I cliche' che vanno scomparendo: la suocera!!!

Sono qui per fare, insieme a voi ovviamente, una riflessione...
Da qualche commento a uno degli ultimi post, è balzata fuori la parola "suocera": non scappate! Vi prego!
Giuro che non invito qui la vostra "cara" suocera, ihihihih!
Quindi, da questa piccola frase sono giunta a una conclusione: la suocera è quasi scomparsa dai romanzi di nuova generazione!!!
Nel senso che manca la suocera come figura centrale,a volte amica, altre nemica!
Come mai secondo voi?!
Forse perchè, come dice la mia cara Ross (ogni tanto oltre il bastone devo darle la carota!!!), nella società odierna la suocera non ha più la centralità familiare del passato?! (Qui in Sicilia vi garantisco che non è così:la suocera c'è ancora e...si vede - il peggio è che si sente!!!).
Ricordate alcuni romanzi del passato nei quali c'era una suocera imponente e incisiva che avreste voluto squartare?!
A me per esempio viene in mente la suocera di un romanzo di Lisa Kleypas, dove la suocera fa di tutto per ostacolare l'amore del figlio per la nostra eroina...
Oppure c'e' da ricordare, la suocera indisponente di "La duchessa" di Jude Deveraux: la ricordate?! Ross non ha potuto esimersi dal mettere questo romanzo( compreso la suocera) nelle MALELINGUE

Siete arrivati alla mia stessa conclusione, che la suocera ( inteso come cliche'), sta scomparendo nei romance moderni? Oppure no? In quali romanzi avete trovato di recente questa figura?

Volevo chiedervi anche se la vostra suocera fosse "suocera" sotto tutti gli aspetti, ma come al solito Ross mi ha "purgato" il post!P.s. Ma voi fatemelo sapere lo stesso!


Eleonora










20 commenti:

  1. bellissimo post, molto arguto, brave ragazze (come sempre). devo dire che fa riflettere, in effetti la suocera negli ultimi romanzi che ho letto praticamente non esiste... forse perchè i miei recenti "eroi" sono un po' senza famiglia, comunque in effetti non è presente nè in veste di amica nè di nemica... forse è solo un caso, forse è perchè in effetti scompare come figura di rilievo in generale.
    devo dire di preferire le suocere amiche, forse perchè la mia esperienza è fortunatamente molto positiva!
    sono curiosa di sentire che ci dicono le altre ragazze, bacioni
    lety

    RispondiElimina
  2. Io sono d'accordo con Lety ( e che ti pare? ), la suocera non c'è perchè va via via scomparendo la sua figura matriarcale e forse ci sono sempre più figli che finalmente hanno deciso di diventare grandi, buon per le loro e per le loro compagne. Anche i miei eroi sono senza famiglia, uomini irrisolti e complessi, con un passato troppo spesso da dimenticare, quindi è difficile che io incontri questa tipologia di personaggio nelle mie letture.
    Ricordo anche io La Duchessa della Deveraux e la terribile madre di Ian nell'Angelo di nessuno della Robards. Per soddisfare la curiosità di Ele e fare un dispetto a Ross che ha tagliato il post, vi dico che mi ritengo un donna molto fortunata, i miei suoceri sono persone meravigliose, discrete e affettuosissime, a cui voglio immensamente bene, cercano sempre di farmi contenta e in dieci anni tra fidanzamento e matrimonio, mai un'intromissione e mai uno screzio.
    Per il mio carattere non avrei proprio potuto sopportare l'invadenza dell'una o l'inettitdine di un uomo adulto ( ? ) ancora attaccato alle gonne di mammà, a quest'ora, e credetemi non lo dico per dire, sarei felicemente divorziata :) E permettetemi di aggiungere una cosa, la colpa non è delle suocere che possono o meno essere buone o cattive, ma dei loro figli che consentono loro certi atteggiamenti e certe libertà. Basta con questo stereotipo, la colpa è solo dei figli.
    Un bacio a tutte
    Lilli

    RispondiElimina
  3. Ummm....sono sempre piu' convinta! Le suocere le avete ammazzate voi!!
    Vero eleonora? alla tua hai dato la stessa mia carotina avvelenata? confessa!

