I casi del Commissario Mariani di Maria Masella

Direttamente dalla scrivania di JuneRoss

Riemergo. Grazie a Dio. Riemergo e mi scrollo,spero, di dosso Mariani. Antonio Mariani. Questurino. Genova.
Non ci dire, Juneross,hai scoperto l'acqua calda? Ebbene, si!
 Mariani vive dal 2001 e io lo scopro solo ora. E conosco anche il perché. È sempre quel maledetto vizio di andare contro corrente. Se di solito qualcuno mi dice:" leggi, che è bello", io no! Ecco quindi che mi ci sono voluti oltre 13 anni per scoprire Mariani. Ma, a mia discolpa posso dire che per una settimana, per sette giorni di fila, per ben 168 ore, mi sono coricata con lui,Mariani, il questurino. 
Ho cosi scoperto di essere una Marianomane: al settimo cielo ogni qualvolta iniziavo le prime righe di un nuovo caso, in raptus vegetativo mentre vagavo per una Genova fumosa e grigia,  e in uno stato depressivo quando leggevo la parola fine. Di più, di più e sono arrivata a spararmi 13 libri in 10.080 minuti!E ora parlo come lui, ragiono come lui e vedo delitti in ogni dove.
A dirla tutta, mi sa tanto che alcuni casi, il Mariani, li ha lasciati irrisolti, o comunque molti fili non li ha legati. Anche se, qualcuno mormora che, se i romanzi vengono  letti troppo in fretta, non si colgono tutti gli indizi. Ha detto cosi, signora Masella? 
E a proposito dell'autrice, mi era capitato di leggere di curiositá inerenti a questo o quel romanzo, ma questa notizia mi ha fatto proprio sorridere.

Dal romanzo: La segreta Causa


La prima vittima è Luisa Lercari, una giallista genovese non particolarmente famosa. Viene trovata uccisa a Lavagna, dove si era recata per la presentazione di un suo libro. Sono io, ho messo in scena il mio omicidio. L'albergo, la serata, il caldo… Era tutto così. Fra l'altro non mi chiamo Maria ma Maria Luisa. Quel doppio nome non mi è mai piaciuto: ho ucciso Luisa.


Chissá cosa avrá mai  pensato il Mariani della Masella?

E ora, che finalmente mi sono disintossicata dalla Marianomania, ecco che in libreria è apparso il 14^ della serie:Mariani e le Mezze Veritá. Cosa vogliamo fare, Mariani,ti vuoi decidere a lasciarmi andare? Cosa vuoi ancora da meeeee!

Mentre io mi "cucco"(voce del verbo cuccare, con significato diverso a secondo delle regioni) nuovamente con il questurino, voi potete trovare tutte le curiositá su Mariani visitando il sito ufficiale di Maria Masella


Direttamente dalla scrivania di Lullibi( scusatela, per favore, dice che anche lei deve dire la sua, come al solito!)

Accidentaccio Befanona che non sei altro! L’hai attaccato pure a me il virus “Marianomane”! Maremma questurina!

E il virus deve avere il turbo, perché anche io me li sono ingoiati come squisiti pasticcini. E ancora non ho capito cosa mi abbia tanto intrigato. Non sono casi intricati, si riesce a capire il meccanismo del giallo e il colpevole in maniera abbastanza facile, eppure... eppure sto aspettando con ansia l’ultima (e non ultima, parola della Masella) indagine di Antonio. Antonio sì, lo chiamo per nome, perché, ormai, è diventato un amico, un familiare anzi, ché di amicizia ne dà poca. Leggendolo si viene coinvolti nei suoi dubbi e ragionamenti, nelle sue sensazioni e paure, ci si arrabbia per la sbadataggine con cui segue le indagini, distratto dai propri guai familiari. Mi ha irritato la sua “vigliaccheria” nei confronti di Francesca, la moglie (con due p...e così!).

Sono storie intimistiche, forse è questo il segreto. I colpevoli sono cattivi e nello stesso momento non lo sono. Molto umani, nella loro fragilità.


Comunque, carissima BefRoss, potevi spendere qualche parola in più... potevi almeno inserire i titoli e la cronologia completa. Va be’ ci penso io, va’...


