MITI DA SFATARE: L' eroe Alfa....

Ovvero storia di un post nato un pò per caso e un pò per gioco.


Come avrete capito dal titolo, questo post nasce quasi per caso dalla combinazione di tre fattori:
- la galvanizzazione del post anonimo-LINK- ( ricordate? Ci sono ancora dei dispersi e qualche ferito grave, ma fuori pericolo eheheh ),
- l'interesse di entrambe per il tema;
- l'immensa e incommensurabile attitudine allo sfruttamento che ha Ross ( Ele hai tutta la nostra comprensione )!

Allora pronte a tornare sul ring? Alt alt alt!
Niente sermoni e niente buonismo, una lotta senza esclusione di colpi ( di parole), su un argomento che, speriamo, solleticherà la vostra curiosità, il vostro interesse, ma soprattutto la vostra indole battagliera ( prestoooooooo, qualcuno porti i sali a Rosssssssss! ).

Vorremmo inaugurare una serie di miti da sfatare appunto e indovinate con cosa iniziamo?

Robetta da poco....niente di che.....(nel frattempo......
Lilli hai salutato a casa? Si si e tu Libera? Anche io cara)
...L'EROE ALPHA, si avete capito bene, proprio lui!

Il problema, secondo noi, è che il sogno di addomesticare il lupo è troppo incarnato nel dna femminile, quindi, per quanto esecrabili siano i protagonisti alpha, spesso i loro sono i romanzi più belli.
Beninteso ragazze, che eroe alpha NON è eroe tormentato ( per intenderci alla Jhon Demien di Notte dopo notte - vabbè lui è pazzo eheheheh - o alla Dain del Lord della Seduzione ), l'eroe alpha è Dereck Craven, che ha fatto sognare tante di noi in Sognando te, ma che proprio non sa cosa significa non essere il padrone del mondo, o anche Marcus Westcliff, sempre della Kleypas, che somiglia troppo ad un prezzemolino e la sua arrogante aria da “so tutto io” ha invaso vari romanzi. Ma volendo non tartassare troppo la cara ( Santa ) Lisa, direi che altri esempi potrebbero essere Julian Southwood (I desideri di una cortigiana di Anna Campbell).

Insomma suvvia, facciamo quattro chiacchiere tra noi che non ci sente nessuno.
Ok l'eroe forte, ok l'uomo ti "prendotiportotifaccio", ok anche che non chiede mai, ma siamo sicure sicure che piaccia proprio a tutte?
Questo maschilismo imperante ( perchè di questo si tratta ) ci piace solo leggerlo in quanto meglio si confà a storie d'altri tempi o ci piace proprio?
Ecco alcune discutibili caratteristiche dell'eroe Alpha:

-La prepotenza:
l'odio viscerale che sorge in noi quando le persone fanno solo finta di interpellarci e poi fanno come pare a loro, figuratevi se lo fa un uomo, ancora peggio l'uomo che ci corteggia o dice di amarci o roba del genere. Immaginate poi quelli che vogliono anche decidere delle nostre cose, vuoi per pura voglia di comando, vuoi per proteggerci o chissà cosa.

-L'infallibilità:
perchè ovviamente un eroe alpha non sbaglia mai, e se lo fa non lo riconosce e quand'anche lo faccia, di certo non chiede scusa.
Il sogno di conquistare una simile roccaforte inaccessibile, rende la battaglia degna di essere persa? Eh sì perchè sembra un controsenso o un gioco di parole, il fatto che per conquistare un uomo simile si debba rinunciare a se stesse. O è l'amore che fa accettare qualsiasi cosa? (ma proprio qualsiasi, eh!)

Un'ultima interpretazione potrebbe essere che queste protagoniste si sentono così deboli ed insicure, da necessitare di una guida come quella delle porte scorrevoli, altro che un appoggio per sentirsi più sicure.

Siete del partito:
"E mò basta, se guardi più in alto ti accorgi che ho anche una testa"
oppure del partito
"Sono la tua schiava d'amore" ?

