Segreti pericolosi di Lora Leigh


Buona regola per un lettore, ed in particolare per un blogger, sarebbe quella di mettere subito nero su bianco le impressioni del libro appena letto. Questo perché, converrete con me, è difficile a distanza di giorni ricordare quella frase che ti ha fatto battere il cuore,  o quel particolare passaggio che ti ha fatto sognare. Maggiore è la difficoltà quando si parla di contemporanei, dove per la maggior parte delle volte, sono proprio i sentimenti quelli chiamati in causa. Mi spiego meglio. Quando leggiamo  un romance storico, potremmo passare ore a discutere di Bon Ton, abbigliamento, usi e costumi dell’epoca, ma di cosa discutere se leggiamo un romanzo contemporaneo? Non vi nascondo  che personalmente sono sempre in difficoltà, soprattutto se, proprio come dicevo all’inizio, non seguo la buona regola di scrivere subito le impressioni.

Per leggere la nostra Nota Stridente, cliccate su continua a leggere. 



Direttamente dalla scrivania di Juneross

 Cosa dire dunque di questo secondo capitolo (in Italia) dei Navy Seal? Mumble....ho adorato il prologo, sì questo lo ricordo, perché mi aveva fatto sperare in una storia intensa. Sperare, ed invece già dai primi capitoli il mio pensiero fisso era: un buon romanzo, soprattutto suspence, non dovrebbe dare il tempo al lettore di pensare. Pensare? Ma sì, pensare al bucato, a cosa cucinare per cena....
Cosa ne pensate del Navy Seal Kell Kreiger? Poverino, ha avuto una terribile esperienza, ma che comunque lo ha fatto crescere e diventare un maschio... esaltato! Grande, grosso e buzzurro! Senza dubbio ci stava a pennello nella storia che un seal si rivolgesse ad una ragazza, considerata da tutti viziata, in maniera rozza al loro primo incontro dopo anni: Dimmi, chère, ti hanno mai amata con selvaggia passione? 
Beh, detto cosi può risultare anche carino, devo ammetterlo, ma letto nel contesto del libro mi ha fatto rizzare i peli sul petto. Non so perchè, ma invece di eccitare i miei sensi, questo modo terra terra di apostrofare l’eroina, ha fatto risvegliare la femminista che è in me!
Purtroppo, non è nemmeno colpa del povero Kell, perché ritrovandosi in un romanzo contemporaneo è stato più che facile che la mia mente contorta lo abbia subito associato a qualcuno di mia conoscenza, e cioè all’istruttore della palestra dove ogni tanto oso mettere piede. A dire il vero questo istruttore non ha nulla di affascinante, non si potrebbe nemmeno lontanamente paragonarlo a Kell, a parte i muscoli, la mole da gigante e la propensione a parlare con assoluta irriverenza, il che, credetemi, nella vita reale è abbastanza irritante!
Ritornando al libro, che è  pur sempre un erotico, questo fare di Kell cosi “rozzo” questo parlare di sesso in maniera cosi...cruda, ma non e' nemmeno questo il termine esatto che userei, insomma nella mia mente si e' formata l'immagine di un uomo incolto, un buzzurro, un uomo dei bassi fondi. Questa cosa pero'risulta stridente, perché Kell proveniva da una famiglia ricca e molto in vista.... Insomma c’è una nota stonata, c’è qualcosa del personaggio che mi ha dato fastidio, ma non riesco a capire che cosa sia.  Avete avuto la mia stessa impressione?

Altra nota stridente? Emily! Se avete già  letto il libro sapete che la dolce fanciulla era una tiratrice scelta, che aveva preso lezioni di difesa in una prestigiosa palestra il cui allenamento era riservato ai duri Navy Seals. Eccola la nota stonata, quando si è trattato di dare un pugno al suo aggressore (non posso rivelarvi di piu’) , avrebbe potuto stenderlo facilmente... ed invece, era meglio che rimaneva a casa a fare la calza....

Ah! Stavo per dimenticare una cosa importantissima! Vedete l’importanza di scrivere tutto e subito? A mio modestissimo parere, manca la parte “psicologica” dei cattivi. Ma non siete rimaste a becco asciutto quando smascherati i cattivi, non si capisce perche’ abbiano fatto tali gesti? Mi sono forse addormentata sulle pagine, oppure realmente non si spiega perché i cattivi siano arrivati ad elaborare tali piani? Non dimenticate c’è di mezzo anche una ragazzina che era stata rinchiusa in un ospedale....accidenti,non posso dire di piu’!

