A proposito di fiction....

 Direttamente dalla scrivania di Lucilla





Ho scoperto questo programma per caso, spippolando tra i vari canali; si tratta di una produzione turca del 2011 ed e' trasmessa in lingua originale sottotitolata in italiano. Il titolo e' "Muhtesem Yuzyil", letteralmente "Il secolo magnifico".
Ammetto di essere stata attratta dal "contorno" : abiti sfarzosi, gioielli da favola, intrighi....
Ma andiamo per ordine, cominciando dalla trama: 

nell'anno 1520, ad Istambul, Suleyman, che sarà conosciuto in occidente come Solimano il Magnifico, sale al trono dell'impero ottomano; ha solo 26 anni, ma è' molto ambizioso, poiché mira a superare i fasti di Alessandro Magno.
Nonostante la giovane età, e' sposato con Mahidevran, sua prima moglie, che gli ha già dato il figlio Mustafa. 

 
La storia si intreccia con quella di Aleksandra Lisowska, bellissima giovane donna figlia di un prete ortodosso ruteno. Aleksandra viene rapita e i suoi genitori uccisi. Viene poi venduta come concubina a Istambul e finisce proprio nel palazzo Topkapi, nell'harem di Suleyman.
Conquistato dalla bellezza e dallo spirito di Aleksandra, Suleyman ne fa la sua favorita e la ribattezza Hurrem, ossia "gioiosa", appunto per il suo carattere allegro. Diventata musulmana, Hurrem inizia così la sua ascesa che la porterà a scavalcare la prima moglie del sultano fino a diventare moglie ufficiale di Suleyman, madre di 4 principi e svariate principesse.
Per arrivare a tanto, Hurrem si rende protagonista di intrighi che la porteranno a scontrarsi con la gelosissima Mahidevran, senza esclusione di colpi, in senso anche letterale! Intanto Suleyman parte per la campagna contro l'Ungheria.
La fiction, che si compone di diverse serie per un totale di ben 100 puntate di due ore l'una, ha scomodato anche il premier turco, che ha accusato registi e produttori di poca serietà poiché il Sultano viene mostrato mentre beve, va a donne  e se ne frega del governo; il premier ha lamentato che la serie "viola la vita privata del sultano e imbratta la storia secolare della nazione". 

Ovviamente, il punto di vista della serie e' quello turco, con l'impero ottomano faro di civiltà contro l'Occidente irrispettoso. Ovviamente, non una parola e' stata spesa per illustrare la politica aggressiva degli ottomani verso le nazioni dell'odierno est europeo, ne' si trova menzione delle atrocità turche commesse ai confini con la Russia e con la Romania, ma tant'è....
Prendiamo la fiction per quello che è, un fumettone coloratissimo e spettacolare, addirittura castissimo agli occhi di noi smaliziate telespettatrici avvezze alle performances erotiche a la' Garko, visto che il sesso e' sempre accennato e mai illustrato ( mai neanche un bacio!)
Lo sforzo della produzione e' evidente nel l'ambientazione, negli abiti  davvero stupendi e ricchissimi, con dovizia di gioielli da mille e una notte, prontamente riprodotti ed in vendita nei siti per corrispondenza.
Pare che questa fiction abbia portato enorme popolarità agli interpreti, prima fra tutti  Meryem Uzerli, che presta il volto e i capelli di fiamma ad Hurrem. Menzione d'obbligo per Halit Ergenc, un Solimano dai lampeggianti occhi blu come il mare.
Attualmente ho "macinato" la prima serie e sono in trepida attesa della seconda, che dovrebbe essere trasmessa in settembre. 

Però, quanto mi piacerebbe visitare il palazzo Topkapi.......


Lucilla

 







 border=

15 commenti:

  1. Anche iooooooo! Cioe', anche io vorrei visitare il palazzo di top...qualcosa! Vedere la fiction....ummm, il guaio e' che si incapono con qualcosa fino a quando non la finisco non la mollo. Due ore per episodio per 100 episodi, dunque quante ore dovrei rimanere appiccicata al pc?

    RispondiElimina
  2. Ma dove l'hai trovata questa serie??? Deve essere bella.
    E comunque, Lucilla, stai attenta se vai al Topkapi, potrebbero rapirti, con i tuoi capelli rossi! Tu June, invece, vai, vai pure, noi intanto speriamo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hehehe, Lullibina, ma scherzi, la nostra Ross in Turchia, con i suoi lampeggianti occhioni verdi? Ci toccherebbe scatenare una crociata per riportarla in Italia! Però, ripensandoci.... Chissà quanti cavalli ci darebbero per lei? Organizziamo uno scambio.... :)
      Comunque, la serie sarà trasmessa sui canali di SKY, non vedo l'ora che venga settembre....
      Ciao
      Lucilla

      Elimina
    2. Che ve possino! Valgo meno dei cavalli? e poi, di grazia, voi dei cavalli che ne dovete fare? Al massimo scambiatemi con degli stalloni.....il sacrificio potrebbe valere:)

      Elimina
    3. a mio marito,anni fà, in Marrocco hanno offerto 5 cammelli in cambio (non ho mai capito quanto ero stata valutata (ero bionda occhi azzurri tipo Brigit Bardot)

      Elimina
  3. Stalloni, eh? Si può fare.... Tranquilla, Boss, al massimo ti scambierei con qualcuno di quei meravigliosi gioielli.... Ma poi, la VER chi la organizzerebbe? Meglio di no, ti teniamo con noi :)
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  4. Mi piace la fiction che seguo su Babel per la ricchezza dei costumi veramente splendidi e la ricostruzione degli ambienti molto fedeli agli originali. Sono stata a Istanbul e ho visitato il Topkapi, un palazzo bellissimo ma quello che mi ha lasciata esterrefatta è stata la stanza dei gioielli. Una meraviglia indescrivibile, gioielli che superano l'immaginazione per il loro splendore, compreso il trono del Sultano tutto d'oro e con tanti brillanti incastonati. il numero dei brillanti corrisponde al numero delle sure del Corano. Vai a Istanbul Lucilla sarà il più bel viaggio della tua vita!!!!!


    RispondiElimina
  5. Anonima, il tuo commento mi ha incuriosita vieppiù.... DEVO andarci!
    Lucilla

    RispondiElimina
  6. Purtroppo in Italia sembra che vada in onda a ripetizione solo la prima stagione.
    Io rassegnata la sto guardando in turco (ovviamente non lo parlo quindi pensate quanto mi piace la serie e quanto sono alla frutta per capirla dalle immagine e dalle trame che riesco a trovare su internet).
    Cmq nonostante le difficoltà linguistiche ...è fantastica :-)

    RispondiElimina
  7. Oooops non ho firmato. Anna M. D'Amico

    RispondiElimina
  8. Vi regalo il link da YouTube. E' in lingua originale (fortunata me che conosco il turco alla perfezione e lo insegno pure... Tuttavia, i papi e i personaggi di altri paesi parlano italiano, francese o tedesco, con prununcia turca però vengono ricoperti dal doppiaggio in turco. Raffinando le orecchie sì può sentire...

    https://www.youtube.com/playlist?list=PLhs6M1ctjWI90LKJ1VtvoFgQn772RTTl4

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!