Passa ai contenuti principali

La rosa del Drago di Angela White


TRAMA:
Figlia illegittima di un nobiluomo, Shayla ha passato in convento la maggior parte della sua vita. Dopo la morte del padre, e prima che possa farsi suora, lo zio lord Seraphin manda un gruppo di mercenari a prenderla. Progetta infatti di offrirla in dono a Enrico Plantageneto, giovane re d’Inghilterra, per ingraziarselo. Al corrente delle sue cattive intenzioni, la fedele e anziana serva Fia, che accompagna il drappello, aiuta Shayla a scappare sfidando il volere del lord. Ma nella fuga il cavallo si imbizzarrisce, e Shayla sarebbe perduta se non fosse per l’intervento audace di un affascinante cavaliere. Il suo nome è Benjamin, noto in tutto il regno come il drago di Kingsden. Un drago determinato a combattere contro ogni intrigo, pur di proteggere la misteriosa fanciulla che il destino gli ha fatto incontrare…

Terzo romanzo della serie medioevale "Le profezie della strega scalza" che al momento e' cosi compsta:
1- Il Castello dei sogni
2- Di ghiaccio e d' oro 
3- La rosa del Drago

Per leggere la nostra recensione, clicca su continua a leggere




Direttamente dalla scrivania di Libera

 Basta leggere le prime pagine del nuovo romanzo di Angela White e ci ritroviamo catapultati, come per magia, nel castello della strega scalza, davanti al suo fuoco sempre acceso, in cui solo lei riesce a leggere attimi di futuro.
Il protagonista lo avevamo già conosciuto nel primo libro, il Drago che ha fatto della protezione del Leone Dormiente lo scopo della sua vita.
Benjamin è un uomo complesso, pieno di cicatrici visibili e no, pieno di contraddizioni. Guerriero spietato, suona la cetra con più delicatezza di una vergine. Racconta storie piene di speranza e ottimismo, è sicuro di non avere più un cuore.
Per rimarginare tante ferite e ridargli fiducia nella vita e nella sua capacità di amare era necessaria un'eroina di spessore. E Shayla dimostra di avere risorse impensabili.
Il suo background non è meno triste. Bollata come bastarda e figlia di meretrice, non è mai stata accettata davvero dalle compagne di noviziato, anche se da quando è entrata in convento non ha più sofferto il freddo e la fame.
Sempre in balia delle decisioni altrui si ritrova nella fortunata occasione di poter scegliere e scappare al suo destino. Ma proprio quando pensa di essere riuscita a gabbare la sorte ecco che una doccia gelida la riporta ad essere quello che tutti vedono: una bellezza da sfruttare.
La difficoltà più grande però sarà trasformare il suo amore per un drago in un uomo che l'ama. Come ci riuscirà non ve lo dico, altrimenti cosa vi resterebbe da leggere?
Anche i personaggi secondari che ritroviamo con piacere, hanno una loro importanza, ma restano due storie aperte che spero Angela tradurrà in altrettanti libri. Presto.
Libera
 




Commenti

  1. Devo ancora leggerlo e già mi piace!
    Rimedierò al più presto :)
    Cassie

    RispondiElimina
  2. Angela White è ormai entrata di diritto nel giardino delle Rose Nostre. Amo il suo stile, i suoi personaggi, le sue storie, la musicalità e il ritmo delle sue parole. Quando inizio a leggere i suoi libri, entro nel mondo da lei creato e il resto sparisce.
    E' questo che voglio da un romanzo, è questo che spero di trovare in un libro.
    Angela White non mi ha mai deluso.
    ADORO ANGELA WHITE!

    RispondiElimina
  3. Aspettavo la storia di questo personaggio, il Cavaliere del Drago, già dal primo libro, perché mi aveva conquistata con la sua particolarità; ora attendo con ansia di leggere finalmente cosa accadrà. Grazie Angela, per il mondo magico che hai creato.
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  4. E' sempre un piacere fare le recensioni a libri così belli... così posso continuare a lasciare le malelingue per voialtre :-P

    Libera

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…