Passa ai contenuti principali

Passioni e misteri di Charlotte Featherstone

Direttamente dalla scrivania di Simona Lubicich

Isabella Fairmont, che ha una fervida immaginazione e la segreta ambizione di diventare scrittrice, ha avuto un'infanzia infelice per colpa della madre divorata dalla passione fino a esserne rovinata, perciò preferisce sacrificare i suoi desideri ardenti sull'altare della sicurezza e della tranquillità. Decisa a cancellare lo scandalo della sua nascita con un matrimonio di convenienza, prova un tiepido interesse per Wendell Knighton, un giovane archeologo, e riversa nelle pagine segrete del suo diario i pensieri più torbidi. Poi, però, le attenzioni che riceve dall'enigmatico lord Black la turbano, perché il conte, con la sua sensualità oscura e il suo fascino tenebroso, è identico al protagonista del suo romanzo, palpitante d'inconfessabili segreti erotici. Isabella cerca di resistere all'assalto di lord Black ma sa già che prima o poi soccomberà a quella corte spietata. Lui non vuole solo possederla, ma anche salvarla da criminali pronti a tutto per impossessarsi di preziose reliquie degli antichi Templari. E mentre lei teme per la sua virtù, il conte invece ha paura di non riuscire a proteggerla proprio da coloro di cui Isabella si fida maggiormente...

Parto dal presupposto che i Passion sono la mia “passione” quindi vi risulterò miseramente di parte. La Featherstone, a mio parere, scrive maledettamente bene; descrizioni degli ambienti accurate, personaggi pieni e di spicco e trame che non sono sempre i soliti polpettoni sdolcinati, mettendoci sempre un pizzico di suspense. Isabella Fairmont è sì la vergine da sedurre, ma in fin dei conti questi sono romance, giusto? Se così non fosse, mi comprerei un contemporaneo (e premetto che io nasco con un romanzo contemporaneo e non storico!). Quindi sì, c’è la storia della giovane illibata e del libertino ma che devo dire, a me piacciono così!
“Passione e misteri” non mi ha entusiasmato come “Lussuria” ma sono comunque rimasta ben impressionata ancora una volta. Lord Black è il classico tenebroso con un fascino che spiazza, cupo e arrogante, capace di sedurre con un solo sguardo…Beh, che si vorrebbe di più? Il tasso erotico del romanzo, pur essendo un Passion, non arriva a livelli di altri che ho letto, insomma, una lettura hot relativamente normale che la Featherstone gestisce molto bene, lasciando sempre movimento al discorso e mai sprofondando nella volgarità. Abilissima nel mescolare passione e mistero, ha trattato di Templari e Logge Massoniche, argomenti decisamente interessanti per me, coinvolgendomi subito nella lettura. Non voglio fare spoiler, quindi non vi narrerò tutta la trama ma sappiate che…non finisce lì. Ci sarà un seguito perché alcune cose restano sospese essendo il primo volume della serie “Brethern Guardians”, i guardiani discendenti dai templari che hanno l’arduo compito di custodire tre reperti provenienti dalla Terra Santa, minacciati da loschi individui in un caleidoscopio d’azione.
Quindi, ancora la mia ammirazione per quest’autrice decisamente in gamba che ancora una volta non mi ha deluso.


Simona Liubicich


 border=

Commenti

  1. Caspita, Templari e Massoneria....
    Il tutto condito d'amore ed Eros!
    Va bene, Simona, con una recensione così non posso che correre in edicola.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  2. Simona, i miei complimenti per il talento che dimostri anche nelle recensioni: sei davvero un'ottima penna, anche se ora ti odio un po' perchè ho un altro libro da cercare...

    RispondiElimina
  3. Concordo su tutto Simona! anzi, mi è piaciuto anche di più di Lussuria, tanto che aspetto i seguiti con una certa trepidazione!

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Bellissima rece Simo, io ho letto Lussuria qualche mese fa e mi è piaciuto molto, Passione e misteri è qui sul mio comodino che aspetta solo la mia manina per aprirlo ^_^

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

.... Ogni storia che viene narrata Ha dietro una persona che l’ha creata: Nella mente un pensiero le è nato E amore e mistero ha amalgamato. Così Deanna Raybourn ci ha raccontato Cosa ha veramente pensato Dando vita al racconto citato… .... il cantastorie Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali. Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis: Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata. La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci. Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly. Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione. Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza. Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, qua

CIO' CHE CERCO IN UN UOMO... E CHE NON TROVERO' MAI!

"se voi foste stata promessa a me, solamente se fossi diventato cieco, sordo o completamente folle, vi avrei lasciato per un'altra e meno che mai per una donna come vostra sorella" S ono caduta in un gorgo e non ne esco più, mi sono innamorata… Irretita da una commistione letale (almeno per me) che ha generato un sisma nelle mie emozioni: un personaggio immaginario, un interprete defunto e una voce suadente. Ho rivisto dopo venti anni “Cuore Selvaggio”, telenovela che, all’epoca, non avevo apprezzato, causa eventi assai spiacevoli nella mia vita. Non lo avessi mai fatto! Non riesco a smettere di guardarla a ripetizione, come se fossi drogata. E il motivo è solamente uno... JUAN DEL DIABLO, AMORE MIO L’archetipo dell’uomo perfetto, perseguitato dalla sorte e, soprattutto, dalle persone. Ostinato, coraggioso, impetuoso, tenace, volitivo, passionale, romantico, fedele e (non ce lo dimentichiamo) bello, che più bello non si può! Il mio protagonista DOC,