Passa ai contenuti principali

L'esordiente e la veterana. Elena Taroni Dardi e Monica Lombardi

Direttamente dalla scrivania di Lullibi

Risorgo dal mio "cuccio" solitario per loro. Due "brave ragazze".
Che te lo dico a fare. E no, non faccio la mafiosa, non ho chiesto la mazzetta.
È vero, le conosco, ma se ne scrivo in maniera positiva vuol dire che il loro lavoro mi è piaciuto e che meritano.

L'esordiente: Elena Taroni Dardi.  
Titolo: Riflessi
Serie: Sisters
Genere: Romantic Suspence
Casa Editrice: Emma Books
Prezzo: € 4,99
·  Milano. Ana Loszich vuole salire al vertice della potente organizzazione criminale gestita dal padre, prima però deve liberarsi del fratellastro Goran. Nico, ex agente del NOCS, fa proprio al caso suo, ma il prezzo da pagare sarà alto.
·  Los Angeles. Mariah Kelsey, agente FBI, rientra da una missione che l’ha messa a dura prova. Chad Winters, l’uomo con il quale ha una relazione, la convince a riprendere la copertura per trovare Caroline Oldman, rapita misteriosamente. Lavorare insieme come influirà sul loro rapporto?
Tra inseguimenti, azioni estreme e improbabili alleanze, le forze in gioco mutano in fretta, specie se a farla da padrone c’è il più imprevedibile dei sentimenti: l’amore.
Riflessi è il primo episodio della serie Sisters di Elena Taroni Dardi.




Ha esordito con una storia intricata e intensa, a tratti cruda, che fa intuire un passato doloroso e oscuro, forse violento.
E non per un personaggio solamente, ma per tutti, protagonisti e comprimari, affascinanti ognuno a modo suo. Certo, Nico e Chad sono più affascinanti degli altri... gnam, ommini come hanno da esse' (datemene uno e lo faccio sparire nel mio cuccio) veri Alpha per donne indipendenti.
Le forti passioni, non solo amorose  o sensuali, e la vendetta sono le vere protagoniste della storia che, dopo aver stentato a partire, mi ha intrigato moltissimo, sia per quello che mostra sia per ciò che si intuisce. Il titolo della serie "Sisters" indirizza al filo conduttore, Ana e Mariah, sorelle divise durante l'infanzia in maniera violenta, e lo sviluppo, adrenalinico ed emozionante, con la scoperta a poco a poco dell'intrigo, mi ha irretito; anche se l'autrice, cattiva, non ha svelato tutto l'arcano.
Ma questa è cosa buona e giusta, così salirà la "suspence" per la seconda uscita.
Io son qui che già me la immagino...
Comunque, ebook consigliato!
E' vero, come già ho preannunciato, che si vede un po' di immaturità nell'autrice, ma che cavolo è il primo libro! E alcune inesattezze possono dar fastidio, ma Elena, con la modestia e la coscienza che la contraddistinguono ne è consapevole e sono certa che non potrà che migliorare. La base è ottima.
Tanti auguri scrittrice, in bocca al lupo!

La veterana: Monica Lombardi

Titolo: Vertigo
Serie: GD Team
Genere: Romantic Suspence
Casa Editrice: Emma Books
Prezzo: € 4,99

Benjamin “Buck” Buckler è un ex capitano SAS. Nessuno ha mai parlato di un suo errore, di una sua sconfitta, eppure lui sente il bisogno di dare un taglio al passato e voltare pagina. Lo fa con un nuovo lavoro, con un nuovo team. E soprattutto con un nuovo capo, il ricco ed enigmatico David Langdon, detto GD. Quando GD scompare, Buck incontra la donna che vive con lui, la brasiliana Alex Xavier, misteriosa e pericolosamente irresistibile. E Buck si troverà di fronte a un grande dilemma: scegliere tra la lealtà e le ben più profonde ragioni del cuore.Vertigo è il primo romanzo della serie GD Team di Monica Lombardi.

