere steampunk.

Pensate di comprare questa nuova serie? Ne avete gia' sentito parlare?




 border=

Commenti

  1. Dalla trama sembra intrigante...mi sa che ci farò un pensierino!
    ^^

    RispondiElimina
  2. Il pensierino ce lo sto facendo anch'io: il paranormale mi piace ma a piccolissime dosi. Il genere steampunk, di cui ho già sentito parlare, mi intrga e i spavente, ma credo che sia una nuova frontiera che presto sarà decisamente sfruttata.

    RispondiElimina
  3. Se posso esprimermi, sarei un pochino stanca di vampiri; so che sono la moda del momento, ma credo che siamo al punto di saturazione: dopo "I promessi vampiri" mi aspetto ormai anche "Biancaneve e i sette succhiasangue"! Quando un argomento diventa moda, in genere si tende ad esagerare e sembra che non ci sia altro. Insomma, vampiri va bene, ma ormai pare che ci sia una marea di libri sull'argomento e a soffrirne (sempre secondo il mio parere, beninteso) è la qualità.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  4. Cara lucilla, non sei arrivata alla conclusione che ormai da almeno 2 anni sono gia' arrivati i lettori d'oltreoceano. Immagina che gli editori non prendono nemmeno piu
    in considerazione manoscritti paranormal, o per lo meno con vampiri. Il problema e' che noi ora ci siamo dentro fino all'esasperazione, speriamo che si stanchino presto, con buona pace del mio fruttivendolo che e' stanco di infilarmi collane di aglio :)

    RispondiElimina
  5. Hihihi, Ross, collane d'aglio? Bhè, male che vada si può sempre usare in cucina (io l'adoro, non per nulla non ho niente di vampiresco e amo i lupi mannari!)
    Comunque, il paranormal va benissimo, è un sottogenere (si dice così?) molto valido, ma il fatto è che ci sono troppi vampiri e i romanzi sono un pò tutti uguali, quasi tutti con succhiasangue integrati nella società moderna ma alle prese con improbabili regni e gerarchie sotterranei: come ha detto Lilli, risultano tutti piuttosto carenti in fatto di logica e coerenza, insomma non sono "credibili".
    Anche se si tratta di romanzi e paranormali per di più, non vuol dire che possano cercare di far bere alle lettrici qualsiasi cosa con l'alibi della magia o di chi per essa.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  6. Insomma, non toccatemi i vampironi!
    Che la Ross fosse una strega lo sapevamo (infatti le collane d'aglio non le servono per tenere lontani i vampiri, ma per le sue pozioni), ma che anche la Lucilla le dia ragione no eh..
    Lucillaaaa non frequentare la Ross che mi diventi come lei ... fattucchiera.
    A proposito Ross, ma per Halloween pubblichi un post su di te? :)))
    Con una bella foto in cui si vedono le verruche sul naso ... :PPP

    RispondiElimina
  7. mia cara lullibi, se sbirci nel blog la mia foto vestita da stregaccia c'e' gia'...ed indovina me l'ha regalata Eleonora!!! Per quest'anno non penso che faremo halloween qui nel blog....ormai lo fanno tutti :))

    RispondiElimina
  8. Nuuooo, non potete defraudarmi della mia festa! Mi sto già preparando: zucca da intaglio, torta di zucca ricoperta di glassa arancione, scaccia- incubi coi pipistrelli e tovagliette ricamate ad argomento macabro! STREGHE!
    Lucilla

    RispondiElimina
  9. Brava Lulli...sono con te!! ^^

    Ho appena comprato questo romanzo e mi accingo a leggerlo!

    Se Juneross si comporterà bene potrei anche inviarle una recensione!

    Pertanto niente pozioni anti-vampiro & C.!! :oPPPPPP

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…