Passa ai contenuti principali

I "nuovi" romanzi Emozioni


Stiamo scherzando, vero?
Ditemi che e' uno scherzo per far uscire la Malelingua che e' in me! La tastiera sta  fumando mentre batto furiosamente queste poche frasi. Sono incaxxata? Noooo, di piu':  sono delusa, amareggiata e mi sento TRADITA!!
Vi faccio vedere la foto che ho scattato:



Avete gia' comprato gli Emozioni? Forse era stato gia' annunciato nel blog ufficiale della Mondadori, ma non avendo la sana abitudine di andare a leggere le news,ho avuto uno "schock epatico" quando stamattina, scorrendo i titoli dei romanzetti sullo scaffale dell'edicola, non riuscivo a trovarli! E ci credo! Non solo hanno cambiato il formato rendendolo uguale a tutti gli altri, ma i colori sono cosi simili a quelli degli Harmony sottiletta(con tutto il rispetto per gli Harmony),che in un primo momento non mi sono resa conto fossero proprio gli Emozioni!
C'e' crisi! C'e' crisi! Gridano gli editors, bisogna adeguarsi ai modelli gia' predisposti.
BENE, allora, come mai non e' stato adattato anche il prezzo di copertina alla crisi? Come mai si riducono le grandezze e i prezzi rimangono gli stessi? Mi sento defraudata del mio orgoglio di lettrice. Gli Emozioni sono stati sempre presentati come "il fiore all'occhiello" dei Romanzi, e ora con queste copertine li portiamo  ai livelli dei romanzetti?
 E proprio per voler mettere il dito sulla piaga, la Brockmann vestita di roooosaaaa? La regina del suspence infiocchettata come una reginetta del Regency?

Se e' vero che anche  l'occhio vuole la sua parte, mi dispiace dirlo, ma da stamattina ho un occhio nero, e il fegato anche!





Juneross






Commenti

  1. Eh no Ross stavolta non sono d'accordo, nel senso che hai ragione sul declassamento (e anche sul fatto che un RS meritasse ben altro che il rosa che gli è capitato) però la parte estetica per me lascia il tempo che trova! Finchè restano integrali e senza tagli li pago di più gli Emozioni, almeno mi leggo un libro sensato!!!

    RispondiElimina
  2. A me, invece, del formato non importa nulla, tanto li acquisto in ebook, e sono d'accordo con Libera, datemi libri senza tagli e con traduzioni buone e io ve li pago...

    RispondiElimina
  3. Non lo so, ma a me, quando sono andata in edicola a comprarli, mi ha fatto malissimo vederli ridotti cosi!! Sui tagli sorvoliamo, tanto non e' che stiamo a leggere tutto in inglese e quindi non sapremo mai cosa c'e' e cosa non c'e'....ma anche l'occhio la sua parte. Accidenti!

    RispondiElimina
  4. Ross quando i tagli rovinano il libro te ne accorgi, come pare sia accaduto con quello della Holly questo mese, allora neanche più il prezzo contenuto degli ebook mi pare meritato... invece quando cambiano il formato sinceramente io non me ne accorgo neppure ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che è successo al libro della Holly?
      Susa

      Elimina
    2. Ciao Susaaa! Si vero, cosa e' successo alla Holly?

      Elimina
  5. Me lo aspettavo, perché Biancolino, che io adoro perchè ha fatto della comunicazione il suo cavallo di battaglia, l'aveva spiegato chiaramente lo scorso "pomeriggio con l'editor".
    Sono d'accordo, però, che sia un peccato, ma finchè i romanzi sono integrali io sono disposta a pagare. Certo che a questo punto non so se li metterò in prima fila in libreria come è accaduto finora...

    RispondiElimina
  6. Io avevo letto la notizia sul blog della Mondadori. All'inizio anche a me è dispiaciuto un po', però alla fine mi sono detta: finché continuano a pubblicarli in versione integrale e finché ci regalano romanzi come quelli della Brockmann, beh va tutto bene. Ingoio il rospo e ringrazio. :-P
    Quindi, tutto sommato, sono d'accordo con Lib.

    RispondiElimina
  7. Moi, mi son già fatta una copertina ricamata.... Vorrà dire che ne farò altre. Non puoi batterli? Travestili!

    RispondiElimina
  8. io adoravo gli emozioni, mi piaceva il formato e i colori, cosi sono inguardabili..... e anche l occhio vuole la sua parte!!! alpen

    RispondiElimina
  9. i libri della serie extrapassion(tra cui quello della Holly) ma anche quelli classic, per rientrare in un certo numero di pagine, sono tagliati anche del 20%....Il nuovo formato degli emozione non è granchè soprattutto il colore e l'immagine che dovrebbe illustrare il contenuto, almeno nel caso del libro della Brockmann, è falsato(penso per non calcare sul fatto che sia un RS)... Ma come hanno detto in molte preferisco che risparmino sul look piuttosto che sul numero di pagine...Compro comunque ancora i cartacei quando sono edizioni integrali e di autrici a cui tengo particolarmente...

    RispondiElimina
  10. Ecco, i tagli, no! Non capisco, perché deve esserci un numero di pagine prestabilito? In Italia "Via col vento" non sarebbe stato pubblicato.... Ma che criterio è?

    RispondiElimina
  11. perchè sono romanzi da edicola.... hanno un format prestabilito a meno che l'editore decida diversamente(alzando il prezzo come per gli emozione)

    RispondiElimina
  12. Io penso che se devo pagare di più oltre al testo integrale, devo avere la possibilità di godermi il libro esposto in libreria.
    Stasera quando li ho presi sono rimasta parecchio delusa......quel rosa poi!!!!! Non si puó guardare.
    Ross sono con te
    Mel

    RispondiElimina
  13. So che i RM vengono tagliati, ma visto che Libera ha fatto esplicito riferimento al libro della Holly, mi chiedevo se potesse entrare nello specifico.
    Susa

    RispondiElimina
  14. Quando esisteva solo la versione cartacea,era importante anche per me l'esterno di un libro. Ora la penso esattamente come ha scritto un'altra lettrice,qui sopra,comprando in epub,non guardo più il formato in carta.

    RispondiElimina
  15. Se per questo io sono rimasta malissimo non solo per l'aumento come ogni anno ormai dei Blue Nocturne ma anche dell'aumento delle dimensioni. Ora avrò serie spaiate ed è la cosa che più mi fa incazzare. Come faccio ad avere 8 volumi tutti uguali e ora uno e a seguire altri più grandi? come li metto nella mia libreria? a tetris? io odio tremendamente odio quando cambiano formato, se posso chiudere un lievissimo occhio per le copertine tanto le coste alla fin fine potranno vedersi, non posso reggere la vista di volumi differenti appartenenti alla stessa serie. Orrore!

    RispondiElimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…