Come ti senti oggi? Romantica!



Benvenute lettrici al Tour dedicato alle autrici della nuova collana Youfeel Rizzoli.
Abbiamo già avuto modo di recensire vari titoli della collana, ma in questa settimana andremo a conoscere meglio le autrici.
Iniziamo dal MOOD più dolce: il Romantico.
Vi siete perse i titoli già usciti nei mesi scorsi? Eccoveli qui:


PRIME CATASTROFICHE IMPRESSIONI di Cinzia Giorgio

Si può avere la sindrome di Stoccolma per un romanzo? Dal primo momento in cui ha letto Orgoglio e Pregiudizio Isabella ha capito che la sua vita non sarebbe più stata la stessa, ma soprattutto che non sarebbe più stata sola. Infatti i personaggi del romanzo – Elizabeth, Darcy, Jane, Mrs Bennet e tutti gli altri – hanno iniziato ad apparirle come simpatiche visioni, costanti e divertenti. Così quando Isabella viene ingaggiata come house sitter da Giorgia, una giovane e ricca italo-inglese neo divorziata, tutta la simpatica comitiva si trasferisce nell’appartamento con lei… e il gatto Bacco. Nel contratto però non era prevista la presenza del fratello di Giorgia, Fabio, prototipo del moderno Mr Darcy: bello, ricco e un po’ snob. Un tipo davvero insopportabile che torna all’improvviso a casa e non sembra gradire la nuova inquilina. Ma spesso la prima impressione è non è quella giusta, parola di Elizabeth Bennet. Prime Catastrofiche Impressioni si ispira a Orgoglio e pregiudizio e fa parte della miniserie “Le ragazze di Jane Austen”. 

QUANDO L’AMORE CHIAMA di Mila Orlando

Quando l’amore chiama c'è solo una cosa da fare: rispondere e lasciare il resto in attesa.
Bea è una wedding planner tutta casa e lavoro, Luca un fotografo di moda, innamorato della sua ‘singletudine’. Cosa hanno in comune? Un appuntamento col destino. Una mattina i due si incontrano - o meglio si scontrano - in metropolitana a Milano, scambiandosi accidentalmente il cellulare. Di colpo una suoneria sconosciuta inizia a suonare, lo sfondo è cambiato, una madre è felice perché la figlia ha ha trovato il fidanzato, un appuntamento di lavoro rischia di saltare… Questo è il rischio se il tuo adorato iPhone è nelle mani di qualcuno che non sei tu! Meglio rivedersi e riportare la situazione alla normalità. Ma tra una telefonata e l’altra, una sbirciatina alle foto delle rispettive Gallery e una ai brani delle playlist, Bea e Luca si accorgono di avere molto in comune ancora prima di conoscersi. Una romantica storia d’amore in cui gli utenti sono felicemente irraggiungibili. 

BASTARDI A DUE ZAMPE di Paola Mammini & Ella Ferretti

Lorenza Spinola Corsini ha 23 anni e un unico grande amore: i cani. Grazie a loro ha imparato fiducia, lealtà, affetto incondizionato. Ma ha commesso un errore: dare per scontate quelle stesse qualità nel bagaglio genetico dei maschi a due zampe. Tradita dal fidanzato, Lorenza ricomincia tutto da zero rinunciando a Marco, ai soldi dei suoi, a un futuro già scritto.
Lascia la fredda Boston e si concede una breve vacanza con il cane Bobak nell'isola all'estremo sud della Florida.
Barcamenandosi tra il lavoro di dog sitter e di barista all’odiato Circolo del Golf, Lorenza si rialzerà grazie a Chicco, un labrador nero abbandonato per strada sotto la pioggia che diventerà la sua ombra. Ma il loro idillio s’interrompe bruscamente il giorno in cui Chicco la fa inciampare nel peggiore dei maschi a due zampe rovinandole la vita… Ma chi non vorrebbe rovinarsi la vita con un bastardo così? Romantica, brillante e coinvolgente, una storia d’amore ad alta fedeltà.


