Passa ai contenuti principali

La Stirpe (The Iron Duke) di Meljean Brook

Trama

Londra, diciottesimo secolo. Rhys Trahaearn è diventato un eroe nazionale dopo aver liberato l'Inghilterra dalle orde dell'esercito asiatico. Ma il potere lo ha reso un uomo freddo e calcolatore tanto da fargli guadagnare il titolo di Duca di Ferro. La detective Mina Wentworth non avrebbe mai pensato di avvicinarsi a lui, ma durante le celebrazioni per il trionfo inglese viene ritrovato un cadavere proprio all'interno della casa di Rhys, e tocca a lei condurre l'indagine. Quando Mina scopre che quel corpo appartiene a Roger Haynes, comandante di una nave della Marina Reale, capisce che forze molto più potenti delle truppe asiatiche stanno tramando contro il suo popolo. Inizierà così, per la giovane detective, un viaggio infernale attraverso terre infestate da strane creature e oceani insidiati da terrificanti mostri. Ad accompagnarla sarà proprio l'affascinante Duca di Ferro, che si innamorerà perdutamente di lei, travolgendola in un vortice di passione e desiderio.

Per leggere la nostra recensione cliccate su Continua a Leggere



Direttamente dalla scrivania di Giusy Berni.

Lo ammetto, non mi entusiasmavo per un romanzo da molto tempo, ultimamente mi sembravano tutti abbastanza "uguali". Poi, leggendo i commenti delle Roselle di Ainos e poi la recensione sulla Mia Biblioteca Romantica ho deciso di acquistare il formato ebook di questo libro.
Per €4.99 mi sono trovata immersa in 333 pagine di un mondo completamente diverso da quello che del 1800 reale eppure in alcuni casi così simile.
In stile steampunk (romanzi storici in cui vengono inserite tecnologie futuristiche, in questo caso nanotecnologia applicata alle macchine) ho vissuto insieme ai protagonisti un'appassionata storia d'amore, sensuale e tormentata. Un libro non per YA, ma per adulti, in cui le scene di sesso ci sono e ben descritte, in cui gli organi genitali hanno il loro nome, dove ogni pagina ti prende e ti fa andare avanti perchè non sai cosa aspettarti dietro l'angolo.
La protagonista, l'Ispettore Investigativo Lady Willhelmina Wentworth detta Mina dalle persone di famiglia, non è la classica eroina spaccona e temereria, ma una donna con i piedi per terra che cerca di fare il proprio lavoro con dedizione e precisione. Cattura assassini. Da giustizia ai morti. Una donna pronta a fare ciò che deve senza porsi domande, anche se significa rischiare la vita per gente pronta a sputarle in faccia o picchiarla per le sue dubbie origini. Costretta a girare per le strade di Londra con un grosso agente per proteggerla. Cuiose di sapere perchè? Leggete il libro perchè non ve lo dico!
E poi c'è lui, Rhys Trahaearn il Duca di Ferro, pirata, bugiardo, spietato, arrogante, un assassino pronto a tutto per ottenere ciò che vuole, e vuole Mina.
Sin dall'inizio la tampina, cerca di corromperla, di sedurla, di ricattarla. Ogni sistema è valido per un uomo come lui per averla. Dopo tutto per quanto la Corona afferma che era un corsaro, lui si è sempre considerato solo un pirata.
Eppure, nel corso della storia scopriamo che non è il mostro che si dipinge, che dietro molte delle sue azioni efferate c'è sempre un perchè. E MIna lo capisce, lo accetta, e il Duca s'innamora di quella donna forte e fragile disperatamente, pronto a mettere l'intera Inghilterra ai suoi piedi pur di poterla tenere per sé.
Ci riuscirà?

Se non sono riuscita a stuzzicare la vostra curiosità sinora, allora vuol dire che non è necessario che lo sappiate, per chi invece vuol saperlo, potrete trovarlo sia in ebook sia in cartaceo. E buona Lettura...e se alla fine non v'innamorate del Duca di Ferro, beh siete delle Donne di Ghiaccio!