    RispondiElimina
  4. Sì, in effetti questo cliché sta scomparendo. Forse perché suocera e nuora non sono costrette a frequentarsi più come una volta. Io la mia la vedo raramente (e credetemi mi sta bene così perché a volte diventa davvero indisponente). La maggior parte delle donne, al giorno d'oggi, lavora tutto il giorno fuori casa, inoltre raramente una coppia di sposi va a vivere coi genitori, come invece accadeva una volta. Ecco perché le occasioni di incontro sono molto più rare.
    Una cosa che invece non è cambiata nel tempo, secondo me, è il marito "mammone". Secondo me, quando nasce un figlio maschio, si dimenticano di tagliare il cordone ombelicale!!! :-P

    RispondiElimina
  5. Che argomento pungente!!!

    D'impatto, mi vengono in mente le "suocere pazze": La madre di Pelham della "danza degli inganni" della Stuart, la madre durissima di "come sedurre un duca" di Julianne MacLean (libro molto carino), la suocera traumatizzata di "il cuore di una cortigiana" (libro forte, intenso e che mi è piaciuto tantissimo)...

    Poi ci sono le "suocere preoccupate": la prima, simpaticissima, è la mamma de "il marchese libertino" che va in giro con il blocchetto degli appunti, per annotarsi punti forti e debolezze delle candidate spose, poi c'è l'arguta matriarca dei Carsington, che organnizza e sottilmente tira i fili di tutta la famiglia...

    insomma ce ne sono per tutti i gusti! Ma, se avete notato, uso spesso la parola madre, perchè questo sono: mamme...
    Sarà mica che sono italiana, madre di ben due figli maschi? fanciulle tremate: tra qualche anno vi farò vedere le stelle, sto istruendomi per bene!!!!! uaaahhhhhhhhhhh!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Beh ragazze, in effetti la suocera sta scomparendo...dai libri però!
    Sicuramente sono d'accordo con Lilli, nel senso che la suocera rompi esiste da sempre (e c'è tutt'ora),ma deve essere il figlio a farla stare al suo posto!!!
    IO comunque, suocera buona o vecchia sono dell'idea che è meglio vederla poco...raramente...
    Ross............furbastra anche qui!!!
    Perchè?!
    facile! l'ha spedita in America!
    Donna arguta...

    RispondiElimina
  7. E per rispondere a Ele: mia suocera è giovane e dinamica da sembrare mia sorella, mio marito è tenero affettuoso, come l'eroe perfetto... che dire... sono fortunata!!!

    RispondiElimina
  8. ciao
    amo questo tipo di lettura "rosa e d'evasione"... la sola parola suocera non la renderebbe più tale... Siccome anche in questo campo fanno indagini di mercato ... penso di non essere la sola a vederla così e perciò... le hanno "eliminate"!....
    @ Ele ... questo ti fa capire che "bellissimo" rapporto ho con mia suocera!!!
    Ciao a tutte Marianna

    RispondiElimina
  9. L'ultima suocera di cui ho letto è stata in Maestro di seduzione della Jordan ed era davvero pestifera!!
    @Ele la mia di suocera è proprio la "tipica" suocera:impicciona,invadente, malalingua e naturalmente io non sono all'altezza del suo "bambino"...

    RispondiElimina
  10. Più che la suocera che ancora ogni tanto si rivede mi pare che sia tramontato il cliché dell'eroe povero orfanello allevato o, a volte respinto, da nonni severissimi.
    Quanto alle suocere e a parenti serpenti in generale non si scherza nemmeno ne " La seconda moglie" , ancora Karen Robards e anch'io do fortissimamente ragione a Lilli quando dice che se ci sono le suocere rompi è colpa dei figli e non è un discorso di area geografica: tutta l'Italia è uguale!!
    Susanna

    RispondiElimina
  11. Recentemente non ne ho trovate, ma ricordo una suocera davvero orribile, quella del libro Il segreto del duca della Brisbin, quella si che sarebbe stata da sopprimere.... quanto alla mia di suocera va benissimo com'è, sta a più di 1000 Km da me, ci separa persino la stretto di Messina, l'ho vista una sola volta il giorno del matrimonio e ci sentiamo giusto nelle feste. La suocera ideale hihihihi