UN CUORE OVALE di Miriam Tocci
                    
                     Quel Principe di Azzurro aveva la maglia.
Con un matrimonio fallito alle spalle e un presente precario fatto di mille lavori per sbarcare il lunario, Serena non ha una vita facile. Ma le ferite del passato non hanno cancellato il suo grande sogno: ristrutturare il vecchio casale di famiglia e aprire unn'attività tutta sua in mezzo alla natura. Con tutti questi pensieri per la testa, non c'è tempo da perdere in flirt: così quando al pub in cui lavora incontra Francesco, giocatore della nazionale italiana di rugby, non fa caso alle sue attenzioni. Quello che non può immaginare è che nel giro di poche ore lo rivedrà. E non al pub, ma in una clinica veterinaria dove lei opera come assistente e dove Francesco porta una cagnolina ferita, raccolta sul ciglio della strada. Serena non è immune al fascino del bel rugbista e rivederlo in veste di salvatore di animali lo rende ancora più attraente ai suoi occhi. Ma con tutte le donne che girano intorno ai campioni, è convinta di non avere speranze. Invece Francesco da quella sera non ha in testa altra meta… Una romantica, tenera, emozionante partita a due da gustare anche dopo il Terzo Tempo.

CHEF LOVE di Christina B. Assouad & Jonathan Arpetti

Matilde ha 29 anni ed è ancora single, ma ha una certezza: sposerà un grande chef. Sono loro, i maestri indiscussi del piacere a tavola, a farle battere il cuore! Per questo ha riempito la libreria in cui lavora, così come la propria casa, di libri di cucina. Finché un giorno il destino le fa incontrare Gianluca. Fascino alla Cracco, abile tra i fornelli, esperto nel servire i piatti a tavola e… pelare patate! Sì, perché Matilde pensa di aver finalmente trovato lo chef dei suoi sogni romantici, ma Gianluca è solo un cameriere precario, che di ricette e cucina non sa proprio nulla. Come reagirà Matilde all’inganno? Cederà al fascino dell’uovo in padella o continuerà a dare la caccia al suo Master chef? Una romantica storia d’amore da cucinare e servire per due.

UN DIAMANTE IN CUCINA di Vanessa Mori

I diamanti sono i migliori amici delle donne... sempre.April Matthews ha un sogno nel cassetto della sua cucina: diventare una chef stellata. Quando il destino le offre l’opportunità di aprire lo Sky with diamonds, un ristorante di lusso nel centro di Londra, tutto sembra realizzarsi come nelle fiabe. Ma il mondo della ristorazione non è solo inventiva e creatività, è fatto di critici tirannici, fornitori astuti e clienti insoddisfatti. Come sopravvivere a tutto questo? Non le resta che affidarsi allo chef più dispotico e geniale del panorama gastronomico mondiale, Michael Maze, che, dopo un anno di traversie, è a sua volta in cerca del riscatto e della gloria perduta.


Benvenute anche agli autori del Mood Romantico, Cinzia, Mila, Paola Ella, Miriam, Christina Jonathan, Vanessa, (oh caspita, c'è anche un maschietto!) è un piacere ospitarvi, almeno virtualmente, per questa settimana.  Oggi comunque vorremmo conoscervi un po' di più ed è per questo che abbiamo preparato delle domande.  Non vi preoccupate, sono solo due, una "buona" e una più "cattivella". Una terza domanda, invece, è rivolta alle nostre colleghe lettrici, che come è ben risaputo, hanno sempre l'ultima parola. Insomma non c'è scampo per nessuno. 
Andiamo a inziare, la nostra bloggerina "buonina", Libera, ha preparato questa domanda per voi:


A voi che scrivete di romanticismo puro e sapete conquistare i cuori chiedo, da esperte, quello di un uomo è più sensibile al buon cibo, al fantomatico dio sport o alla tenerezza di un cucciolo?


Carina, questa domanda, vero?
Invece eccovi la domanda "cattiva". Chi non poteva farla se non Lullibi?

Sappiamo che in letteratura, e soprattutto in ambito romance, è rimasto davvero poco da inventare, quindi spesso ci si avvale di ambientazioni e generi già collaudati. Per un'autrice è più facile provare ad aprire un sentiero nuovo o cercare di seguire le orme altrui?


E ora parola alle lettrici. La JuneRoss ha una domanda anche per voi:



Come reagite di fronte alle novità e, viceversa, davanti a temi e cliché molto usati?





