Bang Bang tutta colpa di un gatto rosso di Viviana Giorgi


                   Torna a trovarci il gatto roscio!


Direttamente dalla scrivania di Noco

 BANG BANG : TUTTA COLPA DI UN GATTO ROSSO
Di Viviana Giorgi
Emma Books / febbraio 2012
Introduzione:
Ma quanto mi piace il mio nuovo e-reader.  Posso portarmelo ovunque perché è piccolo e con la custodia rigida non si rovina. Posso infilarlo in borsa senza sgualcirlo, e senza slogarmi le spalle per il peso dei volumi: in memoria ho decine di libri, ma non è il numero a determinarne il peso. E poi che dire del vantaggio di scoppiare a ridere senza che il movimento inconsulto faccia chiudere il libro? O dell’aiuto che mi fornisce nell’evitare  che un figlio “premuroso” mi arrivi con segnalibro in mano, che casualmente “si è sfilato”? tutto ciò veramente non ha prezzo!
E poi avere la possibilità di leggere libri di case editrici esclusivamente “digitali” è un vero ampliamento di orizzonti da non sottovalutare, per varietà d’offerta di titoli e convenienza di prezzo.  Certo si possono leggere anche su pc, mac, notebook, tablet, ma l’inchiostro elettronico e lo schermo apposito (touch) non stancano decisamente la vista: posso addirittura ingrandire il carattere!! Ok, ora la smetto, ma volevo tiramela un po’ e  sembrare una venditrice di elettronica… Veniamo al mio consiglio di lettura, che alla fine, è ciò che conta di più.
Con il mio aggeggino ho letto  Bang Bang, libro di Viviana Giorgi,  edito da Emma Books, casa editrice esclusivamente digitale.

TRAMA:
Sì, è stata tutta colpa di un gatto rosso. Il mio. La bestia scappa dalla finestra a mezzanotte, e io mi butto in strada per recuperarlo, sexy come un sacco di patate, e incontro... l’uomo dei miei sogni, una specie di Marlboro Man che smonta non da cavallo, ma da una fiammante BMW. In altre parole, il mio nuovo vicino di casa. Lui mi fissa perplesso e incuriosito e il colpo mi arriva subito, preciso, bang bang, dritto al cuore, come nella vecchia canzone dell’Equipe ‘84. Nick, si chiama Nick. Io Nora. Non può essere un caso, mi dico, e mi butto in questa storia, a testa bassa, senza sospettare in che pasticci mi ficcherò. Perché è ovvio che nella nostra storia si infilino altre persone, e tutte con qualcosa da dire o fare. Viola, un’adorabile bimba di otto mesi; Tommaso, il prof, egocentrico, bastardo seduttore cui l’ho giurata; un’orda di adorabili femmine folli che altro non sono che le mie amiche del cuore; Camilla, la disinibita, e un piccolo esercito di suocere, madri, padri, tate e... una nonna diabolica. E, come se non bastasse, c’è un romanzo rosa che aspetta di essere tradotto, uno strano borgo in piena Milano dove la gente sembra diversa e un po’ pazza e, ahimé, c’è anche lei, Gabrielle, la stronza. Senza contare il gatto rosso. 




Per leggere la nostra recensione, cliccate su continua a leggere.




Recensione:
Formato L, che per Emma Books significa corposo, è un libro di 237 pagine, articolato, lungo e sostanzioso. Commedia romantica scorrevole, ritmata, ricca, divertente e persino commuovente. Scritta in prima persona, presenta tutti i vantaggi di avere “entrata libera” nei pensieri della protagonista, nei suoi ragionamenti, ma anche nei sentimenti, nelle sensazioni, nei piaceri, nelle gioie e nei dispiaceri. Ed è, per noi, amiche del romance, doppiamente facile immedesimarsi in una protagonista un po’ sfigata, che fa l’incontro della sua vita con in mano un’acciuga ( e ai piedi le pantofole di Pippo), che sogna leggendo Mary Balogh e Mariangela Camocardi, che guarda film romantici (sospirone)  ed ha la mamma rompiscatole, che le vuole bene, ma è “criticona”. Insomma una tipica donna italiana in “rosa”, una di noi.
E gli ingredienti per sviluppare in modo articolato la storia, non mancano di certo: un gruppo variegato di amiche impiccione che tentano di aiutarla (ognuna a modo loro), la rivale (vera o finta? non importa la odio lo stesso!!!!) di cui ingelosirsi, il vecchio spasimante spaccacuore che le fornisce l’opportunità di vendetta (nel momento più sbagliato, naturalmente), una tata “madrina” simpatica e ed una potenziale suocera rigidissima e altezzosa (una lady di ferro, ma con il cuore di panna). Aggiungiamo, per dare sapore, una serie di incomprensioni esilaranti, divertenti, mai stancanti o troppo assurde. E che dire del protagonista (curiose, eh)? Già mi sta simpatico, perché dietro al nomignolo di Nick  (che è perfetto per Nora, la nostra lei) cela il nome di Nicolò, che mi piace talmente tanto da averlo dato al mio primo figlio…   è “un gran figo” (parola di esperte!!) e tanto vi basti.
Cenno particolare alla deliziosa piccola Viola che fa da collante ed arricchisce la trama di momenti di vera dolcezza, da lacrimoni: un tocco di delicatezza.
 