    RispondiElimina
  12. Tutto sta nell'usare il termine giusto, io ho trovato e trovo sia suocere che mamme nei romanzi, poi è da vedere che ruolo ricoprono e come vogliamo definirle.
    Io poteri dire che non ho la "suocera" ma la mamma di mio marito o la nonna di mia figlia, in base alla situazione. Non uso mai il termine suocera per riferirmi a lei... non mi viene davvero naturale ^_^ E per fortuna che c'è perché senza + mia mamma e lavorando tutto il giorno mia figlia sarebbe stata in pasto alle baby-sitter

    RispondiElimina
  13. Sigh! Io mia suocera l'ho persa... sigh! Quando ho divorziato da mio marito! Nel senso che l'ho rivista poco e niente, nel corso degli anni. Non rimpiango mio marito. Ma mia suocera Si! Porca miseria, l'unica suocera affettuosa, intelligente, comprensiva mai rompiscatole e me la sono persa! E' un'ingiustizia!!
    Lucia

    RispondiElimina
  14. L'ho notato anch'io, sempre più spesso i protagonisti maschili sono orfani.
    Sarà la rivincita della autrici sulle suocere? Invece che dar loro importanza le ignorano e le eliminano dai romanzi!

    Laura

    RispondiElimina
  15. In effetti è una figura che riveste sempre meno importanza nei romanzi moderni e và bene così...
    @ Ele:
    Fino a circa un mese fà avevo di mia suocera un opinione ben precisa: materna, gentile mai invadente, generosa e mai di parte tanto che quando litigavo con mio marito dava sempre ragione a me a prescindere.....una Santa ( fate conto che dopo 18 anni,tra fidanzamento e matrimonio,pensavo davvero di conoscerla bene....)
    Poi lo shock....
    Andiamo in vacanza per pasqua e la invitiamo a venire con noi....MAI PIU'!!!
    Una rompi....e lamentosa e invadente del tipo che, quando nel pomeriggio che i bimbi dormono( caso raro...)tu vorresti stare in pace con tuo marito ( nà volta tanto..) lei ti bussa perchè non riesce a dormire e si piazza in camera tua senza alcun imbarazzo oppure prima ti cede il posto a tavola( e mio marito non è presente..) anzi insiste perchè tanto lei NON ha fame e poi ( appena ritorna mio marito..) diventa un' arpia invasata che si lamenta perchè le ho rubato il posto....

    secondo voi che dovrei pensare....è impazzita oppure ha saputo celare bene la sua vera natura per tutti qst anni??

    Help....
    Margy78

    RispondiElimina
  16. caspita... la "suocera mutante" mi mancava!!! Che paura!!!!!!

    RispondiElimina
  17. Ragazze mi avete fatto morire dal ridere...veramente...!
    Per rispondere a Noco e Libera:siete sicuramente da invidiare e rare eccezioni!!!
    @Marianna...si si ho capito benissimo!
    @Nuvo sei furba quasi quanto Ross (lei però l'ha presa in America proprio!!)
    @Lullibu...qui da me si dice in dialetto (ma io te lo traduco):meglio un cattivo marito che una cattiva suocera!
    @Laura in effetti, quella delle nostre autrici potrebbe essere una bella rivincita!!!
    @Margy...questa cosa che racconti tu è sempre stato un mio incubo ricorrente!Ora da fidanzata non posso lamentarmi...ma poi resterà così o peggiorerà?!

    RispondiElimina
  18. e vero, nemmeno io ultimamente ho ritrovato suocere all'interno dei romanzi anche se ammetto che non mi dispiace leggerle visto che alla fine hanno il fatto loro (ihhi)! una suocera che ricordo molto bene e nel libro "la sposa di sherbrooke" della coulter perchè era la tipica suocera che non approvava la moglie del proprio figlio..
    della mia meglio non parlare, non è cattiva, questo no, però ha 3 figlie femmine quindi vi lascio immaginare!

    RispondiElimina
  19. Se credevate che le suocere erano pressochè scomparse dai romanzi rosa, non dimenticate di leggere "Prima di Natale", di Eloisa James. Con una suocera così si potrebbe inneggiare al ritorno della pena di morte.

    RispondiElimina
  20. Hai perfettamente ragione marcris e inoltre è la suocera contraria rispetto a quella finora considerata... è la madre di lei con un fortissimo ascendente sulla figlia. Ho parteggiato per il protagonista maschile per tutto il romanzo! E la punizione che lui ha escogitato per la suocera mi ha fatto morire di divertimento e soddisfazione!!!

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!