Leggiamo Insieme:Una notte per sempre

 Una notte per sempre
di Toni Blake

Trish Henderson è tornata a casa, a Eden, per occuparsi di alcuni affari di famiglia. Nonostante siano trascorsi quattordici anni e si sia affermata come avvocato a Chicago, non ha mai dimenticato il suo primo amore, Joe Ramsey, tanto meno il suo atroce tradimento. Quando si ritrova faccia a faccia con l’uomo irresistibile che Joe è diventato, Trish decide di vendicarsi. Il suo piano: una sola notte nel suo letto, sedurlo e infine piantarlo in asso, per ripagarlo con la stessa moneta e farlo soffrire anche di più. C’è però un piccolo problema: Trish non ha fatto i conti con se stessa. E sta per scoprire che una notte con Joe potrebbe non essere abbastanza…

Questo era il secondo libro che abbiamo letto insieme, un erotico pubblicato negli extra passion.
Per leggere la nostra recensione cliccate su continua a leggere.




 Direttamente dalla scrivania di una Malelingua :)

 Ma avete visto che copertina? Una "tartaruga" perfetta,  petto glabro e untuoso da culturista, colori noir per suggerire il peccato....Beh, sapevamo bene che il romanzo scelto per la lettura collettiva era uno erotico, ci saremmo forse dovute meravigliare davanti alle cose zozze che avrebbero fatto i personaggi? Alla passione, alla carica erotica, agli estremi a cui sarebbero arrivati gli eroi per dimostrarci che "sesso" e' bello e si puo' fare in tutti i luoghi e in tutte le posizioni?
Care mie, ci troviamo davanti al classico caso, l'abito non fa il monaco! Io sono a malapena arrivata a pagina 177 e non me la sento piu' di sacrificarmi per il gruppo.
Se non fosse stato che avrei veramente piacere di sapere cosa ne pensate voi della lettura, questo romanzo non lo avrei nemmeno nominato, perche' non e' degno nemmeno delle Malelingue.
Una storia infantile, campata su di un rancore di una ragazzina che riesce a tenere il muso per 14 anni, ma che credetemi, appena rivede l'eroe, dimentica tutto. 
Lui e' bellissimo, altissimo, levissimo....e che caspita fa il meccanico, almeno le unghie unte di olio no? Ah, questi meccanici moderni, a cui crescono i pettorali senza nemmeno andare in palestra e che sono bellissimi, altissimi, levissimi.
Non voglio aggiungere altro, a parte che non ho ancora capito  perche' questo romanzo sia capitato tra gli extra erotici. Non si potrebbe proporre una collana per le storie ...casalinghe?

Potrei sforzarmi e dirvi qualcosa di piu'? Potrei dirivi che sono furiosa! Il libro della Schone mi aveva ridato la voglia di leggere, ma questo mi ha fatto rimpiombare in uno stato di "inappetenza"....Vabeh, mi consolo guardando la copertina di questo meccanico con tanto di "tartaruga", ma evidentemente con poco....cervello! Cosa avevate capito, malpensanti?

Bene, non so quante di voi hanno avuto il coraggio di leggerlo, ma sono qui, curiosa di sapere la vostra e magari di trovare qualcosa di buono della lettura.

Juneross







 

27 commenti:

