Passa ai contenuti principali

Vampire Empire

Direttamente dalla scrivania di Giusy Berni.


Vampire Empire è il primo di una trilogia, di cui è stato già pubblicato in USA il secondo (The Rift Walker) e che spero presto Sonzogno ce lo renderà disponibile.
Bello. E' la prima parola che mi viene in mente. Intenso, avventuroso, crudo in alcuni tratti e struggente in altri.
Gli autori hanno dipinto un mondo alternativo inquietante e realistico per quanto fantasy.
La storia scorre veloce, dando spazio a tutte le pedine in gioco, con un ritmo incalzante che fa voltare continuamente pagina.
L'ho iniziato e finito praticamente in una sera: 367 pagine che ho letteralmente bevuto e che mi hanno lasciato con la voglia di continuare.
A ogni capitolo scopriamo le dinamiche che fluiscono in questa società distrutta e conquistata dai vampiri, nel periodo della rivoluzione industriale, e di come l'umanità supersiste si sia riorganizzata.
Sullo sfondo di una nuova guerra per la riconquista del Nord Europa in mano alle creature, si dipana la storia di Adele, giovane principessa di Equatoria, impero nato dalle vestigia di quello britannico ormai annientato.
E' una ragazza giovane, vissuta nella corte imperiale, protetta, anche se addestrata alla guerra, e prossima a un matrimonio di stato che porterà un'alleanza con ciò che resta degli Stati Uniti d'America.
Da queste nozze dovrà scaturire un'alleanza tra i due popoli e una guerra contro i vampiri per la riconquista delle terre perdute.
E qui si complicano i giochi. La principessa viene rapita dai vampiri durante un viaggio diplomatico. E salvata dal misterioso quanto leggendario Greyfriar.
Nel viaggio e nella lotta verso la salvezza vedremo la giovane crescere, maturare e rendersi conto che la situazione umana nelle terre del nord non è quella che credeva, e che le era stata insegnata.
Impara che gli esseri umani riescono a sopravvivere in ogni avversità, e che anche asserviti ai vampiri la loro anima continua a palpitare.
Scopre che l'amore può giungere da dove meno te lo aspetti.
Entra in contatto con il mondo vampirico, e sarà testimoni di atrocità ma anche di atti di grande umanità, proprio da una di quelle creature che aveva sempre considerato alla stregua di bestie.
La storia d'amore non è passionale, ma una corrente sottile che permea gli incontri tra i due, che iniziano come contendenti, e si ritrovano innamorati.
Sarà lui a sorprenderci, un essere che non conosce emozioni, sentimenti, non li comprende ma nei cento anni che ha vissuto dopo la conquista di quelle terre, ha cercato d'imparare dagli esseri umani, ha cercato di comprendere il perchè di tante cose. E cosa importante cosa significano i sentimenti.
Il contatto con Adele lo porta a mettere in gioco tutto sé stesso, i suoi obiettivi, a farle continue domande su come funziona la società umana, per curiosità, per comprendere e forse nel suo ideale riuscire un giorno a convivere.
Per accorgersi all'improvviso che perdere Adele è per lui terrorizzante, che il solo pensiero di lei morta lo porta alla disperazione, questo gli fa comprendere cosa significa amare. E da questo il passo è breve. Adele diventa ciò che è più importante nella sua vita, persino più della sua razza. Per lei è pronto a tutto anche a uccidere la sua stessa famiglia.
Non voglio aggiungere altro, però ci sono dei passaggi molto dolci. Sarei tentata di postarvi qualche brano, ma secondo me rovinerebbe il piacere della lettura.
Questo romanzo è adatto a tutti, non ci sono scene sessuali o sensuali, anche se la violenza è molto rimarcata.
Buona lettura!


Giusy Berni

 border=

Commenti

  1. Giusy spelndida recensione! Ma non avevo dubbi sulla tua capacità descrittiva, è stato un piacere leggerla! Per quanto riguarda il libro, mi conosci, forse un pò troppo futuristico per i miei gusti un pò antiquati ; )

    Un bacione a te e a tutte
    Lilli

    RispondiElimina
  2. Grazie Lilli, non ero convinta che fosse adatto ai miei, però la trama m'intrigava parecchio, e ho fatto un tentativo.

    Non è detto che potrebbe non essere adatto a te...è un romanzo particolare! ^^

    Baciotti

    RispondiElimina
  3. Bellissima e tentatrice, la tua recensione, Lady; è da un pò che quel libro mi osserva dallo scaffale della mia libreria di fiducia, chissà che le tue parole non mi spingano all'acquisto....
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  4. Bella recensione, ma è un libro che non mi attira. Ho anche letto le prime pagine (furtivamente in libreria) ma non mi prende.
    Forse ci sono troppe cose insieme, vampiri - futuro - mondi immaginari sovraposti alle nazioni reali.
    Continuerò a leggere le tue recensioni, magari quando tutta la trilogia sarà completa potrò anche cambiare idea...
    Saluti
    LidiaS

    RispondiElimina
  5. Bellissima recensione, complimenti!La storia mi attira moltissimo penso che sarà sicuramente uno dei miei prossimi acquisti.
    Daisy

    RispondiElimina
  6. mmmh!!! Mi sembrava di aver già commentato... mi sa che quel palo preso volando mi ha conciata peggio del previsto...
    Comunque i miei più sinceri complimenti alla akasha! La recensione è accattivante, spero non lo sia più del libro stesso...
    Comunque sia, sono felice che ci sia ancora qualcosa da dire in questo panorama vampirico super sfruttato, non mi dispiacerebbe affatto leggere questo libro!

    RispondiElimina
  7. Eccomiiii ci sono anche io, in ritardo come il tram, ma ci sono.
    Meno male Lady che hai scritto questa recensione positiva, perché la trama, un po' mi attirava e un po' non mi sconfinferava.
    Ma mi fido dei tuoi giudizi e credo proprio che leggerò questo libro.
    Non so quando, ma lo leggerò. Con i tempi del solito tram, credo ...
    Brava Lady, è sempre un piacere e una sicurezza leggerti.
    P.S. Noco, per caso il palo che hai preso era lo stesso che ho preso io?

    RispondiElimina
  8. Ragazze, ve lo avevo detto che streghe tecnologiche come voi non dovrebbero usare la scopa per volare.... O, almeno, imparate ad usarla, invece di centrare tutti i pali della luce!
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  9. Infatti ho uno splendido aspirapolvere nero lucente...con tubo telescopico! ^^

    RispondiElimina
  10. Wow! Modello da ultima generazione!
    Devo rimodernarmi!
    Lucilla

    RispondiElimina
  11. Bravissima Giusyyyyyyyyyy
    ora lo devo comprare, non posso restare senza. E poi mi ricordo che anche l'altro che mi avevi consigliato, quello di Nalini mi era tanto piaciuto.
    Grazie e un sacco di baci
    Cris

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…