Concludo dicendovi che di questo libro ho adorato, oltre al prologo, anche l’epilogo, perché quello che sa fare meglio questa scrittrice, a mio parere,  è proprio alimentare la curiosità
Ed a proposito di curiosita', non doveva esserci da qualche parte un diario segreto? Chissa' perche' ero certa che la storia si incentrasse proprio su di quello. Mah?


Juneross


 



 

26 commenti:

  1. Cara Ross... come non concordare...
    Questo linro mi è piaciuto, ma... manca qualcosa. Inoltre son d'accordo che la scrittrice abbia fatto qualche scivolone, me ne vien in mente un altro palese oltre a quelli segnalati da te, ma non lo scrivo perchè è "spoileroso".
    La psicologia dei cattivi (che son cattivi davvero, brrr!!!)lascia decisamente a desiderare: il perchè di tali azioni veramente aberranti rimane del tutto oscuro, e non è una balla sensazione, dopo rutto l'ansia che han creato nella lettrice.
    Un'altra cosa: non dimentichiamo che tra il precedente libro (Giochi pericolosi) esiste una novella, che mi son prodicata con immensa fatica a leggere in lingua e mi pare (se ho capito bene) che del diario si parli lì... spero che Mondadori pubblichi l'antologia annunciata contente le tre novelle che completano la seie, altrimenti rischiamo di non capirci niente!

    RispondiElimina
  2. oh noco, adesso mi hai messo una curiosita', dai scrivi quello che secondo te manca, ma preceduto da un grande spoiler! all'inizio del commento.

    RispondiElimina
  3. P.s. io nn ci provo nemmeo a leggere la novella in originale, perche' sono certa che ci saranno tanto di quello slang che solo chi e' americano lo riuscirebbe a comprendere appieno!

    RispondiElimina
  4. Questo libro l'ho letto appena uscito e visto che poi ho letto altri 6000 libri, che non ho annotato nulla e che tendo a rimuovere i pensieri negativi, non son sicura di ricordare tutto, e bene, comunque...

    ****SPOLIER****SPOLIER***SPOILER***
    All'inizio lei balla su di un palco in un locale di Spogliarello (il perchè poi non l'ho mica capito...), e lui è lì che la guarda. Lei pensa tra sè di non averci più pensato da tempo, ma le sembra che forse si fosse innamorata di un certo Kell e questo pensiero libidinoso la spinge a vette di eccitazione mai viste (è possibile? boh?)... poi l'autrice afferma che si son sempre amati tanto e che lui da lei era di casa, come un fratello adottivo; in altri momenti non sanno se si amano o no... Insomma: ma che insalatone misto!! Non si capisce niente: lei lo ama o no? e se lo ama da sempre come ha fatto a dimenticarlo? addirittura in un certo momento dice che non se l'è mai spassata con gli adoni che il padre le metteva in casa (e anche qui ce ne sarebbe da dire...) perchè nessuno era come lui, presenravdosi vergine e pura apposta per lui. L'autrice è brava nella scene erotiche, costruisce bene la tensione sessuale, ma manca nella costruzione romantica dei sentimenti, difetta completamente di coerenza, butta elementi a caso e sembra che non rilegga neppure ciò che ha scritto...
    Sarò pignola, ma mi aspettavo decisamente di più!
    ****fine spoiler****

    Questo è uno degli elementi che alle mie orecchie stride come unghie sulla lavagna... brrrr!!!

    RispondiElimina
  5. Vero, vero Noco! Ecco quello che non riuscivo a capire

    SPOILERRRRRRRRRRRR!

    Prima viene detto che Kell si e' tenuto alla larga da lei per 5 anni, per rispetto, perche' era irrangiungibile,anche se alla fine la scrittrice da un'altra spiegazione, forse piu' logica della prima che dava all'inizio, ma ritornando a noi: se per anni ti sei tenuto lontano per non "profanarla" perche' le prime frasi sono di sesso? E' come se io incontrass per caso un vecchio amico, che mi e' sempre piaciuto, ma con il quale ho sempre avuto un rapporto rispettoso, non ci siamo mai scambiati un bacio, una carezza e questo mi dice: io e te finiremo a fare sesso, non so quando, ma stai sicura che ti ci porto a letto!' Mbe'...una botta sicuro la rimedi...ma in testa, scostumato!