E' naturale che l'estremizzazione è voluta per rendere il contraddittorio più interessante ( Rossss su bella su, non è successo niente, repira respira ).

Potete lasciare i commenti sia in forma anonima  - forse alcune ragazze si sentono più libere di esprimersi con l'anonimato e perchè non lasciare aperta questa porta? - oppure firmarvi, l'importante è che vi accapigliat....ehmmm.....che vi confrontate in un sano e costruttivo dibattito ; )

Un bacio dalle vostre
Lilli 







&

Libera









18 commenti:

  1. Che dire ... io in forma anonima non so scrivere.

    Gli eroi alpaha li adoro, ma solo nei libri. A me è piaciuto moltissimo anche Justin , protagonista di "il cuore di una cortigiana" (eroe che odi o ami) e lui, dal mio punto di vista è mooolto Alpha...

    Diverso è il discorso nella vita reale: se il mio unomo fosse così io non solo avrei già divorziato, ma sarei anche vedova...

    RispondiElimina
  2. L'eroe alpha è perfetto nei romanzi, ma nella realtà.....no, no,no, grazie!
    Preferisco l'uomo Zeta: con le sue convinzioni che non devono essere per forza di cose prigioni e per le sue imperfezioni che, a mio avviso, sono proprio quelle che ti fanno innamorare.....
    Morena

    RispondiElimina
  3. Dipende da cosa s'intende uomo Alpha!

    A me piacciono molto quando sono forti, affidabili, che hanno sempre il classico asso nella manica in ogni circostanza. Ci sta anche l'arroganza, è congenita. Ma non deve mai mancare il rispetto. Un uomo Alpha non è quello che stupra e picchia...ma protegge la sua amata...magari anche esagerando a volte, ma sempre per amore. A mio avviso non è un sottovalutare l'intelligenza della donna, ma paura di perdere chi si ama.

    Inoltre, nonostante la loro "prepotenza" alla fine amano essere contrastati dall'eroina forte e orgogliosa...e rispettano sempre tale carattere indomito.

    Insomma...si a me piacerebbe un uomo così anche nella realtà...un uomo che non si fa calpestare...con cui poter discutere e anche litigare senza la paura che si spezzi e scoppi in lacrime. Ma cosa più importante, un uomo che nel momento del bisogno non viene mai a mancare!

    Lilli, Libera...siete tremende! =^_^=

    RispondiElimina
  4. Siete terribili!!!
    Ross ha creato dei mostri!!!
    ihihihihihih!
    Personalmente, nei romanzi l'uomo Alpha mi gasa tanto, mi coinvolge di più soprattutto quando poi diventa mansueto come un agnellino...

    Nella vita reale ahimè non credo potrei conviverci perchè ho un carattere troppo forte per "assoggettarmi" al volere altrui...
    Mi piacciono gli uomini con caratteri forti e ben definiti, questo si, ma se alzano troppo la testa, esce il peggio di me...la mia "vena" siciliana doc!

    RispondiElimina
  5. Mi piace la risolutezza, tipicamente maschile, ma che non deve mai essere nè prepotenza nè prevaricazione.
    Ovviamente se si legge di storie di altri tempi ci sta anche un pò di maschilismo, ma parliamo di romanzi e per giunta di tempi andati ..Quindi ok nei romanzi, ma NON nella realtà, in questo sono d'accordo con Noco e invece mi trovo d'accordo con Morena, quando parla delle "imperfezioni che fanno innamorare!
    Un bacio a tutte
    Lilli

    @Akaaaaaa ciaoooooooo : )

    RispondiElimina
  6. La risolutezza, la pragmaticità, la sicurezza di sè etc sono il lato bello della medaglia, finchè non sconfinano in prepotenza, prevaricazione, arroganza e a volte anche violenza.
    Nei romanzi, come nella vita, mi piace l'uomo sicuro di sè e dal carattere forte (vedi Sir Ross o Julian di Dimmi che mi ami della Hunter), quelli che sanno sempre proteggere la donna amata, che sanno anche discuterci, ma che non si sognerebbero mai di usarle prepotenza. E' qualcosa di più del rispetto altri, è il dare rilievo alla persona amata, dimostrando che i suoi pensieri ed i suoi desideri sono importanti.