  Ma il vero protagonista (tranquille… non l’ho dimenticato!!) è il favoloso gatto Red, che sa quando sparire, dove andare, cosa fare…  un mito!!!
Insomma un libro delizioso, scorrevole, frizzante, ma mai frivolo: un vero antidepressivo! Citando la stessa autrice:
è meglio di un vassoio di pasticcini quando si è giù!
Provare per credere, tra i vantaggi, cosa assolutamente non trascurabile, posso assicurare che  non vi ritroverete neppure un grammo in più!


 Noco





P.s. Per chi gia' legge con e-reader , puo' acquistare il romanzo anche su Amazon (LINK)


7 commenti:

  1. Adele Vieri Castellano17 maggio 2012 10:01

    Che dire? Bella recensione, Noco ma avevi un ottimo materiale: il libro della nostra Viviana è un vero spasso, un gioiellino... Visto che le scrittrici italiane non sono seconde a NESSUNO??
    Brava Noco e brava all'autrice, cento di questi libri!!

    RispondiElimina
  2. anche io l'ho letto (http://pupottina.blogspot.it/2012/05/bang-bang-tutta-colpa-di-un-gatto-rosso.html) e l'ho adorato. mi è piaciuto molto, divertente e romantico al punto giusto...
    veritiera anche l'osservazione sul gatto ... il mio quando decide che deve mangiare non c'è verso di farlo andare via... altro che capisce quando è il momento di defilarsi... ahahah
    buona giornata

    RispondiElimina
  3. Ho letto anch'io il libro, a puntate su "la mia biblioteca romantica" e aspettavo in gloria il lunedi per leggere il seguito delle avventure della nostra Nora gattofila, mi rimettevano a posto la giornata e la settimana iniziava con uno sprint speciale; facevo anche il riassunto delle puntate al maritino!
    Ho adorato questo libro, e ora che anch'io sono diventata una lettrice digitale (ebbene sì, da ieri sera!)credo che sarà il mio primo acquisto del genere.
    Una recensione dolce e frizzante almeno quanto il libro, per un'autrice di qualità e, cosa che non guasta, simpaticissima, che ho conosciuto alla VER.
    Bravissima Noco e bravissima Viviana, ma soprattutto....W Red, il sogno di tutte le gattoliche come me!
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  4. Devo ammettere di non averlo mai letto..ma dopo questa recensione, non potevo resistere... E l'ho comprato subitissimooo!!!;))))
    Non vedo l'ora di leggerlo, grazie Nocooo!!! Splendida!;)

    RispondiElimina
  5. Non te ne pentirai, Sere!
    Lucilla

    RispondiElimina
  6. Concordo con Adele nel dire che Viviana ha creato un vero gioiellino...e in più, cosa non comune, ha saputo coniugare davvero ironia e positività, romanticismo e allegria, senza diventare melensa e senza cadere nel grottesco a tutti i costi, equilibrio non così facile da trovare nel panorama dei chick lit.

    Patrizia

    RispondiElimina
  7. Giuro, sembra, ma non le ho pagate! Nessuna di loro.
    Neppure un caffé, anche se confesso non mi dispiacerebbe trascorrere una serata femmine folli con tutte loro!

    Grazie June e Noco per questa bellissima sorpresa che non mi aspettavo.
    Grazie alle altre amiche, Adele, Patrizia, Lucilla, SereJane e Pupottina, per aver commentato con tanto affetto. Con tutti questi complimenti, Red diventerà ancora più insopportabile!
    Vi abbraccio.
    Viviana

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!