Pisa Book Festival 2012

Direttamente dal Pisa Book Festival.
La nostra inviata speciale, SereJane, ci fara' fare un giro virtuale tra gli stand e le proposte della piccola e media editoria.
 
Ore 8.30: 
Inizia la preparazione!!!!!;) Ovviamente non avró mai lo stile e la raffinatezza della nostra cara Ross...(vi ricordate i famosi e splendidi completi di Matera???) ma cercherò di presentarmi al meglio, per rappresentare il blog..;)))
Bene, apriamo l'armadio....mmmmmhhh.... questo no....quest'altro no.... eccolo!!!!!;) Credo proprio di aver trovato il vestitino giusto giusto per l'occasione..;)
Se proprio volete vederlo a breve vi invierò una fotina per farvi giudicare voi stesse!!;)
Corro a prepararmi!!;))

Ore 10.00: 


Eccomi finalmente arrivata!!! Mamma mia come sono emozionata!!!!;)
Mi fiondo al bancone dell'ufficio stampa per ritirare il pass e la responsabile mi accoglie, dicendomi:
"Siii!! Tu sei la ragazza del famoso blog!!!!"
Hi hi hi che gioia!!!!!:) Rosss...hai sentito??? Abbiamo già fatto scalpore!!!;))))
Bene ragazze, davanti a me vedo file e file di stand zeppi di libri.... credo che possiate immaginare la mia gioia!!!;)
Non mi resta altro che buttarmi!!!
A più tardi con nuovi aggiornamenti!!;)



Ore 13.30: 
Pausa pranzo!
 Ammetto che i tacchi cominciano a farsi sentire, ma non posso negare che mi sto divertendo un mondo!!!;))))
E' veramente fantastico ritrovarsi in mezzo a tanti libri, girottolare, osservare e conoscere nuove persone con la nostra stessa passione per la lettura.
Stasera vi faró un riassunto dell'idea che mi sono fatta, ma ora vorrei puntare l'attenzione su alcune case editrici che mi hanno colpito di più.
La prima: La vita felice. Non è la prima volta che mi fermo ad osservarla, negli anni è sempre stata una tappa obbligatoria..e sapete perchè? Beh, perchè ogni edizione del Pbf propone manoscritti introvabili di Jane Austen!!!!
Così mi sono fermata a fare due chiacchiere con la rappresentante della casa e mi ha detto che per loro la Austen è una vera e propria amica! Una passione, un mito! Ed è proprio per questo che cercano sempre di portare alla luce i suoi testi minori e di pubblicarli con il testo a fronte originale. Inoltre si occupano di ritrovare anche romanzi di altre autrici, di letteratura romantica e non,  che hanno lo stesso problema della reperibilitá. Insomma un impegno veramente importante e apprezzatissimo sia da noi amanti del genere, ma anche, mi raccontava la signora, dai giovani che si avvicinano a questi classici autori.
Incontro davvero interessante. Lo sapete che di Jane Austen potrei stare a parlare ore e ore.

Passiamo ad un genere l'attuale: l'erotico! Pensate davvero che questo genere sia nato dopo 50 sfumature?? Beh non è così... Ora è sicuramente nel suo momento di massimo splendore, anche se c'è chi pensa che sia solo un bluff, ma in realtà esiste da molto, molto tempo...
Ho avuto il piacere di incontrare il rappresentante della casa editrice Damster, che indice giá da qualche anno un concorso per racconti erotici. Mi ha inoltre confessato che la famosissima Melissa P. prima di diventare conosciuta, è passata da loro. Insomma sembra che allora queste piccole case editrici accettino di buon grado questo genere?! Devo ammettere che infatti, il responsabile mi parlava con grande orgoglio delle sue autrici, dicendo che alcune, se fossero un pò più conosciute, potrebbero sfondare e arrivare ai livelli di E.L. James!! 

Accidenti!! Sembra proprio che non abbiamo scampo dall'erotico!

Un'altra casa editrice che ho avuto il piacere di incontrare è la GiovaneHolden Edizioni.
Ho conosciuto la direttrice, che mi ha illustrato e fatto conoscere tutti i libri romance della loro collana narrativa. Mi sono sembrati molto aperti a ricevere qualsiasi tipo di manoscritto, senza alcun tipo di pregiudizio...finalmente!

 La responsabile è anche stata molto curiosa di saperne di più sul blog e mi ha addirittura regalato un libro per poterli valutare! Insomma veramente carinissima e disponibile!
Devo però dirvi che, a quanto pare, in alcuni casi richiedano un contributo per la pubblicazione.

Ultimo incontro interessante con BiancaeVolta Edizioni. Questa casa ha proprio una linea tutta dedicata al femminile. Non proprio romantica, ma più tendente all'ironico. Devo ammettere che comunque mi ha colpito molto, i titoli mi hanno incuriosita. Quindi ho acquistato uno dei titoli più simpatici, una specie di guida sugli uomini. Infatti, mi raccontava la rappresentante della casa editrice che  l'autrice dopo varie delusioni d'amore ha preso la decisione di sfogarsi e di classificare gli uomini!

L'ho trovata un'idea molto divertente. Vi saprò dire!
Ora ragazze è finita la pausa, me ne torno ai miei giri, ma soprattutto vado ad incontrare l'ospite misterioso!

Ore 20.00: 
Sono ufficialmente uscita dal Pbf e sono davvero distrutta! Devo anche ammettere però di essere veramente felice di questa magnifica esperienza e, se permettete, vorrei cogliere l'occasione di ringraziare la carissima Ross per avermi dato l'opportunità di rappresentarla e di vivere una giornata da vera reporter.