    Aka, Ele, Lilli... non posso nominarvi tutte... ma ... CIAOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

    RispondiElimina
  7. Mi trovo assolutamente d'accordo con Lady Akasha.
    Così descrivo i miei eroi nelle mie storie, e così, anche se in modo meno esasperato, s'intende, sono stata così fortunata da incontrarlo nella vita reale.
    Miriam

    RispondiElimina
  8. Io parlo per me ma penso sia così anche per molte altre. Un uomo può essere anche zeta ma per innamorarti di lui devi vederlo ed i tuoi sensi devono percepirlo alpha. Chi può innamorarsi di una mezza s...ahemmm, scusate :P... cartuccia??? Deve per forza vederlo attraverso occhiali rosa.
    Poi, accalappiato 'sto maschione, scopri che il tuo alpha ha parecchie caratteristiche zeta ma ormai lo ami e te lo tieni!!!!
    Nei romanzi mi piacciono alpha ma le eroine devono sapergli tener testa e quante volte se non lo dicono loro gliene ho dette io quattro!
    Susanna

    RispondiElimina
  9. io sono perfettamente d'accordo con Lady Akasha..uomo alpha non significa stupratore, str**** (ehm scusateXDXD)..ma è un uomo che si all'inizio è uno di quelli so-tutto-io-levati-di-mezzo, ma poi, conosciuta la sua amata, diventa docile, dolce, protettivo, romantico e chi più ne ha più ne metta..quindi la mia risposta è: magari trovarlo un uomo alpha..purtoppo sembrano proprio di altri tempi!!uffa

    RispondiElimina
  10. Brava aka, hai fatto proselite!

    Fate qualche esempio ragazze?
    Quali sono questi uomini decisi, forti, leader che poi sanno essere romantici e teneri restando coerenti?

    RispondiElimina
  11. Nella vita reale non sopporto le persone troppo prepotenti, perché non mi trovo bene nel conflitto: non sono brava a litigare! Non sono di quelle capaci di mandarsi a quel paese e poi tornare amiche più di prima... Magari perdono, ma non dimentico! Quindi un uomo stronzo, che impone le sue idee e mi scredita non lo saprei amare.
    Anche nei romanzi, in realtà, gli uomini troppo egocentrici non mi piacciono granché. Ho un vago ricordo di un romanzo in cui lui la trattava malissimo, la violentava (praticamente) ma non la "inseminava" perchè non la considerava degna di portare un suo figlio... e lei debolina e remissiva che subiva tutto come una martire! Per a-m-o-r-e? Di una testa di cavolo del genere??? Ecco, mi arrabbio solo a pensarci! Ma non per la storia, per l'idea che a qualcuna un eroe del genere possa piacere! Mammina!!! Eppure se una scrittrice delinea un personaggi del genere, evidentemente quanto meno a lei piacciono!
    Preferisco gli uomini amici. Non devono essere pappemolli, anzi, ben venga l'uomo forte, deciso, sicuro, ma che sia umano! Che sappia collaborare ed essere amico, alleato dell'eroina. I miei eroi "tipo" sono quelli della Jo Putney, che alla fin fine sono sempre femministi! :-)
    O anche uno del genere Rupert Carsington il Mr. Impossible della Chase. Uomini che sono dei compagni, non degli imperatori assoluti! ;-)

    RispondiElimina
  12. Per me l'uomo alpha sono tutti gli uomini della Kleypas (sìììììì ti adoro Lisaaaaaaaaaa). Anche nella realtà sono attratta dagli uomini così. Che sono forti, che ti proteggono da tutto e tutti e che sappia dominarmi.... x cui...magari esistesse...hihihihihi se mi sente mio marito....


