L'amante della contessa di Bonnie Dee

 Ummm...ummm... Da tempo non mi viene in mente di fare una vera malelingua...sarà perchè non ho letto molto nell'ultimo periodo?! Non saprei dirvi...so soltanto che a volte, alcune letture, portano un desiderio incommensurabile di malelinguare! Avete letto "L'amante della contessa" di Bonnie Dee?! Beh! Se non lo avete fatto, a mio modesto avviso non vi siete perse nulla! Già la trama mi lasciava un pò perplessa per la figura del protagonista maschile.

Eccovi la trama: La contessa Meredith de Chevalier è nota in società per le numerose e spregiudicate avventure amorose. Al punto che lord Whitby è convinto che la sua sensuale bellezza, capace di sedurre ogni uomo, possa trasformare il giovane figlio Chris, il cui unico interesse è la botanica. Così le chiede di farlo diventare suo amante affinché venga educato all’arte della seduzione e ai piaceri del sesso, in grado infine di scegliersi una moglie che gli dia un erede. Meredith accetta la proposta, senza immaginare cosa succederà una volta che la passione di Chris sarà accesa…

1) Sarà che ormai sono abituata agli uomini alpha?! Per me però un eroe DEVE essere un vero eroe!
Chris invece è ingenuo, vergine e troppo buono. Non ha alcuna esperienza insomma...
Il problema a questo punto è uno e fondamentale a parer mio: non credete anche voi che questo giovanotto si sia innamorato più del sesso che della donzella, non avendo sperimentato altro?! Come riesce ad innamorarsi in così poco tempo non avendo mai e dico mai baciato, amato, flirtato con un'altra?! E' ovvio che essendo un romanzo d'amore, si immagina il "vissero per sempre felici e contenti"...ma siamo certe?! Di solito, chiuso un romanzo l'idea è questa e non trapelano dubbi. Ma in questo romanzo, non sovviene il dubbio che col tempo sia un amore destinato a naufragare data anche la differenza di età tra i due?! (Lui è veramente troppo piccolo!) Forse, il problema è che esiste un proseguio?!

2)L'autrice ha coniugato diverse scene, scritte di certo in momenti differenti. La storia, per intenderci, non fila liscia come dovrebbe ma si inceppa in più punti. Sembra che salti senza continuità. Saranno i soliti tagli?! Ma...stavolta non direi...!

3)La componente psicologica è quasi assente. Si poteva approfondire il passato della contessa...il perchè delle sue scelte...(non aspettatevi la verginella della situazione: a lei, il sesso piace e lo pratica a prescindere dai sentimenti!) Sembra un articolo di giornale: fatti e nessuna emozione...

4)Brutte parole a iosa...ma è proprio cosi' eccitante usarne tante?

5) 4,50 euro...un pò eccessive per la sottigliezza del libro. Non credete anche voi?

 Ho esagerato?! Oppure...ho dimenticato qualcosa?!

Ele 





 border=

8 commenti:

  1. Ele...mi fai schiantà!! hi hi hi...volevi dire qualcos'altro!!??? ah ah ah...l'hai massacrato!! Effettivamente abituate sempre agli uomini alpha credo che faccia un discreto effetto ritrovarsi davanti ad un verginello incompetente... o mamma..non riesco proprio a immaginarlo..;)
    Che si innamori di lei come un adolescente che non conosce l'amore ci può anche stare..ma... che la storia possa durare..la vedo un pò dura...
    e poi...appassionato di botanica?? oh maronna mia...non è che la cosa mi ispiri poi così tanto..hi hi hi... insomma mi sembra proprio uno sfigatello questo qui!!! hi hi hi..;)
    Grazie ele per l'avvertimento!!!! lo eviterò con cura!!!;)
    SereJane

    RispondiElimina
  2. Carissima Eleonora, quanto mi fa piacere rileggere una tua recensione, mi sento un po' sola qui contro la Ross, le altre dicono sempre che è bella e brava!
    Questo libro l'ho acquistato in ebook a 2,90 Euri... mi sa che ho fatto benissimo...
    Lo avevo iniziato, ma poi... la storia non mi tirava... ok ora lo riprendo così vedo se hai ragione tu, ma tanto sono sicura che ce l'hai.
    Un bacione

    RispondiElimina
  3. @SereJane in effetti, non ho voluto dire altro...
    @Lulli non ti preoccupare...noi conosciamo bene la Ross!!!
    L'incantatrice raccatta consensi, ma sappiamo di che pasta è fatta! ihihihhi!