Scuotendo la testa, gettò via il sigaro. Non sostituiva un bel niente. Ora, il suo unico obiettivo era riprendersela, e ci sarebbe riuscito eliminando la fonte di quella paura con cui lei doveva fare i conti ogni giorno.
"Quando torniamo, voglio i nomi di tutti gli uomini che siedono in Parlamento. Voglio sapere in cosa credono, e perchè. Voglio anche i nomi di ogni cronista".
"Sarà fatto". Scarsdale fece una pausa quando il clagore della piattaforma che si agganciava all'aeronave risuonò nell'aria.
"Potrebbe volerci una vita intera".
Non importava. Senza di lei, non gli restava granchè da vivere.
 border=

Commenti

  1. Giusy complimenti per la recensione!!
    Adesso che l'ho letta sono ancora più contenta di aver già il libro tra le manine : l'ho comprato contagiata da tutti i commenti posiviti che ho letto su Fb e sul forum !
    Spero di iniziarlo al più presto per conoscere il Duca di Ferro..perchè adesso sono davvero curiosa!!
    Un abbraccio e ci vediamo sabato!!

    RispondiElimina
  2. Che bella recensione Giusy!
    Sarebbe la mia prima lettura di questo tipo... ci faccio un pensierino.

    Libera

    RispondiElimina
  3. Giusy...giusy..mi sa che invece ci hai proprio stuzzicate!!!!=))))
    Sono curiosissima!!!! Splendida recensione, davvero!!!
    E la lista si allunga..;)

    RispondiElimina
  4. L'ho visto in edicola, l'ho preso in mano ma non mi convinceva; lo steampunk mi è ancora un pò ostico, ma ovviamente bisogna conoscerlo prima di dire no. E se Giusy lo consiglia e in termini così entusiastici....
    Del resto, lei è maestra nel descrivere scene erotiche, quindi se lo approva, questo libro deve avere il suo perchè.
    Colpito e affondato, Lady, le tue recensioni raggiungono sempre l'obiettivo, brava!
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  5. Lady Giusy Guerriera......che bella recensione!

    Complimenti!....e come darti torto?

    E' un romanzo bellissimo e lo dice una che non ama molto il genere Steampunk!

    Quando l'ho finito di leggere ci ho messo un paio di giorni prima di iniziarne un'altro....avevo sempre la testa sul libro.....e sul Duca....aaaaaaah, che bel personaggio!

    Brava, brava e ancora brava!

    RispondiElimina
  6. Bella recensione!! Ho deciso! Lo compro! Era già sulla lista dei libri da prendere....lo Steampunk è un genere che non ho mai letto, quindi ero un po' indecisa....dopo questa recensione, però, mi butto!!! anch'io mi lancio sull'ebook! Ha un prezzo decisamente invitante! ;)

    RispondiElimina
  7. Cara Giusy, ti odio tanto tanto, perché con la tua recensione mi hai fatto ingolosire.
    Potresti rispondermi: non è che ce vo' poi tanto...
    In effetti l'argomento del libro è uno di quelli che mi piace, la tua recensione (mannaggia a te) è appetitosa e io che devo fa'?
    Me lo compro e me lo mangio!
    Ops... scusate volevo dire, me lo leggo...
    Grazie Giusy (arimannaggia a te) per avermi invogliata a comprare un altro libro!
    Con affetto...

    RispondiElimina
  8. Giusy, bellissima recensione...
    Mmmmm come mi intrigano questi romanzi... dimmi che non fa parte di una saga per favore!
    Lety

    RispondiElimina
  9. Bellissima recensione, se non lo avessi già letto lo leggerei subito ;)

    RispondiElimina
  10. Lo voglio, lo voglio, lo voglio!
    Ero già convinta, ora lo sono ancora di più!
    Brava Giusy!

    Laura

    RispondiElimina
  11. Dopo aver letto questa appassionata recensione, aggiungo subito questo romanzo alla mia wish-list! ^^

    RispondiElimina
  12. Recensione davvero molto bella e intrigante!Devo leggere questo libro assolutamente....
    Daisy

    RispondiElimina
  13. Grazie per aver gradito la recensione, mi rendo conto solo ora che non sono stata completa.

    Aggiungo: fa parte di una saga ma i romanzi non hanno un filo conduttore se non temporale...non c'è una macro storia, questo in particolare è auto conclusivo e i prossimi saranno dedicati a personaggi apparsi in questo...come Mina e Rhys parteciperanno agli altri! Pertanto non vi troverete con un romanzo che sul più bello vi rimanda al prossimo...!! ^^

    RispondiElimina
  14. Giusy cara, sei così stuzzicante che il libro è già in mano mia... in verità l'ho preso in ebook, perchè apprezzo molto la politica di questa casa editrice sul digitale!
    Grazie per la favolosa recensione e per le dritte che hai dato nel precedente commento. Vi farò sapere!

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…