Ehhh, care mie, il mestiere si vede, l'esperienza pure. Posso dire di averlo trovato più che bello? 
E' PER-FET-TO! Che devo scrivere di più?
Ho visto un bel salto avanti della Lombardi, dai suoi primi libri, che già erano scritti bene, ma di questo sono entusiasta.
Che ne so perché: i protagonisti "machos", le protagoniste belle e forti, la coralità della storia, l'intreccio ben costruito e coerente, i dialoghi vivaci, ecc. ecc. Che ne so?
Quello che so è che l'ho letto in un soffio, non ho visto errori che disturbassero e, se ci sono, tanto di cappello all'autrice, che con la sua storia mi ha talmente coinvolto da non farmeli notare. In effetti, mi è sembrato di entrare in un film tipo "Swat" o in un telefilm americano come "NCIS" e simili, che adoro. Vedrei bene Vertigo sul piccolo schermo: tante, tantissime puntate piene di testosterone...
Adesso fremo, fremo e mi mordo le unghie, voglio sapere di più! Cosa sarà successo a Jet? Come si comporterà con Nicole-Nick-Nicky?
E David andrà a finire con Michelle? 
E Digger e la fantomatica sorella? 
Come farò ad aspettare, come farò?
Monica, per favore, se hai già pronta la storia, potresti pubblicarla subito?
La compro a scatola chiusa.
Fine della recensione.
"Accattatevillo..." ah no, questo lo dice la Ross, io vi dico: mi ci gioco le p... (no neanche questo), la reputazione e lo consiglio caldamente. 



Lullibi










Commenti

  1. Lullibi!!!!! Non puoi averli mica tutti e due... bisogna che mi dici quale preferisci! ;)
    <3 <3 <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Elena, il bello delle storie è che sono di fantasia. Io di fantasia per i maschioni ne ho tanta e quindi me li prendo tutti!
      Brava cocca, ancora complimenti

      Elimina
  2. Come al solito! Appena vede un maschione la Lulli entra in orbita! Ottimo lavoro alle due favolose autrici e amiche che hanno saputo tirarla fuori dal "cuccio", ormai non sapevamo più che inventarci! :D

    RispondiElimina
  3. Beh visto che "Nico" dice di ispirarsi a.... uff evitiamo gli spoiler va...

    Elena ma sono previsti 3 libri? solo 3? no perché devo capire quanto stare sulla riva del fiume... capiscimi!!!

    Monica a te una sola parola: SBRIGATI!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Mi sono piaciuti entrambi. Moltissimo. E se quello di Elena non è completamente "maturo", ha comunque una trama così ricca e appassionante che ti fa sorvolare su certe piccolezze. Monica si conferma la grande che è. Il Romantic Suspense è il suo pane. Maneggia le storie come se fossero bambini e lei una levatrice di provata esperienza. Babette Brown

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Elena è brava, sono io che vado a cercare il pelo nell'uovo. Anzi, mi è piaciuto molto il modo in cui ha inserito alcune tematiche mooolto scottanti in maniera delicata, senza insistervi troppo.

      Elimina
  5. Li voglio! No, non parlo dei "maschioni" (giuro....haemmmm....)
    Parlo dei libri! Il posto sullo zerbino al lato del letto è già pronto, devo solo allungare la mano.... Ah, prima devo acquistarli, ovvio. Che lo dico a fare? (Cit. Lullibi)
    Ragazze, se siete riuscite a trascinare fuori leilì dal "cuccio" siete eccezionali! Viva le rose e i boccioli nostri!

    RispondiElimina
  6. managgia a voi! mi sa che non si scampa da questo acquisto, sob!!

    RispondiElimina
  7. Grazie davvero a Lullibi per questa splendida recensione, la porterò con lo stesso orgoglio con cui i veterani portano le loro medaglie. Che poi, a ben vedere, anche Buck e' un veterano, già mi vedo seduta nel suo salotto a scambiarci storie di guerra e missioni impossibili - qualcuno sarebbe così gentile da distrarmi Alex?
    Grazie a voi che avete letto e commentate,io sono in vacanza... ergo ho un sacco di tempo per scrivere :) Siete pronte per un'altra avventura? Questa sarà tosta, e aggiungo una cosa: in Vertigo c'e' un indizio per scoprire chi e' il bastardo che... ops...problemi di connessione... devo lasciarv-----

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu attiri parolacce e insulti -_-

      Resto sulla riva, e chi mi schioda?!