    RispondiElimina
  4. Eleonora che bello rileggerti. Come ti ho scritto su fb dopo averlo finito mi son chiesta se non mancasse una parte. Tutta quella della storia e magari anche la protagonista ... o forse il protagonista... non so mi è sembrato troppo povero... quasi solo un assaggio ^_^
    A parte la sottigliezza del libro in sè, anche quello che è scritto è poco, giusto quealche scena di sesso, ma di storia non ce n'è proprio. I termini non mi disturbano più di tanto ma le sciocchezze sì. Anche a me è parso che lui si sia innamorato del sesso e non della donna, certo se fosse accaduto al contrario non avrei avuto dubbi neanche sulla differenza d'età e d'esperienza... ma così...
    Ma c'è un seguito? Lei muore di parto e lui capisce davvero cos'è l'amore?

    Libera

    RispondiElimina
  5. Che piacere rileggerti, Ele! Dunque, credo proprio che tu abbia ragione: le case editrici dovrebbero scontare un po' le sottilette, ma si sa....
    Per quanto riguarda il contenuto, non potrei essere più d'accordo: la solita vecchia storia del verginello ingenuo che s'innamora della nave-scuola. Assolutamente scontato, come scontato e' che anche lei s'innamori, con tutto quel che segue; alla faccia dell'originalità!
    D'accordo che non tutti i romanzi possono essere altrettanti capolavori, ma insomma....
    Ciao
    Lucilla



    RispondiElimina
  6. Questa è la trama del seguito
    The man of her dreams is a nobleman. Whats a poor ladies maid to do? Reinvent herself, of course. La Comtesse de Chevalier is back! This time Meredith, the heroine of The Countess Takes a Lover, helps her maid, Cecile Lambeaux pass as a gentlewoman in order to gain the attention of Sir Nathaniel Covington. As Cecile and Nathaniels connection grows ever deeper, Ceciles lie hangs over her head. Meanwhile, Meredith and Chris work through their own relationship issues regarding trust. Will both women learn their lesson about keeping secrets before they ruin their chance at love?

    L'uomo dei suoi sogni è un nobile.Cosa può fare una povera cameriera? Reinventarsi naturalmente!
    La contessa è tornata! Questa volta, Meredith, la protagonista di "L'amante della contessa" aiuta la sua cameriera a fingersi una gentildonna per attirare l'attenzione di Sir Nathaniel. il rapporto tra i due diventa sempre più profondo, ma la menzogna pende sulla testa di Cecile. Nel frattempo, Meredith e Chris lavorano sui proprio problemi dovuti alla fiducia. Spranno le due donne mantenere i segreti per salvare le loro relazioni...

    scusate per la mia traduzione...ma scrivo tra una telefonata e l'altra!

    P.S. Visto che avranno problemi?! Era ovvio!

    RispondiElimina
  7. Ciao,
    sono anche io d'accordo che il libro non vale la spesa (io l'ho letto in 3 ore!) e che la storia non è un granché, ma per fortuna che non è stato appofondito il passato della contessa (anche se qualcosa è stato scritto), in fondo lei semplicemente si gode la vita e si innamora di uno che ha 6 anni meno di lei. E' vero, lui è buono e naturalmente si fa prendere dalla novità del sesso. Ma non credo sia una cosa distante dalla realtà. E poi i problemi sul futuro. Ma che importa: nel romance è così, io mi sono chiesta come sarà il futuro di Elisabeth e Darcy.
    Gio

    RispondiElimina
  8. Non avrei considerato questo libro, ma dopo questa recensione comincio a pensare che faccia proprio al caso mio! Non amo gli eroi maschio-che-non-deve-chiedere-mai, mi piace che la protagonista abbia un passato interessante, ho una predilezione per gli eroi studiosi-letterari-NERD (e un botanico fa proprio al caso mio) ^_^
    avrò gusti tutti al contrario, ma non vedo l'ora di procurarmelo! (in originale, possibilmente, che io delle trasposizioni in italiano non mi fido neanche un po'...)

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!