 Ma non finisce qui!
Riguardate attentamente le sinossi dei vari YOUFEEL di oggi, c'e' una frase che NON appartiene a quell'ebook. Segnatevi la frase, e' il primo indizio che vi fara' scoprire l'ebook che e' stato rubato.
  Fate anche un salto nella nostra pagina FB Giallo nel Mondo del Rosa dove le bloggerine hanno preparato una vignetta abbinata al gioco, magari potrebbe esservi di aiuto!

 LINK



 border=

48 commenti:

  1. Ma gli autori sono tenuti in ostaggio che non rispondono?
    Alessandra Bazardi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bazi, dici che si sono spaventate? in fondo hai visto come siamo state buonine? Sapendo che dovranno affrontare un lungo cammino per il BLOGTOUR, noi ci siamo limitate a quattro chiacchiere...anzi due domandine-ine-ine!
      Ma non sottovalutate le domande, cari autori, le vostre risposte potrebbero aiutare un lettore a simpatizzare con i vostri scritti. Come si dice potrebbe essere amore a prima vista!

      Ho messo un po' di ansia addosso ai tuoi autori, Bazardi. Ho fatto bene?

      Elimina
  2. Eccomi Alessandra, sono riuscita a liberarmi....però, queste bloggerine!!
    Ciao a tutte, bloggerine e lettrici del Blog, felice di immergermi in un mondo rosa assieme a voi oggi, all'apertura di questo Blogtour!
    Mi presento, sono Miriam Tocci e il mio You Feel, Mood Romantico è :"Un Cuore ovale".
    Allooora, vediamo un po' queste domandine, spero siate state brave...
    Libera: "un uomo è più sensibile al buon cibo, al fantomatico dio sport o alla tenerezza di un cucciolo?"
    Ecco, e se ti dicessi che nel mio romanzo questi ingredienti ci sono tutti e tre? Haha! Il dio sport fa da cornice a tutta la storia, anche se non è un dio invadente,e il protagonista Francesco, un giocatore di Rugby della nazionale, non ha in testa solo quello e neanche nel cuore ( sapete, i rugbisti sono grossi....c'è spazio!). Sarà proprio la tenerezza di un cucciolo, anzi di una randagia e della sua famigliola a farlo innamorare di Serena, e lui cucinerà per lei un bel piatto di spaghetti e... Va bene, stop, non aggiungo altro.

    E ora la domanda "cattiva" di Lullibi... Argh! Leggo:
    "in letteratura, e soprattutto in ambito romance, è rimasto davvero poco da inventare, quindi spesso ci si avvale di ambientazioni e generi già collaudati. Per un'autrice è più facile provare ad aprire un sentiero nuovo o cercare di seguire le orme altrui?"
    Sapete, secondo me l'originalità di una storia non risiede nell'ambientazione in sè o nel genere più o meno collaudato, ma nel modo in cui vengono trattate le emozioni, caratterizzati i personaggi e disposte le varie tessere della trama. D'altronde le vicende umane sono sempre le stesse, sono quelle che viviamo tutti e il bello è proprio lì: riviverle in un libro e guardarle da un'altra angolazione oppure ritrovarsi in esse in tutto e per tutto, e sognare, capire.
    Spero di avervi soddisfatte con queste risposte e sarò felice di rispondervi ancora...sempre brave però eh?!? Se no chiamo i ragazzoni e...uhmmm vabè, non è una gran minaccia, vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, se per ragazzoni intendi i rugbisti...stiamo morendo di pauraaaa!!
      Ok, devo ammetterlo, del mood romantico ancora non ho letto molto, forse perche' non mi sentivo molto....romantica! Ma ora, con il freddolino che arrival il cuore si scalda e viene voglia di leggere qualcosa di romantico, accompagnato da una bella tazza di cioccolata calda, una coperta coccolosa e un po' di puzzo di vera ascella rugbista...ci sta!!

      Elimina
    2. Hahaha! Sì, hai ragione Ross, anche quella ci sta!! Assieme a un bell'abbraccio, a dir poco avvolgente!

      Elimina
  3. Buongiorno a tutti!
    Da buona romantica credo che un uomo vada conquistato nella maniera più classica, ovvero per la gola anche se nel mio libro ho capovolto un po' questo stereotipo. Infatti, c'è una scena dove è Luca che cucina per Bea mettendo in pratica gli insegnamenti della madre defunta.

