Una donna indimenticabile di J.R. Ward

TRAMA
Lei è una splendida ereditiera piena di certezze. Lui è l'unico uomo in grado di farla vacillare... Il crimine dilaga nei salotti dell'alta società di Manhattan. Un killer senza scrupoli ha preso di mira le donne più in vista, gettando ombre oscure fra gli agi e il lusso. Ora però, nessuno è al sicuro, prima fra tutte l'affascinante e temuta Grace Hall. Quando il cerchio del terrore si stringe intorno a lei, la donna decide di assumere una guardia del corpo. Nulla le fa sospettare che dietro allo sguardo penetrante e affilato di quell'uomo, si nasconda un pericolo insidioso quanto irresistibile. E nonostante provino da subito a stabilire regole chiare e irremovibili, tutte le loro mosse li porteranno ad avvicinarsi ogni ora di più. Mentre la tensione sale alle stelle, e l'orrore diviene sempre più tangibile, i due dovranno arrendersi all'unica certezza che valga la pena di essere difesa... Quella che va oltre il passato e il presente, spingendoli senza esitazioni verso un orizzonte comune.


 Direttamente dalla scrivania di Lety

Appena mi è stato detto che era uscito questo libro, di ispirazione alla scrittura della serie BDB mi sono detta che non potevo perdermelo!
In men che non si dica è stato nelle mie mani e l'ho subito iniziato a leggere.
Va detto innanzitutto che la lettura di questo libro è davvero molto scorrevole e la traduzione di Silvia Zucca (da noi tutte conosciuta come Sylvia Z. Summers) è davvero accurata, meno male!!!
Mi è piaicuto? Sapete che non lo so... di sicuro è stata una lettura piacevole, ma... ho trovato i protagonisti un po' "zoppi".
Lui il bodyguard tutto di un pezzo, un ex militare dal passato oscuro e travagliato, che cede piano piano all'attrazione e poi all'amore per questa "contessa" dall'alta società newyorkese... Lei ricchissima, ma buona e semplice (maddai!!!), che sta divorziando da un conte crudele (ari-maddai!!!)...
Beh, i protagonisti di per sè sono un pochino stereotipati (cosa che a me fondamentalmente va anche bene, VIVA i vecchi clichè).
 Tutto sommato sarebbero anche credibili se l'autrice avesse approfondito un po' la loro storia passata!
Secondo me mancano delle parti fondamentali nel confronto tra i due. E' vero che se presi separatamente abbiamo dei racconti del loro passato, ma non ben condivisi tra di loro,infatti non ci sono chiarimenti decisivi tra i protagonisti, che privilegiano dialoghi sui generis "non possiamo - ti voglio - non possiamo - ti voglio" (e che pa**e!).
SPOILER
Inoltre la storia della sorellastra la buttiamo così?! Questa è stata veramente tirata via, indecenza... forse voleva farne un libro a parte? Lo spero, perchè come ce la racconta è davvero senza senso!
Fine SPOILER


Posto che gli ultimi libri della Ward sui BDB non mi hanno fatto impazzire, ma questo di esordio non lo vedo molto "ispirativo" alla saga e siamo molto lontani dalla passione che suscita la lettura dei libri dedicati a Whrat o Z.
Quindi sì , purtroppo per me, questo romanzo va dritto dritto nelle Malelingue!
Peccato che al momento non riusciamo a trovare un libro di nuova uscita che ci faccia esultare!
Ma non molliamo, lo troveremo! 
Lety
 





10 commenti:

  1. E brava Lety, che con la tua bravura mi hai fatto risparmiare qualche soldino!
    Questa Ward tutti me la incensano e io volevo cominciare a conoscerla, ma non da questo romanzo, allora.
    Noto che questo Z ha lasciato il segno....
    Sempre una penna puntuta, la nostra Lety. Bravissima!
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  2. Eh eh eh..sono qui al lavoro piegata in due sulla tastiera.. tutti mi prenderanno per una scema, ma la Lety è la Lety e mi fa troppo ridereeeeee...;)
    Il libro, ahimè, ce l'ho..ed è ancora lì che mi aspetta..;) hi hi hi... ora però mi hai smontata ancora di più...va bene via, mi farò forzae mi butterò nel baratro della lettura..come sono tragica!!! ah ah ah..
    SereJane

    RispondiElimina
  3. Come sempre un bel pezzo Lety, da ridere e riflettere... mi sa che il libro della Ward resterà ancora un po' in fila per la lettura...

    Libera

    RispondiElimina
  4. Anche per me ultimamente trovare libri che mi entusiasmino è difficile...dopo La Stirpe e Il Gioco della Notte...il BUIO!

    Questo è stato piacevole da leggere (forse per la traduzione accurata, a mio avviso determina loa qualità di un romanzo al 70%), ma confermo l'opinione di Lety, nulla di che. Che sia stata d'ispirazione per i BDB mi sembra strano, anche quella saga poi...dopo Zsadist il nulla! ^^

    Bravissima tesorona!
    Baciottissimi

    RispondiElimina
  5. Carissima Lety, sono d'accordo in toto con te.
    E pensare che adoro la Ward, guai a chi me la tocca, ma questo libro sembra scritto da tutt'altra persona.
    L'ho letto tempo fa e non mi ricordo niente di ciò che ho letto (no, Ross, non è l'Alzheimer...), è stata una storia che mi è scivolata addosso... Boh?

    RispondiElimina
  6. A me era piaciuto ma è l'unico della ward che conosco, rimediato, scaricato la serie della confraternita sul reader, ma ancora non letti perché il paranormal non mi entusiasma dopo giudicherò nuovamente anche questo!

    RispondiElimina
  7. privilegiano dialoghi sui generis "non possiamo - ti voglio - non possiamo - ti voglio" (e che pa**e!)
    praticamente tutta la storia di Twilight o.O
    Vale

    RispondiElimina
  8. Mi fa piacere che la mia opinione sia condivisa, grazie ragazze...
    La prossima volta spero in una bocca di rosa :)
    Lety

    RispondiElimina
  9. Per prima cosa, all'amica che mi ha prestato questo libro: "è sempre parcheggiato nella mia libreria"
    Come avete capito se non era per "qualcuna" io non avrei perso nemmeno il tempo a cercarlo.
    Un libro presentato in modo altisonante e molto fuorviante.La prima volta che ho visto la promozione di questo titolo avevo capito che era un prequel della "confraternita". Non è che sia una fan sfegatata di questa saga, la leggo, ma preferisco la Adrian (spero che no mi linciate, ma i gusti sono gusti).
    Come già detto da qualcuno, è un libro che non lascia nessun segno. Anzi lascia solo il segno nella libreria dove fa da scudo alla polvere :)
    Saluti
    LidiaS

    p.s una curiosità, ma c'era anche una sorellastra?? Sono troppo pigra per andarlo a rileggere...

    RispondiElimina
  10. bohhhhh... un mi ricordo nulla...

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!