Passiamo però a qualche nuova news.
Nel pomeriggio ho incontrato un altro paio di case editrici interessanti.
La prima: Bel-Ami. Con il suo rappresentante ho intrattenuto una piacevole chiacchierata sugli autori esordienti. Eh si care mie, questa volta ho preso qualche informazioni per le colleghe scrittrici! La Bel-Ami, ad esempio, è alla ricerca di racconti o poesie da inserire in una nuova collana. A questo proposito vi faccio inoltre notare che: non chiede alcun contributo e accetta qualsiasi genere! Quindi nessun tipo di pregiudizio verso il genere romance.Insomma potrebbe trattarsi di un buon trampolino di lancio per raggiungere la grande editoria.

Altra casa editrice che ho incontrato è stata: Linee Infinite. Questa casa possiede varie linee per l'appunto, tra cui una chiamata proprio Romantika.
Così ho passato molto tempo a scuriosare tra i loro titoli, che spaziano dal romance puro al paranormal e naturalmente non ho mancato di acquistare qualcosa. E' stato impossibile trattenermi!
Parlando di questa interessante casa editrice vorrei giungere a rivelarvi il nome dell'ospite misterioso che sono andata ad incontrare, una cara amica: Monica Peccolo, il cui primo romanzi, Il senso interno del tempo, e' stato da qualche settimana pubblicato. Non voglio però rivelarvi altro perchè nei prossimi giorni avrò il piacere di parlarvi molto più specificatamente del nostro incontro, con una piccola sorpresa annessa.

Cominciamo a tirare le fila di questa giornata.
Ci sono alcune riflessioni da fare...
Vi ho parlato delle case editrici che mi hanno colpito di più, quelle che senza pregiudizi accettano e pubblicano qualsiasi genere, senza distinguerlo tra serie A e B.
Devo considerare però che tante altre non avevano nemmeno un titolo del genere Romance e ciò mi fa capire che, nonostante il genere sia uno dei più venduti, anche le case editrici più piccole tendono a sottovalutarlo e a escluderlo dalle loro linee, come se non fosse abbastanza "intellettualoide"...
In uno dei commenti che avete lasciato a questo post, qualcuno ha notato,giustamente, che tante case editrici erano a pagamento. E' vero, cosi come  molte altre, anche importanti, non lo erano.
Purtroppo anche questa è un'altra questione su cui riflettere.
E' giusto chiedere un compenso per i sogni di una persona?
Oltre a questo, non dimentichiamoci che scrivere è fatica, sacrificio, studio...E' corretto farsi pagare per tutto cio'?
Fortunatamente esistono tante case editrici che non chiedono niente!
Credo però che su questo argomento continueremo a dibatterci per molto tempo.
Insomma ragazze, come avrete capito il Pbf ha i suoi pro e contro, ma per me è stata comunque un'esperienza unica e davvero istruttiva.
Spero davvero di essere riuscita a mostrarvela al meglio e di avervi trasmesso un pò di quelle emozioni che ho provato io!
Grazie a tutte per avermi seguito con tanta gioia e entusiasmo fino a qui!

La vostra Bloggerina d'assalto,
SereJane

 







 border=

9 commenti:

  1. Ma... ho visto che c'è pieno di editori a pagamento.

    RispondiElimina
  2. Bravissima SereJane!! Sembra di essere proprio lì con te a visitare il Pisa Boook Festival, ottimo stile narrativo, sei una grande!

    Valentina

    RispondiElimina
  3. Meraviglioso articolo, Sere, alla prossima occasione ti vengo dietro! Com'era il tipo della Damster? Heheheh....
    Libri, libri, libri!!! Dev'essere un paradiso....
    Bravissima!
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  4. Brava Bimba d'assalto, sei anche un'ottima reporter, aspetto il prossimo appuntamento.
    Ammetto di non conoscere per nulla le case editrici che hai citato... quelle a pagamento credo siano da snobbare. Molto meglio arrivare per merito e non pagando... almeno questo è il mio parere.

    RispondiElimina
  5. La questione non è chiedere il compenso per i sogni di una persona. I furbetti a pagamento ci sono sempre stati e sempre ci saranno. E' la persona che sogna che deve farsi furba a sua volta e studiare invece di sognare, perché un libro buono l'editore non a pagamento lo trova. Il problema è che l'ansia del pubblicare a tutti i costi spinge chiunque, anche chi non ha le capacità, a pubblicare, e allora il sognatore di turno cade in queste reti inutili e dannose.

    RispondiElimina
  6. Bravissima Serena! Sai che la casa editrice Damster mi incuriosisce molto? Ho dato un'occhiata al suo sito e non è solo erotico anzi! E' un po' che la tenevo d'occhio perchè mi sembrano molto attivi e partecipano a tutte le fiere il che mi fa pensare che investano molto e secondo è indice di serietà e passione, mi fa piacere leggere del tuo riscontro positivo!

    RispondiElimina
  7. Il Pisa Book è giunto alla 10 edizione, ed è considerato il terzo appuntamento a livello nazionale dopo Torino e Roma. Anche in questi festival così importanti troviamo editori a pagamento accanto a quelli seri. Ricordo benissimo a Torino lo stand di Albatros- Il Filo accanto a quello della Mondadori ma per questo nessuno scredita l'importanza di questi altri festival. Il Pisa book è dedicato proprio alla piccola/media editoria, quella che si occupa di coprire settori lasciati scoperti dalle big. Un certo genere, una certa narrativa straniera, libri stampati in pochi esemplari con tecniche particolari. Un posto dove chi ama leggere ritrova il suo mondo e respira un'aria diversa. La cronaca di SereJane ha voluto raccontare un po' di tutto questo. Al prossimo Pisa Book!

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!