    E tu hai ragione cara Lullabi, forse è rimasto poco da inventare. O, semplicemente, bisogna saper trovare una chiave di lettura diversa prendendo spunto dalla normalità. La mia è una storia contemporanea, molto reale e ho notato in questi mesi che i lettori hanno apprezzato questa "normalità". Credo che continuerò su questa strada.

    Grazie a tutte voi bloggherine per la bella ospitalità, anche se resta ancora il mistero da risolvere :)

    Mila Orlando

    Mila Orlando

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Mila, beh il mistero e' piu' di uno in effetti: quale ebook e' stato rubto, e cosa vuol dire 7x4=28.

      devo confessare che leggendo le vostre presentazione mi stte fcendo venire l'aquolina in bocca, colpa vostra se non dimagrisco, lo diro' al dietologo!
      normalita'...mi ha colpito molto come hai descritto il tuo youfeel, soprattutto oggi che si cerca di proporre sempre il di piu' all'impossibile... ma adesso faccio una domanda cattiva, rivolta anche alle tue colleghe: quando la normalita' potrebbe diventare noiosa? in un rapporto, ad esempio la normalita' potrebbe trasformarsi in routine e poi in noia, che si sa e' la tomba di ogni sentimento...e in un romanzo?

      Elimina
    2. Secondo me in un romanzo anche la normalità può trasformarsi in qualcosa di speciale, non è quello che tutti noi vorremmo? Per chi scrive storie questa è una bella sfida...trasformare, anche senza particolari artifici!
      Miriam Tocci

      Elimina
    3. Ross 7 x 4...
      E' la tabellina del 7? Aiuto la ripasso prima che mi interroghi. O devo ripassare anche quella del 4?
      ale

      Elimina
    4. Per me, che scrivo perchè non so contare sta diventando sempre più complicato questo rebus a suon di numeri. Perchè 7x4 fa 28 :D

      La tua domanda è difficile, ma credo che ogni normalità ci sia qualcosa di speciale e lo scrittore deve essere bravo a scovarla e raccontarla. Mi permetto di citare Calvino: "L'arte di scriver storie sta nel saper tirar fuori dal nulla che si è capito della vita tutto il resto". Lui è un buon maestro da cui trarre lezioni anche per il romance che è un genere non inferiore rispetto agli altri.

      Mila

      Elimina
    5. Marcovaldo e le sue stagioni, un esempio veramente brillante di normalita' cittadina, popolare...eppure, ancora attualissimo, anzi ora anche di piu'!

      Elimina
  4. Bonjour! Eccomi qui... Sono in archivio e rispondo a intermittenza ma ci sono e vi abbraccio! Dunque: cosa mi ispira? Jane Austen, naturalmente! La mia maestra di scrittura e di vita che riesce a cogliere l'ironia dei rapporto umani e della società. Quando scrivo romance non posso fare a meno di chiedere a lei: come risolveresti questa situazione, zia Jane? Il resto vien da sé. Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bonjour a te, Cinzia, e benvenuta!
      Mumble...zia Jane, zia JAne...si! Ho letto il tuo libro, mi pare anche che ho scritto qualcosa da qualche parte a proposito di vedere fantasmi dei personaggi di un fantasma...era un gioco di parole, naturalmente...
      Quando esci fuori dall'archivio, ti aspetto; sta cosa di "vedere e sentire" mi preoccupa un po'...