    Preciso che x me l'uomo della Campbell non è il mio uomo alpha....

    RispondiElimina
  13. Ciao Lilli, ciao Libera,
    con me l'uomo alpha ha vita dura: non voglio essere protetta, semmai IO mi proteggo, non voglio prepotenze da parte del mio "lui", anzi, deve fare quello che dico io!
    In poche parole, il gioco lo conduco io e mi piace così.
    Sono una femmina alpha e me ne vanto.
    Troppo sborona? Ma se è l'atteggiamento tipico degli uomini alpha! Rivendico il diritto di comportarmi come loro. Ammetto che questo atteggiamento è fonte di battibecchi col marito, ma anche lui è tendenzialmente un alpha....
    Riuscite a immaginare le scintille?
    Ciao
    Lucilla

    RispondiElimina
  14. Ragazze... vi lascio sole 3 giorni e mi trovo con un super post così???
    Bene, io sono pro-Alpha, ovviamente...
    L'uomo ha da essere sicuro di sè, protettivo, magari un po' geloso, insomma il mio ideale di uomo è sicuramente uno dei protagonisti dei romanzi della quick, segliete voi!
    Forti, misteriosi, sicuri, innamorati...
    E nella vita? Beh, smussiamo un attimo gli angoli dell'alpha ;)
    Baci
    Lety

    RispondiElimina
  15. Ma dove li trovate sti uomini Alfa nella vita di ogni giorno ?
    Io sono circondata da "uomini normali" con i soliti e vecchi problemi ,forse sono troppo cinica ma di eroi Alfa in giro mi sembra che ce ne siano pochi.
    Comunque in un romanzo sono certamente quelli che preferisco tranne Ross non mi ricordo il cognome del libro della Kleypas !

    RispondiElimina
  16. In teoria sono una donna "maschilista": mi piacciono i maschioni forti, decisi, autorevoli, sicuri di se stessi, che prendono l'iniziativa. Nella realtà ho un marito paziente (io sono insofferente, testarda, prepotente) che fa quasi sempre il primo passo in tutti i campi, dolce (è il mio orso, come i morbidi pelouche, ancora innamorato di me dopo 15 anni. Isa

    RispondiElimina
  17. Bel post complimenti Lilli.
    Sarò breve sono d'accordo con Noco, l'uomo alpha lo amo nei libri nella vita dipende...
    Ciao Daniela C

    RispondiElimina
  18. Dunque sono sicuramente a favore dell'uomo alpha nei romanzi, che ci volete fare mi sciolgo davanti a eroi di questo tipo che adoro. Ma attenzione non devono essere troppo arroganti, prepotenti, prevaricatori e violenti, mi piace più il tipo tutto d'un pezzo ma che quando trova l'amore della sua vita sa in parte smussare, anche se a fatica, questi lati del suo carattere. E diciamocelo le eroine che accalappiano un uomo alpha non sono completamente soggiogate e deboli, ma sono loro che innescano con la forza dell'amore il cambiamento del loro eroe. Almeno io la vedo così. Come uomini alpha io segnalo tutti i Cynster della Laurens.
    Nella vita reale invece credo non sopporterei molto un uomo alpha, ho un carattere deciso che presto o tardi viene fuori e tende a fare il bastian contrario se qualcuno mi comanda a bacchetta. Però un uomo deciso, sicuro, protettivo ma umano lo sceglierei senz'altro.
    Ciao a tutte Manuela

    RispondiElimina

Non dimenticate di firmare i vs commenti e di spuntare il pallino ANONIMO se non avete un account google.
I vostri commenti non sono moderati,ma nel caso fossero ritenuti offensivi, potrebbero essere cancellati anche dopo la pubblicazione. Confidiamo nella vostra educazione :)

Grazie, la vostra opinione e' preziosa!