  1. Perchè ho comprato questo libro? Bella domanda! Forse per la copertina intrigante? Dare un'opportunità ad una autrice emergente? Il periodo di ambientazione? Dopo avere girato la pagina con la scritta fine posso dirvi che tutti i motivi possibili per cui l'ho acquistato sono stati scalzati dalla voglia folle di fare a pezzi, ve li cito in ordine, autrice, revisore della bozza, agente letterario e editore. Credo che scrivere non sia la cosa che meglio riesce a questa signora.
    Mi rendo conto che andrò a fare degli spoiler, per cui dico subito che se non lo avete comprato avete fatto bene, se lo dovete ancora leggere, non sprecate il vostro tempo e soprattutto non provate compassione a lasciarlo su un ripiano ad accumulare polvere.
    Inizio dal principio. Trama ipersfruttata, personaggi incosistenti, linguaggio povero di termini o meglio scrittura addolescenziale, mancano solo i "tvb" i "cmq" e tutte le "k" e altri termini da sms.
    Assoluta mancanza di coerenza dei personaggi. Prima abbiamo una ragazzina insicura, e mi può stare bene. Poi un avvocato prossima ad essere nominata socia dello studio, ma che per amore dei genitori torna al paesello per aiutarli nella vendita della tavola calda di proprietà. Colpo di scena! In un battibaleno si trasforma in una designer di interni, con mansioni anche di ritrutturatore, costruttore, tinteggiatore e varie. Ma non finisce qui. Nella fattoria è tempo di raccolta del fieno. Ed allora? Lei diventa subito il perfetto agricoltore! Usa il trattore come se fosse il carrello della spesa al supermercato, maneggia il forcone per spostare le balle di fieno come se fossero bacchette per il cibo cinese!
    Ma attenzione questa superdonna, non finisce di stupirci. Infatti seduce l'innamorato del liceo che l'aveva tradita. Nel frattempo lui è diventato un bonazzo senza fine. Qualche ripensamento sul passato, qualche rimorso, ma tutto dopo una buona dose di sesso viene portato alla luce e....dimenticato. Dimenticavo una cosa importante c'è anche il cattivo di turno. In questo caso è la semi-cattiva nonchè amante di una notte, che è poi colei che ha mandato all'aria il rapporto dei fidanzatini.
    Vi chiederete ma almeno delle scene erotiche per giustifacare la collana di pubblicazione? Vi rispondo, insulse, banali e slegate dal contesto.
    Solo a metà del libro mi era sembrato che potesse esserci qualcosa da salvare, ma il tutto è stato distrutto dalla serata passata a giocare al "monopoli" facendo vincere il padre di lei! E come se già il fondo non fosse stato toccato, ecco che si aggiunge una vanga per iniziare a scavare. Nel paesello arriva il vero padre della bambina che tutti credevano fosse la figlia del nostro protagonista. Il tipo entra nel locale dove lavora la semi-cattiva, uno sguardo ed opla! Il gioco è fatto. La prima coppia ha raggiunto il lieto fine.
    Viaggi nella notte, sotto la pioggia, per regalo un gatto (unica parte degna di nota), qualche frase, sesso bollente (riscaldato e tenuto in caldo sarebbe meglio dire) mentre nella stanza accanto c'è una festa, qualche parola di troppo, di nuovo viaggio in macchina di due ore sotto gli effetti di una insulsa litigata e poi finalmente il "vissero felici e contenti".
    Al danno anche la beffa. Alla fine l'autrice ringrazia chi l'ha sostenuta, e anche l'amica che l'ha aiutata a scrivere l'inizio!!
    Era megli che loro invece di sprecare carta e inchiostro andavano a prendere un gelato e noi che lo abbiamo, purtroppo, comprato avessimo fatto la stessa cosa.
    Saluti
    LidiaS

    p.s mi scuso con chi lo ha trovato un libro piaevole.

    RispondiElimina
  2. E ora? L'ho comprato, ma devo ancora leggerlo... e chi ha coraggio? Perdindirindina, a me i meccanici piacciono... mica me li puoi distruggere così!

    RispondiElimina
  3. Acc... il mio commento era al post di Ross, ma Lidiuccia ha aggiutno il carico da 90! Ecco, poveri i miei soldini...

    RispondiElimina
  4. Sarà che non ne potevo più di debuttanti. Sarà che l'ambientazione midwest mi è sempre piaciuta. Sarà che ho iniziato prima questo dell'Emozione della Shalvis...ma devo dire che sono arrivata in fondo e anche con qualche piccola soddisfazione. Certo però che non posso fare a meno di vedere, come Lidia e Ross,tutti i difetti di questo libro. Sembrava di leggere Moccia: la storia di due trentenni bloccati all'adolescenza.
    Alla fine l'unica cosa che salvo è la colonna sonora country. Mi è piaciuto leggere come qualche canzone accompagnasse un particolare momento della storia
    Susanna

    RispondiElimina
  5. vi giuro, pensavo di essere stata cattiva a giudicare male il libro, ma vedo che lidia non ha avuto scrupoli! mi chiedo pero' come mai inserirlo nella collana dei super erotici...mah?

    RispondiElimina
  6. Letto tutto, difficilmente abbandono un libro, però... sono d'accordo con Lidia... e forse con Susanna, ma non ho mai letto Moccia.
    Se significa che la scrittura è poco fluida, con le scene che sono messe di seguito ma senza un vero legame, che non c'è profondità, allora sì, è uguale.
    Anche io l'ho letto dopo la Schone, e pensare che ci avevo trovato dei difetti, avessi letto i libri nell'ordine inverso alla cara Robin avrei dato 10 e lode!