      Elimina
  5. Buongiorno bloggerine e lettrici! Mi presento sono Christina B. Assouad una dei due autori di Chef Love: una storia d'amore scritta a quattro mani (due rosa e due azzurre).
    Rispondo subito alle domande... ovviamente inizio con quella "buona". Chiudendo gli occhi, immagino il cuore di un uomo a forma di podio: al primo posto troneggia senza rivali il dio sport, al secondo posto il buon cibo (ma sempre servito prima o dopo la partita), al terzo infatti ritroviamo il dio sport, questa volta sazio e desideroso di passare al dessert ossia alla dolce compagnia. Ma proprio in quel momento si intravede il tenero cucciolo che, a gran velocità, taglia il traguardo e con un agile salto atterra proprio al centro del divano... sistemandosi tra lui e lei... Sarà l'uomo o il tenreo cucciolo ad aggiudicarsi le coccole della ragazza?
    Nel nostro romanzo il dio sport è battuto in partenza dalla dea gastronomia :) Il povero Gianluca (in questo caso definibile tenero cucciolo) farà di tutto per conquistare il cuore di Matilde, una ragazza con le idee molto chiare circa l'amore: lei sa già che il suo cuore sarà cotto a puntino da uno chef stellato!
    Ora rispondo alla domanda "cattivella": concordo sul fatto che in letteratura sia rimasto poco da inventare. Essendone consapevole, ogni volta che inizio una nuova storia, mi concentro sui dettagli che la possono rendere unica e diversa dalle altre... come dire... sono alla costante ricerca di un retrogusto chiamato originalità ;)
    Grazie per l'ospitalità e buona giornata a tutti!
    Christina B. Assouad

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccomi anche a rispondere a te, Christina! Benvenuta!
      Domanda nasce spontanea, ma le manine azzurre sono di...un conoscente, un familiare, un amico? E perche' la necessita' di scrivere a 4 mani? Che curiosa che sono?? Mi sa che devo comprare anche il tuo di ebook, anche perche' leggere il pdv di un uomo, mi stuzzica la curiosita'!

      Elimina
    2. Buona sera Juneross, rispondo con piacere alle tue domande. Le manine azzure sono quelle di Jonathan Arpetti mio collega e amico. La scelta di scrivere a quattro mani nasce dalla nostra esperienza nella stesura di romanzi collaborativi (sia io che Jonathan siamo tra i quattro fondatori del Collettivo Idra).
      Più che per necessità, il fatto di inserire una sfumatura azzurra alla storia, è nato dal desiderio di voler giocare con un doppio punto di vista. Cosa c'è di più divertente di curiosare nella mente dei due protagonisti nella loro fase di innamoramento? :D

      Elimina
    3. Bella idea e continuo a dire...stuzzicante!

      Elimina
  6. Ciao Ross
    ma non ti preoccupare e poi le autrici (e l'autore) sanno che se vogliono crescere e diventare grandi autori (a parte quelli che lo sono già) devono accettare suggerimenti e critiche e non dormire tranquilli sui complimenti...che quelli poi sai Ross io non li faccio. Quindi dopo che sono passati dalla mia frusta di cosa possono avere paura?
    Alessandra

    RispondiElimina
  7. Ciao a tutte: lettrici e blogger!
    Sono Vanessa Mori e il mio Youfeel è "Un diamante in cucina".
    Sono lieta di essere dei vostri: grazie di cuore per l'ospitalità!

    Visto il tema del mio romanzo, alla prima domanda non posso che rispondere che il buon cibo è l'ingrediente principale per creare la giusta magia e far sbocciare il romanticismo anche nei cuori più chiusi, ma credo che in amore la cosa più importante sia mantenere l'equilibrio tra la curiosità di conoscere e la volontà di farsi conoscere.

    E grande equilibrio interiore occorre anche quando si racconta e si scrive una storia, soprattutto una storia d'amore. E' necessario prestare attenzione alle esigenze e ai gusti di chi ci legge, ma, personalmente, mi piace aggiungere sempre qualcosa di mio, esplorare un punto di vista nuovo e magari insolito, far sorridere, oltre che sognare e emozionare.

    Vi abbraccio tutte virtualmente e a presto con tante novità Youfeel!

    Vanessa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piano piano arrivero' a salutarvi tutte! Ciao Vanessa, piacere di conoscerti!
      Sai cosa notavo? che 2 su 4 youfeel di questo MOOD sono con dei cuccioli( di cane, non di hommo) e 2 su 4 hanno come tema centrale il cibo....forse la domanda la dovrei fare alla Bazardi, ma e' una concidenzao scelti apposta cosi?

      Elimina
    2. Ross ti rispondo...
      allora in realtà il cucciolo è più su bastardi a due zampe, o meglio anche nel romanzo di Miriam Tocci c'è l'elemento "cane" ma predominante è il set rugby.
      Per la cucina in realtà Chef love è uscito a luglio, Un diamante in cucina a settembre.... però è vero, è che certi argomenti sono romantici... di sicuro non erotici.... anche se un po' di pepe in cucina....
      Ma i cuccioli non finiscono qui... si riproducono... vedrete vedrete....
      ale

      Elimina
  8. Ciao *sventola la manina*
    complimenti per questa bella carrellata di you feel. Tra questi ne ho letto uno solo, chef love, e l'ho adorato!
    "Un diamante in cucina" non lo conoscevo neanche.