      Elimina
    2. mah... mi era venuto in mente un sospetto, ma è troppo facile, sicuramente tu sai stupire con effetti speciali e perciò sto zitta e aspetto. Sulla riva insieme a Lib

      Elimina
  8. Grazieeeeeeeeeeeeee!!!!!!!! <3 <3 <3 <3
    Sì, sì, voi state lì e ne vedrete dei belli (perchè delle belle so che non vi frega nulla) qua si scrive e si trama...

    hjGSDFKjluerGWUIYw Però voleva saperlo, subito.
    Aggredì i gradini consunti due alla volta e quando giunse al secondo piano vide che la porta era aperta. Si impose di andarci cauto. Appoggiò il palmo al legno, il pannello cedette scostandosi. xhskjhfaiuerwlhfòiuWGLQE

    Scusate ma c'è qualche interferenza anche qui! ;)

    <3 <3 <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No scusa. Ma che fai, attizzi e smorzi??? Ma sei pazza??? Potrei ingaggiare un hacker ed entrarti nel PC!
      Sergejjjjjjjj, dove seiiiiii?
      Chi è quello, chi è?? Nico? Chad? Nico che sta cercando Ana per mari e per monti? Che la trova e gliene suona di santa ragione?? O la bacia fino a soffocarla? Ohhh che bel modo di morire!

      Elimina
    2. Ecco poi una si chiede perchè si fa il tifo per il cattivo!!! Sergejjjjjjjjjjjjjjjj c'è un computer da piratareeeeeeeee!!!!!

      Elimina

Posta un commento

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!

Post popolari in questo blog

DEANNA RAYBOURN

....
Ogni storia che viene narrata
Ha dietro una persona che l’ha creata:
Nella mente un pensiero le è nato
E amore e mistero ha amalgamato.
Così Deanna Raybourn ci ha raccontato
Cosa ha veramente pensato
Dando vita al racconto citato…
....
il cantastorie





Sylvia Z. Summers intervista per il blog: DEANNA RAYBOURN

Ciao Deanna, posso solo iniziare dicendo che sono molto molto orgogliosa di intervistare un’autrice come te. Ho appena finito di leggere “Silenzi e Segreti” (Harlequin Mondadori, “Grandi Romanzi Storici Special”), e l’ho trovato una lettura molto affascinante, con un intreccio poderoso e un’ambientazione suggestiva – una tenuta di campagna in un’antica abbazia, niente meno! E mi ha ricordato i vecchi romanzi gotici con così tanto mistero ed elementi soprannaturali.

Hi, Deanna, I can only start saying that I’m very very proud to interview an author like you. I’ve just finished reading “Silent in the Sanctuary”, and I’ve found it very intriguing, with a ponderous plot and a suggestive setti…

Delly....

Direttamente dalla scrivania di Artemis:

Eccomi di nuovo ragazze a parlarvi di un argomento a me caro. A dire il vero ho qualche problema a farlo, mi sento stranamente emozionata.
La nostra grande ospite, Ross, me ne ha dato incarico qualche ora fa ed io, da allora, non faccio che pensarci.
Il motivo di questa mia sensazione non saprei individuarlo, è una sensazione strana e indefinibile. Forse è collegata con l’ammirazione che provo per tutto ciò che si nasconde dietro lo pseudonimo Delly.
Tutto ebbe inizio quando ero bambina e cominciai a leggere libri che non erano solo favole per bambini. Quando andavo a trovare mia zia mi soffermavo davanti ad una libreria che lei teneva nel soggiorno e lì leggevo i titoli dei libri esposti cercando l’ispirazione.
Fu così che un giorno sfiorai con le dita la costina di un Delly. Lo presi in prestito e iniziò così la mia conoscenza.
Non so quanto ci misi a leggerlo e non so neanche se il primo mi piacque. So però che quando leggo il nome Delly, quando…

Lo sceicco VS Il magnate greco

 Leggiamo insieme ( maggio 2012)

Avete fatto i compiti a casa? Avete letto i due libricini proposti per la lettura? Noooo? Ah, cattive bambine, non vi siete perse nulla!
La nostra amica Lucilla, ha deciso che sara' lei a malelinguare, pardon, a commentare le letture, pero' lasciatemelo dire, a me non sono dispiasciute! La storia del greco, si va beh assurda ed improbabile, ma mi ha rilassato ed...emozionato anche. Pero' oltre questo non avrei altro da aggiungere, perche' a parte suscitare delle emozioni personali, non ci sono spunti per imparare nulla. E per capire cosa intendo, basta che diate un'occhiata agli articoli che scrivo per la Romance Magazine. Avete letto quanti piccoli spunti abbiamo in un romance storico? Moda, usanze, cibi... ci si riesce a riempire le pagine di una rivista.
Per chi non conoscesse la Romance Magazine, puo'  trovarla qui: -Link - .



Vi lascio alla Malelingua di donna Lucilla, aspettando anche i vostri commenti. Ah solo una cosa:&qu…