    RispondiElimina
  7. Ah Ross dimenticavo, in che senso letture casalinghe?

    Negli extra credo ci sia per il numero di scene di sesso, anche se sono tanto sconclusionate che ero tentata di saltarle, e le ho lette tanto velocemente che è più o meno lo stesso.

    RispondiElimina
  8. Meno maleeeeeeeeeeeeeee! Ero in attesa che uscisse in ebook per prenderlo...ma dopo che quasi tutte le mie bimbe hanno detto NO...allora risparmio i soldini! ^^

    Grazie di esistere babies!

    Baci

    RispondiElimina
  9. Devo dire che sono d'accordo, non è stato un gran che di romanzo, poi ha sfigurato dopo quello della Schone, senza contare che i due protagonisti sono bloccati nel passato insomma dopo 14 anni si pensa di aver superato il tutto e invece niente!diciamo che l'unica cosa bella del romanzo è la copertina.... è un piacere guardarla!

    RispondiElimina
  10. Mi chiedo quanto le oltre 100 pagine mancanti che la Mondadori ha tagliato al romanzo hanno inciso negativamente sull'opera...

    Anonimo che preferisce restare tale

    RispondiElimina
  11. Avevo scelto la Schone per prima perchè la trama mi intrigava; questo, invece, non mi acchiappava per niente, non amo affatto quel tipo di ambientazione.
    Ora dopo che la Ross, Lidia, e tutte le altre lo hanno distrutto, stroncato, credo che risparmierò.
    Per carità, siamo già così discriminate perchè leggiamo rosa, ci mancherebbe che ci mettessimo a leggere dei simil-moccia!
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  12. Anch'io sono rimasta molto delusa da questo libro che avevo comprato incuriosita da questa nuova collana.
    Non sono riuscita neanche a finirlo per la noia. Più che di erotismo qui si parla di ginnastica e la storia non regge proprio. Poco credibili i protagonisti. Lo scenario campagnolo mi è sembrato pure noiosissimo.
    CRedo che lo destinerò al riciclaggio.
    Mi piace quest'iniziativa di leggere un libro tutte insieme e poi scrivere i commenti.
    Ciao
    Lily

    RispondiElimina
  13. @anonimo che tale vuole restare :)
    Hai ragione i tagli possono influire tantissimo sul contenuto del romanzo.
    Il problema è che in questo romanzo anche il linguaggio utilizzato è troppo da addolescenti.
    Le incogruenze sono tante e tali, che rendono ridicole molte scene e non credo che i tagli possono avere influito sull'assurdo di alcune scense sensuali.
    Posso giustificare la pochezza dei contenuti in riferimento al personaggio della semi-cattiva e del suo ritrovato amore nonchè padre della bambina, anche se, ma credete possibile che basta un'occhiata ad un uomo per riconoscere sua figlia di 13 anni?
    Possono avere influito sulla mancanza di dettagli quando per la "seconda" volta lui sta per tradire Trish.
    Possono anvere influito sulla descrizione di quattro ore di viaggio, tra andato e ritorno, con il gatto Pepper.
    Ma di sicuro non hanno influito sulla mancanza di originalità e sulla pochezza dei personaggi. Non si può basare un romanzo su un tradimento di 14 anni prima. E poi tutti i rimorsi di coscenza di lui, nati dal fatto che aveva dato una rispostaccia alla madre che malaguratamente ha un incidente dopo una chiacchierata svaniscono?
    Tagli anche sulle pagine dedicate alla sorella, ballerina in un locale equivoco e il suo datore di lavoro-marito? Se è così allora le pagine tagliate sono molto più di cento!
    A me purtroppo ha dato l'impressione che stavo leggendo degli appunti in bozza non ancora legati.
    Ripeto mi scuso con chi lo ha letto e lo ha trovato piacevole, ma io da un romanzo che viene anche classificato erotico mi aspetto molto ma molto di più. Ad iniziare dalla trama, transitando per lo spessore dei personaggi e finendo con le scene sensuali-erotico. Per me non è intrigante un rapporto frettoloso all'aperto dopo una giornata di duro lavoro nei campi, appoggiata allo sportello della macchina he casualmente non si apre con un temporale da allerta protezione civile in atto. L'idea di fare l'amore sotto la pioggia può anche starmi bene, ma di sicuro non dopo una giornata a trasportare fieno...
    Saluti
    LidiaS che a quanto sembra oggi ha istiniti da kamikaze :)