    Comunque, rispondo da lettrice. Le novità mi piacciono, adoro i libri che riescono a sorprendermi, anche se ultimamente non sono molti.
    Non appartengo alle schiera di lettrici anti cliché. Nei Cliché mi ci trovo bene, sono rassicuranti e ormai mi ci sono quasi affezionata. Non mi piace il voler innovare a tutti i costi. Credo che la via di mezzo sarebbe la migliore, riuscire a sorprendere anche con schemi già utilizzati, o a dargli nuova vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eiry, sono felice che Chef Love ti sia piaciuto! Per noi autori, sapere che "il palato" di una nostra lettrice sia rimasto piacevolmente soddisfatto, è una grande gioia.
      Il menu Youfeel è ricco romanzi da assaporare, per cui consiglio a tutti di proseguire in questa degustazione letteraria :)

      Elimina
    2. Hops... ho dimenticato di firmare... sono Christina ;)

      Elimina
    3. Christina...sono Sveva! xD

      Elimina
  9. Io adoro gli animali, mi piacciono i rugbisti e Jane Austen, amo cucinare e amerei anche i diamanti, se fossero più abbordabili.... Facciamo così: li prendo tutti!
    Lucilla

    RispondiElimina
  10. Ciao a tutti! Beh, io di questi you feel non ne ho letto neanche uno, ma la post pay scalpita (ho già iniziato con prime catastrofiche impressioni, povero conticino mio!) Da lettrice dico che le novità sono ben accette,anzi... esageriamo pure: meglio la strada nuova per quella vecchia. Proprio perché sai quello che lasci e non sai quello che trovi! ;) Comunque io sono una frana negli indovinelli e questo 7x4 già m'ha fatto venire un mezzo esaurimento! Che significaaaaaaaa????!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica, ma sai che anche io leggendo le risposte delle autrici mi prudono le manine che vorrei comprarli tutti quelli che mi mancano? E siamo solo a inizio del TOUR! Oh mamma, quando avremo presentato tutti e 28 saremo costrette a fare un mutuo!
      Ok. tanto per darti ancora filo da torcere, ti voglio svelare un segreto: 7x4= 28 non e' l'indivinello del gioco, ma solo il nome del BLOG TOUR nel nostro blog...su che e' facile....cosa potrebbe rappresentare 7? e 4? e 28?
      Grazie per il tuo commento come lettrice :)

      Elimina
  11. Pazienza, pazienza. Siete andate alla pagina FB Giallo nel Mondo Rosa? Avete letto il primo indizio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello della parola sbagliata l'ho letto...ma è difficilissimo! >.<

      Elimina
  12. Rispondo OVVIAMENTE da lettrice...
    Le novità devo dire che mi piacciono relativamente: diciamo che devo prima "digerirle"! E' ovvio che per novità non intendo assurdità! Ben disposta, seppur titubante, a leggere qualche dark romance; ma assolutamente "schifata" da rapporti sessuali con animali strani)
    I soliti clichè onestamente non mi annoiano se l'autore è bravo e riescono a creare emozioni!
    Eleonora

    RispondiElimina
  13. Buon pomeriggio a tutte! Essendo l'unico uomo in questo magico mondo rosa, vi prego di aiutarmi a uscirne vivo :D
    Io sono Jonathan Arpetti, e insieme a Christina B. Assouad ho scritto Chef Love. Calarmi nella parte di Gianluca non è stato così difficile. Come lui, infatti, anche io sono un super imbranato ai fornelli. Certo che , se nella vita mi fossi trovato a dover corteggiare, quindi prendere per la gola, una come Matilde, per me sarebbero stati guai seri. Più che altro le opzioni sarebbero state 1) provare a indossare il grembiule da chef, con la certezza di intossicarla 2) invitarla ogni sera in un ristorante gourmet.
    Certo che se Matilde invece che di cucina fosse stata un'amante del calcio, avrei subito fatto breccia nel suo cuore invitandola allo stadio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thò un uomo.
      Bene autore Jonathan che ne dici di rispondere alle domande???
      Sarebbe carino se rispondessi anche a quelle della Ross... sai siamo donne, per la maggior parte, quindi MOOOOLTOOO curiose!!!
      Com'è nata questa collaborazione? Qualche aneddoto divertente?