    Fine SPOILER!!!


    Concordo con noco, le scene di sesso questa volta non le ho saltate, perche' la scrittrice ci ha saputo fare :)

    RispondiElimina
  6. Dunque, vediamo se ho capito bene: lei e lui si conoscono da sempre, lui l'ha sempre trattata un po' a sorellina minore, non l'ha mai toccata per rispetto ma lo arrapava. Lei lo conosce da una vita, ci ha sempre pensato, un po' ne era innamorata ma lui non se la filava. Ora lei e' una figa pazzesca, lui un maschione nerboruto e, sullo sfondo di una storiaccia criminale abbastanza assurda, si danno allegramente ad acrobazie erotiche fra una sparatoria e l'altra.
    Mi sembra di averla già letta questa storia....ma non e' uguale al precedente della Leigh?
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  7. Che io sia d'accordo con Noco, ci sta, ma quello che mi fa venire l'orticaria è che sono d'accordo con la Ross!!!!!
    Questo libro, che mi è piaciuto ma niente di che, ha grosse lacune anche secondo me.
    Infatti perché perché quel gra figlio di una grandissima zoc.... di quel cattivissimo intrufolato, ha fatto ciò che ha fatto? Ma che razza di robaccia disgustosa sei? Dammi una spiegazione no?

    Altra cosa, so perché la Ross ha apprezzato il lato erotico del libro, perché è normale

    SPOILER

    mancano scene roventi di sesso estremo e lì ha deluso me, oltre a tutto quanto già detto dalla strega Ross e dalla fatina Noco.
    Un bacione a tutte e due, vi voglio bene ma a Ross di più ;)

    RispondiElimina
  8. Ah! bestiaccia, non ti preoccupare che ti becco alla prossima vie en rose!!!
    Pero e' vero che le scene di sesso non erano male? Considerato il fatto che lui parlava di sesso come un infoiato dei bassi, le scene non erano volgari :)
    E poi si, non si capisce la tendenza strana di quella li....ma quando lo leggono tutte sto libro cosi lo possiamo commentare come si deve?

    RispondiElimina
  9. erano normali scene di sesso, scritte benissimo e arrapanti, perché la Leigh in quello è molto brava.
    La parte suspence poteva essere sviluppata meglio.

    Solita domanda: chi lo ha letto in originale? Ci sono tagli?
    Perché alcune cose veramente stonano... più di me quando canto!

    RispondiElimina
  10. Io sono d'accordo con Lucilla: ma la trama non è identica a quella del precendente romanzo della Leigh? Alla faccia dell'originalità! :-P

    RispondiElimina
  11. Posso fare la voce fuori dal coro? sì?
    Bene perchè a me invece questo libro è piaciuto molto. Mi aspetto le risposte nei racconti/romanzi che mancano, sia sui doppiogiochisti che sul cattivo.
    Poi non so, io penso che se qualcosa manca è stata tagliata, come per l'altro romanzo. Tanto ormai abbiamo capito che sono traduzioni integrali solo quelle che ce l'hanno scritto in copertina.

    Ah Lucia per me la Leigh quando scrive sesso è fuoco pur senza perversione alcuna!

    Libera

    RispondiElimina
  12. eh Libera, ma il problema e' proprio questo, il libro e' piaciuto, anche se alcune come hai letto hanno avuto l'impressione che la trama fosse troppo prima alla prima.
    Ma alla fin, fine, per i contemporanei vale molto il proprio gusto, perche', proprio come dicevo nell'introduzione, di che altro si puo' discutere?

    RispondiElimina
  13. Siamo alle solite!
    Il libro è il QUARTO episodio, mancano i due racconti, che sono abbastanza fondamentali per seguire in modo coerente il filo conduttore.
    Mancano anche alcuni dialoghi, alcune scene, e parti di "ragionamenti" dei protagonisti.
    Se il libro fossse stato letto come unico si potrebbe apprezzare il maschio alpha, le scene erotiche, ma di sicuro non si capisce nulla delle motivazioni dei cattivi e dei pseudo traditori.
    Di questo libro non si può parlare senza fare spoiler, e a quanto ho capito ancora parecchie lo devono leggere.
    Comunque, sarò anche di parte, ma a me è piaciuto. Lo stile un po fuori dagli schemi della Leigh io lo apprezzo.
    Saluti
    LidiaS

    RispondiElimina
  14. Lidia S. lo hai letto in originale?