    RispondiElimina
  14. Ciao sono Carla e ho scoperto questo sito da poco. Comunque l'idea delle letture collettive mi piace molto e spero che le farete spesso. Purtroppo la Schone non mi piace per nulla e non ho comprato il suo romanzo. A a parte che calca troppo su temi un pò "pesanti" per me, ma ha anche uno stile che non mi piace proprio! Comunque visto che ci tenevo a partecipare a una lettura di gruppo ho preso questo romanzo anche se dalla trama non mi convinceva. L'avessi mai fatto! E' stata proprio dura finirlo, lui truzzissimo(o coatto, come dite voi?) e lei.. beh non ho parole! Vi rendete conto? Ha basato tutte le sue scelte di vita sul tradimento subito a 14 anni! Ma non è mai cresciuta? L'unica cosa positiva del romanzo sono i gattini, di tutti gli altri personaggi non se ne salva nessuno! Comunque io ho letto Tre metri sopra il cielo e non si può certo paragonare a questo schifo! E' vero che avevo 15 anni ma non può essere peggio della Blake! Guardando meglio la copertina non mi piace neanche più come all'inizio perchè il modello ha il collo taurino e il mascellone. Peggio di così.. Spero che la prossima lettura andrà meglio (devo cominciare Una rosa a mezzanote della Stuart e ho paura non ho mai letto nulla di quest'autrice!)
    Ciao a tutte.
    Carla

    RispondiElimina
  15. Ciao sono Carla e ho scoperto questo sito da poco. Comunque l'idea delle letture collettive mi piace molto e spero che le farete spesso. Purtroppo la Schone non mi piace per nulla e non ho comprato il suo romanzo. A a parte che calca troppo su temi un pò "pesanti" per me, ma ha anche uno stile che non mi piace proprio! Comunque visto che ci tenevo a partecipare a una lettura di gruppo ho preso questo romanzo anche se dalla trama non mi convinceva. L'avessi mai fatto! E' stata proprio dura finirlo, lui truzzissimo(o coatto, come dite voi?) e lei.. beh non ho parole! Vi rendete conto? Ha basato tutte le sue scelte di vita sul tradimento subito a 14 anni! Ma non è mai cresciuta? L'unica cosa positiva del romanzo sono i gattini, di tutti gli altri personaggi non se ne salva nessuno! Comunque io ho letto Tre metri sopra il cielo e non si può certo paragonare a questo schifo! E' vero che avevo 15 anni ma non può essere peggio della Blake! Guardando meglio la copertina non mi piace neanche più come all'inizio perchè il modello ha il collo taurino e il mascellone. Peggio di così.. Spero che la prossima lettura andrà meglio (devo cominciare Una rosa a mezzanote della Stuart e ho paura non ho mai letto nulla di quest'autrice!)
    Ciao a tutte.
    Carla

    RispondiElimina
  16. ciao carla e benvenuta!!!
    vai tranquilla che anche il mese prox leggeremo insieme qulacosa, e cercheremo con le lenti di ingrandimento qualcosa che valga.
    per la stuart...ummm, io non sono una sua fans, ma ti assicuro che molte l'adorano! magari appena lo hai letto facci sapere ;)

    RispondiElimina
  17. p.s. dimenticavo di dire, purtroppo questo e' uno di quei romanzetti per i quali siamo giudicate donnine che non hanno nulla da fare se non leggere storie insulse....e per carita' , il romanzo e'anche molto dolce in alcuni punti, ma....ma...e'solo una perdita di tempo e soldi, almeno per me....

    RispondiElimina
  18. @libera, letture casalinghe, tipo una cosa fatta in casa, senza esperienza e mezzi. non so, sarei stata capace di scrivere anche io una storiella cosi ;)
    mi spiace per la blake e per le lettrici americane, ma se per loro questo e' romance.....
    scusate, anche condivido lo spirito di kamikaze della lidia....siamo state buone per troppo tempo,ihihihih

    RispondiElimina
  19. Nuooo! avevo promesso a me stessa che tutti gli extra passion li prendevo (mi piace la copertina viola, ci siamo capite?) ma dopo i vostri commenti sto pensando di passare! (non sarebbe il primo che abbandono di questa collana dopo poche pagine, però peccato!)