      Elimina
  14. E cosa pensi dei rosa in genere? Il punto di vista di un uomo ci interessa.
    Lucilla

    RispondiElimina
  15. Trattatemi bene Jonathan, anche se è juventino....
    alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Juventino??? Evvaiiiiii, forza Juveeeeeee

      Elimina
    2. e che ti potevi aspettare... aaaahhhh, sei pronta?

      Elimina
  16. Ah giusto, ho dimenticato la seconda domanda. Sorry. Cercherò di provvedere ora.
    Prima di tutto vorrei dire che se sono qui lo devo alla mia socia Christina... la colpa è sua... anche se per la verità ho esordito con un romanzo d'amore... I LOVE JU ... ma per la Juventus. :-)
    Poi ho conosciuto Christina, un'autrice davvero molto brava e parlando di libri, narrativa e cose del genere, abbiamo deciso di scrivere un romanzo insieme... all'inizio ero un po' scettico di solcare il filone cosiddetto femminile, ma poi quando mi ha detto che in me si nascondeva anche un'anima rosa, mi sono lasciato convincere...
    Rispondendo a Lucilla...
    Cosa penso dei rosa? A me piace leggere un buon libro, di qualità, a prescindere dal genere... quindi leggo anche rosa... non tutto certo, diciamo che li seleziono bene... le mie autrici preferite? Al momento sto leggendo l'ultimo romanzo di Giacometti e Flumeri

    Jonathan Arpetti

    RispondiElimina
  17. E' stato scritto ormai tutto e di tutto, ma come dice una mia amica autrice di fantasy (Chiara Piunno)... l'importante è l'impronta personale che si riesce a imprimere al solito cliché e il messaggio che si vuol trasmettere.
    Pierluigi

    RispondiElimina
  18. Bene le autrici e l'autore hanno risposto in modo ROMANTICO E SOGNATORE....
    Ma nn illudetevi che siano tutte così garbate e dolci le autrici/autore di Youfeel....
    Ci sono certi peperini... qualcuno lo conoscete bene e quando sale in cattedra.... altre le conoscerete presto...
    come vedete anche io do indizi....a domani #2 giorno.
    Alessandra

    RispondiElimina
  19. Io ho letto "Un cuore ovale" e l'ho adorato!! Davvero consigliatissimo!! Conoscevo già l'autrice e anche questa volta non mi ha delusa, anzi! A questo punto però sono curiosissima di leggere anche le altre proposteee, quindi postepay alla mano e via con gli acquisti! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Grazie Sere❤️
      Vedrai, i romanzi You Feel sono come le ciliegie, uno tira l'altro😘

      Elimina
  20. Buondì! Provo a postare come anonimo, perché con il mio account non riesco a inserire i commenti. In realtà sono Thor Vantek, al mio secondo book con Rizzoli, "Il gusto proibito della vendetta". Il primo è stato "Oro rosso", ma l'emozione è sempre la stessa, emozione che vorrei condividere con chi legge. Ambientato nel mondo dei sommelier, spero vi intrighi non solo per la storia travolgente tra i protagonisti, ma anche per la passione per il vino. Attendo commenti e critiche! Ciao! Tra parentesi, io sono sommelier. E comunque, qualunque allusione a persone o fatti ecc.,... è puramente casuale!

    RispondiElimina
  21. Buongiorno a tutte, sono Amanda Foley autrice dell'emozionale "La voce del vento", uno storico ambientato nell'Inghilterra di fine XIX secolo. Sono felice di avere l'opportunità di interagire con le lettrici della nostra collana e non solo. Spero che il mio libro vi emozioni così come è successo a me durante la stesura e tutt'oggi quando rileggo alcuni passaggi. A vostra disposizione per rispondere a qualsiasi domanda, critiche comprese! :)

    RispondiElimina
  22. bellissimi questi you feel anche se la trama che preferisco è:
    quando l'amore chiama
    e bastardi a due zampe

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!