    RispondiElimina
  15. Si, letto in originale.
    Sono stata colpita da una forma acuta di Leigh-mania :)
    Ero stanca di duchi, pirati, marchesi, sceicchi, ed ho scoperto la Leigh, non metto in dubbio che alcune sue "teorie" o sviluppi di vita di coppia sono molto alternative, però letta con lo spirito giusto è piacevole.
    Saluti
    LidiaS

    RispondiElimina
  16. Lo sapevo che la LidiaS avrebbe soddisfatto le mie domande.
    Lo vedete che taglianoooooooo!
    Porcaccia snaturano le storie e rendono un cattivo servizio alle autrici.
    Comunque, non dico che non mi è piaciuto, solo che credevo fosse migliore.
    Ho preferito il primo e non ditemi che sono viziosa!

    RispondiElimina
  17. Lidia, lo hai letto anche in italiano?

    RispondiElimina
  18. Letto anche in italiano. Qualcosina è stata accorciata, ma il problema maggiore sta nel fatto che il racconto che precede dà gli indizi giusti per seguire e capire il filo conduttore. I cattivi? Fuentes e chi altri? Perchè è in pericolo Emily? Nath è ancora vivo? Ma soprattutto chi è Nath?
    E' vero che l'autrice spesso da delle informazioni su personaggi che conosceremo in seguito, ma le basi che crea se vengono posticipate a causa di un ordine non meglio precisato di pubblicazione come si fa a seguirle?
    Se riesco a raccogliere le "idee" in modo coerente provo a inviare un commento con qualche spoiler in più.
    Intanto non mi stanco di dire, è un buon romanzo. La trama potrebbe sembrare uguale, ma del resto si sta parlando di una squadra. Un team in cui l'indole alpha è ben presente in tutti. Ma il vero alpha chi è? Lo vorreste sapere? Arrivate al sesto libro anzi anche oltre, quando il nome della saga cambia ma i personaggi li abbiamo già incontrati:)
    LidiaS

    RispondiElimina
  19. Oddio Lidia, non mi mettere ancora pubblicità, come il vero Alpha? Che cosa vuoi dire? Come cambia nome la saga?
    Rispondiiiiiii

    RispondiElimina
  20. Lidia ti riferisci alla serie Elite Ops? Del primo libro il protagonista è Nathan...

    RispondiElimina
  21. @Noco, si proprio quella!
    I collegamenti con questa sono parecchi, ritroviamo tutta la squadra Durango (?)(scusate ho un vuoto di memoria), c'è lo zio di Nathan, c'è...basta così!
    Buona lettura per l'attuale romanzo :)
    @Lullina non ti disperare, fammi tutte le domande che vuoi, lo so che vuoi sempre tanti spoiler
    Saluti
    LidiaS

    RispondiElimina
  22. Beh pure a me è piaciuto parecchio, il fatto che manchino le altre storie prima che spiegano alcuni come e perché di questo lo immaginavo, purtroppo noi subiamo questo salto di pubblicazioni nonché taglio di parti, cosa che mi scoccia molto! pubblicate integrale per favoreeeee!!!
    beh LidiaS, con i spoiler adesso sono più curiosa di prima e non perderò un solo libro della Leigh (che sto adorando è molto brava)
    un bacione a tutte

    RispondiElimina
  23. lidia, appena puoi scrivimi in privato, ormai sono troppo curiosa anche ioooo!!

    RispondiElimina
  24. Ecco Lidia fai un bell'articolo semi-pubblico via mail che siamo tutte curiose (uff debbo mettermi anche io a leggere in originale!!!!)

    Libera

    RispondiElimina
  25. sapete dirmi il nome del primo libro che precede questo e se ci sarà un seguito? sono troppo curiosa di leggere la love story tra la "camaleonte" e l'altro navy seal! :) risp please!!

    RispondiElimina
  26. Ciao Valentina, ecco come e' composta al momento la saga, che purtroppo conta anche dei racconti ancora inediti:
    1- Reno's change ( una storia breve contenuta nell'antologia Honk if you love real men0
    2- Giochi pericolosi
    3- For Maggies Sake ( pubblicato nell'antologia Real me do it better)
    4- Segreti pericolosi
    5- Killer Secrets
    6- Atlanta Heat ( pubblicato nell'antologia Rescue Me)

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!