    RispondiElimina
  20. Breve, preciso e conciso : un racconto idiota. Un saluto a tutte Anna

    RispondiElimina
  21. E io che mi disperavo che non ero riuscito a trovarlo!!!
    Ho risparmiato dei soldini e mi sono divertita a leggere la recensione di Ross e il commento di LidiaS

    RispondiElimina
  22. Voce discordante: a me è piaciuto, leggo romance per rilassarmi e questo non è peggiore di altri che ho letto; l'unico errore è stato di farlo uscire come extra passion perchè poteva uscire benissimo tra i romanzi o al limite tra i passion.
    Isa

    RispondiElimina
  23. A me è piaciuto.
    Credo che sia uno sbaglio paragonarlo al lavoro della Schone, l'unica cosa che hanno in comune è che sono inseriti nella stessa collana! Questo va giuducato per quel che è, una lettura d'intrattenimento, che io ho trovato gradevolissima.
    Ha dei difetti? Ma certo, altrimenti sarebbe un capolavoro! Ma non è peggio della media dei romance, storici e non. Al suo attivo ha che è divertente, non perché fa morire dal ridere, ma per lo stile "divertente". Il divertimento è, come molte altre cose, soggettivo, per cui ciò che diverte me è possibilissimo faccia annoiare altri, e viceversa...
    Il fatto che sia nella collana sbagliata probabilmente è vero, ma essendo un contemporaneo non lo potevano inserire nella collana Passione, che, se non sbaglio, è ancora solo per gli storici.
    Quello che mi sorprende nei giudizi che ho letto è la severità (oh, non è una critica, se vi ha fatto schifo che altro potreste dire?)...dicevo, la severità che mi pare usata abbondantemente nei commenti precedenti...mi chiedo se non ci sia, nel giuducare i romance erotici, una manica più stretta... Questa è l'impressione che ho io, leggendo i commenti, non solo a questo...può essere? Oppure sono io che nel giuducare l'erotico ho meno pretese e attese e mi accontento più facilmente?

    RispondiElimina
  24. @Lucy-one:
    rispondo per chiarire un concetto. Non sono più severa con i romanzi erotici, anzi di solito sono colei che li difende. Come ad esempio per la Leigh, l'ho difesa per entrambe le uscite non paranormali, a volte contro tutti.
    Certo il gusto è qualcosa di soggettivo anche quando si tratta di leggere, come in tutte le altre forme d'arte, quindi è giusto che ci siano critiche sia positive che negative.
    E allora ben venga la malelingua ma anche i vostri commenti entusiasti o comunque di apprezzamento.
    Certo non è peggiore di altri romanzi che ho letto e può anche essere che i tagli abbiano influito tanto, però il risultato finale è un lavoro a mio parere mediocre, che non mi ha saputo appassionare.

    Libera

    RispondiElimina
  25. Personalmente questo libro mi ha fatto incaxxare non poco. Forse perche' mi ha dato non poco fastidio che fosse in un extra passion, ma per una questione puramente economica, ho l'abbonamneto ai classic e quindi questo l'ho dovuto comprare in piu'. Se fosse stato nei classic, poco mi sarebbe interessato a dire il vero. E poi, credetemi ad un certo punto della storia mi sono cominciata a domandare, ma questa autrice crede veramente che sia cosi scema? E' una bella favoletta, ma cappuccetto rosso era piu' credibile al confronto. Vedo che ad altre e' piaciuto, meno male, ma io mi sono sentita presa in giro, invece di rilassarmi la lettura, mi ha dato sui nervi. Ma, e' sempre un opinione personale :)

    RispondiElimina
  26. E mi avete incuriosito, lo compro, lo leggo e vi so dire! Io sono appassionata di erotici...

    RispondiElimina
  27. Non ho letto questo libro, ma ho letto i commenti e notato che si è parlato anche di tagli, traduzioni ed eventuali conseguenze.

    Come mi è già capitato di scrivere, ho avuto la possibilità di confrontare il romanzo originale e l'edizione italiana per alcuni libri. Quando nell'edizione nostrana sono fatti tagli per adattamento alla distribuzione in edicola, credo - ripeto: credo - che si richieda al traduttore di fare anche un lavoro in parte 'creativo', che alla traduzione vera e propria unisca reinterpretazione e riassunto delle parti tagliate. In questo senso, il linguaggio e le espressioni utilizzate possono non rispecchiare il testo originale dell'autrice.

    Ludo.

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!