Il primo, che poi non è il primo pubblicato, ma la Masella consiglia comunque di leggerlo per primo è:


1) Primo (aaaaaaaaaahhhhhh)

2) Morte a domicilio

3) Il dubbio

4) La segreta causa

5) Il cartomante di Via Venti

6) Giorni contati

7) Il caso cuorenero

8) Io so

9) Ultima chiamata per Mariani

10) Mariani e il caso irrisolto

11) Recita per Mariani

12) Celtique. Mariani il passato ritorna (quello che mi è piaciuto di più, perché Mariani, qui, è proprio Alpha. Forse per “l’assenza” di Francesca)

13) Mariani allo specchio


E speriamo di leggerne almeno altri 100!






 border=

12 commenti:

  1. Bel confronto tra due patite. E complimenti alla Masella per mietere tante vittime... ehm... culturalmente parlando diciamo!

    RispondiElimina
  2. Hehehe, il fascino di una città moderna ma crepuscolare, un protagonista che ti entra sotto la pelle senza farsene accorgere, come quando ti innamori e ancora non lo sai.... Mariani? Di sicuro Masella!

    RispondiElimina
  3. Io sono un'altra maniaca di Mariani. Anni fa sul blog Mondadori un intervento accennava ai gialli della Masella. Io all'epoca non amavo i gialli, ma amavo la Masella e la contatti per sapere da dove potevo cominciare. Lei mi mandò Primo e così cominciò. Letti tutti e 13.
    Per le nuove lettrici ricordo che Primo in realtà è un prequel, cioè è stato scritto per ottavo. Per ragioni che non voglio anticipare, io consiglio di cominciare con Morte a domicilio, il primo pubblicato, cioè di leggerli nell'ordine in cui la Masella li ha scritti. Vi assicuro che la serie fa innamorare. Non molto adatta a destrorsi e leghisti. Quando leggerete capirete perché. Comunque la consiglio a tutte le persone sensibili ed intelligenti.
    Matesi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io in effetti ho iniziato a leggere la serie da Mariani allo specchio, e poi di li sono tornata indietro e ho dovuto rileggere mariani allo specchio :)
      Anche io non adoro i gialli, ma questa serie mi piace, tanto!

      Elimina
  4. Intendevo: contattai.
    Matesi

    RispondiElimina
  5. grazie a tutte!
    è vero verissimo che ho ucciso Luisa. Quel Maria Luisa mi ha tormentato da sempre, per dire, al liceo (scientifico, ovviamente) si faceva disegno a china, nessun problema, ho buona mano, ma la riquadratura doveva essere fatta sul momento e anche il nome e cognome doveva essere scritto non con lettere preconfezionate, ma prendendo le misure. metà del tempo mi partiva con il nome... ho imparato a diventar veloce nel resto.
    Alpha in Celtique? colpa vostra, quando l'ho scritto frequentavo "troppe" signore del romance.
    lui è alto, anche un po' grosso e non somiglia per niente ai damerini regency (però non mette le dita nel naso, mamma Emma gli ha tolto il vizio a scapaccioni quando era pupetto). Dà del lei e lascia il passo alle signore (sempre merito di Emma). Non sarà veloce a risolvere i casi (ogni romanzo deve durare almeno 300mila battute), ma è andato a letto con Fran due ore, massimo tre, dopo averla conosciuta.
    che sia un Alpha in incognito?
    ora telefono a fran e le chiedo altre informazioni.
    comunque a letto si difende
    maria masella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marri ma te l'ha confermato Francesca o è solo una vanteria di Antonio? ^_^

      Elimina
    2. cara libera, ti basti sapere che "so". ;)
      marri

      Elimina
    3. Ecco lIbera, LEI "sa"!
      Gulp!

      Elimina
    4. E' Alpha è Alpha. Se la Fran lo ha sposato e continua a tenerlo con tutto quello che le fa passare è Alpha. La Fran c'ha cervello in testa mica bruscolini!

      Elimina
  6. Io leggo da sempre romanzi gialli, ma ben poche volte mi è capitato di rileggerne uno, qualcuno della Christie, ma i gialli della Masella, non solo li ho letti appena pubblicati, ma adesso li sto rileggendo!!!!!E rimango in attesa di altri nuovi casi!!! Viva Mariani e Maria Masella!!!!!Nad

    RispondiElimina
  7. ..premetto che sono "destrorso", quasi leghista ma, anche a me, piace molto la figura del commissario Mariani.
    mi piace chi fa le cose per passione e non per dovere, chi non si dà per vinto, chi va contro e oltre le regole, fuori dagli schemi e dai protocolli rimanendo coi piedi per terra e senza pregiudizi...ce ne fossero così, potrebbero essere neri rossi e pure gialli☺
    brava Maria Masella!!

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!